Forum del Portale Omniavis.it

Approfondimenti di diritto => SUAP e commercio (per regione) => Lombardia => Topic aperto da: MIRKO77 - 17 Luglio 2019, 12:16:12

Titolo: Destinazione d'uso casa funebre
Inserito da: MIRKO77 - 17 Luglio 2019, 12:16:12
Buongiorno. Ci è stato chiesto di poter aprire una casa funebre. L'ufficio tecnico segnala che il problema più grosso riguarda la destinazione d'uso. La casa verrebbe collocata in una zona turistico-ricettiva nella quale sono ammesse tra le attività commerciali solo gli esercizi di vicinato. Alla luce di quanto descritto dall'art. 70 bis, così come modificato dalla LR 4/2019, della LR 33/2009  1. La casa funeraria è una struttura gestita da imprese in possesso dei requisiti di cui all’articolo 74, comma 3. Presso la casa funeraria sono collocate, a richiesta dei familiari, le salme per la composizione, la vestizione e
l’osservazione. Sono altresì svolte attività di imbalsamazione, di tanatocosmesi, di custodia e di esposizione del
defunto, oltre alle attività di commemorazione e commiato.
. Se poi analizziamo l'art. 74 comma 1 dal quale si evince quali siano le attività delle agenzie funebri risulta anche quella della gestione della casa funeraria. La domanda quindi è se possa essere considerata come attività commerciale quella relativa alla casa funeraria e se la stessa quindi si possa autorizzare ovvero se sia necessario procedere alla modifica del PGT consentendo la collocazione di un'attività di servizi come sembrerebbe essere quella della casa funeraria.
Grazie per la collaborazione.
Mirko
Titolo: Re:Destinazione d'uso casa funebre
Inserito da: gdonato - 17 Luglio 2019, 13:57:25
L' agenzia funebre con eventuale sala del commiato è attività diversa dal commercio al dettaglio. Per cui se l'indicazione delle norme tecniche è così dettagliata potrebbe solo vendere cofani e fiori.
Titolo: Re:Destinazione d'uso casa funebre
Inserito da: Alberto Valenti - 17 Luglio 2019, 15:51:44
Citazione
La casa verrebbe collocata in una zona turistico-ricettiva nella quale sono ammesse tra le attività commerciali solo gli esercizi di vicinato
.

Verifica anche le altre destinazioni d'uso: l'agenzia funebre è attività di servizio (ed eventualmente anche commerciale, se vende casse,...).
Se sono ammesse SOLO le destinazioni turistico-ricettive e commerciali di vicinato dovrai valutare se è possibile la procedura di variante SUAP (ma ti ricordo che deve essere dimostrato che non ci sono altre aree idonee sul territorio comunale...)