Autore Topic: Toponomastica Consiglio  (Letto 84 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline andrea.bufarale

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 206
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Toponomastica Consiglio
« Risposta #2 il: 26 Gennaio 2021, 17:05:44 »
L'esame è assolutamente corretto e ritengo che le soluzioni prospettate siano corrette
******************
Dott. Andrea Bufarale - esperto OV
******************

https://formazione.omniavis.com/
formazione@omniavis.com


Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline raffaele.miranda

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 1
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Toponomastica Consiglio
« Risposta #1 il: 24 Gennaio 2021, 10:49:12 »
Salve a tutti

scrivo per un consiglio su una problematica che sto affrontando al Comune dove lavoro.
Mi occupo, tra l'altro, da qualche anno dei servizi demografici dell'Ente.
Premetto che nel 2016 furono deliberate, al fine di effettuare la normalizzazione dei toponimi, alcuni cambiamenti di odonimi di strade cittadine.
Tale delibera fu fatta in virtù di alcune indicazioni ISTAT per via  del progetto ANNSCU.
Il caso particolare che si è presentato è questo.
Una strada principale del Comune, specificamente, Via Nappi, presenta diverse traverse che secondo lo stradario comunale 2008 hanno le seguenti denominazioni:
Traversa dei Melograni di Via Nappi
Traversa dei Ciclamini di Via  Nappi

eccc
A seguito della normalizzazione le due traverse di Via Nappi hanno, oggi, la seguente denominazione:
Traversa dei Melograni
Traversa dei Ciclamini

Di tale normalizzazione i colleghi, nel 2016, ne hanno preso atto nel Sister(confluito nell'Agenzia delle Entrate) ma non nella banca dati anagrafica.
Le domande che mi sono posto sono essenzialmente tre:


1) c'è bisogno, anche in questo caso, dell'autorizzazione della Prefetto ? In realtà, a mio avviso, non è cambiata la denominazione ma solo "diciamo" una specifica della stessa. Ovviamente la D.G. se non fatto verra' inviata per opportuna conoscenza in Prefettura.


2) tutti i residenti in queste traverse hanno  le targhette fuori le abitazioni dove è stampato sia il numero civico che la denominazione completa della traversa( ad es.Traversa dei Melograni di Via Nappi) . A tal riguardo c'è un'informativa ISTAT 2014 dove, in sintesi, c'è scritto che in caso di normalizzazione non c'è questa necessità ed i cittadini non devono cambiare la C.I. se non richiesta da quest'ultimi. Ad avviso vostro cosa va fatto in tal senso? La mia preoccupazione è per il recapito della posta.

3) il caso di specie puo' essere vista come un'operazione di normalizzazione dei toponimi??