Autore Topic: Rapporti fra delitto di furto e delitto di truffa  (Letto 48 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Chiara Teodori

  • Moderator
  • Membro Junior
  • *****
  • Post: 58
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Rapporti fra delitto di furto e delitto di truffa
« Risposta #1 il: 23 Febbraio 2021, 09:28:57 »
La Corte di Cassazione, Sez. V pen., con sentenza n. 36864 del 23 ottobre 2020 , in ordine ai rapporti fra delitto di furto e delitto di truffa ha affermato il seguente principio di diritto: "In tema di reati contro il patrimonio, per qualificare il carattere dell’offesa e stabilire se essa integri gli estremi del furto o quelli della truffa, deve aversi riguardo alla fase risolutiva del processo causale: si configura un’ipotesi di furto, e non di truffa, qualora il reo abbia compiuto attività preparatorie finalizzate ad operare il trasferimento a sé del bene col ricorso a mezzi fraudolenti nei confronti della vittima, ma tra l’atto dispositivo di questa ed il risultato dell’impossessamento si inserisca l’azione del predetto con carattere di usurpazione unilaterale“

https://www.diritto.it/cosa-occorro-per-verificare-se-sia-configurabile-il-delitto-di-furto-ovvero-quello-di-truffa/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook
« Ultima modifica: 23 Febbraio 2021, 09:31:06 da Chiara Teodori »
******************
Dott.ssa Chiara Teodori - esperta OV
******************

https://formazione.omniavis.com/
info@omniavis.it


Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0