Forum del Portale Omniavis.it

Approfondimenti di diritto => Pubblica Amministrazione (problematiche) => Pubblico impiego => Topic aperto da: Staff Omniavis - 03 Settembre 2019, 05:32:20

Titolo: Recesso della P.A. dal rapporto di lavoro per mancato superamento del periodo di
Inserito da: Staff Omniavis - 03 Settembre 2019, 05:32:20
Recesso della P.A. dal rapporto di lavoro per mancato superamento del periodo di prova del dipendente: la competenza è del dirigente
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-09-2019-recesso-della-p-a-dal-rapporto-di-lavoro-per-mancato-superamento-del-periodo-di-prova-del-dipendente-la-competenza-e-del-dirigente
Titolo: Re:Recesso della P.A. dal rapporto di lavoro per mancato superamento del periodo di
Inserito da: zitello - 06 Settembre 2019, 08:38:02
Nelle amministrazioni statali centralizzate l'unico organo politico è il Ministro, e tutto il resto sono organi gestionali. Il periodo di prova è valutato dal direttore dell'organo dove il dipendente presta servizio.
I direttori di livello dirigenziale sono valutati dai rispettivi Dipartimenti in modo sostanzialmente fiduciario.
I direttori di livello non dirigenziale sono incaricati con selezioni comparative dei curriculum e almeno di fatto non raramente sono assai poco noti ai vertici, se non dagli scambi di comunicazioni burocratiche. Finito l'incarico si ripete la selezione comparativa sempre sul curriculum, non essendo prevista ufficialmente una valutazione dell'operato da applicare sistematicamente a tutti. Però gli organi centrali (sempre gestionali) possono inquisire con i Servizi ispettivi sostanzialmente quando vogliono, magari usando come pretesto reclami o whistleblowing a casaccio, e facilmente sconfinando dall'accertamento di eventuali irregolarità a una sorta di colloquio selettivo a posteriori, che influenza in modo per nulla trasparente le successive selezioni comparative sempre formalmente basate sul solo curriculum.
Politici o gestionali, non vedo tanta differenza