Forum del Portale Omniavis.it

Territorio, sicurezza, sanità, ambiente => Sicurezza, polizia e sanità => Pubblico spettacolo => Topic aperto da: melo - 17 Settembre 2019, 19:19:35

Titolo: Manifestazione ricreativa in cartellone eventi estivi del Comune
Inserito da: melo - 17 Settembre 2019, 19:19:35
Salve a tutti. Vorrei esporvi una situazione già accaduta per togliermi alcuni dubbi.
Siamo in Sicilia. L'amministrazione comunale non avendo a disposizione fondi per organizzare eventi per la stagione estiva, emana un avviso chiedendo a imprenditori e associazioni private di organizzare propri eventi. Il comune a fronte di ciò ha garantito il supporto logistico (controllo viabilità, fornitura del palco quando necessario, concessione gratuita del suolo pubblico se non finalizzata al commercio) e naturalmente la pubblicità degli eventi con l'inserimento nel cartellone ufficiale delle manifestazioni estive. Tale cartellone è stato altresì inviato al locale commissariato di P.S.
A carico degli organizzatori rimanevano tutte le spese, compresa la SIAE e la predisposizione del piano di sicurezza.
Nel caso specifico, una fondazione benefica ha proposto di organizzare un evento ludico-ricreativo per pubblicizzare e sensibilizzare sulle proprie attività. Il luogo di svolgimento era una piazza cittadina, con diverse strade di accesso, che in occasione della manifestazione è stata resa pedonale ed è stato montato un palco modulare. La manifestazione, ad accesso libero e gratuito, prevedeva giochi e animazione per bambini in piazza e l'esibizione canora sul palco di ragazzi iscritti a due scuole musicali locali. Inoltre c'è stato l'intervento in qualità di testimonial della Fondazione, di un cantante di fama regionale, che ha concluso la sua testimonianza con una breve esecuzione canora. Il Piano di sicurezza che era stato redatto dagli organizzatori e trasmesso al comune prevedeva un affollamento di circa 500 persone, e la previsione è stata rispettata. La serata si è conclusa con la degustazione gratuita di alcuni prodotti offerti da due sponsor (vino e prodotti da forno).
Quindi, ricapitolando, manifestazione occasionale, in luogo aperto e con possibilità di rapito deflusso, chiuso al traffico e senza elementi di contenimento del pubblico, ad accesso libero e gratuito, organizzato da soggetto non imprenditoriale, con pubblicità limitata al cartellone del Comune, alla pagina Facebook istituzionale del Comune e alcune locandine (una trentina in tutto) distribuite tra le attività commerciali della città. E' stato trasmesso piano di sicurezza al Comune e la richiesta di suolo pubblico era implicita all'atto di offerta dell'organizzazione dell'evento. Il montaggio e collaudo del palco è avvenuto a cura del Comune.
Non è stato previsto l'intervento della Commissione di Vigilanza (art. 80 TULPS), né è stata richiesta la Licenza al Questore (art. 68 TULPS). La comunicazione al Questore dovrebbe essere stata assolta attraverso l'invio dell'intero Cartello stagionale.
Vorrei sapere se cisono stati errori o omissioni, ovvero se si è proceduto correttamente.
Vi ringrazio in anticipo.
Titolo: Re:Manifestazione ricreativa in cartellone eventi estivi del Comune
Inserito da: Staff Omniavis - 18 Settembre 2019, 06:28:05
Salve a tutti. Vorrei esporvi una situazione già accaduta per togliermi alcuni dubbi.
Siamo in Sicilia. L'amministrazione comunale non avendo a disposizione fondi per organizzare eventi per la stagione estiva, emana un avviso chiedendo a imprenditori e associazioni private di organizzare propri eventi. Il comune a fronte di ciò ha garantito il supporto logistico (controllo viabilità, fornitura del palco quando necessario, concessione gratuita del suolo pubblico se non finalizzata al commercio) e naturalmente la pubblicità degli eventi con l'inserimento nel cartellone ufficiale delle manifestazioni estive. Tale cartellone è stato altresì inviato al locale commissariato di P.S.
A carico degli organizzatori rimanevano tutte le spese, compresa la SIAE e la predisposizione del piano di sicurezza.
Nel caso specifico, una fondazione benefica ha proposto di organizzare un evento ludico-ricreativo per pubblicizzare e sensibilizzare sulle proprie attività. Il luogo di svolgimento era una piazza cittadina, con diverse strade di accesso, che in occasione della manifestazione è stata resa pedonale ed è stato montato un palco modulare. La manifestazione, ad accesso libero e gratuito, prevedeva giochi e animazione per bambini in piazza e l'esibizione canora sul palco di ragazzi iscritti a due scuole musicali locali. Inoltre c'è stato l'intervento in qualità di testimonial della Fondazione, di un cantante di fama regionale, che ha concluso la sua testimonianza con una breve esecuzione canora. Il Piano di sicurezza che era stato redatto dagli organizzatori e trasmesso al comune prevedeva un affollamento di circa 500 persone, e la previsione è stata rispettata. La serata si è conclusa con la degustazione gratuita di alcuni prodotti offerti da due sponsor (vino e prodotti da forno).
Quindi, ricapitolando, manifestazione occasionale, in luogo aperto e con possibilità di rapito deflusso, chiuso al traffico e senza elementi di contenimento del pubblico, ad accesso libero e gratuito, organizzato da soggetto non imprenditoriale, con pubblicità limitata al cartellone del Comune, alla pagina Facebook istituzionale del Comune e alcune locandine (una trentina in tutto) distribuite tra le attività commerciali della città. E' stato trasmesso piano di sicurezza al Comune e la richiesta di suolo pubblico era implicita all'atto di offerta dell'organizzazione dell'evento. Il montaggio e collaudo del palco è avvenuto a cura del Comune.
Non è stato previsto l'intervento della Commissione di Vigilanza (art. 80 TULPS), né è stata richiesta la Licenza al Questore (art. 68 TULPS). La comunicazione al Questore dovrebbe essere stata assolta attraverso l'invio dell'intero Cartello stagionale.
Vorrei sapere se cisono stati errori o omissioni, ovvero se si è proceduto correttamente.
Vi ringrazio in anticipo.

Non vediamo errori o irregolarità. Non si applica art. 68-80 tulps ed anche la comunicazione preventiva ben può avvenire nella forma del cartellone e non singolarmente.
Titolo: Re:Manifestazione ricreativa in cartellone eventi estivi del Comune
Inserito da: melo - 19 Settembre 2019, 18:28:39
Come pensavo, grazie della conferma.