Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ALLEBASI

Pagine: [1] 2 3 ... 5
1
Polizia locale / Re:Passo Carraio su rotatoria
« il: 11 Giugno 2020, 10:23:34 »
Penso che, al contrario,
se vengono mantenuti i requisiti del 45, in quanto trattasi a quanto ho capito di strada urbana ( quindi il carraio non crea problemi di fluidità di circolazione e garantisce l'arretramento per la sosta dei veicoli prima dell'immissione in rotatoria ), non ci siano problemi con eventuali, se possibili, deroghe da attribuirsi al comune.
La rotatoria non sarà più "pura", per via del passo carraio.
Le rotatorie possono essere costruite con accessi regolati da stop, semaforizzazione o altro, chiaramente perdendo le carratteristiche lineari.

La costruzione di rotatorie e gestita e autorizzata dal C.d.S ma priva di regolamentazione, come accade per gli attraversamenti pedonali rialzati; per questo motivo non ci saranno scritti o norme in merito!

https://www.epc.it/contenuti/rotatorie_sito.pdf

https://www.provincia.pd.it/sites/default/files/paginabase/linee-giuda-viabiltia.pdf

2
Polizia locale / Re:Passo Carraio su rotatoria
« il: 10 Giugno 2020, 15:58:52 »
http://www2.unipr.it/~giufel56/studenti/TET_2005_2006/norma_intersezioni.pdf

Art. 45. - Accessi alle strade extraurbane

1. Nelle autostrade non sono consentiti accessi privati.
2. Nelle strade extraurbane principali sono consentiti accessi privati ubicati a distanza non inferiore a metri 1000 tra loro, misurata tra gli assi degli accessi consecutivi.
3. Nelle strade extraurbane secondarie sono consentiti accessi privati purché realizzati a distanza non inferiore, di norma, a 300 m tra loro, misurata tra gli assi degli accessi consecutivi per ogni senso di marcia. L'ente proprietario della strada può derogare a tale distanza, fino ad un minimo di 100 m, qualora, in relazione alla situazione morfologica, risulti particolarmente gravosa la realizzazione di strade parallele. La stessa deroga può essere applicata per tratti di strade che, in considerazione della densità di insediamenti di attività o di abitazioni, sono soggetti a limitazioni di velocità e per i tratti di strade compresi all'interno di zone previste come edificabili o trasformabili dagli strumenti urbanistici generali od attuativi vigenti.
4. Le strade extraurbane principali di nuova costruzione devono essere provviste di fasce laterali di terreno tali da consentire l'eventuale inserimento di strade di servizio per il collegamento degli accessi privati di immissione sulla strada.
5. Gli accessi devono essere localizzati dove l'orografia dei luoghi e l'andamento della strada consentono la più ampia visibilità della zona di svincolo e possibilmente nei tratti di strada in rettilineo, e realizzati in modo da consentire un’ agevole e sicura manovra di immissione o di uscita dalla sede stradale, senza che tale manovra comporti la sosta del veicolo sulla carreggiata.
6. L'ente proprietario della strada può negare l'autorizzazione per nuovi accessi, diramazioni e innesti, o per la trasformazione di quelli esistenti o per la variazione d'uso degli stessi quando ritenga che da essi possa derivare pregiudizio alla sicurezza e fluidità della circolazione e particolarmente quando trattasi di accessi o diramazioni esistenti o da istituire in corrispondenza di tratti di strada in curva o a forte pendenza, nonché ogni qualvolta non sia possibile rispettare le norme fissate ai fini della visibilità per le intersezioni di cui agli articoli 16 e 18 del codice.
7. L'ente medesimo può negare l'autorizzazione di accessi in zone orograficamente difficili che non garantiscono sufficienti condizioni di sicurezza.
8. Gli accessi e le diramazioni devono essere costruiti con materiali di adeguate caratteristiche e sempre mantenuti in modo da evitare apporto di materie di qualsiasi natura e lo scolo delle acque sulla sede stradale; devono essere inoltre pavimentati per l'intero tratto e comunque per una lunghezza non inferiore a 50 m a partire dal margine della carreggiata della strada da cui si diramano. 9. Gli accessi sono realizzati e mantenuti sia per la zona insistente sulla strada sia per la parte ricadente sulla proprietà privata, a cura e spese dei titolari dell'autorizzazione, i quali sono tenuti a rispettare le prescrizioni e le modalità fissate dall'ente proprietario della strada e ad operare sotto la sorveglianza dello stesso .
9. È consentita l'apertura di accessi provvisori per motivi temporanei quali l'apertura di cantieri o simili. In tali casi deve essere disposta idonea segnalazione di pericolo ed, eventualmente, quella di divieto .

Art. 46. - Accessi nelle strade urbane. Passo carrabile

1. La costruzione dei passi carrabili è autorizzata dall'ente proprietario della strada nel rispetto della normativa edilizia e urbanistica vigente.
2. Il passo carrabile deve essere realizzato osservando le seguenti condizioni:
1. deve essere distante almeno 12 metri dalle intersezioni e, in ogni caso, deve essere visibile da una distanza pari allo spazio di frenata risultante dalla velocità massima consentita nella strada medesima;
2. deve consentire l'accesso ad un'area laterale che sia idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli;
3. qualora l'accesso alle proprietà laterali sia destinato anche a notevole traffico pedonale, deve essere prevista una separazione dell'entrata carrabile da quella pedonale.
3. Nel caso in cui i passi carrabili, come definiti dall'articolo 3, comma 1, punto 37), del codice, rientrino nella definizione dell'articolo 44, comma 4, del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 nella zona antistante gli stessi vige il divieto di sosta, segnalato con l'apposito segnale. In caso contrario, il divieto di sosta nella zona antistante il passo medesimo ed il posizionamento del relativo segnale, sono subordinati alla richiesta di occupazione del suolo pubblico che, altrimenti, sarebbe destinato alla sosta dei veicoli, in conformità a quanto previsto dall'articolo 44, comma 8, del citato decreto legislativo n. 507 del 1993 .
4. Qualora l'accesso dei veicoli alla proprietà laterale avvenga direttamente dalla strada, il passo carrabile oltre che nel rispetto delle condizioni previste nel comma 2, deve essere realizzato in modo da favorire la rapida immissione dei veicoli nella proprietà laterale. L'eventuale cancello a protezione della proprietà laterale dovrà essere arretrato allo scopo di consentire la sosta, fuori della carreggiata di un veicolo in attesa di ingresso. Nel caso in cui , per obbiettive impossibilità costruttive o per gravi limitazioni della godibilità della proprietà privata, non sia possibile arretrare gli accessi, possono essere autorizzati sistemi di apertura automatica dei cancelli o delle serrande che delimitano gli accessi. È consentito derogare dall'arretramento degli accessi e dall'utilizzo dei sistemi alternativi nel caso in cui le immissioni laterali avvengano da strade senza uscita o comunque con traffico estremamente limitato, per cui le immissioni stesse non possono determinare condizioni di intralcio alla fluidità della circolazione .
5. È consentita l'apertura di passi carrabili provvisori per motivi temporanei quali l'apertura di cantieri o simili. In tali casi devono essere osservate, per quanto possibile, le condizioni di cui al comma 2. Deve in ogni caso disporsi idonea segnalazione di pericolo allorquando non possono essere osservate le distanze dall'intersezione .
6. I comuni hanno la facoltà di autorizzare distanze inferiori a quelle fissate al comma 2, lettera a), per i passi carrabili già esistenti alla data di entrata in vigore del presente regolamento, nel caso in cui sia tecnicamente impossibile procedere all'adeguamento di cui all'articolo 22, comma 2, del codice .


Penso che faccia testo il 45/46, in quanto la rotatoria è a tutti gli effetti da considerarsi intersezione o incrocio. e non è nel C.d.S

https://www.polizialocalerimini.it/rotatorie


3
Polizia locale / Re:pagamento scontato
« il: 04 Giugno 2020, 10:44:46 »
https://www.studio3a.net/termine-pagamento-multe/

Era in bozza ed è scomparso in fase definitiva  :-\

6
Polizia locale / Re:Segnale verticale di attraversamento pedonale
« il: 29 Maggio 2020, 14:28:59 »

va obbligatoriamente posto in corrispondenza di tutti gli attraversamenti pedonali o nelle strade interne al centro abitato è sufficiente la segnaletica ORIZZONTALE?

Presumo che anche in assenza di segnalazione con cartello verticale in centro abitato sia regolare con ordinanza ;)

7
Buongiorno,
in merito al quesito da Lei posto, posso dire che personalmente ho avuto modo di agire in tal modo, ricevendo denunce per poi girarle al mio superiore, qualificato come Ufficiale responsabile d'area e di Corpo che provvedeva alla trasmissione delle stesse, in quanto non poteva delegare l'inoltro.
Importante è il rispetto tassativo della modalità di trasmissione e l'identificazione totale e corretta degli sporgenti denuncia in fase di ricezione.
Il dott. Chiarelli sicuramente ne sa molto più del sottoscritto e sentirei il suo quotatissimo parere!
Buona giornata.

https://www.laleggepertutti.it/62065_ora-denunce-e-querele-si-fanno-anche-al-semplice-agente-di-polizia

8
gent.mo
molti si stanno uniformando a quello che Lei afferma, ovvero che anche un semplice agente può ricevere denuncia che non sia unicamente di smarrimento.
Il vincolo è che la stessa sia inoltrata a firma di un ufficiale.

https://www.studiocataldi.it/allegati/news/allegato_25826_1.pdf

https://www.studiocataldi.it/articoli/25826-querela-valida-se-presentata-ad-un-agente-semplice.asp

9
Egr. dott. Chiarelli, mi perdoni, ma a me pare che effettivamente il rinvio ricomprenda tutte le revisioni anche quelle antecedenti ( detto tra noi veramente assurdo )come forse specificato male nel decreto Cura Italia e rimarcato in una circolare del Mit  :(
Lei cosa ne pensa!? ;)

https://www.sicurauto.it/news/attualita-e-curiosita/coronavirus-la-revisione-auto-slitta-a-ottobre-2020/
https://www.asaps.it/downloads/files/Circolare%20Ministero%20Interno%2024_03_2020.pdf

https://www.poliziadistato.it/articolo/165e7c7af6ba0f7624234128

10
Polizia locale / Re:MANCATO PAGAMENTO PARCHEGGIO IN CROAZIA
« il: 01 Maggio 2020, 19:22:18 »
Grazie mille dott. Chiarelli, anche per le interessantissime videolezioni gratuite inerenti all'emergenza covid 19 da Lei gestite in prima persona.  :)

11
Polizia locale / Re:MANCATO PAGAMENTO PARCHEGGIO IN CROAZIA
« il: 30 Aprile 2020, 10:06:36 »
Buongiorno dott. Chiarelli, quindi vede problemi oltre la sanzione pecuniaria!?
Puo esserci un pignoramento di beni secondo Lei?
Grazie per l'interessamento! ;)  ;)

12
Polizia locale / Re:MANCATO PAGAMENTO PARCHEGGIO IN CROAZIA
« il: 28 Aprile 2020, 15:00:37 »
Nessuna dritta ?   :(

13
Polizia locale / MANCATO PAGAMENTO PARCHEGGIO IN CROAZIA
« il: 02 Aprile 2020, 11:33:56 »
Buongiorno,
un amico riceve a maggio 2014 un' intimazione a pagare un parcheggio effettuato in Croazia da parte del gestore dello stesso entro 8 gg dal ricevimento della stessa.
L'amico pensa alla solita truffa e snobba la richiesta.
Dopo 4 anni a maggio del 2019 riceve questa volta da un notaio croato, un invito al saldo del debito prima dell'attivazione della riscossione coattiva entro 8 gg.
Questa volta il debito è quadruplicato.
L'amico come la volta precedente non paga.
In data 09 marzo 2020 riceve un'altra lettera, questa volta da parte di uno studio legale di San Donà di Piave
che intima azione di diffida e in caso di mancato saldo sarà costretto a procedere giudizialmente a esecuzione forzata, asserendo che la lettera vale quale atto di costituzione in mora ai sensi dell'art. 1219 c.c. e vale ad interrompere ogni e qualsiasi termine di prescrizione ex art. 2943 ss c.c.
Ora chiedo, in caso l'amico non intendesse pagare ancora e ignorasse ulteriormente la diffida, quali conseguenze ci sarebbero amministrative e penali .

Grazie!

https://www.aduc.it/articolo/decreti+dalla+croazia+mancato+pagamento+parcheggio_22931.php

Preciso che l'amico ha si parcheggiato quel giorno in Croazia, ma non vi era nessun cartello o che altro che facesse pensare ad un parcheggio a pagamento.

14
Polizia locale / Re:Coronavirus ed attività artigianali
« il: 16 Marzo 2020, 17:16:42 »
Penso di si. Dove sta scritto che non è consentito il servizio a domicilio!?
ART. 1
(Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale)

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull’intero territorio nazionale, le seguenti misure:

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento


15
Polizia locale / Re:spese trasporto in caso di sequestro penale
« il: 24 Febbraio 2020, 12:59:11 »
Grazie mille!

16
Polizia locale / Re:Manifestazioni podistiche non competitive
« il: 21 Febbraio 2020, 17:59:33 »
Non essendo competitiva e visto che  presumo non venga stilata una classifica e non vengano assegnati premi in base all'arrivo, non penso rientri tra quelle disciplinate dall’art.9 del N.C.d.S. (D.Lgs. 285/1992)

17
Polizia locale / spese trasporto in caso di sequestro penale
« il: 19 Febbraio 2020, 20:02:46 »
Buonasera,
scusate, un dubbio; in caso di trasporto da parte di carro attrezzi sives per sequestro penale art.186, le spese sono sempre a carico del trasgressore !?
Un avvocato ha sollevato problemi!
per il sottoscritto sicuramente!

https://www.ricercagiuridica.com/codici/vis.php?num=13164

grazie!

18
Polizia locale / Re:AGGIORNAMENTO AL PRA VARIAZIONE RESIDENZA
« il: 27 Gennaio 2020, 18:51:59 »
Trascorsi i canonici 60 gg, penso sia premura dell'interessato regolarizzare.
Questo è il mio pensiero.

19
Ciao,
dato che trattasi, per quanto ho capito, di un luogo diverso da privata dimora è possibile, con autorizzazione preventiva da parte del Tribunale ordinario.   

20
Spazzare, con visura a portale automobilista o motorizzazione, comunicando a Prefettura di competenza notifica avvenuta del sequestro!
Trascorsi i 5 (cinque) gg. alienazione.
 ;)
Naturalmente se è attivo ...tutto registrato in sives!

22
Polizia locale / SEQUESTRO COATTIVO
« il: 29 Ottobre 2019, 11:43:29 »

RECUPERO COATTIVO DEL VEICOLO CUSTODITO DALL'AVENTE
DIRITTO ALLA CUSTODIA
"Quando il veicolo sequestrato e affidato all'avente diritto alla custodia è stato oggetto di
confisca definitiva, deve essere trasportato, a cura della persona a cui era stato affidato,
presso il custode-acquirente competente, indicato nel provvedimento di confisca. La
consegna del veicolo confiscato al custode-acquirente deve avvenire entro i 30 giorni
successivi a quello in cui è divenuta definitiva la confisca del mezzo che si concretizza
decorsi 30 giorni dalla notifica del provvedimento al proprietario.
Nell'ipotesi in cui l'obbligato non provveda al trasferimento del bene al custode acquirente entro il termine prescritto, la norma prevede il trasferimento coattivo dei
veicolo, A tal riguardo la Prefettura, su segnalazione della competente filiale
dell'Agenzia del Demanio, incaricherà l'organo di polizia competente ad assistere il
custode-acquirente a cui è stato alienato il veicolo nelle operazioni di recupero e di
trasferimento coattivo dei veicolo confiscato definitivamente".



In caso di sequestro coattivo se si rinviene il veicolo privo di pezzi importanti, perchè smontati, come si procede.
Si porta via il mezzo e poi si notifica la Prefettura delle condizioni del veicolo mancante di pz, non si effettua il coatto e si riferisce a Prefettura e Demanio, si fanno rimontare i pz ( se esistenti ) e si fa il coatto in tempi successivi o che altro?

grazie!

23
Polizia locale / Re:Doppia sanzione cds
« il: 29 Ottobre 2019, 09:34:55 »
Se centro abitato farei 158 1f/5, limitandomi ad area d'intersezione  ;)

27
Polizia locale / Re:targa ciclomotore fal c. 2 sificata
« il: 04 Ottobre 2019, 10:01:58 »
Ciao,
a naso 100/14 art. 489 CP e sequestro per confisca con art. 213 c. 2 sexies dato che trattasi di ciclo e/o motoveicolo.

29
Grazie mille! ;)

30
Buongiorno l'apposizione di doppia striscia di mezzeria continua oltre a sancire il divieto di superamento serve anche ad avvertire il conducente di un ostacolo imminente, su di una carreggiata a doppia corsia? ( rotatoria - isola pedonale - altro ).

grazie!

Pagine: [1] 2 3 ... 5