Autore Topic: Licenza stagionale richiesta pre apertura  (Letto 7887 volte)

0 Utenti e 4 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Megliopoi..

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 4
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Licenza stagionale richiesta pre apertura
« Risposta #4 il: 25 Febbraio 2022, 12:52:46 »
Buongiorno,
 ho un'autorizzazione stagionale per 180 giorni vecchia di trent'anni, vorrei chiedervi se c'? qualche "nuova" norma  sull'obbligo di fare qualche comunicazione ( scia o in carta semplice) all'apertura e chiusura di ogni anno considerando che nulla ? cambiato dall'ora.

Grazie

Saluti 

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 22.882
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Licenza stagionale richiesta pre apertura
« Risposta #3 il: 14 Marzo 2013, 21:07:37 »
Dr. Chiarelli buongiorno,
nel mio Comune sono attive due licenze stagionali  per altrettanti esercizi della somministrazione (ex Bar – Ristorante) rilasciate oltre 20 anni fa, rispettivamente con periodi 01.04 – 30.09 e 15.04 – 15.10 di ogni anno.
Dunque, come sappiamo, quest’anno la Pasqua cade nell’ultima Domenica di Marzo, ma è possibile che viene sempre di domenica!!!!!!!!!, ed un esercente, indovini quale, mi ha chiesto se poteva anticipare l’apertura di almeno due o tre giorni, possibilmente dalla sera del venerdì santo 29.03.2013; la richiesta è stata fatta verbalmente, è il caso di farla fare anche per iscritto?
La domanda è se la cosa sia possibile, se si, eventualmente con quale atto, ordinanza sindaco o Responsabile settore, disposizione Dirigenziale o sempre del Responsabile, o cosa? E se deve essere emanato tale atto, ci dobbiamo “agganciare” a qualche normativa oppure utilizzare una formula generica.
Con la presente invito anche gli altri colleghi che leggono questo messaggio se hanno avuto casi simili e come li hanno risolti, chiederei gentilmente ed eventualmente di pubblicare un fac simile dell’atto.
Un grazie a tutti ed in particolare a lei.

Gianni

Con la liberalizzazione non si pone piĂą un problema di licenza stagionale.
L'interessato può aprire quando vuole:
1) a meno che non abbia una concessione demaniale (e quindi occorre deroga)
2) non voglia fruire di sconti (es. TARES) per cui farĂ  come dice Mirta
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli - simone.chiarelli@gmail.com - tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://formazione.omniavis.com/bundles/book          https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline Mirta

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 544
    • Mostra profilo
    • Comune di San Vincenzo
    • E-mail
Re:Licenza stagionale richiesta pre apertura
« Risposta #2 il: 14 Marzo 2013, 13:23:08 »
Solitamente noi rispondiamo che, ai sensi dell'art. 44 LR 28/2005 l'attività stagionale può essere esercitata da un minimo di sessanta ad un massimo di centottanta giorni, per cui se uno apre il 30/03 chiuderà il 25/09, se uno apre il 06/04 chiuderà il 02/10, se uno apre il 01/05 chiuderà il 27/10 ecc. ecc. ecc., non sta a noi indicare le date.
Comunque (nel pieno possesso delle nostre facoltĂ  e consapevoli di forzare non poco la LR), ogni anno a settembre facciamo un'ordinanza per prorogare l'apertura a tutto il mese di ottobre delle attivitĂ  stagionali e quest'anno, dato che la Pasqua è così presto, abbiamo fatto un'ordinanza per anticipare le aperture  ;D  ;D  ;D
Allego gli atti.
Mirta Macchi
Ufficio Personale
Comune di San Vincenzo (LI)
m.macchi@comune.sanvincenzo.li.it
tel. n° 0565707217

Offline comcivi

  • Esperto
  • ***
  • Post: 86
    • Mostra profilo
    • E-mail
Licenza stagionale richiesta pre apertura
« Risposta #1 il: 14 Marzo 2013, 12:44:56 »
Dr. Chiarelli buongiorno,
nel mio Comune sono attive due licenze stagionali  per altrettanti esercizi della somministrazione (ex Bar – Ristorante) rilasciate oltre 20 anni fa, rispettivamente con periodi 01.04 – 30.09 e 15.04 – 15.10 di ogni anno.
Dunque, come sappiamo, quest’anno la Pasqua cade nell’ultima Domenica di Marzo, ma è possibile che viene sempre di domenica!!!!!!!!!, ed un esercente, indovini quale, mi ha chiesto se poteva anticipare l’apertura di almeno due o tre giorni, possibilmente dalla sera del venerdì santo 29.03.2013; la richiesta è stata fatta verbalmente, è il caso di farla fare anche per iscritto?
La domanda è se la cosa sia possibile, se si, eventualmente con quale atto, ordinanza sindaco o Responsabile settore, disposizione Dirigenziale o sempre del Responsabile, o cosa? E se deve essere emanato tale atto, ci dobbiamo “agganciare” a qualche normativa oppure utilizzare una formula generica.
Con la presente invito anche gli altri colleghi che leggono questo messaggio se hanno avuto casi simili e come li hanno risolti, chiederei gentilmente ed eventualmente di pubblicare un fac simile dell’atto.
Un grazie a tutti ed in particolare a lei.

Gianni