Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - AL FRED

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 12
31
Buongiorno, tempo fa si parlava di permettere la circolazione delle biciclette contromano nei sensi unici. La norma e' passata?  Grazie.

A Vostro avviso e' pericoloso?

Grazie

32
Numerosi tecnici sentiti riferiscono che la semplice predisposizione di impianti è ammessa e che l'illecito si verifica solamente quando si posano i sanitari.
Tant'è che in caso di vendita di un appartamento dove è stato realizzato un bagno abusivo in ,mansarda o taverna, basta togliere i sanitari prima della vendita.

E' corretto?

Grazie.

33
Polizia locale / Segnaletica ZTL
« il: 06 Marzo 2019, 09:16:02 »
Buongiorno,
la segnaletica indicante VARCO ATTIBO e VARCO NON ATTIVI è stata ritenuta ingannevole e lo stesso Ministero dei Trasporti ha disposto la sostituzione con ZTL ATTIVA e ZTL NON ATTIVA.

Il Ministero ha però ritenute NON legittime le frecce verdi o le X rosse che rendevano la segnaletica più chiara:

http://www.lagazzettadeglientilocali.it/zone-a-traffico-limitato-spazio-solo-a-semafori-doc.html

Dall'articolo sembra si tratti soltanto di un suggerimento... OPPURE è vincolante?

Mi dicevano che le direttive del MIT sono vincolanti, mentre le circolari possono essere disattese... motivando; è corretto?

Sapete di che atto si tratta?

Ringrazio e porgo cordiali saluti.

34
Polizia locale / Re:SANZIONE SU SEGNALAZIONE. POSSIBILE?
« il: 01 Marzo 2019, 14:57:19 »
O potete convocarlo e sentirlo a sommarie informazioni...

Se conferma... sanzionate.

Sicuramente negherĂ ... ma saprĂ  di essere curato a vista e probabilmente non lo farĂ  piĂą...

35
Polizia locale / Smarrimento CI
« il: 01 Marzo 2019, 14:55:31 »
E' obbligo denunciare lo smarrimento della carta di identitĂ  entro 48 ore.
Ma se un cittadino non lo facesse... a quali sanzioni va incontro?

Grazie

36
Prima di rigettare l’istanza incompleta avanzata dal cittadino, la pubblica amministrazione deve invitarlo a integrare la documentazione

https://www.laleggepertutti.it/46771_pratica-rigettata-lamministrazione-deve-invitare-il-cittadino-a-integrare-la-documentazione

37
Il nome dell'istituto NON è corretto... si tratta di una convenzione ai sensi dell'articolo 14 del CCNL del 22.1.2004 ... NON di un comando a tempo parziale...

https://www.aranagenzia.it/orientamenti-applicativi/comparti/regioni-ed-autonomie-locali/discipline-particolari/6970-personale-utilizzato-a-tempo-parziale.html

38
L’articolo 53 comma 23 della legge 23 dicembre 2000, n. 388 permette agli Enti Locali con popolazione inferiore a cinquemila abitanti,  al fine di operare un contenimento della spesa, di adottare disposizioni regolamentari organizzative attribuendo ai componenti dell'organo esecutivo la responsabilitĂ  degli uffici e dei servizi ed il potere di adottare atti anche di natura tecnica gestionale. Il contenimento della spesa deve essere documentato ogni anno, con apposita deliberazione, in sede di approvazione del bilancio.

In tal caso il politico (Sindaco o Assessore)a cui è attribuita la responsabilità di un servizio avrà la stessa responsabilità di un titolare di posizioni organizzativa?

Ho sentito un politico locale dire "il Sindaco è responsabile solo di facciata... in pratica le responsabilità saranno attribuite ai dipendenti assegnati quell'Ufficio". Concordate? Io NO.
Nessuno obbliga Sindaco o Assessore a farsi  attribuire la responsabilitĂ  di un servizio; se lui acconsente a farlo... DEVE assumersi tutti gli oneri... e vigilare sull'operato dei dipendenti; concordate? Grazie

39
Pubblico impiego / IndennitĂ  di servizio esterno
« il: 20 Febbraio 2019, 22:45:19 »
Buongiorno,
se l'Amministrazione tarda ad approvare il contratto decentrato… gli operatori di Polizia Locale possono comunque richiedere gli arretrati a partire dal 1 gennaio 2019?

Grazie


40
Buongiorno,
possibile procedere all’affidamento DIRETTO di un incarico legale se di importo molto contenuto?

Ero convinto di SI se l’importo è basso… ma leggo qui sotto che sembrerebbe NON sia possibile nemmeno per gli incarichi di basso importo; concordate? Grazie


---

Affidamento diretto impossibile anche per gli incarichi di basso importo

La sentenza della Corte dei conti Piemonte n. 98/2015

http://www.quotidianoentilocali.ilsole24ore.com/art/personale/2015-06-15/no-regolamento-che-consente-affidamento-diretto-incarichi-esiguo-importo-155910.php?uuid=AB4qqjh



Non è legittimo il conferimento di incarichi esterni senza una procedura comparativa ancorché al di sotto di una predeterminata soglia monetaria, per cui il regolamento che preveda tale opzione deve essere disapplicato, fermo restando il dovere per l'ente di rimuovere la clausola contra legem. Si esprime in questi termini la Corte dei conti, sezione di controllo per il Piemonte, con la delibera 8 giugno 2015 n. 98/2015, che, nell'esercizio delle funzioni di controllo successivo degli atti previsto dall'articolo 1, ...

Il Comune deve effettuare una selezione pubblica per il conferimento di un incarico di patrocinio e consulenza legale. TAR Campania, Sezione II, Sentenza n. 4855 del 22/05/2008

http://www.litis.it/2008/06/17/il-comune-deve-effettuare-una-selezione-pubblica-per-il-conferimento-di-un-incarico-di-patrocinio-e-consulenza-legale-tar-campania-sezione-ii-sentenza-n-4855-del-22052008/


Danno erariale per conferimento incarico esterno in assenza dei presupposti legittimanti

La Corte dei Conti, sezione giurisdizionale Veneto, con la sentenza 26 depositata in data 21 gennaio 2014, condanna il Direttore generale, il dirigente dell’area amministrativa e quello della struttura competente per aver affidato un incarico a soggetto esterno (art. 7, comma 6, d.lgs. 165/2001) in violazione dei noti presupposti legittimanti prescritti, prima, dalla normativa e, poi, dettagliati dalla giurisprudenza contabile.

In particolare sono stati violati i seguenti principi base:

– preventiva verifica dell’effettiva assenza all’interno dell’ente delle professionalità adeguate ed in grado di far fronte alle esigenze, mediante una reale ricognizione; a tal fine è del tutto insufficiente una generica affermazione di insufficienza dell’organico; al riguardo la Corte precisa che l’atto di affidamento “avrebbe dovuto precisare le effettive motivazioni del ricorso a risorse esterne, indicare l’alta ed eccezionale professionalità richiesta nel caso di specie, evidenziare i reali carichi di lavoro del personale interno con professionalità analoghe a quelle richieste e dare contezza della effettuata completa ricognizione delle professionalità esistenti all’interno dell’amministrazione e dei percorsi di formazione e riqualificazione sviluppati, verificando la possibilità o la convenienza di aggiornare il personale non utilizzato (cfr. in termini: Delib. Sez. Contr. Toscana cit.)”;

– necessità di una procedura pubblica comparativa (il conferimento era stato operato in maniera diretta);

– soggetto incaricato privo del diploma di laurea;

– erogazione dell’intero importo del compenso nonostante le prestazioni rese fossero state quantitativamente e qualitativamente insufficiente.

Riguardo all’elemento soggettivo (colpa grave), si conferma che i comportamenti adottati costituiscono palesi violazioni dei doveri di servizio, in relazione a principi e norme dell’agire amministrativo chiari ed inequivocabili, che non è possibile ignorare.

Il pregiudizio economico per l’ente è, nella fattispecie, pari all’intero ammontare del compenso pagato all’incaricato.

http://www.gianlucabertagna.it/2014/02/04/ancora-sullillegittimita-di-incarichi-esterni/


Quando ha natura di collaborazione autonoma (lavoro autonomo o professionale), l’affidamento diretto dell’incarico, seppur al di sotto di importi individuati nei regolamenti degli enti locali(5) in base ai limiti fissati dal Dlgs n. 163/06 per le acquisizioni in economia, è considerato illegittimo dalla Corte dei conti perché trattasi di “materia (…) del tutto estranea a quella degli appalti di lavori, di beni o servizi [e] pertanto non può farsi ricorso neppure per analogia a detti criteri”(6).

            Anche l’incarico professionale (che appartiene al novero dei contratti di lavoro autonomo), per il quale era tradizionalmente consentito l’affidamento diretto (intuitu personae), ora sarebbe comunque soggetto a “procedure comparative”(7) disciplinate da regolamenti in materia di “incarichi individuali”(8).

            Come si nota, sulla regolamentazione (del conferimento) degli incarichi individuali si intersecano norme contenute principalmente nel Dlgs n. 165/01 (ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche), nel Dlgs n. 163/06 (codice dei contratti pubblici) e nella L. 244/07 (legge finanziaria 2008)(9).


http://www.dirittodeiservizipubblici.it/articoli/nota.asp?sezione=dettnota&id=24

Con la successiva deliberazione n. 530 del 1° luglio 2009 (depositata il 27 luglio  2009) la Sezione controllo per la Lombardia esprime il principio secondo cui l’affidamento diretto dell’incarico individuale non sia consentito dalla (relativamente) modesta entitĂ  del corrispettivo: “il conferimento dell’incarico [… deve] essere comunque preceduto da procedure selettive di natura concorsuale ed adeguatamente pubblicizzata, senza distinzione tra soglie d’importo dell’affidamento”.



41
Mobilità – Possibile limitarla a C1 o C2 o C3?

Un ragioniere categoria C1 va in mobilitĂ  (in uscita) in altro Ente.
Si è bandita una mobilità per sostituirlo.
Se vincesse una categoria C4 o superiore non ci sarebbero abbastanza soldi per compensare la maggiore spesa.

Possibile inserire nel bando che possono partecipare solamente i dipendenti di categoria C con livello economico non superiore al C3?

Grazie

42
Come si finanzia la progres. ec. di dipendente venuto in mobilitĂ  giĂ  come C3?


Un geometra categoria C1 va in mobilitĂ  (in uscita) in altro Ente.
Si è bandita una mobilità per sostituirlo ed ha vinto un geometra C3.

La differenza tra il costo di personale C3 e C1 della persona che verrà “assunta” con mobilità in entrata viene finanziata con il fondo o con il bilancio?

Alcuni sostengono che si finanzia SEMPRE con il fondo la progressione.
Altri invece sostengono che si finanzia con il bilancio se la progressione è stata ottenuta in altro Ente, PRIMA che diventi dipendnete del nostro Ente.

Cosa ne pensate?

Grazie

43
Buongiorno,
qui:

https://www.segretaricomunalivighenzi.it/11-02-2019-posizioni-organizzative-fuori-dal-limite

si legge che 

è possibile incrementare le indennità di P.O. se il maggior costo verrà detratto dal budget delle capacità assunzionali.

Chiedo:

1)   Se l’Ente dovesse decidere di NON sostituire una mobilitĂ  in uscita di un geometra C1, può aumentare le indennitĂ  di P.O. oppure NO in quanto la mobilitĂ  in uscita non crea facoltĂ  assuzionale?
2)   Un pensionamento di un operaio categoria B3 a 36 ore nel 2015 non è ancora stato sostituito e la mobilitĂ  è andata a vuoto. Possibile sostituirlo per concorso soltanto per 27 ore considerato che il turnover sulle cessazione avvenute nel 2015 è del 75 %; assumendolo per concorso a 27 ore si ha un risparmio di personale; possibile utilizzare questo risparmio per aumentare le indennitĂ  di P.O. oppure NO in quanto la capacitĂ  assunzionale è pari al 75% del dipendente cessato e la si utilizza tutta?

3)   Un vigile C2 a 36 ore va in mobilitĂ  in uscita; possibile aumentare le indennitĂ  di P.O. se lo sostituisce con un agente C part time a 18 ore? E’ vero che le mobilitĂ  in uscita non sono cessazioni ma limitatamente all’anno 2019 è possibile sostituire le mobilitĂ  in uscita dei vigili con assunzioni (nel limite della spesa sostenuta nel 2016 per i vigili):

https://www.segretaricomunalivighenzi.it/20-12-2018-ai-comuni-virtuosi-il-via-libera-per-assumere-vigili-urbani

Grazie

44
Polizia locale / ASO ed utilizzo della forza
« il: 13 Giugno 2018, 23:26:14 »
E' vero che negli ASO non e' possibile fare uso della forza?
Ma che e' possibile soltanto per i TSO?

Grazie

45
Polizia locale / asporto e piatti in ceramica
« il: 13 Giugno 2018, 23:24:36 »
Buongiorno,
leggevo che le pizzerie da asporto possono far utilizzare ai clienti che mangiano la pizza li'... stoviglie inceramica e posate metalliche anziche' Usa e getta.

E' corretto?

Grazie

46
Buongiorno,
leggo:

http://www.segretaricomunalivighenzi.it/04-06-2018-per-lo-scorrimento-delle-graduatorie-permane-il-limite-che-i-posti-da-coprire-non-siano-di-nuova-istituzione-o-trasformazione

la piĂą recente normativa, per ragioni di economicitĂ , obbliga ad avvalersi di graduatorie di altre amministrazioni prima di indire dei concorsi...

Visto che esistono sicuramente graduatorie valide... cosa rischi chi bandisce un nuovo concorso senza prima chiedere di attingere da quelle?

Grazie

47
Interessante questo link segnalato:

www.visureitalia.com/smartfocus/rintracciare-il-conto-corrente-di-un-defunto/

in particolare dove precisa

Il problema si presenta quando non si è a conoscenza se il defunto fosse o meno intestatario di conti correnti e in caso positivo in quale banca e con quale numero di conto.
La soluzione? L’indagine bancaria persona. Questo servizio fornisce la denominazione degli istituti di credito nei quali la persona fisica risulta censita e i rapporti di conto corrente bancario o postale con la giacenza aggiornata alla data della ricerca. Si precisa che i conti correnti bancari online non sono verificabili.

---

Tuttavia restano escluse forme di risparmio come compagnie assicrative e sembra limitata ai conti correnti ma non a tutoli, buoni postali, fondi azionari...

48
L'erede non potrebbe fare richiesta di accesso agli atti sulla situazione patrimoniale all'Agenzia delle Entrate?

Nei loro archivi dovrebbe esserci tutto... conti correnti, titoli, etc..., salvo ovviamente quanto portato all'estero o nascosto sotto il materasso.

Concordate?

49
Pubblico impiego / Progetti Polizia Locale finanziati con 208
« il: 02 Marzo 2018, 12:46:31 »
Lo scorso anno la polizia locale ha elevato parecchie sanzioni.
Anche quest'anno si prevede un grande introito grazie all'installazione di uno strumento che fa sanzioni a chi transita con semaforo rosso.

Possibile utilizzare parte di quelle risorse per finanziare un progetto di sicurezza?

http://www.self-entilocali.it/2016/07/08/i-proventi-delle-sanzioni-al-cds-possono-finanziare-progetti-incentivanti/

Oppure NO perché comunque non è possibile superare il fondo stanziato l'anno precedente e quindi per finanziare il progetto della polizia locale si dovrebbe ridurre il salario accessorio ad altri dipendenti?

Un collega sostiene che i proventi del 208 transitano nel fondo ... ma permettono di aumentarlo... è corretto???

Grazie

Leggendo qui:

http://www.self-entilocali.it/2016/07/08/i-proventi-delle-sanzioni-al-cds-possono-finanziare-progetti-incentivanti/

sembrerebbe si possa aumentare...

La corte dei conti ha chiarito che non è corretto inserire nel fondo incentivante direttamente tali risorse, in quanto il fondo è finanziato esclusivamente dalle disposizioni previste nei cccnl. e tra queste non è menzionato l’art. 208 del d.lgs. 285/1992. Inoltre, tali risorse hanno di per sé carattere straordinario e come tali non potrebbero essere utilizzate per finanziare spese ripetitive e continuative, a garanzia dell’equilibrio finanziario dell’ente.

I magistrati contabili hanno però ricordato che il finanziamento del trattamento accessorio con le risorse derivanti dal codice della strada può avvenire ai sensi dell’art. 15, comma 5, del c.c.n.l. 1 aprile 1999.

Tale disposizione contrattuale permette agli enti locali di aumentare il fondo incentivante in caso di attivazione di nuovi servizi o di incremento di quelli esistenti.




50
Cosa rischia una posizione organizzativa che non rispetta le direttive del Sindaco?

Ad esempio chiede al responsabile PL di mandare gli agenti appiedati un'ora al giorno ma il responsabile ignora la direttiva?

Sanzione disciplinare?
Oppure NO... ma soltanto revoca della p.o. se reitera la non osservanza della direttiva?

Grazie

51
Pubblico impiego / Dipendenti a scavalco 557 e timbratura
« il: 21 Febbraio 2018, 14:10:48 »
Dipendenti a scavalco 557 e timbratura - Possibile farli firmare anziché timbrare per non dare loro le chiavi del Municipio ma solamente dell'Ufficio dei vigili dove manca la timbratrice? Grazie

52
Buongiorno,
un conoscente (A) mi accennava che un collega non abilitato al programma protocollo (B) gli avrebbe chiesto di permettergli di entrare con le sue credenziali per protocollare un atto in uscita. Il collega (A), che quel giorno era in ferie, ha rifiutato.

Cosa rischia chi dĂ  le proprie credenziali ad altro collega?

Mettiamo che poi il collega (B) avesse per errore ARCHIVIATO atti assegnati al protocollo informatico ad A e questi non avesse lavorato la pratica... creando magari danni erariali...

Tanto penso ci vogliano pochissimi minuti per assegnare un'utenza a B, giusto?

L'Ufficio addetto fa problemi poiché B dipende da un altro Comune (BETA) mentre il programma è del Comune ALFA. Ma, considerato che i Comuni ALFA e BETA gestiscono in forma associata (convenzione) il servizio non dovrebbero esserci problemi ad abilitare anche dipendenti del Comune BETA... tanto più che il Comune capoconvenzione è proprio BETA... condividete? Grazie

53
Polizia locale / Re:Passo carrabile
« il: 14 Febbraio 2018, 09:57:58 »
http://www.comune.cento.fe.it/binary/comune_cento/servizioURP/Regolamento%20dei%20passi%20carrabili-%20modulo.1124190661.pdf

La durata non può comunque eccedere i 29 anni, salvo rinnovo (articolo 27 5° comma, C.d.S.)

54
Polizia locale / Cartello non autorizzato
« il: 01 Febbraio 2018, 10:44:39 »
Buongiorno,
fuori da una pizzeria da asporto, il titolare ha posizionato un pannello pubblicitario come quello raffigurato qui:

https://www.constellationco.com/blog/blog/2013/08/sandwich-board

nei pressi della banchina per rendere piĂą visibile la sua attivitĂ .

Quale sanzione applicare non essendo autorizzato?
Articolo 23CdS per pubblicitĂ  abusiva?
Occupazione non autorizzata di suolo pubblico?
Entrambe?

Grazie

55
Polizia locale / Comodato registrato autovettura
« il: 22 Gennaio 2018, 14:53:29 »
Buongiorno,
preavviso per divieto di sosta.

Dalla visura della MTCT risulta un comodato ma non il nominativo del comodatario; come risalire ad esso?

L'articolo 196 non parla di COMODATARIO tra gli obbligati in solido:

https://www.ricercagiuridica.com/codici/vis.php?num=13175

la sanzione va elevata al proprietario o al comodatario?

Grazie!

56
Polizia locale / Notifica atti polizia giudiziaria e messo
« il: 18 Gennaio 2018, 11:50:57 »
Buongiorno,
dalla Procura arriva una richiesta di notifica di notifica di un decreto citazione testimoni.
L'unico agente di polziia locale è in ferie.

Può provvedere il messo comunale?
O gli atti di polizia giudiziaria devono essere notificati necessariamente da un agente di polizia giudiziaria?

Grazie

57
Polizia locale / Ricorso contro cartella esattoriale
« il: 12 Gennaio 2018, 14:10:34 »
Buongiorno,
un avvocato notifica al Comune un ricorso contro cartella esattoriale emesso da Ente delegato dal Comune per la riscossione coattiva (ruolo sanzioni codice strada).

In alto al documento c'è scritto:

Avvocato ....

GIUDICE DI PACE DI...
ATTO DI CITAZIONE EX ARTICOLO 32 D. LGS 150/2011 IN OPPOSIZIONE A INGIUNZIONE DI PAGAMENTO AI SENSI DEL  R. D. n. 639/1910



Nello stesso l'avvocato

cita il Comune di ... a comparire davanti al Giudice di Pace in data...

Perché non si è ricevuto un documento da parte dell'Ufficio del Gudice di Pace come nei normali ricorsi?

Grazie.

58
Polizia locale / Verbale messo a ruolo e rateizzazione
« il: 12 Gennaio 2018, 14:03:42 »
Buongiorno,
in caso di rateizzazione di verbali al CdS non ancora a ruolo, la normativa è chiara e regolamentata dall'articolo 202 bis CdS:

La sanzione deve essere di importo superiore a 200 euro

Il richiedente deve avere un reddito imponibile non superiore a euro 10.628,16. Ai fini di cui al presente comma, se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante, e i limiti di reddito di cui al periodo precedente sono elevati di euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

E in caso invece sia giĂ  stata inviata la cartella di pagamento dall'Ente incaricato dal Comune alla riscossione?
Valgono sempre queste regole?

Deve disporla il Comune o l'Ente delegato alla riscossione?


Grazie.




Art. 202-bis.
 Rateazione delle sanzioni pecuniarie (1)

1. I soggetti tenuti al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria per una o piĂą violazioni accertate contestualmente con uno stesso verbale, di importo superiore a 200 euro, che versino in condizioni economiche disagiate, possono richiedere la ripartizione del pagamento in rate mensili.

2. Puo' avvalersi della facoltà di cui al comma 1 chi è titolare di un reddito imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a euro 10.628,16. Ai fini di cui al presente comma, se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante, e i limiti di reddito di cui al periodo precedente sono elevati di euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

3. La richiesta di cui al comma 1 è presentata al prefetto, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali e agenti di cui al primo periodo del comma 1 dell'articolo 208. E' presentata al presidente della giunta regionale, al presidente della giunta provinciale o al sindaco, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali e agenti, rispettivamente, delle regioni, delle province o dei comuni.

4. Sulla base delle condizioni economiche del richiedente e dell'entità della somma da pagare, l'autorità di cui al comma 3 dispone la ripartizione del pagamento fino ad un massimo di dodici rate se l'importo dovuto non supera euro 2.000, fino ad un massimo di ventiquattro rate se l'importo dovuto non supera euro 5.000, fino ad un massimo di sessanta rate se l'importo dovuto supera euro 5.000. L'importo di ciascuna rata non può essere inferiore a euro 100. Sulle somme il cui pagamento e' stato rateizzato si applicano gli interessi al tasso previsto dall'articolo 21, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, e successive modificazioni.

5. L'istanza di cui al comma 1 deve essere presentata entro trenta giorni dalla data di contestazione o di notificazione della violazione. La presentazione dell'istanza implica la rinuncia ad avvalersi della facoltà di ricorso al prefetto di cui all'articolo 203 e di ricorso al giudice di pace di cui all'articolo 204-bis. L'istanza è comunicata dall'autorità ricevente all'ufficio o comando da cui dipende l'organo accertatore. Entro novanta giorni dalla presentazione dell'istanza l'autorità di cui al comma 3 del presente articolo adotta il provvedimento di accoglimento o di rigetto. Decorso il termine di cui al periodo precedente, l'istanza si intende respinta.

6. La notificazione all'interessato dell'accoglimento dell'istanza, con la determinazione delle modalità e dei tempi della rateazione, ovvero del provvedimento di rigetto è effettuata con le modalità di cui all'articolo 201. Con le modalità di cui al periodo precedente è notificata la comunicazione della decorrenza del termine di cui al quarto periodo del comma 5 del presente articolo e degli effetti che ne derivano ai sensi del medesimo comma. L'accoglimento dell'istanza, il rigetto o la decorrenza del termine di cui al citato quarto periodo del comma 5 sono comunicati al comando o ufficio da cui dipende l'organo accertatore.

7. In caso di accoglimento dell'istanza, il comando o ufficio da cui dipende l'organo accertatore provvede alla verifica del pagamento di ciascuna rata. In caso di mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate, il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione. Si applicano le disposizioni del comma 3 dell'articolo 203.

8. In caso di rigetto dell'istanza, il pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria deve avvenire entro trenta giorni dalla notificazione del relativo provvedimento ovvero dalla notificazione di cui al secondo periodo del comma 6.

9. Con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con i Ministri dell'economia e delle finanze, del lavoro e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, sono disciplinate le modalita' di attuazione del presente articolo.

10. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con i Ministri dell'interno, del lavoro e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, sono aggiornati ogni due anni gli importi di cui ai commi 1, 2 e 4 in misura pari all'intera variazione, accertata dall'ISTAT, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti. Il decreto di cui al presente comma è adottato entro il 1° dicembre di ogni biennio e gli importi aggiornati si applicano dal 1° gennaio dell'anno successivo.


(1) Articolo inserito dalla L. 29 luglio 2010, n. 120.




59
No.

http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/23-11-2017/circolare-del-ministro-la-semplificazione-e-la-pubblica

1.       L’articolo 20, comma 1, consente l’assunzione a tempo indeterminato del personale non dirigenziale, con contratto di lavoro a tempo determinato, che possegga tutti i seguenti requisiti:

a) risulti in servizio, anche per un solo giorno, successivamente alla data del 28 agosto 2015 2, con contratto di lavoro a tempo determinato presso l'amministrazione che deve procedere all'assunzione: all’atto dell’avvio delle procedure di assunzione a tempo indeterminato il soggetto potrebbe non essere più in servizio; rileva, tuttavia, la previsione del comma 12 dell’articolo, secondo cui ha priorità di assunzione il personale in servizio alla data di entrata in vigore del d.lgs. 75/2017 (22 giugno 2017); tale ultimo criterio, ferma restando la prevalenza dell’effettivo fabbisogno definito nella programmazione, è prioritario rispetto ad altri eventualmente fissati dall’amministrazione per definire l’ordine di assunzione a tempo indeterminato; i criteri scelti suppliranno anche per l’ordine da attribuire a coloro che sono in servizio alla predetta data del 22 giugno 2017;

b) sia stato assunto a tempo determinato attingendo ad una graduatoria, a tempo determinato o indeterminato, riferita ad una procedura concorsuale - ordinaria, per esami e/o titoli, ovvero anche prevista in una normativa di legge 3 - in relazione alle medesime attività svolte e intese come mansioni dell’area o categoria professionale di appartenenza, procedura anche espletata da amministrazioni pubbliche diverse da quella che procede all'assunzione;

c) abbia maturato, al 31 dicembre 2017, alle dipendenze della stessa amministrazione che procede all'assunzione, fatto salvo quanto si dirà per gli enti del SSN e gli enti di ricerca, almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni. Gli anni utili da conteggiare ricomprendono tutti i rapporti di lavoro prestato direttamente con l’amministrazione, anche con diverse tipologie di contratto flessibile, ma devono riguardare attività svolte o riconducibili alla medesima area o categoria professionale che determina poi il riferimento per l’amministrazione dell’inquadramento da operare, senza necessità poi di vincoli ai fini dell’unità organizzativa di assegnazione.

60
https://www.immobilio.it/threads/piano-della-casa-accatastato-a-soffitta-posso-abitarlo-lo-stesso.2071/

Qui si dice che la semplice PREDISPOSIZIONE senza la posa di elementi è consentita

---

L’installazione di un impianto non costituisce mutamento di destinazione d’uso
TAR, Lombardia-Milano, sez. II, sentenza 08/03/2007 n° 382

https://www.altalex.com/documents/news/2007/06/11/l-installazione-di-un-impianto-non-costituisce-mutamento-di-destinazione-d-uso


Pagine: 1 [2] 3 4 ... 12