Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - EmilianoPeri

Pagine: [1] 2 3 ... 5
1
Lombardia / Forneria con Pubblico Esercizio aggiunge Gelateria
« il: 07 Luglio 2020, 17:14:13 »
Buongiorno qualche anno fa un esercizio di panificazione ha avviato, congiuntamente a tale attività, un pubblico esercizio di somministrazione, nei locali retrostanti è situato il laboratorio di panificazione, in quelli davanti è posizionato il bancone ed i tavoli del bar, con ovviamente anche un retrobanco di vendita del pane.
Ora ci viene comunicata la volontà di aggiungere lateralmente al bancone un piccolo macchinario che congiuntamente manteca il gelato e funge contemporaneamente da vetrina per la vendita dello stesso.
A nostro parere non è necessario alcun adempimento, ma vorremmo la vostra opinione in merito. Grazie.

2
Lombardia / Variazione rilevanza attività primaria e secondaria
« il: 12 Giugno 2020, 11:07:25 »
Buongiorno, ci si presenta il caso di un'attività che svolge come primaria il noleggio video e come secondaria lo studio fotografico. Ora vorrebbe invertire la rilevanza delle due attività facendo diventare primaria lo studio fotografico e secondaria il noleggio video. Si chiede vostro parere in merito alla pratica da produrre in quanto l'attività primaria è attività artigianale, mentre l'attività commerciale diviene secondaria.
Nello specifico ci si chiede se serva SCIA di cessazione e successiva SCIA di avvio di attività artigianale e di vicinato, oppure essendo di fatto già in essere entrambe le attività, non serve alcuna SCIA, ma il consulente dovrà rapportarsi esclusivamente con la CCIAA per la variazione della rilevanze delle due attività? Grazie.

3
Lombardia / Bar Parrocchiale
« il: 11 Giugno 2020, 10:48:20 »
Buongiorno, già tempo fa vi avevo posto un quesito legato all'attività dei bar degli oratori ed oggi si presenta una nuova situazione per la quale necessiterei del vostro parere.
Un bar interno all'oratorio decide di cessare l'attività quale circolo ANSPI e di aprire l'attività di pubblico esercizio aperto a tutti e non ai soli soci.
Premetto che molto probabilmente tale "cambio" verrà poi successivamente attuato per tutte le parrocchie presenti sul territorio comunale.
Fin qui tutto bene, cessazione dell'attività di somministrazione presso circoli privati e SCIA di avvio di attività si somministrazione in pubblico esercizio.
A questo punto la parrocchia sostiene che  non sono tenuti a possedere i requisiti professionali in forza delle modifiche apportate all'articolo 71 dal decreto legislativo 6 agosto 2012, n. 147, supportata, a detta loro, dalla nota che vi allego.
Dal nostro punto di vista la tesi sostenuta è valida esclusivamente se trattasi di attività di somministrazione svolta presso circolo privato, anche ampliando il concetto di "soci" a tutti i fedeli così come sembrerebbe chiarito dal Ministero dell’interno interpellato sull’argomento dalla Prefettura di Cremona secondo il quale «l’accesso agli spacci di alimenti e bevande ubicati all’interno delle parrocchie autorizzati ai sensi dell’art. 3, c. 6, lettera g) della legge n.287/1991 deve intendersi consentito ai fedeli in genere» (Ris. Min. Int. 23.11.1994, n. 559/C.5330.1200.A).
Sempre a nostro parere, nel momento in cui la parrocchia decide di avviare un esercizio pubblico con libero accesso, viene meno il concetto di circolo privato e quindi è necessaria la presenza di un soggetto delegato alla somministrazione in possesso dei requisiti professionali. 
Scusandomi per la lungaggine del post, necessaria però a chiarire le due posizioni contrapposte, attendo vostro parere utile a chiarire definitivamente tale situazione.

4
Buongiorno, ci viene richiesta dal titolare di un agriturismo la possibilità e le modalità per collaborare con un associazione che opera nel seguente modo:
vengono contattati produttori agricoli locali che mettono a disposizione i loro prodotti, l'utente acquista on line o telefonicamente tali prodotti e le spese ordinate vengono consegnate sempre nel tal giorno ed alla tal ora presso l'agriturismo dove il cliente ritira e può anche conoscere direttamente i produttori. Tutto ciò premesso abbiamo delle perplessità:
- l'attività di vendita dei propri prodotti può essere svolta in tal modo dagli agricoltori, vendendo in luoghi diversi dalle loro pertinenze?
- l'associazione che raggruppa i produttori e soprattutto consegna i prodotti ai clienti non è tenuta ad attivare alcun tipo di attività commerciale tramite SCIA al SUAP (ad esempio, ma non solo, per l'e-commerce)?
- l'agriturismo, o altra sede come altre sedi di associazioni o esercizi di commercio, non devono segnalare in alcun modo la vendita che di fatto avviene presso i loro locali?
Sperando di aver spiegato adeguatamente la situazione, ringrazio anticipatamente per la preziosa collaborazione.

5
Lombardia / Requisito Responsabile Tecnico Sanificazione
« il: 05 Maggio 2020, 08:31:28 »
Buongiorno, ci viene trasmessa SCIA per l'avvio di attività di sanificazione con nomina del Responsabile Tecnico che attesta quale requisito professionale l'aver conseguito il Diploma di Maturità Tecnica per Geometri presso un ITC, chiediamo conferma della validità di tale attestazione ai fini specifici dell'attività svolta. Grazie.

6
Lombardia / Numero stalla allevamento Polli Ornamentali
« il: 05 Maggio 2020, 08:06:50 »
Buongiorno, ci viene chiesto quale sia la procedura per l'attribuzione del numero di stalla per un pollaio per allevamento di polli ornamentali e conseguente partecipazione a gare e concorsi. A seguito di contatto con ATS Veterinaria viene riferito che non servirebbe la SCIA per l'allevamento di un numero di capi inferiore a 50, ne per l'eventuale vendita di pochi esemplari.
Si richiede vostro parere in merito e quale sia la procedura corretta e gli adempimenti da seguire. Grazie.

7
Buongiorno, ci viene comunicata l'intenzione da parte di un soggetto di subentrare in autorizzazione di media struttura di vendita alimentare e non, tale soggetto sostiene di aver maturato il requisito professionale lavorando part time presso altra attività alimentare, vorrebbe tuttavia mantenere tale impiego part time congiuntamente al subingresso nella nuova attività. Secondo il vostro parere è possibile? Grazie.

8
Lombardia / Atto di Subingresso in esercizio di ristorazione
« il: 19 Febbraio 2020, 11:35:03 »
Buongiorno, necessitiamo del vostro parere in merito alla possibilità o meno di accettare, quale atto certificante il subingresso in esercizio di ristorazione, la comunicazione di recesso del contratto di affitto del ramo d'azienda con allegata pec dei vecchi gestori nella quale dichiarano anche una sorta di nulla osta alla "voltura della licenza" oppure e necessariamente obbligatorio un atto notarile che attesti il subingresso tra le due parti. Grazie.

9
Lombardia / Sospensione dell'esecuzione della pena
« il: 27 Gennaio 2020, 10:20:32 »
Buongiorno, ho letto sul sito molti post relativi ai requisiti morale, molti dei quali chiarificatori, vi chiedo tuttavia un chiarimento in merito alla "Sospensione dell'Esecuzione della Pena".
Avendo ricevuto il seguente Casellario, in merito all'avvio di attività di servizio di Pulizie, è corretto ritenere la Sospensione dell'Esecuzione della Pena comunque ostativo e procedere al divieto di prosecuzione dell'attività? Grazie.

IRREVOCABILE IL 08/04/2007 1° reato ) VIOLAZIONE DELLE NORME CONTENUTE NEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELL'IMMIGRAZIONE E NORME SULLA CONDIZIONE DELLO STRANIERO Art. 22 comma 12 D.L.vo 25/07/1998 n. 286
2° reato ) VIOLAZIONE DELLE NORME CONTENUTE NEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELL'IMMIGRAZIONE E NORME SULLA CONDIZIONE DELLO STRANIERO Art. 22 comma 12 D.L.vo 25/07/1998 n. 286
Dispositivo: ATTENUANTI GENERICHE Art. 62 bis C.P.RITENUTA LA CONTINUAZIONE TRA I REATI DI CUI AI PUNTI: 1), 2)
ARRESTO MESI 1 GIORNI 10, AMMENDA 9.000,00 EURO
Benefici: SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA AI SENSI DELL'Art. 163 C.P.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
2) 02/05/2016 1° reato ) RICETTAZIONE Art. 648 C.P.
Dispositivo: DISPOSTA LA SOSPENSIONE DEL PROCESSO NEI CONFRONTI DEGLI IRREPERIBILI (ART. 420 QUATER C.P.P.)
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
3) 16/11/2016 IRREVOCABILE IL 15/02/2017
- CONFERMA DELLA SENTENZA EMESSA IN DATA 19/04/2013 1° reato ) APPROPRIAZIONE INDEBITA Art. 646 C.P.
Circostanza: Art. 61 n. 7 C.P.
Dispositivo: CIRCOSTANZE ATTENUANTI E AGGRAVANTI EQUIVALENTI Art. 69 comma 3 C.P., ATTENUANTI GENERICHE Art. 62
BIS C.P.RECLUSIONE MESI 8, MULTA 300,00 EURO
Provvedimento successivo emesso durante l'esecuzione del provvedimento
>> 28/07/2017 DISPOSTA LA SOSPENSIONE DELL' ESECUZIONE DELLA PENA (Art. 656 COMMA 5 C.P.P. - L. 165/98)
Sospensione Pena: RECLUSIONE MESI 8

10
Lombardia / Avvio attività artigiana interna a lavanderia
« il: 23 Gennaio 2020, 17:10:16 »
Buongiorno, ci viene presentata Comunicazione di inizio attività artigiana, con meno di tre addetti, di sartoria, da effettuarsi in una porzione di spazio subaffittata all'interno di un attività di lavanderia, interna a Centro Commerciale.
Chiediamo vostro parere in merito e quale sia l'iter da seguire. Grazie.

11
Lombardia / Re:Banchi alimentari in Galleria di Centro Commerciale
« il: 20 Gennaio 2020, 14:20:34 »
Ringraziando per la celere risposta, chiedo quindi se non vi è alcuna possibilità di far presentare la SCIA di vicinato temporaneo direttamente alla direzione del C.C. che poi si avvarrà di commercianti terzi, siano essi in sede fissa o su aree pubbliche, l'unica possibilità è la presentazione di n SCIA temporanee ognuna da parte di ogni singolo esercente.

12
Lombardia / Banchi alimentari in Galleria di Centro Commerciale
« il: 17 Gennaio 2020, 13:14:06 »
Ci si presenta una particolare richiesta da parte di un Centro Commerciale, il quale a seguito della cessazione temporanea della GSV al suo interno, vorrebbe allestire dei banchi alimentari all'interno della galleria, per sopperire alla mancanza del commercio alimentare che si verrà temporaneamente a creare.
Considerata la particolarità della situazione vorremmo un vostro parere sulla fattibilità ed in caso positivo sulle modalità e sull'iter da seguire per attuare tale proposta.
Da un primo esame sembrerebbe che l'idea sia di avvalersi di esercenti in possesso di autorizzazione per commercio su aree pubbliche, tuttavia la galleria risulta superficie di commercio in sede fissa, pertanto se la SCIA temporanea di commercio in sede fissa fosse presentata dal C.C., questo poi sarebbe libero di avvalersi dei commercianti suddetti?
Ringraziando anticipatamente per ogni suggerimento che saprete darci, attendiamo cortese riscontro.

13
Lombardia / SUBINGRESSO IN AUTORIZZAZIONE UNITARIA PER C.C.
« il: 13 Gennaio 2020, 15:27:35 »
Buongiorno, a seguito di conferimento d'azienda la nuova società ha presentato al SUAP due distinte
Comunicazioni di subingresso in commercio di GSV, una relativa all'attività di commercio, l'altra relativa all'autorizzazione unitaria di C.C.
Vorrei da voi dei suggerimenti sull'iter da seguire nell'istruzione della pratica e sulla tipologia di atto da rilasciare a conclusione della stessa.
Normalmente, per le MSV, a conclusione del procedimento, rilasciamo un'autorizzazione con "nuovo" numero, intestata alla società subentrante, nella quale si richiama il subentro alla precedente autorizzazione x intestata a x y del ....
Tale procedimento è corretto ed è applicabile anche a questo specifico caso di GSV e Autorizzazione Unitaria di C.C.?
Contrariamente potreste allegarmi una bozza di atto corretto. Grazie.

14
Lombardia / Subingresso in commercio su aree pubbliche
« il: 03 Dicembre 2019, 08:16:26 »
Buongiorno, a seguito di assegnazione d'azienda il titolare di una snc è passato a ditta individuale ed ora si presentano due questioni:
- a seguito del subentro in un' autorizzazione per commercio su aree pubbliche su posteggio di tipo A il titolare chiede se deve subito fare la Carta d'Esercizio e relativa Attestazione annuale oppure, non avendo alcun reddito da dichiarare in quanto nuova realtà, tale adempimento deve farlo a gennaio 2020?
- la snc cedente era intestataria di 2 licenze per commercio su aree pubbliche itinerante tipo B, in quanto a suo tempo subentrò nelle ditte individuali di marito e moglie. Posto che ad ognuna delle 2 sono legate anzianità di Fiere diverse, è possibile oggi che la nuova ditta individuale subentri in entrambe generando un'unica nuova autorizzazione che conservi le posizione maturate fin'ora da entrambe le vecchie autorizzazioni?
Nella speranza di essere stato sufficientemente chiaro e ringraziando per la collaborazione, attendo cortese riscontro.

15
Lombardia / Occupazione suolo pubblico
« il: 24 Ottobre 2019, 17:48:33 »
Buongiorno, in diversi topic riportati sul sito viene sottolineato che per la concessione di occupazione di suolo pubblico il Comune debba istituire apposito Bando e che questo valga per qualsiasi occupazione, anche di dimensioni ridotte, pertanto, qualora si riceva una richiesta in tal senso, ad esempio da una ONLUS, o da un produttore agricolo per la vendita dei propri prodotti, o come spesso capita , da esercenti per la vendita di caldarroste nel periodo autunnale, piuttosto che di mimosa in occasione della festa della donna, il Comune non potrà concedere "liberamente" tale occupazione, ma dovrà aver preventivamente istituito apposito posteggio isolato ed assegnare lo stesso a mezzo Bando Pubblico.
Chiedo conferma di quanto sopra, possibilmente con il riferimento normativo che sancisce tale obbligo, chiedendo inoltre, in caso affermativo, a cosa servano a questo punto i vari Regolamenti Comunali per le occupazioni di suolo pubblico.

16
Lombardia / Contratto di Esternalizzazione del Servizio
« il: 07 Ottobre 2019, 11:11:12 »
Buongiorno, un esercizio di vicinato ci comunica di voler attivare un servizio telematico, attraverso un portale fornito da una specifica società con un contratto di esternalizzazione del servizio, tramite il quale potranno essere effettuate prenotazioni varie, sulle quali il titolare introiterà un aggio precedentemente concordato. Nello specifico ci viene detto inoltre che non verrà effettuato il servizio di money transfer.
A nostro parere dovrebbe essere presentata SCIA per attività di servizio, in modo tale che la fornitura appunto di determinati servizi risulti quale attività della ditta e sia presente anche in R.I., come per altro già fatto per altre realtà presenti sul territorio, tuttavia la società fornitrice ci ha contattato sostenendo che non sia necessaria alcuna SCIA e che l'attività sia autorizzata alla fornitura dei servizi suddetti dal solo contratto di esternalizzazione stipulato con la stessa.
Vorrei pertanto un vostro parere in merito. Grazie anticipatamente.

17
Lombardia / Subingresso per recesso contratto d'affitto
« il: 23 Settembre 2019, 12:11:06 »
Buongiorno, è pervenuta una comunicazione di subingresso in attività di commercio su aree pubbliche con posteggio fisso nella quale la società titolare (a seguito di precedente subingresso nella titolarità e nel contratto di affitto in essere con l'attuale affittuario) chiede la reintestazione della licenza di posteggio allegando copia della disdetta del suddetto contratto d'affitto recapitata a mano all'affittuario con preavviso di 30 giorni, così come previsto dal contratto d'affitto iniziale.
Consultandoci con diversi colleghi è emerso il dubbio della validità della semplice comunicazione di disdetta quale supporto al subingresso, in alternativa alla quale dovrebbe invece essere presentato un atto di recesso del contratto in essere innanzi al notaio o tramite scrittura privata correttamente registrata.
Chiediamo vostro parere in merito. Grazie.

18
Lombardia / Re:Condanna Legge 110/1975 art.4
« il: 18 Settembre 2019, 11:01:58 »
Buongiorno, permanendo il dubbio nonostante la consultazione della normativa di riferimento, chiediamo cortese riscontro al quesito posto. Grazie.

19
Lombardia / Condanna Legge 110/1975 art.4
« il: 13 Settembre 2019, 10:45:16 »
Buongiorno, vorremmo il vostro parere in merito alla persistenza dei requisiti morali in attività di commercio a seguito di condanna al pagamento di ammenda in base all'art. 4 della Legge 110/1975 "porto di armi od oggetti atti ad offendere". Grazie.

20
Lombardia / Ingrosso e Vicinato
« il: 05 Settembre 2019, 12:41:19 »
Buongiorno, ci è pervenuta una SCIA di avvio di esercizio di vicinato non alimentare da parte della ditta individuale X del sig. Rossi con iscrizione presso la CCIAA di BG, dopo pochi giorni è pervenuta un'altra SCIA di avvio di commercio all'ingrosso da parte della ditta individuale Y sempre del sig. Rossi con iscrizione presso la CCIAA di BS da esercitarsi sempre presso gli stessi locali della prima.
Fermo restando che ovviamente le due pratiche vengono trattate come due ditte diverse appartenenti allo stesso titolare, abbiamo dei dubbi sulla possibilità di svolgimento delle due attività negli stessi locali, cosa possibile se il vicinato e l'ingrosso fossero avviate dalla stessa ditta, richiediamo pertanto vostro parere in merito. Grazie.

21
Buongiorno, ci viene sottolineata l'introduzione con l'art.15-ter del cosiddetto "Decreto Crescita" della possibilità per gli  enti   locali competenti al rilascio di licenze, autorizzazioni, concessioni e dei relativi rinnovi, alla ricezione di segnalazioni certificate di inizio attività, uniche o  condizionate, concernenti attività commerciali o produttive di disporre, con norma regolamentare, che il rilascio o il rinnovo e la permanenza  in esercizio siano subordinati alla verifica della regolarità del pagamento dei tributi locali da parte dei soggetti richiedenti.
Nel caso del rilascio o del rinnovo delle licenze, autorizzazioni, ecc. tale novità ci sembra un ottimo strumento utile al contrasto all'evasione tributaria locale, tuttavia abbiamo delle perplessità in caso di presentazione di SCIA per avvio di attività, in tal caso è possibile rigettare la presentazione di una SCIA a seguito della verifica della mancata regolarità tributaria?
Gradiremmo molto un vostra delucidazione ed approfondimento in merito.

22
Lombardia / Re:Studio dentistico SCIA o DIA
« il: 30 Luglio 2019, 16:46:36 »
Concordo con la vetustà della nota di Regione, che tuttavia non risulta superata tant'è che anche l'ing. Valenti in un topic del 2018 precisa: "Teoricamente SUAP, ma da noi devono fare la procedura con ATS (a memoria c'è un applicativo regionale per le strutture sanitarie)", così come indicato nel punto 4 dell'informativa regionale da lei citato. Il quadro che ne risulta sembra indicare all'utente la compilazione della SCIA tramite l'applicativo ASAN inviandola direttamente all'ATS competente, senza passare dal SUAP, quindi escludendola di fatto dalle pratiche SUAP. Confermate tale lettura? Grazie ancora.

23
Lombardia / Studio dentistico SCIA o DIA
« il: 30 Luglio 2019, 15:44:21 »
Buongiorno, in diversi topic riportati sul vostro portale (http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=43505.0) viene indicato l'avvio di uno studio dentistico quale procedura SUAP tramite SCIA, tuttavia da un confronto con ATS è stato precisato che tale procedura deve essere attuata tramite il “Sistema di Autorizzazione e Accreditamento delle Strutture Sanitarie” (ASAN) e tale procedura sembra sostenuta anche da una nota Regionale del 27 gennaio 2012 (allegata) che include tali procedure nelle DIA cd "differite", a seguito di controllo da parte di ATS, escludendo che tali DIA debbano essere sostituite da SCIA, nonchè dal fatto che sul portale impresainungiorno.gov.it non sia presente il procedimento relativo alle attività sanitarie.
Si richiede pertanto vostro parere chiarificatore in merito, in modo da poter riferire agli utenti interessati un'univoca procedura. Grazie.

24
Lombardia / Re:Revisione Regolamento COSAP
« il: 30 Luglio 2019, 15:22:40 »
Quindi non essendoci alcuna norma che imponga l'obbligatorietà della rateizzazione, tale obbligo non esiste, al più si può parlare di discrezionalità da parte dell'Ente nella stesura del proprio Regolamento, discrezionalità che si può esprimere anche indicando importi maggiori rispetto i citati 500€ oltre i quali consentire la rateizzazione.

25
Lombardia / Revisione Regolamento COSAP
« il: 24 Luglio 2019, 10:41:22 »
Buongiorno, volendo procedere alla revisione del "Regolamento Comunale per le Occupazioni di Spazi e Aree Pubbliche e per l'applicazione del relativo Canone" ci sorgono alcuni dubbi in merito all'inserimento dei due temi seguenti, relativi all'occupazione di posteggi di mercato:
- in caso l'importo annuale superi la cifra di €500,00 è obbligatorio consentire la rateizzazione o si può richiedere un'unico versamento, magari a fine anno?
- è possibile inserire nel regolamento l'obbligo, in caso di subingresso in posteggio di mercato, del subentrante al pagamento dell'eventuale parte di canone non versata dal cedente?
Ringrazio anticipatamente per le delucidazioni in merito.

26
Lombardia / Modifica Legale Rappresentante studio Odontoiatrico
« il: 16 Luglio 2019, 08:42:59 »
Buongiorno, per la segnalazione di variazione del legale rappresentante di una società titolare di studio odontoiatrico è sufficiente una comunicazione a mezzo pec o è necessaria la presentazione di SCIA di modifica del titolare dei requisiti tramite il portale del SUAP. Grazie.

27
Lombardia / Mancanza Requisiti R.T. acconciatore
« il: 15 Luglio 2019, 15:32:41 »
Buongiorno, a seguito di controlli è emersa la mancanza dei requisiti da parte del Responsabile Tecnico di un acconciatore, si vorrebbe pertanto procedere con un divieto di prosecuzione dell'attività.
Ci si chiede se tale ipotesi di procedimento sia corretta  e sufficiente o se sia necessaria ulteriore procedura legata alle false dichiarazioni rilasciate con la SCIA iniziale ed inoltre se sia accettabile la possibilità di ricevere una SCIA di modifica del titolare dei requisiti segnalando un nuovo R.T. idoneo.
Ringraziando anticipatamente per la preziosa disponibilità, attendo cortese riscontro.

28
Lombardia / Spettacolo Viaggiante o SCIA
« il: 05 Luglio 2019, 12:11:47 »
Buongiorno, ci viene richiesta la possibilità di svolgere un evento di promozione di un pubblico esercizio che consisterà nel mettere presso l'area limitrofa allo stesso, interna ad un parco pubblico, un paio di "gonfiabili" identificati come giocattoli, quelli che si possono comunemente acquistare, ed un paio di giochini tipo tiro barattoli o tiro anelli sempre di ridotte dimensioni. Tali giochi verranno installati e gestiti da una società che si occupa di organizzazione di eventi ludici.
Il dubbio che ci sorge è se la suddetta società  deve essere in possesso di licenza di spettacolo viaggiante o se, vista la tipologia dei giochi, è corretta la presentazione di una SCIA per piccoli trattenimenti complementare all'attività di pubblico esercizio svolto nelle 24 ore e con numero di partecipanti inferiore alle 200 persone. Grazie.

29
Buongiorno, chiediamo il vostro parere, possibilmente indicandici dei riferimenti normativi, in merito alla possibilità di avvio di un'attività di commercio all'ingrosso senza magazzino con sede presso lo studio commercialista, in quanto ci viene segnalato che tra vari SUAP di province e comuni limitrofi vi è diversità di opinione. Grazie.

30
Lombardia / Subingresso in posteggio di mercato
« il: 24 Giugno 2019, 14:40:21 »
Buongiorno, una società ci comunica, a mezzo pec, di aver acquistato la proprietà delle autorizzazioni di due posteggi di mercato dalla precedente la quale tuttavia aveva concesso in affitto tali posteggi ad una terza, pertanto la nuova società titolare ci comunica anche che tale contratto d'affitto rimane in essere.
A vostro parere sarebbe necessario che tali passaggi venissero regolarizzati con delle SCIA di subingresso da A (affittuario) a B (vecchio titolare), da B a C (nuovo titolare) e da C ad A, oppure può ritenersi valida la mera comunicazione effettuata, da mettere agli atti e rimane in essere l'autorizzazione esistente in possesso dell'affittuario nonchè tuttora reale occupante del posteggio.
Grazie.

Pagine: [1] 2 3 ... 5