Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - robertaf

Pagine: [1] 2 3 ... 7
1
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / vendita cavalli
« il: 23 Gennaio 2020, 12:43:10 »
Buongiorno, una società ha preso in affitto dei box per il ricovero dei cavalli presso un centro ippico e intende acquistare dei cavalli per poi rivenderli.  Quali sono gli adempimenti e i titoli per poter svolgere questa attività?
grazie

2
Buongiorno, ci viene chiesto se un geometra possa firmare l'autocollaudo quindicennale di un impianto carburanti.
E' possibile?
grazie.

3
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / ampliamento farmacia
« il: 09 Gennaio 2020, 09:15:31 »
Buongiorno, ho una farmacia che ha chiesto l'autorizzazione per ampliare la superficie della farmacia in particolare viene acquisito un locale adiacente per ampliare il magazzino mentre l'area di vendita accessibile al pubblico  rimane la stessa. Fermo che la procedura non è prevista espressamente dalla norma, ma per prassi è diffusa l'autorizzazione anche nei casi di ampliamento, è comunque corretto anche in questa ipotesi seppur non interessa la superficie accessibile al pubblico fare l'autorizzazione? Deve essere richiesta la pubblicazione all'albo pretorio (in casi precedenti ho visto che è stato fatto)? La verifica della distanza alla polizia municipale?
grazie.

4
Farmacie / riduzione temporanea orario apertura farmacia
« il: 02 Dicembre 2019, 12:01:21 »
Buongiorno, una farmacia mi ha chiesto autorizzazione per chiudere in anticipo il 31/12 rispettando il numero di ore minimo giornaliero. La richiesta non è motivata e ufficiosamente la motivazione è perché trattasi di fine anno. Ma è possibile accogliere la richiesta senza motivo trattandosi di un servizio pubblico?
grazie.

5
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / B&B e centro benessere
« il: 11 Ottobre 2019, 09:49:24 »
Buongiorno, un B&B mi chiede se può avere una stanza adibita a centro benessere inteso come sauna e bagno turco senza trattamenti sulla persona, a servizio degli ospiti.
I dubbi che ho sono due:  leggendo l'art.56 della L.r.86/2016  il B&B deve garantire i servizi minimi specificati nel regolamento e può somministrare, quindi mi viene da dire che l'unico servizio complementare consentito, oltre a quelli minimi, è la somministrazione? Quindi niente centro benessere? Potrebbe mettere la sauna e il bagno turco nel bagno della camera quindi non come servizio centralizzato per tutti gli ospiti?  Ammesso invece che lo possa fare il c.d. centro benessere, quindi solo sauna bagno turco e idromassaggio, si configurano come estetica o no? Ho trovato un parere del 2009 della regione Piemonte che afferma rientrare nell'attività di estetica  e invece sul forum ho trovato pareri opposti che si configura come attività libera.
grazie.

6
Un impianto carburante che viene potenziato nel progetto  ha inserito  un chiosco dove attiverà  il commercio al dettaglio per tabella speciale carburanti più settore non alimentare e un'altra struttura separata dove ha il deposito delle bombole di GPL.
Nella relazione mi dichiara di effettuare anche la rivendita delle bombole ma non si comprende dove. La scia del vicinato per il chiosco può essere considerata valida anche per la vendita delle bombole se fosse effettuata dallo stesso gestore? in caso contrario la ditta petrolifera deve presentare una propria scia di vicinato?
grazie

7
Avrei bisogno di un chiarimento sul calcolo dei posti letto nelle strutture extralberghiere. Spero di essere chiara.
 L'art.54 della L.r.86/2016 stabilisce che le strutture extralberghiere possiedano i requisiti strutturali e  igienico sanitari delle civili abitazioni e quindi richiama implicitamente il DM Sanità  5 luglio 1975 sui requisiti igienico sanitari dei locali di abitazione.
Il DM prevede all'art.2 comma 1 che per ogni abitante deve essere assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq 14 per i primi 4 abitanti e mq 10 per  ciascuno dei successivi e al comma 2  (per i plurilocali) che  la camera doppia sia almeno 14 mq e la singola 9 mq.
Il regolamento di attuazione della La L.R. 86/2016 prevede però per gli affittacamere e B&B all'art.47 comma 2 e all'art.48 un criterio  da utilizzare per il calcolo delle superfici delle camere con più di due posti letto ovvero la differenza di superficie o cubatura tra la camera singola e la doppia. Stante quanto previsto dal DM Sanità del 1975 in caso in cui si utilizzi come parametro la superficie una  camera ad esempio tripla deve  essere 19 mq. 
Il dubbio è questo...Quanto disposto dall'art.47 comma 2 deroga  o prevale, quale norma speciale, a quanto previsto dall'art. 2 comma 1 del D.M. 1975? mi spiego un affittacamere di mq.65 totali  potrebbe avere una camera doppia e una camera tripla applicando l'art.47  comma 2, ma se si applica anche  l'art. 2 comma 1 del DM ha una superficie totale da poter ospitare solo 4 persone. Mi chiedo pertanto come si concordano le due disposizioni per gli  affittacamere e B&B? Se il fatto che in queste strutture ciò che si affitta è la camera non l'intero appartamento, possa in qualche modo giustificare la non applicazione del parametro dell'art.2 comma 1 del Dm 1975.
Per le case vacanze invece  il criterio di cui all'art.47 comma 2 non è richiamato affatto dall'art.49 del regolamento sul turismo, ciò significa che  per il calcolo dei posti letto oltre i due,  tenuto conto che in questo caso si affitta l'intero appartamento e  i posti letto possono essere messi nella zona a comune, si deve utilizzare come parametro solo l'art.2 comma 1 e 2 del D.M 1975?  Facendo un esempio un appartamento con  due camere da 14 mq ma con una superficie totale di 55 mq può ospitare max 3 posti che il titolare può decidere di distribuire come crede tra camere e soggiorno, fermi i parametri minimi dell'art.2 comma 2 del D.M.1975?
grazie.




8
Toscana / farmacia e incompatibilità art. 8 legge 362/1991
« il: 28 Marzo 2019, 12:02:47 »
Buongiorno, sono a chiedere una precisazione sull'interpretazione dell'art.8 della L.362/1991 laddove parla di  partecipazione  alle società di cui all'art.7 è da intendersi riferita solo ai soci o anche gli amministratori?
grazie

9
Toscana / albergo eservizi complementari
« il: 26 Marzo 2019, 16:29:38 »
Buonasera, chi gestisce un albergo e intende offrire come servizi complementari la ristorazione al pubblico e la vendita al pubblico deve comunque presentare la scia  ai sensi della L.r 86/2016 non è compresa nella scia di albergo vero? il discrimine è se le stesse attività sono riservate agli ospiti invece non serve la Scia  e neppure il requisito professionale?. Mentre per il centro estetico che sia aperto al pubblico o solo agli ospiti la scia e il requisito serve comunque, salvo che non si rientri nell'ipotesi di cui al comma 2 ter dell'art.18?
grazie.
 

10
Toscana / avvio attività di manutenzione del verde
« il: 19 Marzo 2019, 09:06:55 »
Buongiorno, chiedo se esiste una comunicazione da fare al Suap per l' avvio di attività di manutenzione del verde.  La Camera di Commercio di Arezzo,   afferma che tale tipologia di attività prevede, oltre ovviamente al possesso di specifici requisiti professionali (art. 12 L. 154 del 28/07/2016), un'apposita comunicazione da trasmettere al SUAP (sulla procedura Star, tale attività non viene ancora menzionata)
grazie.
 
Cordiali Saluti.

11
Toscana / sospensione casa vacanza
« il: 15 Marzo 2019, 11:49:10 »
Ho una casa vacanza che aveva comunicato nel 2013 la sospensione dell'attività all'ufficio turistico ma nulla al suap (è emerso adesso).
Riguardando la lr 42/2000 non mi pare di trovare una disposizione che li obbligava alla comunicazione di sospensione a differenza della lr. vigente.
Se così fosse in questo caso per essere in regola deve farmi una comunicazione spiegando la situazione? esiste un limite massimo del periodo di sospensione?
grazie.

12
Buongiorno sono a richiedere se per i locali di pubblico spettacolo con capienza inferiore a 200 persone per i quali il parere ex art.80 tulps della commissione è sostituito dalla relazione di un professionista qualche Comune ha istituito la scia di inizio attività.
In caso contrario prima del  rilascio dell'autorizzazione la relazione asseverata viene verificata in qualche modo o oppure presa per buona e mandati in seguito i controlli della Commissione?
grazie

13
Toscana / vendita di prodotti tipici in casa vacanza
« il: 19 Febbraio 2019, 12:45:07 »
E' possibile che l'impresa che ha aperto una casa vacanza possa attivare all'interno della struttura una scia di commercio alimentare e non, per la vendita di prodotti tipici e souvenir ai turisti che ospita? In tal caso serve il requisito professionale vero?
grazie.
 

14
Toscana / registro cose antiche e usate
« il: 19 Febbraio 2019, 09:52:16 »
Buongiorno, sono a chiedere questo chiarimento:
un’agenzia di affari che fa intermediazione di mobili antichi di valore, oltre al registro degli affari art.120 tulps deve compilare anche il registro delle cose antiche e usate di cui all’art.128 tulps?
Se si legge il combinato disposto dell’art.127 e 128 tulps in merito ai soggetti obbligati alla tenuta del registro delle cose antiche e usate mi pare che l’obbligo riguardi i fabbricanti, i commercianti, i soli mediatori di oggetti preziosi (i mediatori sono anche gli agenti di affari?) ed esercenti (chi sono in pratica?).
Analogo caso di una concessionaria di auto usate che vende in parte auto  intestate alla concessionaria medesima e in parte  per conto terzi anche in questo caso c’è il doppio registro?
L’autovidimazione è prevista per i registri dell’art.120 o si può estendere anche al registro art.128 tulps?
Nel portale star nel codice attività del commercio di vicinato il quadro D1 prevede l'opzione dell'autovidimazione anche per il registro delle cose antiche e usate mentre la polizia stradale sostiene da noi che la forma dell'autovidimazione può riguardare solo l'art.120 tulps.

grazie

 

15
Toscana / affittacamere controlli
« il: 06 Febbraio 2019, 11:41:35 »
Buongiorno ho un affittacamere che ha presentato una scia di avvio qualche anno fa, da un controllo effettuato dai vigili nei giorni scorsi è emerso che utilizza un vano non indicato nella scia come camera. Tale stanza  non ha le caratteristiche edilizie e igienico sanitarie per essere adibita a camera e pertanto inserita nella Scia.
Quale procedimento si deve attivare affinché il gestore cessi di utilizzare questa stanza?
Non ci vedrei  i presupposti per fare un avvio di decadenza della scia ai sensi dell'art.19 legge 241/1990 in quanto tutto quello che ha dichiarato corrisponde alla legge, ovvero le camere inserite nella scia hanno i presupposti e i requisiti, inoltre sono trascorsi tutti i termini per agire e non sussistono i presupposti dell'art.21 nonies. Io ci vedrei solo l'applicazione dell'art.74  comma 2 della L.R.86/2016 e in caso di intervenire sul piano edilizio o cosa altro?
grazie.

16
Toscana / residenza d'epoca
« il: 05 Febbraio 2019, 16:52:29 »
Sono a chiedere un chiarimento  sull'art.58 della L.R.86/2016 laddove recita "sono residenza d'epoca le strutture ricettive (...) che offrono alloggio in camere e unità abitative (...) la "e" tra camere unità abitative è da intendersi  come e/o?
grazie

17
Toscana / proroga sospensione impianto carburanti
« il: 24 Gennaio 2019, 12:20:47 »
Buongiorno, un impianto carburanti che ha già usufruito della sospensione volontaria  e della proroga della sospensione di cui all'art.88 commi 1 e 2 della l.r.62/2018 mi richiede un ulteriore proroga alla sospensione dell'attività ma ha già usufruito dell'intero periodo  180 giorni previsto dalla legge?
E' concedibile? visto che la conseguenza prevista dall'art.128 è la decadenza del titolo autorizzatorio?
grazie.

18
Toscana / art.11 L.r.86/2016 e art.4 del regolamento di attuazione
« il: 29 Novembre 2018, 13:41:22 »
Con l'entrata in vigore ad agosto del regolamento di attuazione della L.R.86/2016 è  operativo anche l'art.11 della legge che obbliga i Comuni a trasmettere secondo le modalità dell'art.4 del regolamento stesso i documenti riepilogativi delle imprese turistiche alla regione.
Lasciando a parte le professioni turistiche, mi chiedo se considerato che già il Comune Capoluogo di Provincia trasmette i dati delle imprese alla Giunta Regionale, i singoli Comuni devono fare un ulteriore invio mensile??
Se si il documento riepilogativo quali dati deve contenere??
grazie.

19
Toscana / autocollaudo impianti carburanti
« il: 20 Novembre 2018, 13:57:17 »
L'autocollaudo di cui al DPR160/2010 deve avere la forma della perizia giurata?  o meglio allegato ai modelli in uso nella maggior parte dei comuni per l'autocollaudo il tecnico deve allegare anche la perizia giurata?
grazie.

20
Toscana / modifiche societarie farmacia
« il: 12 Ottobre 2018, 13:49:26 »
Ho una farmacia in cui il soggetto giuridico rimane lo stesso però di fatto quello che resta uguale è solo la partita IVa e il direttore tecnico, perché i soci sono tutti cambiati e con esso anche  il leg.le rapp.te, la denominazione e la ragione sociale, che passa da sas a snc.
Ho visto che molti comuni hanno modelli in cui questo caso è considerato variazione non soggetta ad autorizzazione ma parlano di presa d'atto. Io ho mandato la comunicazione alla usl per la verifica dei requisiti soggettivi, ma volevo sapere se  devo emettere un'autorizzazione aggiornata o basta una lettera in cui si dice di prendere atto delle modifiche su cui la usl ha espresso parere favorevole.
grazie.

21
Toscana / vendita
« il: 11 Ottobre 2018, 08:29:24 »
Buongiorno, un museo gestito da un'azienda a partecipazione pubblica intende vendere all'interno cartoline, gadget, pubblicazioni ecc. Rientra nell'esclusione prevista dall'art.11comma 2 lett.l) della l.r.28/2005 o deve fare la scia del commercio al dettaglio?

22
Toscana / compro oro iscrizione registro OAM
« il: 10 Ottobre 2018, 11:13:04 »
Buongiorno, volevo sapere se il titolare di un compro-oro che ha provveduto ad iscriversi al registro OAM ha qualche obbligo di comunicazione al Suap di quanto avvenuto.
saluti.

23
Toscana / farmacia -verifiche soggettive
« il: 05 Ottobre 2018, 12:36:09 »
Buongiorno, in caso di trasferimento dei locali di una farmacia nella sede di pertinenza, senza modifica di titolarità,  dovendo rilasciare un'autorizzazione sono tenuta a rifare anche le verifiche dei requisiti professionali e morali? 
grazie

24
Toscana / farmacia cambio ragione e denoninazione sociale
« il: 26 Settembre 2018, 09:41:03 »
La variazione della compagine e ragione sociale di una  società titolare di farmacia è soggetta a comunicazione o ad autorizzazione? chi sono gli enti coinvolti? Il direttore tecnico nel mio caso non varia.
grazie.

25
Toscana / subentro farmacia
« il: 09 Agosto 2018, 12:33:11 »
Premesso che ho iniziato a seguire adesso le farmacie chiedo conferma sulla correttezza del procedimento...mi è arrivata la scia di subentro di una farmacia tramite star. Trattasi di impresa individuale che viene conferita in una sas. Alla scia sono  allegate le autocertificazioni dei requisiti morali e professionali dei 3 soci (1accomandatario e 2 accomandanti), documenti di identità e atto notarile. La scia è completa? La scia devo inviarla ad Usl, Regione e ordine dei farmacisti di Arezzo?
grazie.

26
Toscana / magazzino e ingrosso farmaceutico
« il: 22 Giugno 2018, 13:11:26 »
Buongiorno, l'azienda farmaceutica municipalizzata è in possesso di una autorizzazione per deposito e commercio all'ingrosso di farmaci. Cambia il direttore tecnico della AFM quale è il procedimento per  comunicare la predetta variazione? esiste una modulistica in utilizzo presso altri Comuni? trattasi di mera comunicazione o si deve rilasciare un'autorizzazione aggiornata? e la variazione il suap a chi la deve trasmettere?
grazie 

27
Toscana / sala giochi e distributore automatico
« il: 12 Giugno 2018, 12:21:02 »
Una sala biliardo ci chiede di poter installare un distributore automatico di bevande all'interno della sala giochi. E' possibile? il dubbio ci è sorto in considerazione del fatto che il  Decreto direttoriale dei Monopoli di Stato  del 27 luglio 2011 prevede all'art.3 comma 2 come assimilabili ai punti di gioco esclusivi anche quelli che al loro interno hanno un punto di somministrazione, a condizione che abbia le caratteristiche ivi definite. Tale disposizione è da intendersi in modo tassativo ovvero che in una  sala giochi perché rimanga tale e' ammessa la  sola somministrazione e non anche altre forme come può essere  la  vendita al dettaglio di bibite?
grazie.

28
Toscana / affittacamere e numero di residenti
« il: 01 Giugno 2018, 08:14:16 »
Abbiamo ricevuto una scia di avvio affittacamere per un appartamento composto da due camere, di cui una singola destinata agli ospiti e l'altra riservata al proprietario che vi risiede avente superfice di 14 mq . Nella scia viene dichiarato però che i residenti nell'appartamento sono 3 e che la superficie totale dell'appartamento è di mq 53. Stante quanto previsto dall'art.2 del decreto ministero Sanità del 5 luglio 1975 non vi sarebbe la proporzione dei 14 mq per ogni abitante.
Il titolare in seconda battuta ci ha prodotto una dichiarazione in cui afferma che  3 sono i  residenti ma gli effettivi conviventi sono 2, perché una figlia abita in altra città per motivi di studio e quindi in sostanza la camera singola quando presente la figlia non viene affittata. E' fattibile? oppure se non lo è, il termine abitante di cui all'art.2 del decreto sanità sopra richiamato può essere inteso come abitante effettivo a prescindere dalla residenza?
grazie

29
Toscana / residence e somministrazione aperta al pubblico
« il: 16 Marzo 2018, 13:20:12 »
Buongiorno, un residence può fare somministrazione al pubblico presentando una scia di somministrazione ai sensi della L.R.28/2005? L'inciso dell'art.64 comma 4 della l.r.86/2016 significa solo che la scia di residence consente, senza fare altro, la somministrazione agli ospiti di solo bevande ma non vieta la somministrazione al pubblico presentando una scia apposita?
grazie.

30
Toscana / edicole chiarimenti sulla gerarchia delle fonti
« il: 16 Febbraio 2018, 10:34:24 »
Buongiorno, a fronte della legge 96/2017 che ha modificato la normativa statale in materia di vendita della stampa, legge 170/2001, sono a chiedere quale sia la fonte normativa prevalente se la 96 o il codice del commercio. Visto  che il commercio è competenza esclusiva della Regione mi chiedo se anche la 96 sia stata emanata con le finalità di tutela di una delle materie di competenza esclusiva statale e quindi destinata a prevale sulla normativa regionale.
La questione è rilevante in quanto circolano delle pubblicazioni in cui la definizione di punto non esclusivo in cui è ammessa la vendita di quotidiani o periodici è intesa con la O disgiuntiva e quindi in contrasto con quanto previsto dalla L.r. toscana n.28/2005 che consente ai punti non esclusivi di scegliere se vendere una o entrambe le tipologie.
Colgo l'occasione per sciogliere il dubbio su un altro punto della normativa statale ovvero  chiedo   se le superfici minime previste dalla legge 170/2017  all'art. 2  comma 3 lettera d) ed  e) per le librerie (120 mq) e per gli esercizi commerciali (700mq), che non trovano riscontro nella L.r.28/2005, si devono applicare in Toscana,  visto che nell'ultima modifica al codice del commercio questa disposizione, se pur già esistente a livello statale, non è stata introdotta a livello regionale.
grazie.


Pagine: [1] 2 3 ... 7