Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - laura27

Pagine: [1] 2 3 4
1
Buongiorno,
alla luce della vigenti disposizioni, è possibile l'assegnazione della Manifestazione Fieristica alimentare e non alimentare nel prox mese di luglio?
Grazie infinite

2
Norme - approfondimenti - quesiti / SMART WORKING
« il: 14 Aprile 2020, 20:30:18 »
Salve,
Nel caso il dipendente non disponga dell'attrezzatura utile allo svolgimento dI Smart Working è l'Amministrazione Pubblica obbligata a fornire l' attrezzatura necessaria  o il dipendente che si deve attivare con qualche modalità (eventuale acquisto o altro).
Ci sono indicazioni o note interpretative su quando questa modalità di lavoro assunta per il COVID, potrà cessare?
Grazie
 

3
Buongiorno,
mi è arrivato un quesito il quale purtroppo mi crea qualche dubbio. Il rilascio del certificato di abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari, abilita anche all'utilizzo in proprio degli stessi prodotti?
Ed ancora: Un certificato rilasciato in data 17 dicembre 2010 è scaduto per cui soggetto al rinnovo quinquennale previsto dalla legge? E' previsto in questo caso il superamento di un corso di aggiornamento e comunque passa dal SUAP? Grazie


4
Nel mio Comune esistono  Circoli privati (alcuni che non svolgono più attività ma che non hanno mai comunicato nessuna cessazione), che non presentano annualmente l'affiliazione all' Ente di Promozione sociale.
E' opportuno che questo Ente ne richieda annualmente la presentazione? E' obbligatorio che gli stessi Circoli presentino al Comune eventuali variazioni del Presidente, Consiglio etc.? Come fare per i Circoli inattivi che non hanno mai presentato cessazione? Grazie

5
Buongiorno,
ho ricevuto la SCIA di una ditta individuale, per l'avvio di attività di TATUATORE per l'esercizio della quale, è stato dichiarato il requisito di ESPERIENZA PROFESSIONALE con iscrizione di posizione INPS per la durata di 7 anni.
Tale requisito dichiarato può essere ritenuto esaustivo con le norme previste sul possesso del requisito professionale?
Grazie

6
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / PRESENZE FIERA
« il: 27 Dicembre 2019, 10:20:10 »
Un operatore dispone di un tot. numero di presenze su un posteggio di una Fiera di circa 50 banchi, e recentemente ha acquistato le presenze sulla stessa Fiera di altro operatore.
Posso conteggiare le presenze di ambedue i posteggi sulla medesima autorizzazione o è indispensabile che il titolare disponga di due autorizzazioni all'esercizio del commercio su area pubblica?
Grazie

7
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / IMPOSTA DI BOLLO
« il: 18 Dicembre 2019, 08:47:22 »
Buongiorno,
dall'imposta di bollo oltre alle ONLUS sono esenti ulteriori categorie? Grazie

8
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / ATTIVITA' DI MONOPOLIO
« il: 04 Giugno 2019, 12:42:52 »
In un locale di bar,  verrebbe ad insediarsi un esercizio di Tabacchi. Lo stesso, già attualmente esercitante in località limitrofa, si sposterebbe in una saletta del Bar, ove attualmente sono presenti dei giochi di intrattenimento E la cui attività verrà cessata.
Poichè l'unità immobiliare risulterebbe poi la stessa, mi chiedo se commercialmente ciò sia possibile, o se sia opportuno operare un frazionamento dell'unità.
Inoltre il Tabacchi potrebbe usufruire del bagno per gli addetti, attualmente presente  nel Bar, passando attraverso una porta interna posta tra le due attività? Grazie

9
grazie !
e quindi: un impianto natatorio inserito in un attività ricettiva (peraltro onlus), in esercizio "post"  L.R. 8/2006, ma "ante" DPGR 23r/2010, e in possesso del titolo autorizzatorio edilizio, era soggetto alla presentazione di una deroga entro il 30/9/2015 e comunque non oltre il 31/12/2016?
E se tale deroga non fosse stata presentata? Rispetto all'interpretazione del febbraio 2017 che ho letto, non ci sono nuove interpretazioni e/o disposizioni? Cosa consigliare quindi?


10
Buondì,
nel  nostro Comune, sono presenti già da prima dell'applicazione della L.R. 8/2006 e D.P.G.R.T. 23/R/2010,  alcuni impianti natatori posti in strutture ricettive, ed all'interno di strutture sanitarie private.
La mia domanda è questa: la piscina posta all'interno della struttura sanitaria può essere considerata come una vasca con caratteristiche terapeutiche o comunque rimane sottoposta alla disciplina di cui sopra?
Le piscine poste all'interno di strutture ricettive,  con il sopraggiungere delle nuove regole, dovevano adeguarsi? ed eventualmente con quale modalità?..... o si possono considerare autorizzate in quanto il titolo edilizio ricomprendeva allora, anche l'esercizio dell'attività ?
Grazie

11
Nell’ottobre 2017 è  cessata attività di Albergo Ristorante operante da moltissimi anni.
Nei medesimi locali una Società snc. ha trasferito la propria attività di Albergo Ristorante  attiva in paese limitrofo, destinando una porzione degli stessi ad attività di Affittacamere.
Tali avvio di attività sono state oggetto da parte della competente Azienda USL  - Unità Funzionale Igiene Pubblica e della Nutrizione – di precisazioni  di ordine igienico sanitario, sollecitanti la “messa a norma” dei locali prima della loro destinazione  ad uso ricettivo, riadeguando  gli stessi ai nuovi requisiti igienico sanitari.
Tale affermazione trae spunto sicuramente nella vigente  normativa che così impone:  “Quando non vi è subingresso ma avvio di nuova attività  NON HA RILEVANZA che l’attività avviata sia analoga a quella svolta da altro soggetto, in quanto è obbligo applicare le NORME ATTUALMENTE VIGENTI, anche se purtroppo, più restrittive o impeditive, comprese quelle sulla destinazione d’uso, altezze, superfici, rapporti aeroilluminanti, ecc.” - (ricordo bene questo commento ma non riesco a ricordare dove lo avevo letto. Puoi ricordarmi tu?)
Alla luce di quanto sopra, il tecnico dell'attività ricettiva ritiene che tale norma possa essere  superata da dichiarazione  di professionista che, come previsto dalla L.R. toscana 65/2014 - art. 141) ed assumendosi le responsabilità derivanti da una diversa interpretazione, della ASL competente, possa dirigere verso una diversa valutazione .  In sede di accoglimento della pratica questo servizio dovrebbe rilevare che tale dichiarazione non è di pertinenza in quanto è la ASL la sola interessata all'assolvimento delle valutazioni igienico sanitarie .
Mi puoi consigliare quale modalità devo seguire? Grazie

12
Buongiorno,
a parte i requisiti e servizi minimi previsti ai sensi del DPGR. 47/R/2018, quale destinazione d'uso deve avere una Casa per Ferie?
Essendo inquadrata come una struttura ricettiva extralberghiera per l'ospitalità collettiva può essere idonea una destinazione d'uso di civile abitazione? Grazie infinite.

13
Pubblico spettacolo / Pubblico spettacolo con carri allegorici
« il: 29 Gennaio 2019, 08:56:17 »
Buongiorno ! Posso proporre un quesito?
Prossimamente si svolgerà un pubblico spettacolo con la presenza di circa una quindicina di carri allegorici predisposti anche su autovetture ed autocarri che attraverseranno la strada principale con una percorrenza di circa 1 km.
Non saranno presenti attrezzature per lo stazionamento di pubblico nè attrezzature elettriche,  non sarà previsto il pagamento di un biglietto, ma sicuramente sarà installato il palco di proprietà comunale  correttamente certificato. Il pubblico spettacolo si svolgerà sulla Piazza principale del paese con l'interdizione al traffico che verrà dirottato, su altra strada alternativa. Il tecnico sarà incaricato di predisporre un piano di contenimento del pubblico in relazione alle recenti norme di Safety & Security
Vista l'entità della Manifestazione che sta assumendo importanza,  e che sicuramente potrà arrivare a 600/700 persone, e consultata la modulistica del Comune di Prato (Richiesta di autorizzazione x manifestazione temporanea di pubblico spettacolo in luoghi e spazi all'aperto privi di specifiche attrezzature per lo stazionamento del  pubblico e senza delimitazione dell'area) mi sono ritrovata ad esaminare il modello, ritenendo che potrei forse potrei utilizzarlo anche per la Manifestazione Carnevalesca.
Ritieni Simone che le caratteristiche della Manifestazione sopra descritte possano essere ricomprese nel modello che sopra ti ho citato? In ogni caso ritengo opportuno che tutti i carri siano correttamente certificati da tecnico abilitato come previsto dalle “vigenti normative in materia di sicurezza, in particolare sotto il profilo della sicurezza statica, elettrica ed antinfortunistica”  ed avrei predisposto la dichiarazione che ti allego. Grazie infinite

14
Somministrazione / ALBERGO/RISTORANTE. ATTIVITA' CESSATA E RIAPERTA
« il: 21 Gennaio 2019, 13:42:25 »
Buongiorno!
desidererei un vostro parere in merito a quanto vado ad esporre:
Nell’ottobre 2017 è cessata attività di Albergo Ristorante operante da moltissimi anni.
Nei  medesimi locali una Società ha trasferito le propria attività di Albergo Ristorante, anch’essa attiva in paese limitrofo da molti anni, destinando una porzione degli stessi ad attività di Affittamere.
Tali avvio di attività sono state oggetto da parte della competente Azienda USL delle seguenti precisazioni:
-    Per l’Affittamere: è stato evidenziato come un locale pluriuso al p.t. presenti altezza inferiore a quella minima prevista   
         dal R.E.
-   Per l’Albergo/Rist. : è stato evidenziato come due camere non appaiano dotate di aereo illuminazione naturale diretta,
        che dovrà essere garantita ai fini della destinazione del vano alla permanenza di persone.
Alla luce degli accertamenti di cui sopra, e considerato che il tecnico incaricato dalla gestione, ha relazionato,  motivando che la struttura era originariamente adibita alla stessa attività e che  nulla è mutato rispetto alla precedente gestione,  come deve comportarsi questo Servizio Commercio Responsabile dell’avvio attività dei due esercizi?
Ringrazio

15
Una struttura ricettiva alberghiera, nel mese di febbraio ha richiesto sospensione dell'attività per un anno.
Dopo una verifica effettuata dalla Sicurezza nei locali, sono state riscontrate problematiche in relazione ad igiene dei locali, inoltre è emerso che ben 9 persone hanno la residenza nella stessa struttura sospesa.
Il Servizio Commercio, che sarà presumibilmente interessato dalle verifiche effettuate quali provvedimenti dovrà assumere?
Grazie

16
Un operatore di commercio sulle aree pubbliche, partecipa spesso alle Manifestazioni Fieristiche indette dall'Ente. Lo stesso è titolare di due autorizzazioni con più presenze sia sulla prima  che sulla seconda autorizzazione.
Recentemente ha acquistato altra autorizzazione all'esercizio del commercio sulle aree pubbliche da una collega la quale possedeva più presenze sulle manifestazioni Fieristiche di cui sopra.
Detto questo, e visto sia l'atto notarile di compravendita che la successiva SCIA presentata presso il competente SUAP gradirei conoscere la vostra interpretazione.
- Posso considerare che il soggetto in questione, a questo punto è titolare di 3 autorizzazioni all'esercizio del commercio sulle aree pubbliche o la stessa compravendita, come pure le ulteriori due autorizzazioni che il soggetto già possedeva, vengono riassorbite dall'ultima SCIA presentata? Mi fornite un chiarimento per cortesia? Grazie mille 

17
Somministrazione / ATTIVITA' DI ALBERGO E RISTORANTE
« il: 22 Novembre 2018, 12:03:08 »
Buongiorno,
un chiarimento non di poca importanza: un esercizio alberghiero, può  condividere nella medesima sede altro esercizio di somministrazione tipo un Ristorante? E' vero che la nuova normativa sul Turismo prevede meno ristrettezze all'Albergo nell' attività di somministrazione, ma in ogni caso, possono convivere due avvio di attività una di Ristorante e l'altra di Albergo nella stessa sede?
 Grazie mille

18
L' amministrazione comunale, ha istituito,  come da regolamento,  una Fiera Promozionale su area di Parcheggio pubblico ed ha affidato ad una Associazione di categoria, la gestione  completa della Fiera.
Per il pagamento del canone di occupazione suolo pubblico come è opportuno regolarsi ? Il Comune dovrà richiedere il pagamento di tutta l'area o i mq. dei singoli posteggi occupati?
Il dubbio viene, in relazione  alla modalità di trattamento assunta in occasione di altre Manifestazioni Fieristiche (gestite però direttamente  dall'Amministrazione Comunale) ed altre (tipo i classici Mercatini con soggetti non a scopo di lucro, organizzati da Associazioni di volontariato) per le quali il soggetto occupante assolve personalmente il canone.
Il Regolamento di occupazione suolo pubblico non contempla il caso specifico... come fare?
Grazie infinite.

19
Aree Pubbliche / OPERATORE AMBULANTE CANCELLATO AI SENSI dpr 247/2004
« il: 17 Settembre 2018, 12:47:11 »
Da una verifica effettuata su Parix Web, risulta che il titolare di una licenza di commercio ambulante, ha una  iscrizione cancellata d'Ufficio ai sensi DPR 23/07/2004 N. 247 dalla data del 03/01/2017.
Il Comune che ha rilasciato la licenza riferisce di non aver ricevuto comunicazione alcuna di questa cessazione e che lo stesso risulta operativo a tutti gli effetti.
In caso di presenza del soggetto interessato in aree pubbliche di questo Comune come debbo contenermi?

20
Commercio al dettaglio / ESERCIZIO DI VICINATO INESISTENTE
« il: 17 Settembre 2018, 11:10:52 »
Buongiorno,
la USL competente dipartimento della prevenzione, ha effettuato un controllo in ambito di sicurezza alimentare presso la sede operativa di un eserciziO di vicinato, ed ha scritto a questo Servizio che i locali interessati risultano destinati ad altra attività.
Ha informato pertanto che verrà proceduto alla cessazione dell'unità locale in oggetto sul sistema gestionale SISPC.
Il titolare della ditta è irreperibile. Alla luce di tutto questo, e preso atto che i locali saranno prossimamente interessati dalla presenza di un altro Esercizio, questo Servizio come può e deve intervenire?
Grazie infinite

21
Pubblico impiego / VISITE MEDICHE E TERAPIE. ASSENZA DAL SERVIZIO
« il: 17 Agosto 2018, 12:07:09 »
BUONGIORNO,
le assenze per l'espletamento di visite, terapie etc. (art. 35) nuovo CCNL le quali devono essere giustificate da attestazione medica come sono conteggiate?
Esempio: nel caso di un dipendente che sia stato presente presso la struttura medica dalle 10 alle 11, lo stesso potrà godere del permesso per l'intera giornata o, dovrà rientrare sul posto di lavoro?
Grazie

22
Le disposizioni in ordine alla concessione di posteggi o comunque spazi per l'allestimento di banchi di ambulanti, valgono anche in occasione di manifestazioni ove si svolgono attività che esulano dalla Manifestazione Fieristica e di Mercato, come ad esempio una Manifestazione Motociclistica, Patronale o comunque di pubblico spettacolo?
Il caso specifico di tali manifestazioni non cambiano l'applicazione della disciplina che richiede la predisposizione di Bando Pubblico? Esiste comunque una possibilità alternativa al Bando?
Nel caso la richiesta fosse espressa da un commerciante in sede fissa anzichè dall'ambulante come comportarsi?
Grazie

23
Salve,
puoi darmi un chiarimento?
E' pervenuta SCIA di pubblico spettacolo per PEC in data 6 agosto c.a. alle ore 10,30 circa,  quando la manifestazione iniziava in data 3 e terminava in data 6 agosto.
Premetto che la Giunta ha assunto la delibera di semplificazione da tempo, ma sembra inopportuno che la SCIA pervenga all'Ufficio oltre i tempi consentiti.
A questo riguardo vorrei capire cosa posso fare in merito alla ritardata comunicazione. Peraltro vorrei fissare un tempo limite per la comunicazione delle SCIA, poichè non riesco materialmente ad esercitare il controllo di legge e gradirei un vostro consiglio su come applicare un termine anticipatorio di qualche giorno per la presentazione.
Grazie infinite
 

24
Toscana / CONCERTO IN ISTITUTO ECCLESIASTICO
« il: 20 Luglio 2018, 12:09:18 »
L'Amministrazione prossimamente organizza un Concerto nella Parrocchia cittadina. Il Tecnico mi informa che a suo parere anche all'interno della Parrocchia (pur non montando strutture particolari se non quelle già presenti, e non essendoci pagamento di biglietto) si può caratterizzare una attività di pubblico spettacolo, e che il Corpo dei Vigili del Fuoco avverte sulla necessità del certificato di antincendio.
Personalmente non vedo un'attività di pubblico spettacolo... posso eventualmente prevedere una SCIA per la sicurezza antincendio? Ma la Parrocchia potrebbe già esserne in possesso e tale certificazione potrebbe valere anche per l'attività specifica? Trovo strano che solo perchè non è l'ente ecclesiastico che organizza il Concerto nella Chiesa ma l'Amministrazione Comunale, nonostante nulla cambi nell'allestimento della parrocchia, dobbiamo procedere all'adozione di misure diverse. Grazie

25
Toscana / Re:IMPIANTO SPORTIVO IN CIRCOLO PRIVATO
« il: 20 Luglio 2018, 11:29:14 »
Grazie mille...
e per la fruizione di un impianto sportivo quale il campo da tennis occorre rilasciare una licenza di impianto sportivo?
grazie

26
Toscana / SOSPENSIONE ATTIVITA'
« il: 18 Luglio 2018, 10:03:59 »
Buondì !
il periodo di sospensione di un'attività (Albergo, esercizio di somministrazione) per quanto tempo massimo può essere richiesto? Può essere rinnovato?
Grazie

27
Toscana / IMPIANTO SPORTIVO IN CIRCOLO PRIVATO
« il: 18 Luglio 2018, 08:56:36 »
All'interno di un Circolo privato, del quale, agli atti dell'ente, non è presente nulla in quanto privo di attività di somministrazione, esiste da anni un campo da tennis.
Recentemente la USL competente ha effettuato un sopralluogo allo stesso accertando numerose carenze, anche importanti e sollecitando l'ufficio all'emissione di un provvedimento
per la risoluzione di quanto riscontrato.
Detto, questo, questo Servizio si pone due problemi:
1) in sede di emissione del provvedimento esiste un limite temporale da assegnare per i lavori che dovranno essere eseguiti? Nel frattempo la fruizione del campo da tennis dovrà essere interrotta?
2) amministrativamente:
-  è necessario sollecitare la presentazione di una SCIA di avvio attività, dal momento che sembra esista all'interno una piccola "rifocillazione" per gli iscritti? .... che poi solo iscritti non sono....
- come trattare l'esercizio di questo campo da tennis? Come un impianto sportivo? O il fatto che sia a servizio del Circolo privato assume altra connotazione?
Grazie

28
Buondì !
I soggiorni didattico educativi in Toscana sono sempre disciplinati dalla L.R. 28/12/2009 n. 84? E nulla è cambiato rispetto alla loro tipologia iniziale di A) campeggi temporanei e B) soggiorni di accantonamento,  i cui requisiti erano distinti negli allegati alla medesima L.R.?
Grazie infinite.

29
Quale differenza può sussistere nell'autorizzare un aerostato con alimentazione a fiamma ed altro aerostato con alimentazione ad aria calda?
Posso utilizzare lo stesso procedimento?
Per l'aerostato ad aria calda in allegato all'istanza richiedo:
- planimetria dell'area di preparazione e lancio;
- notiziario speciale, con nulla osta Enti di volo;
- copia richiesta aut.ne/nulla osta dell'ENAC
- copia richiesta approvazione/nulla osta dell'Area Club d'Italia (è sempre necessario?)
- dichiarazione di responsabilità dell'organizzatore e del costruttore
- polizza assicurativa
- copia richiesta forza pubblica
- attestazione relativa ai servizi antincendio e sanitari
- fotocopia documento di identità.
E' sufficiente la presentazione di tale documentazione? Grazie infinite

30
Toscana / PROFESSIONI DEL TURISMO - CHIARIMENTI
« il: 10 Maggio 2018, 16:32:19 »
Un residente nella Regione Liguria, ha frequentato un corso abilitante alla professione di accompagnatore turistico in Toscana.
Il Comune ligure di residenza ha riferito che la professione  non può essere esercitata all'interno della Regione perchè la stessa non ha legiferato in merito.
Devo desumere quindi che tale soggetto pur avendo effettuato il corso che in Toscana dove sarebbe valido per lo svolgimento di tale professione, non può invece
svolgerla nella Regione Ligure?
Grazie

Pagine: [1] 2 3 4