Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Staff Omniavis

Pagine: [1] 2 3 ... 922
1
17 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/
* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

L’errore materiale nell’offerta può essere rettificato d’ufficio solo se riconoscibile! Tar Toscana, Sez. I, 16/ 01 /2020, n.35.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/errore-materiale-offerta-rettificabile-d-ufficio-solo-se-riconoscibile/

Assunzioni, è ora di cambiare - Il dpcm premia gli enti virtuosi e spinge gli altri a diventarlo
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/17-01-2020-assunzioni-e-ora-di-cambiare-il-dpcm-premia-gli-enti-virtuosi-e-spinge-gli-altri-a-diventarlo

PERSONALE AGGIUNTIVO – OFFERTA TECNICA – AMMISSIBILITÀ (ART. 95 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Roma, 13.01.2020 n. 299
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/16/personale-aggiuntivo-offerta-tecnica-ammissibilita-art-95-d-lgs-n-50-2016/

La prova orale nei concorsi pubblici: istruzioni ed esempi (15/01/2020)
https://youtu.be/zAw6rKRmuQM

Whistleblowing, spiate anonime inutilizzabili
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-whistleblowing-spiate-anonime-inutilizzabili

Questioni sull’affidamento diretto di un bene e responsabilità
http://www.mauriziolucca.com/affidamento-diretto-di-un-bene-e-danno-erariale/

Le nuove regole dal 2020 sul personale enti locali
http://segretaridellazio.blogspot.com/2020/01/le-nuove-regole-dal-2020-sul-personale.html

Appalti pubblici: la costituzione di raggruppamenti verticali è possibile solo se il bando distingue chiaramente fra prestazioni principali e secondarie - Consiglio di Stato, sezione V, 16 dicembre 2019, n. 8515
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/776

Regime forfetario 2020: novità e requisiti in 7 punti per i professionisti e imprese
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/FINANZA-E-FISCO/23099/Regime-forfetario-2020-novit-e-requisiti-in-7-punti-per-i-professionisti-e-imprese

Omessa produzione referenze bancarie: soccorso istruttorio? Tar Emilia Romagna, sez. II, 16 gennaio 2019, n. 25
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/omessa-produzione-referenze-bancarie-soccorso-istruttorio/

Rifiuto di atti d'ufficio per il sindaco che non si occupa dello smaltimento dell'amianto
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/17-01-2020-rifiuto-di-atti-dufficio-per-il-sindaco-che-non-si-occupa-dello-smaltimento-dellamianto

Il Consiglio di Stato ed il vizio della opacità dell’algoritmo tra diritto interno e diritto sovranazionale
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/pesce-il-consiglio-di-stato-ed-il-vizio-della-opacita-dell-algoritmo-tra-diritto-interno-e-diritto-sovranazionale

Classroom - Amm. I - Lez. 07 "Comune: gli organi politici e tecnici" (15/01/2020)
https://youtu.be/2wo6_6ZGYc8

Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

Interesse legittimo ed effettività della tutela
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/greco-interesse-legittimo-ed-effettivita-della-tutela

Il regime delle graduatorie dei pubblici concorsi
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-il-regime-delle-graduatorie-dei-pubblici-concorsi

La sentenza del Tar Lazio, Roma,sez. II bis, 23 dicembre 2019, n. 14796, sui limiti della clausola sociale nei bandi gara.
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6455

GARANZIA PROVVISORIA – MANCATA PRESENTAZIONE – SOCCORSO ISTRUTTORIO – LIMITI – SOLTANTO SE EMESSA IN DATA ANTERIORE AL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE (ART. 83 , ART. 93 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Cagliari, 10.01.2020 n. 17
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/14/garanzia-provvisoria-mancata-presentazione-soccorso-istruttorio-limiti-soltanto-se-emessa-in-data-anteriore-al-termine-di-presentazione-delle-offerte-art-83/

PAGAMENTO DI IMPOSTE E TASSE – IRREGOLARITÀ – FUSIONE SOCIETARIA – TRASFERIMENTO SULLA SOCIETÀ INCORPORANTE – CARTELLE PRECEDENTI ALLA FUSIONE – REGOLARIZZAZIONE POSTUMA – IRRILEVANZA (ART. 80 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Napoli, 09.01.2020 n. 114
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/14/pagamento-di-imposte-e-tasse-irregolarita-fusione-societaria-trasferimento-sulla-societa-incorporante-cartelle-precedenti-alla-fusione-regolarizzazione-postuma-irrilevanza-art-80-d-lgs/

La valutazione d’impatto (PIA) nel GDPR - videocommento Manzi-Chiarelli (13/01/2020)
https://youtu.be/MiJNkMdhP_Y

Incompatibile il sindaco se il fratello è appaltatore di lavori per l'ente locale
http://segretaridellazio.blogspot.com/2020/01/incompatibile-il-sindaco-se-il-fratello.html

Il canone per le occupazioni e le esposizioni pubblicitarie (canone unico) e il canone per l'occupazione nei mercati
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-il-canone-per-le-occupazioni-e-le-esposizioni-pubblicitarie-canone-unico-e-il-canone-per-loccupazione-nei-mercati

Quali opere possono dirsi assumere le caratteristiche della pertinenza urbanistica?
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/17-01-2020-quali-opere-possono-dirsi-assumere-le-caratteristiche-della-pertinenza-urbanistica

Milleproroghe: la scheda di lettura del Servizio Studi di Camera e Senato
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01141326.pdf

La disciplina speciale della cessione dei crediti verso un comune
https://italiaius.it/convenzioni-e-contratti/la-disciplina-speciale-della-cessione-dei-crediti-verso-un-comune

Soccorso istruttorio e congruità del termine assegnato dalla SA - Tar Abruzzo, sez. I 16 gennaio 2019, n. 8
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/soccorso-istruttorio-e-congruita-del-termine-assegnato-dalla-sa/

La nuova legge di bilancio interviene sul regime delle responsabilità individuali in materia di violazione della normativa sulla trasparenza e sull'accesso civico
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/17-01-2020-la-nuova-legge-di-bilancio-interviene-sul-regime-delle-responsabilita-individuali-in-materia-di-violazione-della-normativa-sulla-trasparenza-e-sullaccesso-civico

C'è discrezionalità della stazione appaltante nella scelta della suddivisione in lotti dell'appalto
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-ce-discrezionalita-della-stazione-appaltante-nella-scelta-della-suddivisione-in-lotti-dellappalto

Alla pretesa di pagamento azionata dal condominio risponde il “vero” proprietario dell’appartamento (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza n. 724/20; depositata il 15 gennaio)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/10/0000097083/Alla_pretesa_di_pagamento_azionata_dal_condominio_risponde_il_vero_proprietario_dell_appartamento.html

Università: statuto e regolamento di organizzazione amministrativa e contabile (12/01/2020)
https://youtu.be/ExKzFSFw48k

Irregolarità garanzia provvisoria e soccorso istruttorio - Cons. Stato, sez V, 16 gennaio 2020, n. 399
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/irregolarita-garanzia-provvisoria-e-soccorso-istruttorio/

GARA TELEMATICA – ANOMALIA DEL SISTEMA – RIAPERTURA TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE – PROROGA – PUBBLICITÀ E COMUNICAZIONE – MODALITÀ (ART. 30 , ART. 52 , ART. 79 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Potenza, 09.01.2020 n. 37
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/14/gara-telematica-anomalia-del-sistema-riapertura-termini-di-presentazione-delle-offerte-proroga-pubblicita-e-comunicazione-modalita-art-30-art-52-art-79-d-lgs-n-50-2016/

Appalti pubblici, accesso generalizzato e accesso documentale: continua il dibattito giurisprudenziale in attesa della Plenaria
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/17-01-2020-appalti-pubblici-accesso-generalizzato-e-accesso-documentale-continua-il-dibattito-giurisprudenziale-in-attesa-della-plenaria

La check list delle attività del DPO/RPD - responsabile della protezione dati (11/01/2020)
https://youtu.be/THAsgh0J2lM

Il luogo per la divulgazione e la consultazione dei documenti pubblici digitali.
https://docs.italia.it/

Disabili, prestazioni da garantire nonostante i vincoli di natura finanziaria
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/15-01-2020-disabili-prestazioni-da-garantire-nonostante-i-vincoli-di-natura-finanziaria

E' illegittima per difetto di competenza la delibera di una Giunta comunale sulla tutela del territorio dall'invasione/immigrazioni perché il potere così come esercitato dal Comune non è previsto da alcuna disposizione di legge
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-e-illegittima-per-difetto-di-competenza-la-delibera-di-una-giunta-comunale-sulla-tutela-del-territorio-dallinvasione-immigrazioni-perche-il-potere-cosi-come-esercitato-dal-comune-non-e-previsto-da-alcuna-disposizione-di-legge

AVVALIMENTO OPERATIVO – CONTRATTO – ANALITICA E DETTAGLIATA ELENCAZIONE DELLE RISORSE UMANE E DEI BENI STRUMENTALI – NECESSITÀ (ART. 89 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Napoli, 08.01.2020 n. 91
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/11/avvalimento-operativo-contratto-analitica-e-dettagliata-elencazione-delle-risorse-umane-e-dei-beni-strumentali-necessita-art-89-d-lgs-n-50-2016/

Strategia per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione del Paese 2025
https://docs.italia.it/italia/mid/piano-nazionale-innovazione-2025-docs/it/stabile/index.html

Il silenzio assenso non basta per assegnare l'appalto, occorre un provvedimento espresso
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/15-01-2020-il-silenzio-assenso-non-basta-per-assegnare-lappalto-occorre-un-provvedimento-espresso

SIOS e limiti al subappalto: il giudice fugge dalla decisione - Tar Lazio, Roma, I, 16 gennaio 2020, n. 502
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/sios-e-limiti-al-subappalto-il-giudice-fugge-dalla-decisione/

Illegittima la delibera di una Giunta comunale che vieta di affittare alloggi agli immigrati
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/16-01-2020-illegittima-la-delibera-di-una-giunta-comunale-che-vieta-di-affittare-alloggi-agli-immigrati

Milleproroghe 2020: cosa prevede e come funziona
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/EDILIZIA/23100/Milleproroghe-2020-cosa-prevede-e-come-funziona

Segretario e Direttore generale tenuti a pubblicare i dati reddituali (Anac, Delibera n. 1202/2019). Il Milleproroghe ha "congelato" la norma
http://segretaridellazio.blogspot.com/2020/01/anac-delibera-numero-1202-del-18.html

Compensi per la partecipazione alle commissioni per i pubblici concorsi
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/15-01-2020-compensi-per-la-partecipazione-alle-commissioni-per-i-pubblici-concorsi

Antitrust - AS1638 - REGIONE LAZIO - TESTO UNICO DEL COMMERCIO-DURATA DELLE CONCESSIONI DEI POSTEGGI
https://agcm.it/pubblicazioni/bollettino-settimanale/2020/2/Bollettino%202/2020

Le soglie negli appalti dal 1/1/2020 (31/12/2019)
https://youtu.be/1kc0rhUkvi4

2
Toscana / Re:Home Restaurant: se e come si può aprire
« il: 17 Gennaio 2020, 08:32:43 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

3
Toscana / Re:Home restaurant e B&B
« il: 17 Gennaio 2020, 08:32:38 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

4
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

5
Toscana / Re:HOME RESTAURANT
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:58 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

6
Lombardia / Re:Home restaurant
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:54 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

7
Somministrazione / Re:Home Restaurant
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:49 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

8
Toscana / Re:Home restaurant
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:43 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

9
Toscana / Re:HOME RESTAURANT
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:34 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

10
Somministrazione / Re:Home restaurant (approfondimento)
« il: 17 Gennaio 2020, 08:18:29 »
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://buff.ly/2NyQ6F0

11
Apertura di un home restaurant anche senza Scia. Un primo orientamento giurisprudenziale
https://www.condominioweb.com/home-restaurant-autorizzazioni.16587

12
Buonasera, è da un po' di tempo che cerco maggiori info su internet inerenti a questo quesito, qualcosa ho letto ma volevo proporre il mio specifico caso in modo da capire se sia realmente fattibile.
Siamo 4 amici che hanno 4 ditte individuali. Essendo che ognuno di noi ha un locale e quindi è costretto a pagare i soliti costi fissi affitto / adsl / luce / tasi avevamo pensato di unificare il tutto senza però entrare in società. Vi spiego meglio.
Il locale è grande al momento circa 50mq con una vani e due bagni. Il locale ha un unico numero civico in quanto una stanza confina non posteriormente.
Le 4 attività sono:
1) Vendita Computer
2) Riparazione Cellulari
3) Consulente Informatico
4) Installatore di impianti Videosorveglianza

Quello che si era pensato di fare è questo. Dichiarare per la prima e la seconda attività come sede legale la sede del locale in quanto le due persone starebbero sempre all'interno. In più essendo queste due attività commerciali sono obbligate ad avere la cassa telematica. Per la terza invece stavamo pensando di chiamare il tecnico solo all'occorrenza. Per l'installatore invece iscritto agli artigiani essendo che monterebbe semplicemente gli impianti da lui venduti fuori sede ma vorrebbe comunque una vetrina per i suoi prodotti avevamo pensato di affittargli lo spazio occupato dalle sue vetrine. Quindi per le attività 3 e 4 non dovrebbe servire neanche il registratore di cassa telematico ma solo fatturazione elettronica.

Ora veniamo ai dubbi: Innanzitutto la privacy tra le prime 2 attività, lavorando nello stesso locale. Ci sarebbe qualche problema?
In più per quanto riguarda ADSL e Comune potrebbero impedire che ciò avvenga ? In più come ultimo dubbio, essendo che affitto/luce/adsl sono intestati alla prima attività per dividere le spese quale sarebbe la soluzione migliore?
Grazie davvero a tutti.

TUTTO POSSIBILE. Niente vieta la compresenza di più attività negli stessi locali (anzi art. 35 dlgs 59/2010 lo prevede espressamente).
Ciò a prescindere dalla sede legale (che potrà essere lì per tutte o altrove).
Ovviamente dovrete fare DUVRI (valutazione rischi) e le singole pratiche di avvio ... ma nessuna limitazione di principio

13
vorrei avere delucidazioni in merito all'interpretazione del silenzio come assenso distinguendo dove si profila l'inadempimento. Comprendendo che di norma è legittimo attendersi un provvedimento espresso, sia su istanza di parte che d'ufficio, e che l'art 20 della 241/90 al comma 4 elenca dove è escluso il silenzio assenso, non riesco ad individuare gli ambiti di applicazione del silenzio assenso.
grazie infinite
loretta martire

L'ambito di applicazione si ha PER ESCLUSIONE, cioè si applica a tutte le procedure che non siano:
1) in scia
2) in silenzio rigetto
3) escluse espressamente dal silenzio assensi ai sensi dell'art. 20

QUINDI non esiste una elencazione in positivo (come invece avveniva originariamente nell'art. 20)

14
E' possibile rilasciare un autorizzazione ad un ristorante per occupare circa 60 mq con tavolini e sedie un area comunale che non è ne attigua ne prospiciente all'attività principale, ma si trova a circa 200 metri, non visibile per indirci dall'ingresso del ristorante?
grazie

NO, a meno che il regolamento sui dehors lo contempli espressamente.
Se manca una simile disciplina (come penso) l'amministrazione può concerdere il suolo pubblico ma come POSTEGGIO ISOLATO da mettere a bando (a cui potrà partecipare eventualmente anche quel soggetto)

15
Salve buonasera, volevo chiedere quale autorizzazione necessita il titolare di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande (bar) per vendere all'interno dello stesso esercizio, prodotti tipici da salumeria con apposito banco-frigo, (salumi formaggi etc.).
grazie

SCIA DI VICINATO e NOTIFICA SANITARIA (variazione)

16
Buongiorno,
chiediamo il Vs. aiuto, per la seguente questione, argomento simile al recente post di Gilda:
all’interno degli impianti sportivi (campo di calcio con tribuna, pista atletica ecc. il tutto recintato) esiste un piccolo chiosco che le società sportive vorrebbero utilizzare sul momento per “rifocillare” le persone che partecipano all’evento: può trattarsi di una partita di calcio per la quale il pubblico paga un biglietto od un evento ad ingresso gratuito (ad esempio una partita o gara per bambini e ragazzi). La somministrazione di snack e bevande analcoliche confezionate + caffè  sarebbe fatta da un socio della società sportiva impegnata in quel momento nella specifica manifestazione; nessuna somministrazione al di fuori di un evento.
Come inquadrare l’attività? Attività temporanea di somministrazione in occasione di riunione di persone? somministrazione ai soci (ma di certo tutti gli spettatori non saranno soci dell’A.S.D.)? Pubblico esercizio con attività stagionale?
Ancora una volta grazie per la collaborazione

Se la CONCESSIONE dell'impianto consente l'attivazione di servizi accessori il problema è solo amministrativo per cui chi effettua l'attività presenta scia di somministrazione temporanea e notifica sanitaria (per ogni evento o annuale per tutti gli eventi).
Se la concessione non lo prevede occorre METTERE A BANDO questa possibilità e l'aggiudicatario farà gli stessi adempimenti.

17
12-13 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/
* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Enzo Jannacci, Cochi e Renato - Ho Visto un Re!
E sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam,
e sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam!
https://www.youtube.com/watch?v=6P1HrrsQapo

Collaborazione presso centro estetico senza essere estetista .
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=49597.0

Classroom - Amm. I - Lez. 05 "Interpretazione delle norme giuridiche: spunti" (11/01/2020)
https://youtu.be/qJrgTU2IyxA

Lombardia: Prezzario regionale delle opere pubbliche edizione 2020
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/LAVORI-PUBBLICI/23071/Lombardia-Prezzario-regionale-delle-opere-pubbliche-edizione-2020

Pubblicata la consultazione del mercato per l’acquisizione di servizi di manutenzione su prodotti Teradata e dei relativi servizi di supporto specialistici per le PA
http://www.consip.it/media/news-e-comunicati/pubblicata-la-consultazione-del-mercato-per-l-acquisizione-di-servizi-di-manutenzione-su-prodotti-teradata-e-dei-relativi-servizi-di-supporto-specialistici-per-le-pa

L’attività di autoriparazione deve espressamente risultare dal certificato di iscrizione alla Camera di Commercio! Tar Sardegna, Sez. I, 10/ 01/ 2020, n.16.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/attivita-autoriparazione-deve-risultare-certificato-ccia/

Video di interesse giuridico-amministrativo
https://www.youtube.com/watch?v=RTa8kcM_Oes

I contributi di Lorenzo Tamos (elenco aggiornato)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52768.0

attività di taxi con ape calessino piaggio.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=126.0

Corsi online (gratuiti di Google)
https://learndigital.withgoogle.com/digitaltraining/courses

Prenotazione di visite mediche su ricetta (online)
https://prenotafacile.ised.it/prenotasanita/

Regole Tecniche e Raccomandazioni afferenti la generazione di certificati elettronici qualificati, firme e sigilli elettronici qualificati e validazioni temporali elettroniche qualificate
https://docs.italia.it/AgID/documenti-in-consultazione/lg-certificati-qualificati-docs/it/1.1/

Appalti: il calcolo del valore stimato nel documento ITACA (06/01/2020)
https://youtu.be/hVawOh4Ve0U

SPECIALE ADEGUAMENTO PRIVACY | PROGETTO IO ITALIA E PRIVACY
https://webradioiuslaw.it/speciale-adeguamento-privacy-progetto-io-italia-e-privacy/

Garanzia provvisoria e soccorso istruttorio: deve recare data antecedente alla scadenza - Tar Liguria, ord. 10 gennaio 2019, n. 4; Tar Sardegna, I, 10 gennaio 2020, n. 17
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/garanzia-provvisoria-e-soccorso-istruttorio-deve-recare-data-antecedente-alla-scadenza/

Questa amministrazione regionale è regolarmente iscritta all'IPA ma non ha ancora registrato l'indirizzo PEC nel "Reginde". E' possibile eccepire la nullità della notifica effettuata tramite PEC di atti, provvedimenti e soprattutto ricorsi amministrativi avverso i propri atti?
http://www.risponde.leggiditalia.it/#doc_week=true

L’INIPEC è pubblico elenco valido a fini PEC? L’evoluzione della giurisprudenza di legittimità
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2020/01/09/l-inipec-e-pubblico-elenco-valido-a-fini-pec-l-evoluzione-della-giurisprudenza-di-legittimita

La check list delle attività del DPO/RPD - responsabile della protezione dati (11/01/2020)
https://youtu.be/THAsgh0J2lM

La compatibilità paesaggistica non esclude l’illecito penale (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 370/20; depositata il 9 gennaio)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/15/0000097025/La_compatibilita_paesaggistica_non_esclude_l_illecito_penale.html

Inquinamento, scopri le mappe per monitorare lo stato dell’aria
https://www.infodata.ilsole24ore.com/2020/01/12/inquinamento-scopri-le-mappe-monitorare-lo-dellaria/

Somministrazione ALCOLICI nei DEHORS: MINISTERO risoluzione 331482.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=47349.0

Consultazione pubblica su Trasparenza e Anti-Corruzione
https://partecipa.gov.it/processes/anticorruzione/f/9/

La disuguaglianza degli stipendi ai raggi x
https://www.infodata.ilsole24ore.com/2020/01/12/la-disuguaglianza-degli-stipendi-ai-raggi-x/

Università: statuto e regolamento di organizzazione amministrativa e contabile (12/01/2020)
https://youtu.be/ExKzFSFw48k

Il Consiglio di Stato sulle caratteristiche degli strumenti di pianificazione generale di edilizia e urbanistica.
https://www.ildirittoamministrativo.it/Consiglio-Stato-sulle-caratteristiche-degli-strumenti-pianificazione-generale-edilizia-urbanistica/ult1000

Discussione della mozione concernente iniziative urgenti volte a far fronte alla rilevante carenza di segretari comunali, anche tramite un'efficace semplificazione e accelerazione delle procedure selettive
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-discussione-della-mozione-concernente-iniziative-urgenti-volte-a-far-fronte-alla-rilevante-carenza-di-segretari-comunali-anche-tramite-unefficace-semplificazione-e-accelerazione-delle-procedure-selettive

Gravi illeciti professionali - omessa indicazione porta a esclusione - CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 7 gennaio 2020 n. 70
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52919.0

Per i burocrati trasparenza è sinonimo di voyeurismo
https://www.corriere.it/cronache/20_gennaio_11/per-burocrati-trasparenzae-sinonimo-voyeurismo-ff0c2b86-34bd-11ea-b847-bfc302fe3f26.shtml?fbclid=IwAR3_LDbVCIRp8sji7DRypHO9OLYxR1ebbRZODmhZgxyGtQGegi2Lw88vYTw

Le distanze tra gli edifici: il contrasto tra la normativa nazionale e quella ...
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=4640.0

Videosorveglianza sui luoghi di lavoro tra riforme normative e evoluzioni interpretative
https://www.diritto.it/videosorveglianza-sui-luoghi-di-lavoro-tra-riforme-normative-e-evoluzioni-interpretative/

Comune di Firenze chiede la SCIA a chi vuol far volare un drone per riprese aeree
https://www.quadricottero.com/2020/01/comune-di-firenze-chiede-la-scia-chi.html

Contratto di avvalimento e teoria della cd. causa concreta - Tar Napoli, sez. III, 7 gennaio 2020, n. 51
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/contratto-di-avvalimento-e-teoria-della-cd-causa-concreta

La cancellazione dell’impresa artigiana dall’albo non inficia la notifica dell’avviso di accertamento (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – L, ordinanza n. 167/2020; depositata il 9 gennaio)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/12/0000097027/La_cancellazione_dell_impresa_artigiana_dall_albo_non_inficia_la_notifica_dell_avviso_di_accertamento.html

Privacy, Anorc: “Italia prima per sanzioni ma nessuna traccia del Gdpr”
https://www.dire.it/10-01-2020/408635-privacy-italia-prima-per-sanzioni-ma-nessuna-traccia-del-gdpr/

Indicatori di valutazione e buon andamento amministrativo nella performance dei pubblici dipendenti
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40835&content=Indicatori%2Bdi%2Bvalutazione%2Be%2Bbuon%2Bandamento%2Bamministrativo%2Bnella%2Bperformance%2Bdei%2Bpubblici%2Bdipendenti&content_author=%3Cb%3EGiovanna%2BIacovone%3C%2Fb%3E

Documento della Conferenza delle Regioni del 18 dicembre Commercio, editoria e tutela dei consumatori: le questioni sul tappeto
http://www.regioni.it/newsletter/n-3752/del-09-01-2020/commercio-editoria-e-tutela-dei-consumatori-le-questioni-sul-tappeto-20647/

Il reato di violazione di sigilli può integrarsi soltanto mediante condotta attiva
https://www.diritto.it/il-reato-di-violazione-di-sigilli-puo-integrarsi-soltanto-mediante-condotta-attiva/

La trasparenza come strumento anticorruzione
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-la-trasparenza-come-strumento-anticorruzione

La capacità assunzionale dopo il DPCM del Decreto Crescita
http://www.gianlucabertagna.it/2020/01/11/la-capacita-assunzionale-dopo-il-dpcm/

I contributi di Giovanni Fontana (elenco aggiornato)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52511.0

Autorizzazione richiesta per gli acquisti informatici fuori dal Mepa
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/10-01-2020-autorizzazione-richiesta-per-gli-acquisti-informatici-fuori-dal-mepa

L’obbligo di copertura finanziaria delle leggi che costano: qualche spunto alla luce del contributo offerto dalla Corte costituzionale
http://www.giurcost.org/studi/fares3.pdf

D.L. intercettazioni: abrogata la riforma Orlando, si torna all’antico
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2020/01/10/d-l-intercettazioni-abrogata-la-riforma-orlando-si-torna-all-antico

Azione inibitoria contro le emissioni acustiche nel servizio di raccolta rifiuti
http://www.lexambiente.com/materie/rumore/84-giurisprudenza-amministrativa-tar84/14725-rumore-azione-inibitoria-contro-le-emissioni-acustiche-nel-servizio-di-raccolta-rifiuti.html

"La rotazione possibile degli inviti e dell’affidatario uscente" di Maurizio Lucca
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/articoli/articolo.asp?sezione=dettarticolo&id=816

Presupposti per la disapplicazione del Regolamento - Cons. St., sez. II, 9 gennaio 2020, n. 219
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/presupposti-per-la-disapplicazione-del-regolamento

Recesso preposto requisiti professionali.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=46753.0

Servizi pubblici, in house il 93% - Affidamenti diretti predominanti, ma pochi controlli
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/10-01-2020-servizi-pubblici-in-house-il-93-affidamenti-diretti-predominanti-ma-pochi-controlli

Privacy, sui dati degli utenti vittoria di Facebook al Tar del Lazio
https://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2020/01/10/news/privacy_sui_dati_degli_utenti_vittoria_di_facebook_al_tar_del_lazio-245428450/

La collusione dei poteri nel Contesto di Leonardo Sciascia
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2020/01/10/la-collusione-dei-poteri-nel-contesto-di-leonardo-sciascia

Danno erariale al responsabile e al dirigente dell'urbanistica per mancata conclusione del procedimento amministrativo
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-danno-erariale-al-responsabile-e-al-dirigente-dellurbanistica-per-mancata-conclusione-del-procedimento-amministrativo

Le principali pronunce e indirizzi della Corte dei Conti-15/31 dicembre 2019
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-le-principali-pronunce-e-indirizzi-della-corte-dei-conti-15-31-dicembre-2019

La Corte Costituzionale apre alla società civile
https://www.lastampa.it/politica/2020/01/11/news/la-corte-costituzionale-apre-alla-societa-civile-1.38315185

Dizionario giuridico: istituti con la lettera N ... videocommento (12/01/2020)
https://youtu.be/PJWylHQDtic

L’attuazione dell’art. 116, comma 3, Cost. tra nodi problematici e prospettive evolutive del regionalismo italiano 
http://www.giurcost.org/studi/gianfrancesco.pdf

Come valutare le performance dei dipendenti pubblici? Lo dicono le Linee guida 2020
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-come-valutare-le-performance-dei-dipendenti-pubblici-lo-dicono-le-linee-guida-2020

Quali saranno le novità legislative che ci riserverà il 2020?
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2020/01/10/quali-saranno-le-novita-legislative-che-ci-riservera-il-2020

Subingresso o avvio attività.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52781.0

Realizzazione campo di calcetto in area agricola - Cass. Sez. III n. 49021 3 dicembre 2019
http://www.lexambiente.com/materie/urbanistica/160-cassazione-penale160/14754-urbanistica-realizzazione-campo-di-calcetto-in-area-agricola.html

Aste giudiziarie immobili: come applicare il condono dopo l'aggiudicazione
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52917.msg104107#msg104107

Preavviso di diniego e termini per controdedurre: gli obblighi dell’amministrazione in caso di osservazioni tardive
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-preavviso-di-diniego-e-termini-per-controdedurre-gli-obblighi-dell2019amministrazione-in-caso-di-osservazioni-tardive

Se è dimostrato il pericolo di persecuzione politica è giusto negare l’estradizione
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2020/01/09/se-e-dimostrato-il-pericolo-di-persecuzione-politica-e-giusto-negare-l-estradizione

Controllo pubblico congiunto: obbligo di sottoscrizione di un patto parasociale o altro strumento di coordinamento
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/13-01-2020-controllo-pubblico-congiunto-obbligo-di-sottoscrizione-di-un-patto-parasociale-o-altro-strumento-di-coordinamento

Il procedimento amministrativo a venti anni dalla sua codificazione.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=111.0

Classroom - Amm. I - Lez. 06 "Atto amministrativo: caratteristiche e struttura" (12/01/2020)
https://youtu.be/7zyG-lqBl_0

18
11 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone del giorno: Rino Gaetano - A mano a mano
A mano a mano ti accorgi che il vento
Ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso
La bella stagione che sta per finire
Ti soffia sul cuore e ti ruba l'amore
https://www.youtube.com/watch?v=v6RflCSzSI8&list=RDYnenMM6cXvI&index=18

Il DPO deve essere un giurista? ... rilievi Antitrust nel videocommento (10/01/2020)
https://youtu.be/S5iHyHQwB7k

APPALTI: OK al soccorso istruttorio per la garanzia nelle R.T.I..
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=40496.0

Segnalazione Anac nell'accesso civico
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52944.0

L’onere probatorio in caso di contestazione dei consumi per malfunzionamento del contatore o per l’azione abusiva di terzi (Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 297/20; depositata il 9 gennaio)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/11/0000097023/L_onere_probatorio_in_caso_di_contestazione_dei_consumi_per_malfunzionamento_del_contatore_o_per_l_azione_abusiva_di_terzi.html

ANAC - Adempimenti Legge 190/2012 art. 1, comma 32 - Modalità operative per l’anno 2020
http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Comunicazione/News/_news?id=8fb8f72a0a7780423ffa5f9e624aa4d6

Classroom - Amm. I - Lez. 04 "Pubblicità, Trasparenza, Accesso" (10/01/2020)
https://youtu.be/Gv4R_xU1VFs

La dashcam: approfondimento
https://www.passiamo.it/la-dashcam/

Quali sono i riferimenti normativi in materia di pagamenti elettronici a favore della PA?
https://docs.italia.it/italia/pagopa/pagopa-docs-faq/it/stabile/_docs/FAQ_sezioneB.html?fbclid=IwAR0bAv7MnXXOZ4WAairKXGSaYg7dKKrsaXoD1c6cbYgqYV--jqcg4wEZyLw

Volume 20 – Il manuale tecnico degli amministratori sul Piano Nazionale Anticorruzione
http://www.anci.it/wp-content/uploads/Quaderno-n-20-PNA-2019.pdf

Alitalia vs Ryanair: accesso agli atti nei servizi aviation e non aviation - CGARS, 10 gennaio 2020, n. 249
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/alitalia-vs-ryanair-accesso-agli-atti-nei-servizi-aviation-e-non-aviation/

Codice dei contratti: Stato dei luoghi difforme rispetto al progetto esecutivo
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/LAVORI-PUBBLICI/23068/Codice-dei-contratti-Stato-dei-luoghi-difforme-rispetto-al-progetto-esecutivo

GDPR e organizzazione (nomina DPO)
https://www.youtube.com/watch?v=JMWHxJgfkUY&list=PLnc9N-ztTF5dYQ-2HTqTaWPnGy_1YWtl4

Gare pubbliche, quale l’operatività dell’istituto dell’avvalimento?.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=28285.0

PA: la Ministra Fabiana Dadone avvia il tavolo di riforma della comunicazione pubblica
http://www.formez.it/notizie/pa-ministra-fabiana-dadone-avvia-tavolo-riforma-della-comunicazione-pubblica

Più interpretazioni possibili? Il giudice di merito decide, la Cassazione... ratifica (Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza n. 189/20; depositata il 9 gennaio)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/11/0000097017/Piu_interpretazioni_possibili_Il_giudice_di_merito_decide_la_Cassazione_ratifica.html

L'assenza in conferenza di servizi di una amministrazione regolarmente invitata .
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=8110.0

Avvalimento esperienze professionali pertinenti - Tar Campania, Napoli, sez. III, 07 gennaio 2019, n. 51
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/avvalimento-esperienze-professionali-pertinenti/

Online il volume Formez e IFEL-ANCI “L’associazionismo intercomunale nelle aree interne”
http://www.formez.it/notizie/online-volume-formez-ifel-anci-lassociazionismo-intercomunale-nelle-aree-interne

SUAP: la disciplina del DPR 160/2010 (07/01/2020)
https://youtu.be/ce0gDHDt4w4

Manuale DPO - ebook gratuito - approfondimento
https://www.youtube.com/watch?v=DrMPCZJ6274&list=PLnc9N-ztTF5dYQ-2HTqTaWPnGy_1YWtl4

"Mercato settimanale - Spuntista senza assegnazione.".
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=26119.0

Il Decreto milleproroghe e lo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza
https://www.filodiritto.com/il-decreto-milleproroghe-e-lo-schema-di-decreto-legislativo-recante-disposizioni-integrative-e-correttive-al-codice-della-crisi-dimpresa-e-dellinsolvenza

Responsabile transizione digitale (RTD): dal MIUR un nuovo modo di intendere la gestione associata della funzione
https://www.spreaker.com/user/9853799/responsabile-transizione-digitale-rtd-da

AUTORIZZAZIONE LOCALI PUBBLICO SPETTACOLO E SALA GIOCHI .
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52036.0

Farmacie ed assegnazioni: vincolki da Consiglio di Stato, Sez. III, 10 gennaio 2020, n. 229
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?board=106.0

Cabina di regia "Benessere Italia"
http://www.governo.it/it/approfondimento/cabina-di-regia-benessere-italia/13660

Classroom - Amm. I - Lez. 01 "Ordinamento e fonti del diritto" (04/01/2020)
https://youtu.be/mb3qZWdtYqQ

19
La sentenza del Consiglio di Stato, Sez. III, 10 gennaio 2020, n. 229, secondo cui si applica la preclusione ex art. 12, c. 4, l. n. 475/1968, nel caso di partecipazione al concorso per l’assegnazione di sedi farmaceutiche, laddove la cessione sia stata effettuata da una società di persone  ed il farmacista-socio intenda concorrere per l’assegnazione di una sede farmaceutica.
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6449

20
Corso per la preparazione ai concorsi (avanzato) - 13 lezioni



Il corso è rivolto a coloro che vogliono completare la preparazione con lezioni di approfondimento (non adatto ai chi ha iniziato da poco la preparazione. In questo caso si consiglia altro corso su http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?board=198.0).

Scarica la scheda per approfondimenti

21
10 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone del giorno: Francesco de Gregori "Generale"
Generale dietro la stazione
Lo vedi il treno che portava al sole
Non fa più fermate neanche per pisciare
Si va dritti a casa senza più pensare
Che la guerra è bella anche se fa male
Che torneremo ancora a cantare
E a farci fare l'amore, l'amore dalle infermiere

https://www.youtube.com/watch?v=iyy6TeBjtBM

Possibile chiedere un CENTRO COTTURA entro tot km - Consiglio di Stato.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50597.0

Piano Anticorruzione 2020 - seminario on line con Santo Fabiano
https://attendee.gotowebinar.com/register/4455376550956203788

Scuola: per il TAR Lazio, gli alunni hanno diritto all'autorefezione individuale durante la mensa - TAR Lazio, sezione III-bis, 13 dicembre 2019, n. 14368
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/761

Il genitore deve vigilare ed educare il minore al corretto utilizzo di whatsapp (Tribunale di Caltanissetta, sentenza depositata l’8 ottobre 2019)
http://www.dirittoegiustizia.it/news/9/0000097006/Il_genitore_deve_vigilare_ed_educare_il_minore_al_corretto_utilizzo_di_whatsapp.html

art. 15 ter d.l. 34/2019 decreto crescita
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52906.new#new

Accordo quadro per i servizi di polizia stradale sulla viabilità urbana
https://www.interno.gov.it/it/notizie/accordo-quadro-i-servizi-polizia-stradale-sulla-viabilita-urbana

La satisfattivita’ della tutela tra esauribilita’ del potere e perseguimento dell’interesse sostanziale: atti negativi, inerzia, interessi pretensivi
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/anastasi-la-satisfattivita-della-tutela-tra-esauribilita-del-potere-e-perseguimento-dell-interesse-sostanziale-atti-negativi-inerzia-interessi-pretens

Informatica di base: PDF/A e firma digitale - cades e pades (27/1/2019)
https://www.youtube.com/watch?v=6CgrmT7eRJ0

Al via il bonus facciate con detrazione del 90%   
http://biblus.acca.it/bonus-facciate/

Ritardata pubblicazione della Relazione di fine mandato
https://www.entilocali-online.it/ritardata-pubblicazione-della-relazione-di-fine-mandato/

Procedimento amministrativo: sì all'utilizzo degli algoritmi informatici, ma nel rispetto delle regole che disciplinano l'azione della P.A. Consiglio di Stato, sezione VI, 13 dicembre 2019, n. 8472
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/760

Enti Locali: illegittimità di Canone non ricognitorio
https://www.entilocali-online.it/enti-locali-illegittimita-di-canone-non-ricognitorio/

Concorsi pubblici: come gestire e rendere strategico lo sblocco del turnover nella PA
https://www.forumpa.it/riforma-pa/concorsi-pubblici-come-gestire-e-rendere-strategico-lo-sblocco-del-turnover-nella-pa/

istanza di rinnovo autorizzazioni ncc per un unico soggetto giuridico
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52907.new#new

Corretta imputazione oneri attività socio-assistenziali
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/10-01-2020-corretta-imputazione-oneri-attivita-socio-assistenziali

Accesso civico generalizzato: riconoscibile nei confronti dell’offerta dell’aggiudicatario di un appalto
https://www.entilocali-online.it/accesso-civico-generalizzato-riconoscibile-nei-confronti-dellofferta-dellaggiudicatario-di-un-appalto/?fbclid=IwAR1okFe2c9mFTwBAU4Bvb1ISo42wQUDKpZ41OO8arjgvJ7ZpleuWr4kg2ZI

Tempo di saldi: attenzione agli acquisti online, i consigli della Polizia postale
https://www.poliziadistato.it/articolo/165e0f55e7f3d11838536826

Linee guida per gli interventi di consolidamento strutturale   
http://biblus.acca.it/dal-cslp-le-l/

"Mancata indicazione degli oneri di sicurezza nell’offerta e soccorso istruttorio".
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=38674.0

Appalti pubblici: la cessione del ramo d'azienda non comporta ex se la perdita della qualificazione - Consiglio di Stato, sezione IV, 9 dicembre 2019, n. 8380
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/758

LOCAZIONI AD USO TURISTICO - per il Mininterno obbligo di 109 TULPS.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=28818.0

Scuola e privacy - Domande più frequenti
https://www.garanteprivacy.it/home/faq/scuola-e-privacy

Informatica giuridica - WEBINAR (3 ore) GRATUITO - Alcamo (13/3/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51723.0

La rotazione possibile degli inviti e dell’affidatario uscente
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/articoli/articolo.asp?sezione=dettarticolo&id=816

Dove trovare le dispense ECDL gratis
https://www.ilkappa.com/dove-trovare-le-dispense-ecdl-gratis/

Misure di self-cleaning. Il Consiglio di Stato fa il punto. Consiglio di Stato, Sez. V, 09/ 01 /2020, n.158.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/misure-self-cleaning-consiglio-di-stato/

Tabelle ACI 2020, le nuove regole per calcolare rimborsi chilometrici   
http://biblus.acca.it/in-gazzetta-tabelle-aci-2020/

Linee Guida per l’Accessibilità: le novità per le PA
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/014-01-2020-linee-guida-per-l2019accessibilita-le-novita-per-le-pa

Appalti e contratti: il gruppo TELEGRAM
https://t.me/AppaltiContratti

SILENZIO-ASSENSO anche in materia paesaggistica!!.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37139.0

Tar Napoli: trasparenza generalizzata nelle gare
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/10-01-2020-tar-napoli-trasparenza-generalizzata-nelle-gare

Anomalia ed esclusione automatica: nessun arrotondamento se non previsto dalla lex specialis - Tar Campania, Napoli, sez. I, 08 gennaio 2019, n. 98
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/anomalia-ed-esclusione-automatica-nessun-arrotondamento-se-non-previsto-dalla-lex-specialis/

APPALTI - Malfunzionamento degli strumenti telematici: NO ESCLUSIONE - CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III – sentenza 7 gennaio 2020 n. 86
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52934

Corso per la preparazione ai concorsi: gruppo TELEGRAM
https://t.me/corsoconcorsi

Utilizzo di immobili privati per banchetti,meeting e simili con attività di somm.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=10920.0

Classroom - Amm. I - Lez. 00 "Introduzione al corso e istruzioni" (02/01/2020)
https://youtu.be/jQ5pyBIfswk

Le guide dell’Agenzia delle Entrate - L’Agenzia informa
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/agenzia/agenzia-comunica/prodotti-editoriali/guide-fiscali/agenzia-informa

Avvalimento esperienze professionali pertinenti - Tar Campania, Napoli, sez. III, 07 gennaio 2019, n. 51
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/avvalimento-esperienze-professionali-pertinenti/

Corso-Concorsi: Chiarelli "a domanda risponde" (25/5/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50697.0

La delibera n. 29/SEZAUT/2019/FRG della Corte dei conti, sezione delle autonomie del  20 dicembre 2019 "Gli organismi partecipati dagli enti territoriali e sanitari".
https://www.corteconti.it/Download?id=28e84990-797e-4f0e-af13-c92510a404bb

Ztl, online le procedure autorizzative per l’installazione dei sistemi di controllo
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/10-01-2020-ztl-online-le-procedure-autorizzative-per-l2019installazione-dei-sistemi-di-controllo

SUAP, commercio ed attività produttive: gruppo TELEGRAM
https://t.me/SportelloSUAP

Attività insalubre. Sanzione ammninistrativa..
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24225.0

ANAC - LG 14 “Consultazioni preliminari” (videocommento 17/7/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50368.0

Classroom - Amm. I - Lez. 03 "Enti pubblici, organi e uffici" (09/01/2020)
https://youtu.be/Y64a-ZOw38M

22
APPALTI - Malfunzionamento degli strumenti telematici: NO ESCLUSIONE

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III – sentenza 7 gennaio 2020 n. 86

FATTO e DIRITTO

1. L’odierna appellata, XXXX s.p.a., ha preso parte alla procedura aperta telematica di gara indetta dall’Azienda Sanitaria Locale di Taranto (di qui in avanti, per brevità, l’Azienda) per l’affidamento della fornitura quinquennale in service, comprensiva di assistenza tecnica full-risk, di sistemi analitici, interfacciati bidirezionalmente con modalità Host Query, e di tutto il materiale necessario per l’esecuzione di esami diagnostici presso i laboratori di analisi aziendali del Presidio Ospedaliero Centrale (“S.S. Annunziata – “S.G. Moscati” di Statte – “San Marco” di Grottaglie) e dei presidi ospedalieri “M. Giannuzzi” di Manduria, “Valle d’Itria” di Martina Franca e Castellaneta, da aggiudicarsi in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

1.1. Il 2 marzo 2018 XXXX S.p.a., al fine di predisporre la domanda di partecipazione alla procedura selettiva con riferimento al lotto n. 2 “Area Siero 2 e Tabella B”, ha posto in essere alcune iniziali operazioni, quali l’accesso alla piattaforma EmPulia e al relativo portale di e-procurement, la creazione dell’offerta telematica, il caricamento della busta “Documentazione”, il caricamento della busta tecnica con relativo riscontro.

1.2. Il successivo 5 marzo 2018, per completare la trasmissione dell’offerta, XXXX s.p.a. ha effettuato l’accesso al portale EmPulia alle ore 11:02, ma la procedura di invio della domanda non è stata completata entro le ore 12:00 dello stesso giorno.

1.3. In particolare, entro le ore 12:00 è stato ultimato il caricamento della busta afferente all’offerta tecnica, in quanto XXXX s.p.a. ha caricato l’offerta in formato “.zip”, il sistema ha generato il file “.pdf”, firmato digitalmente, che è stato riscontrato mediante ricaricamento), ma non quello della busta relativa all’offerta economica, poiché alle ore 12:00 è risultato concluso l’inserimento dell’offerta in formato “.zip”, oltre che la generazione della relativa busta in formato “.pdf” firmata digitalmente, mentre solo alcuni minuti dopo, alle ore 12:02, si completava il riscontro mediante ricaricamento.

1.4. Per conseguenza, non si è perfezionata tempestivamente l’invio complessivo dell’offerta.

1.5. Nella stessa data del 5 marzo 2018, alle ore 13:02, XXXX s.p.a. ha trasmesso all’Azienda una mail con la quale ha segnalato il difetto di funzionamento e il notevole rallentamento del sistema di acquisizione in prossimità della scadenza del termine.

1.6. In virtù di ciò, pertanto, ha chiesto una proroga per il completamento delle operazioni rimanenti per il perfezionamento dell’invio della propria offerta.

1.7. Ancora il successivo 5 marzo 2018 XXXX s.p.a. ha trasmesso alla stazione appaltante una pec del proprio legale con la quale, allegando le schermate attestanti le varie operazioni poste in essere, ha chiesto nuovamente la proroga del termine di presentazione dell’offerta o la rimessione in termini della stessa società, con diretta ammissione alla gara.

1.8. Il 6 marzo 2018 l’Azienda, nella persona del responsabile dell’Area Gestione Patrimonio, dott. Pasquale Nicolì, ha risposto negativamente alle suddette istanze, affermando che «la stazione appaltante non è responsabile del funzionamento della piattaforma telematica di e-procurement EmPulia».

1.9. Nello stesso giorno e con una separata comunicazione, inviata alcuni minuti dopo il diniego rivolto a XXXX S.p.a., l’Azienda ha comunque richiesto chiarimenti a EmPulia con riferimento ai disservizi della piattaforma denunciati dall’odierna appellata.

2. Con una successiva pec del proprio legale del 26 marzo 2018, XXXX s.p.a. ha trasmesso la perizia medio tempore redatta, su incarico della ricorrente, dal dott. Occhetti, chiedendo, alla luce dell’analisi svolta dal tecnico, l’ammissione della società alla gara.

2.1. In particolare la nota inviata alla stazione appaltante, unitamente al relativo allegato peritale, ha posto in evidenza la circostanza che tutta la documentazione componente l’offerta sarebbe stata presente sulla piattaforma di e-procurement in orario antecedente alle ore 12:00 del 5 marzo 2018.

2.2. È stata inoltre denunciata e documentata la presenza di numerosi “blocchi di connessione” con reset (almeno sei nello stesso minuto) riscontrati da XXXX s.p.a. nell’ora antecedente alla scadenza del termine.

2.3. Le chiusure hanno riguardato l’accesso al sito EmPulia, unico veicolo che ha consentito l’ingresso alla piattaforma di e-procurement deputata, in via esclusiva, all’acquisizione delle offerte.

2.4. La perizia ha fatto rilevare come, nell’arco temporale compreso tra le ore 11:04 e le ore 11:24, il sistema non operasse regolarmente, così compromettendo il buon esito dell’invio dell’offerta della società.

2.5. L’Azienda, prima di ricevere da EmPulia i chiarimenti tecnici già richiesti, con la propria nota del 28 marzo 2018 ha opposto a XXXX S.p.a. un nuovo diniego, sostanzialmente riproduttivo, in toto, della precedente comunicazione del 6 marzo 2018.

2.6. Solo in data 30 marzo 2018, infatti, EmPulia ha trasmesso all’Azienda le informazioni richieste.

2.7. Alla relazione ha replicato il tecnico incaricato da XXXX S.p.a., con apposito supplemento di perizia.

3. Con il ricorso notificato il 5 aprile 2018 all’Azienda e ad InnovaPuglia S.p.a. e depositato avanti al Tribunale amministrativo regionale per la Puglia, sezione staccata di Lecce, XXXX s.p.a. ha chiesto l’annullamento della nota dell’Azienda del 6 marzo 2018, con la quale è stata respinta l’istanza di rimessione in termini della ricorrente proposta il 5 marzo 2018, e della nota del 28 marzo 2018, con la quale è stata respinta l’istanza di ammissione e/o rimessione in termini proposta da XXXX il 26 marzo 2018.

3.1. Il ricorso è stato affidato ad unico motivo, inerente al denunciato eccesso di potere e sviamento, alla motivazione erronea e insufficiente, alla grave carenza di istruttoria, alla illogicità e contraddittorietà, all’ingiustizia manifesta, alla violazione del principio di efficacia ed efficienza di cui all’art. 97 Cost., alla violazione del principio di massima partecipazione e concorrenza di cui all’art. 30 del d. lgs. n. 50 del 2016.

3.2. La ricorrente in prime cure, in esito alla costituzione dell’Azienda, ha anche impugnato, per incidens, il disciplinare di gara, nella parte in cui tale atto non ha previsto garanzie uniformi di accesso alla piattaforma per tutti gli operatori e non ha indicato alcuna procedura da seguire in caso di emergenza, limitandosi a mettere a disposizione un servizio di help desk da attivarsi obbligatoriamente 48 ore prima della scadenza dei termini di presentazione delle offerte.

3.3. XXXX s.p.a. ha comunque proposto domanda di tutela cautelare, anche in sede monocratica, ai sensi dell’art. 56 c.p.a.

3.4. Nel primo grado del giudizio si è costituita l’Azienda si è costituita con la memoria depositata il 23 aprile 2018, con la quale ha chiesto la reiezione del ricorso e dell’istanza cautelare, in quanto infondati.

3.5. All’atto di costituzione è stata una allegata relazione tecnica redatta il 19 aprile 2018 da InnovaPuglia s.p.a., nella persona del responsabile tecnico del Servizio EmPulia.

3.6. Dalla relazione si evincerebbe, tra l’altro, la conferma degli intervenuti sei blocchi di connessione denunciati dalla ricorrente in prime cure, con la precisazione che essi erano da riferirsi all’accesso al sito informativo EmPulia e non alla piattaforma di e-procurement volta all’immissione delle offerte (pagg. 3-4 della relazione tecnica di InnovaPuglia s.p.a.). 3.8. Quanto all’impugnazione del disciplinare, peraltro, l’Azienda ne ha chiesto la declaratoria di inammissibilità, in quanto tardiva, e comunque il rigetto nel merito.

3.9. La società Innovapuglia s.p.a. non si è costituita nel primo grado del giudizio.

3.10. Con il decreto presidenziale n. 184 del 7 aprile 2018 è stata accolta in via provvisoria «l’istanza di misure cautelari monocratiche […] ai fini dell’ammissione con riserva dell’offerta della ricorrente alla procedura per cui è causa» ed è stata fissata per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 26 aprile 2018.

4. Infine, con la sentenza n. 793 del 9 maggio 2018, il Tribunale amministrativo regionale per la Puglia, sezione staccata di Lecce, ha accolto il ricorso e ha annullato gli atti impugnati.

4.1. Secondo il primo giudice, infatti, la tardiva presentazione dell’offerta che sia riconducibile a un malfunzionamento ascrivibile al gestore del sistema non può risolversi in danno del partecipante, e ciò in applicazione dei principî di par condicio e di favor partecipationis nelle procedure di gara.

4.2. In presenza di una denuncia di malfunzionamento con richiesta di rimessione in termini da parte del concorrente, pertanto, la stazione appaltante avrebbe dovuto verificare la fondatezza della stessa e l’eventuale riconducibilità del disservizio alla sfera di responsabilità del gestore del sistema, determinandosi poi in termini consequenziali rispetto all’istanza proposta dal soggetto partecipante alla gara.

4.3. Nel caso di specie, la condotta di XXXX s.p.a. è risultata pienamente rispettosa del principio di auoresponsabilità

4.4. La società richiedente si sarebbe attivata, infatti, con ben tre giorni di anticipo (il 2 marzo) per l’immissione di tutti i dati e documenti necessari alla partecipazione, senza incontrare difficoltà di sorta.

4.5. Solo la predisposizione dell’offerta economica, per ragioni aziendali, era stata demandata al giorno di scadenza.

4.6. La ricorrente in prime cure, dunque, si attivava nell’ultima ora dell’ultimo giorno per il solo espletamento delle poche operazioni che le residuavano da compiere, confidando nel costante corretto funzionamento del sistema messo a disposizione dalla stazione appaltante.

4.7. Purtroppo, ha rilevato ancora la sentenza impugnata, in tale lasso temporale XXXX s.p.a. ha rilevato invece difficoltà ad accedere alla piattaforma di caricamento delle offerte subendo, come successivamente acclarato, dei blocchi di connessione che avrebbero impedito il tempestivo perfezionamento della procedura.

4.8. I “blocchi” connettivi risulterebbero confermati anche dalla relazione tecnica del 19 aprile 2018 redatta dal gestore InnovaPuglia s.p.a., che li ha riferiti però all’accesso al sito EmPulia e non alla piattaforma di e-procurement ivi ospitata.

4.9. La precisazione svolta in tal senso da InnovaPuglia s.p.a., ha però osservato ancora la sentenza impugnata, non ha alcuna rilevanza ai fini della decisione della presente causa.

4.10. I suddetti blocchi infatti, quand’anche relativi all’accesso al sito invece che alla piattaforma, costituivano comunque delle anomalie riferibili al gestore che impedivano la tempestiva presentazione dell’offerta.

4.11. Come attestato dal disciplinare di gara (punto 1 del paragrafo 3.2), infatti, l’unico modo per accedere alla piattaforma di caricamento dell’offerta era quello di attivare un link presente sul sito EmPulia, con la conseguenza che le difficoltà di accesso al sito si sarebbero tradotte inevitabilmente in ostacoli di ingresso alla piattaforma e in conseguenti impedimenti alla presentazione dell’offerta.

5. Il primo giudice ne ha concluso che, in presenza di anomalie riconducibili al gestore del sistema, la partecipazione dell’impresa che da tali disservizi era stata danneggiata non avrebbe dovuto essere compromessa.

5.1. La stazione appaltante, nel caso di specie, ha negato invece la remissione in termini dell’impresa senza verificare la fondatezza della relativa denuncia, senza dare una motivazione che rendesse conto del ruolo del gestore, ancorandosi a provvedimenti giurisdizionali emessi nell’ambito di altre cause, pendenti tra parti diverse.

5.2. In considerazione di tutto quanto sopra esposto, ad avviso del Tribunale amministrativo regionale per la Puglia, sezione staccata di Lecce, il duplice diniego opposto dall’Azienda alla richiesta di remissione in termini e/o di acquisizione diretta dell’offerta sarebbe viziato da eccesso di potere per illogicità manifesta, contraddittorietà, travisamento dei fatti, carenza di istruttoria e insufficiente motivazione.

5.3. Tralasciando qui quanto rilevato dal primo giudice circa il riferimento motivazione dei dinieghi a provvedimenti cautelari emessi dal Tribunale in altri giudizi, in quanto la motivazione della sentenza sul punto non è stata oggetto di specifica censura da parte dell’Azienda appellante, il Tribunale ha rilevato che in entrambi i provvedimenti impugnati – quello del 6 marzo 2018 e quello del 28 marzo 2018 – il diniego opposto dall’Azienda nei riguardi della XXXX s.p.a. era volto unicamente a porre in luce l’assenza di responsabilità della stazione appaltante, che si sarebbe proclamata, appunto, «non responsabile del funzionamento della piattaforma telematica di e-procurement EmPulia», con ciò omettendo ogni valutazione che riguardasse e accertasse il ruolo del gestore della piattaforma.

5.4. Della posizione e responsabilità del soggetto gestore sarebbe invece stato necessario dare conto, in virtù del principio di partecipazione responsabile, e alla luce delle osservazioni svolte dalla ricorrente in prime cure nelle richieste inviate alla stazione appaltante e nella documentazione tecnica trasmessa all’Azienda.

5.5. Difetterebbe pertanto, nei provvedimenti qui gravati, l’esposizione delle ragioni di fatto e di diritto poste alla base di una valutazione, quella riguardante il ruolo di InnovaPuglia s.p.a., fondamentale per l’adozione del provvedimento, e completamente omessa.

5.6. Con riferimento al difetto di istruttoria, ancora, il primo giudice ha osservato come l’indagine tecnica volta ad acclarare la presenza di malfunzionamenti del servizio e responsabilità del gestore sia stata commissionata a InnovaPuglia s.p.a. solo in epoca successiva al primo diniego.

5.7. La prima risposta negativa è stata pertanto emessa dall’Azienda senza aver accertato presso il gestore del servizio la fondatezza delle lamentele avanzate dalla XXXX s.p.a., poiché la risposta negativa inviata al legale della ricorrente reca il protocollo n. 44217 del 6.3.2018 alle ore 13:45, mentre la richiesta di informazioni diretta a EmPulia riporta il protocollo posteriore, n. 44220, del 6 marzo 2018 alle ore 13:47.

5.8. Il grave difetto di istruttoria riscontrabile nella condotta della stazione appaltante si reiterava, peraltro, anche con riferimento al secondo diniego.

5.9. Tale provvedimento è stato emesso dall’Azienda il 28 marzo 2018, senza attendere l’esito delle verifiche tecniche richieste a EmPulia, il cui risultato sarebbe stato acquisito dalla stazione appaltante solo il 30 marzo 2018.

6. Da quanto sin qui ricordato in estrema sintesi il primo giudice ha tratto la conclusione della contraddittorietà e della illogicità che hanno caratterizzato l’agere della pubblica amministrazione che, da un lato, ha riconosciuto la necessità di un’indagine tecnica (che in effetti commissionava a EmPulia) e, dall’altro, ha emesso i provvedimenti di diniego, che dall’esito dell’indagine sono dipesi, senza attenderne la conclusione e, dunque, a prescindere da essa.

6.1. Il travisamento di fatti è stato in particolare ravvisato con riferimento alla presenza dei sei blocchi di connessione, evidenziati da XXXX s.p.a. in sede di richiesta di proroga del termine e/o riammissione alla gara inviata all’Azienda il 26 marzo 2018, e successivamente riconosciuti anche da InnovaPuglia s.p.a. con la relazione tecnica del 19 aprile 2018.

6.2. Tali accadimenti, per quanto già osservato sulla strumentalità dell’accesso al sito EmPulia rispetto all’ingresso nella piattaforma di e-procurement, non potevano che incidere in modo determinante sulla possibilità di presentazione tempestiva dell’offerta, ad avviso del primo giudice.

6.3. Detto elemento fattuale, decisivo ai fini dell’adozione del provvedimento amministrativo richiesto dalla ricorrente, non è stato oggetto di alcuna considerazione da parte dell’Azienda, la quale ha omesso pertanto la valutazione di un fatto rilevante ed essenziale.

7. Il ricorso, con riferimento alla domanda di annullamento dei due atti di diniego impugnati, è stato pertanto ritenuto fondato dal primo giudice.

8. Ritenuta l’ammissibilità della impugnazione “incidentale” del bando, peraltro, il primo giudice ne ha esaminato la fondatezza e l’ha accolta.

8.1. Il disciplinare è stato ritenuto illegittimo in quanto viziato da eccesso di potere per manifesta irragionevolezza e violazione dei principi di par condicio e favor partecipationis alla gara, nella parte in cui non prevede procedure di emergenza attivabili dal concorrente penalizzato da comprovate problematiche di carattere tecnico.

8.2. Ciò a maggior ragione per i disservizi insorti nel lasso di tempo prossimo alla scadenza del termine di presentazione, allorquando eventuali malfunzionamenti possono essere lesivi in modo definitivo e irreparabile dell’interesse alla partecipazione alla gara da parte dell’operatore economico.

8.3. Certo non può essere rilevante, in senso contrario, la presenza di un help desk accessibile solo con un preavviso di 48 ore rispetto alla scadenza, con ristretti limiti temporali, quale quello predisposto da EmPulia.

8.4. Un simile presidio si rivelerebbe infatti del tutto privo di utilità proprio per quegli utenti che, come accaduto a XXXX s.p.a., in prossimità della scadenza incontrino difficoltà per eventi imprevedibili e inevitabili, da essi non governabili e non riconducibili a imperizia nell’uso delle procedure informatiche.

8.5. Del resto, ove il disciplinare dovesse essere inteso come atto a imporre al partecipante un onere di attivazione presso l’help desk nelle 48 ore antecedenti alla scadenza del termine, esso implicherebbe una sostanziale, e totalmente illegittima, contrazione del tempo utile per la presentazione dell’offerta, il quale deve invece essere, proprio per i principi di massima partecipazione e parità tra i concorrenti, pienamente e integralmente fruibile dai soggetti interessati.

8.6. Sul punto la sentenza impugnata ha rilevato che nel caso di malfunzionamento del portale informatico del gestore è ravvisabile la «conseguente violazione del dovere di garantire sempre il normale funzionamento del sistema e predisporre, o comunque consentire, modalità alternative di inoltro delle domande” (Cons. St., sez. VI, 7 novembre 2017 n. 5136, richiamata dalla sentenza impugnata).

8.7. Il disciplinare è stato pertanto annullato dal primo giudice nella parte in cui esso non prevede procedure di emergenza che rendano possibile la presentazione delle offerte, anche in prossimità della scadenza fissata, in caso di non corretto funzionamento del sistema di acquisizione delle domande fondato.

9. Il Tribunale amministrativo regionale per la Puglia, sezione staccata di Lecce, ha quindi accolto per questi motivi il ricorso e, per l’effetto, ha annullato i provvedimenti impugnati ai sensi e nei limiti anzidetti.

10. Avverso tale sentenza ha proposto appello l’Azienda, articolando quattro motivi di censura che di seguito saranno esaminati, e ne ha chiesto, previa sospensione dell’esecutività, la riforma, con la conseguente reiezione del ricorso proposto in primo grado.

10.1. Si è costituita l’appellata XXXX s.p.a. per chiedere, invece, la reiezione dell’appello.

10.2. Si è altresì costituita InnovaPuglia s.p.a. per chiedere, invece, l’accoglimento dell’appello.

10.3. Con l’ordinanza n. 3999 del 31 agosto 2018 il Collegio ha respinto l’istanza cautelare, proposta dall’appellante, e ha disposto incombenti istruttori, incaricando il Direttore del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, affinché, con facoltà di sub-delega, svolti tutti i necessari accertamenti, sia avvalendosi della documentazione prodotta in giudizio dalle parti, sia attraverso l’accesso diretto agli apparati informatici in dotazione delle stesse, previa idonea verifica della attendibilità e genuinità dei dati a tal fine acquisibili, rispondesse, mediante la stesura di apposita e documentata relazione, ai seguenti quesiti:

1) se fosse effettivamente riscontrabile il malfunzionamento della piattaforma informatica destinata al caricamento delle offerte, lamentata dalla parte appellata e posta a fondamento della sentenza di primo grado;

2) se, in particolare, gli eventi telematici, rappresentati dal tecnico della parte appellante come “chiusure di connessione”, possano ritenersi all’origine della inoperatività della suddetta piattaforma per circa 20 minuti, che la parte appellata deduce aver determinato il ritardo nel perfezionamento dell’iter di presentazione della sua offerta, chiarendo, in caso affermativo, a quale causa essi siano imputabili;

3) se, come dedotto dalla odierna appellata, l’offerta tecnica ed economica trasmesse dalla parte appellata possano ritenersi definitivamente acquisite alla piattaforma di e-procurement destinata alla presentazione delle offerte entro il termine fissato dal disciplinare di gara telematica;

4) quale sia il significato tecnico-informatico e quale la rilevanza, ai fini del corretto perfezionamento del procedimento di trasmissione ed acquisizione delle offerte da parte della piattaforma telematica all’uopo destinata, di ciascuno dei passaggi in cui, ai sensi del disciplinare di gara telematica, doveva articolarsi la presentazione delle offerte, con particolare riferimento a quello conclusivo, che la parte appellata non risulta aver tempestivamente realizzato.

10.4. Il Collegio, con la predetta ordinanza, ha fissato, ai fini dell’espletamento del suddetto incombente istruttorio, il termine di sessanta giorni dalla data di notificazione o comunicazione della stessa ordinanza all’organo incaricato e ha rinviato la causa, per la trattazione nel merito dell’appello, all’udienza pubblica del 7 febbraio 2019.

10.5. All’esito di tale udienza, con la successiva ordinanza n. 1051 del 14 febbraio 2019 il Collegio ha rinnovato gli incombenti istruttori, già disposti con l’ordinanza n. 3999 del 31 agosto 2018, dandone mandato al Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, con facoltà di sub-delega, e ha fissato, ai fini dell’espletamento del suddetto incombente istruttorio, il termine di sessanta giorni dalla data di notificazione o comunicazione della presente ordinanza all’organo incaricato dal Rettore, rinviando la causa, per la trattazione nel merito dell’appello, all’udienza pubblica del 6 giugno 2019.

10.6. All’esito di tale ulteriore udienza, con la successiva ordinanza n. 4541 del 2 luglio 2019 il Collegio ha rinnovato di nuovo gli incombenti istruttori, già disposti con l’ordinanza n. 3999 del 31 agosto 2018 e con l’ordinanza n. 1015 del 14 febbraio 2019, meglio indicati in motivazione, dandone nuovamente mandato al Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, con facoltà di sub-delega, e disponendo che il Rettore desse immediata comunicazione a questo Consiglio dell’organo designato o di eventuali impedimenti all’espletamento dell’incarico.

10.7. Il Collegio ha altresì fissato, ai fini dell’espletamento del suddetto incombente istruttorio, il termine di sessanta giorni dalla data di notificazione o comunicazione della presente ordinanza all’organo incaricato dal Rettore e ha rinviato la causa, per la trattazione nel merito dell’appello, all’udienza pubblica del 5 dicembre 2019.

10.8. La relazione di verificazione è stata infine depositata il 7 novembre 2019 dal Prof. Filippo Lanubile, organo verificatore incaricato dal Decano, facente funzioni di Rettore, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

10.9. Infine, nella pubblica udienza del 5 dicembre 2019, il Collegio, sentiti i difensori delle parti anche in ordine all’esito della verificazione, ha trattenuto la causa in decisione.

11. L’appello deve essere respinto.

12. Occorre prendere le mosse, una volta già chiarito il thema decidendum e senza inutili ripetizioni delle questioni tecniche oggetto di controversia, già sopra ampiamente riportate e sintetizzate, dall’esito della verificazione disposta nel presente grado del giudizio con l’ordinanza n. 3999 del 31 agosto 2018.

12.1. Richiamati qui per brevità i quattro quesiti formulati con tale ordinanza, e già pure ricordati (v., supra, § 10.3.), il verificatore nella propria relazione ha formulato in ordine a ciascuno di essi le seguenti conclusioni.

13. Quanto al primo quesito, anzitutto, il verificatore ha rilevato che sono state riscontrare 6 chiusure forzate delle connessioni di rete, forzate (reset), dal portale web Em.pulia.it

13.1. I 6 reset sono avvenuti nell’arco di un secondo, intorno alle 11:05:14 del 5 maggio 2018, e hanno momentaneamente interrotto la connessione di rete tra il PC di XXXX s.p.a. e il portale web.

13.2. Il verificatore ha precisato, però, che la piattaforma applicativa di e-procurement, dove si svolgono le operazioni di caricamento delle offerte, è in esecuzione su un server diverso da quello del portale web, Empulia.it, sul quale si svolgono le operazioni di login per l’autenticazione degli utenti.

13.3. L’operazione di login, per la parte appellata XXXX s.p.a., era già avvenuta prima delle 11:05:14 e, quindi, i reset non potevano inficiare le operazioni di caricamento delle offerte.

13.4. Il verificatore ne ha concluso che non è riscontrabile il malfunzionamento della piattaforma informatica destinata al caricamento delle offerte, lamentata dalla parte appellata e posta a fondamento della sentenza qui impugnata.

14. Quanto al secondo quesito, poi, il verificatore, dopo avere ricordato che le chiusure di connessione con il portale sono limitate, sia nel numero (6) che nella durata (1 secondo), ha osservato che le chiusure di connessione a livello trasporto (TCP) non sono un evento anomalo, anche quando sono forzate (reset) dai server, perché i sistemi operativi dei computer sono programmati in modo da ripristinare nell’arco di pochi secondi le connessioni chiuse.

14.1. In caso di chiusura forzata, infatti, è possibile osservare un degrado delle prestazioni, ma nell’ordine dei secondi e non dei minuti.

14.2. Non esisterebbero peraltro evidenze documentante di malfunzionamenti di lunga durata (c.d. freeze) dei browser dei computer a seguito di chiusura delle connessioni.

14.3. Il verificatore ha quindi concluso che non ci sarebbe stata una inoperatività della piattaforma informatica destinata al caricamento delle offerte per circa 20 minuti e non è possibile dedurre che gli eventi telematici, detti “chiusure di connessione”, siano la causa del ritardo nel perfezionamento dell’iter di presentazione dell’offerta da parte dell’appellata.

15. Quanto al terzo quesito, ancora, il verificatore ha accertato che, al momento del termine fissato dal disciplinare di gara telematica, alle ore 12:00, l’offerta tecnica ed economica erano state caricate dalla piattaforma informatica, ma non definitivamente, perché era ancora possibile apportare cambiamenti o rinunciare all’offerta.

15.1. L’acquisizione definitiva avviene solo quando l’utente preme il pulsante “invia”, ma tale tasto è disabilitato dalla piattaforma di e-procurement quando scade il termine fissato dal disciplinare di gara telematica.

15.2. L’odierna appellata, XXXX s.p.a., ha continuato ad operare oltre tale termine, modificando l’offerta economica alle ore 12:01:16 e generando la busta alle 12:01:38, senza, però, rendersi conto che non sarebbe stata in grado di trasmetterla in forma definitiva alla piattaforma di e-procurement.

15.3. Il verificatore ha quindi ritenuto che l’offerta tecnica ed economica trasmesse dall’odierna appellata non possono ritenersi definitivamente acquisite dalla piattaforma di e-procurement destinata alla presentazione delle offerte entro il termine fissato dal disciplinare di gara telematica.

16. Quanto al quarto quesito, infine, il verificatore ha acclarato che, non essendo stato premuto il pulsante “invia” in modo tempestivo, la presentazione dell’offerta tecnica e di quella economica, da parte dell’odierna appellata, non si può considerare avvenuta con successo poiché, secondo il disciplinare di gara, la volontà del fornitore poteva dirsi acquisibile soltanto con il passaggio finale, che consiste nel premere il pulsante “invia” entro il termine fissato dallo stesso disciplinare.

17. Se queste sono le risultanze della verificazione, in sintesi, ritiene il Collegio che esse confermino comunque, e non smentiscano, le conclusioni alle quali è pervenuto il primo giudice.

18. Si deve osservare preliminarmente che non merita accoglimento l’eccezione di nullità della verificazione sollevata dalla difesa di XXXX s.p.a. nella memoria difensiva (v., in particolare, pp. 2-3), depositata il 19 novembre 2019, per il fatto che il verificatore si sarebbe limitato a coinvolgere le parti in occasione dei due incontri peritali del 17 settembre 2019 e del 23 ottobre 2019, senza tuttavia sottoporre successivamente alle parti stesse la bozza della relazione che avrebbe depositato per completare il contraddittorio avviato.

19. L’art. 66, comma 1, c.p.a. non prevede, a differenza di quanto prevede l’art. 67, comma 3, lett. c), c.p.a. per la consulenza tecnica d’ufficio, che il verificatore depositi uno schema di relazione, seguito poi, dopo le eventuali osservazioni e conclusioni dei consulenti tecnici di parte, dalla relazione finale, ma prescrive semplicemente che il giudice assegni al verificatore un termine per il deposito della sola relazione conclusiva.

19.1. Ora, sebbene la disposizione non vieti al giudice di fissare al verificatore un termine intermedio per il deposito di uno schema di relazione, analogamente a quanto prevede l’art. 67, comma 3, lett. c), c.p.a., e sebbene ciò sia auspicabile per garantire una più completa interlocuzione tra le parti (e in particolar modo dei consulenti di parte) sul piano tecnico, l’ordinanza n. 3999 del 31 agosto 2019 di questo Consiglio non ha disposto tale adempimento a carico del verificatore e, pertanto, il deposito della relazione conclusiva, non preceduto da alcun deposito di schema di relazione, non ha violato il contraddittorio tra le parti né reso nulla la relazione.

19.2. E del resto, avendo le parti potuto svolgere le proprie controdeduzioni sulle conclusioni della relazione nelle memorie di cui all’art. 73 c.p.a., il principio del contraddittorio è stato ampiamente assicurato (v., sul punto, Cons. St., sez. IV, 18 settembre 2017, n. 4352), perché nulla vieta al giudice dopo la lettura di tali controdeduzioni, ove lo ritenga necessario per la completezza del quadro istruttorio, di richiedere chiarimenti al verificatore e di assegnargli un successivo termine per il deposito di un’ulteriore relazione integrativa, che chiarisca gli eventuali punti rimasti lacunosi, oscuri o contraddittori nella relazione stessa.

20. E nel caso di specie, per quanto ora si esporrà, questa necessità non si è posta, perché il Collegio ritiene che, anche sulla scorta di siffatte conclusioni, le argomentazioni dell’odierna appellata in replica alle conclusioni della verificazione conducano comunque, e nel merito, alla reiezione dell’appello.

21. Respinta quindi l’eccezione di nullità, per quanto detto, si deve rilevare nel merito che dalla verificazione sono emersi, e confermati, alcuni punti indubitabili e, cioè, in particolare:

a) il sopravvenire di sei reset, chiusure forzate delle connessioni di rete, alle ore 11:05:14;

b) il blocco del browser dell’impresa contestualmente ai reset della connessione innescati dal server;

c) l’anomalia per la quale il sistema client in uso all’odierna appellata è risultato contemporaneamente connesso al portale web e alla piattaforma di gestione – ché, altrimenti, il sistema server di InnovaPuglia s.p.a. non avrebbe rilevato e comunicato le sei chiusure forzate delle connessioni di rete, alle ore 11:05:14 – nonostante l’autenticazione tramite il portale web fosse stata già effettuata.

22. Ora la verificazione non ha saputo chiarire per quale ragione si siano generate le chiusure forzate delle connessioni di rete prodotte dal portale web, che rappresentano un’anomalia di funzionamento sicuramente non imputabile a XXXX s.p.a., ma soprattutto non sembra avere debitamente considerato che l’accesso alla piattaforma per il caricamento dell’impresa era consentito solo tramite il portale web e, pertanto, ogni eventuale disfunzione di quest’ultimo non poteva che riverberarsi sulla piattaforma stessa, come bene ha rilevato sul punto anche la sentenza impugnata, rimasta sul punto incontestata anche dall’odierna appellante e dall’esito della verificazione.

22.1. Ciò a maggior ragione nel caso di specie in cui il sistema client in uso all’impresa era contemporaneamente connesso al portale web e alla piattaforma di gestione perché, diversamente, non si spiegherebbe come il sistema server di InnovaPuglia s.p.a. abbia rilevato e comunicato le sei chiusure forzate delle connessioni di rete.

22.2. È circostanza pacifica, insomma, che in concomitanza con le disfunzioni sul web, verificatesi alle 11:05:14, si è generato il blocco del browser dell’impresa conseguente ai reset della connessione innescati dal server, sicché la circostanza che la piattaforma applicativa di e-procurement, dove si svolgono le operazioni di caricamento delle offerte, sia in esecuzione su un server diverso da quello del portale web, Empulia.it, sul quale si svolgono le operazioni di login per l’autenticazione degli utenti, non è decisiva per escludere la conclusione, avvalorata dal primo giudice, secondo cui il malfunzionamento del portale web abbia interferito con il regolare o, quantomeno, rapido caricamento dell’offerta nell’ultima ora utile per tale operazione.

22.3. Lo stesso verificatore, del resto, ha riconosciuto che gli effetti delle chiusure forzate delle connessioni di rete producono un «degrado delle prestazioni» e, quindi, ha ammesso di fatto, dopo averla negata almeno in linea di principio, una relazione causale tra chiusure forzate delle connessioni di rete e l’operatività del browser.

22.4. La correlazione o l’interferenza tra le chiusure e l’operatività, quantomeno sul piano di un rallentamento o di una maggiore difficoltà nell’operazione di caricamento, è dimostrata dalla circostanza che lo stesso verificatore, nel verbale dell’incontro del 17 settembre 2019, ha ammesso che quanto il client dell’impresa ha ripreso a funzionare, alle 11:24:39, «non ci sono tracce che il client avesse ripreso le attività di gestione da zero», il che parrebbe spiegarsi solo nel senso sopra detto e, cioè, che il sistema client in uso a XXXX s.p.a. risultava contemporaneamente connesso al portale web e alla piattaforma di gestione, benché avesse ultimato le operazioni di autenticazione.

22.5. E del resto appare opinabile e aprioristica, in assenza di ulteriori accertamenti, l’affermazione del verificatore, secondo cui non sarebbe possibile dedurre un nesso causale tra le chiusure forzate delle connessioni di rete e l’inoperatività del browser per «l’assenza di evidenze documentate nella letteratura informatica di riferimento» poiché esistono molteplici autorevoli fonti – tra le quali la stessa Microsoft – che, in senso contrario, qualificano i reset del protocollo TCP quali chiusure improvvise delle sessioni, che causano la cancellazione immediata delle risorse assegnate alla connessione e di tutte le informazioni sulla connessione e, pertanto, come possibili indicatori di un problema di rete.

22.6. La verificazione non ha, insomma, dissipato tutti i dubbi circa l’evenienza, invero non improbabile e non smentita convincentemente nemmeno dalle considerazioni tecniche del Prof. Lanubile, che l’interrelazione tra connessione al portale web e alla piattaforma di caricamento abbia avuto una efficacia causale, secondo almeno la logica del “più probabile che non”, nelle disfunzioni operative che hanno condotto ad un blocco momentaneo del browser e abbiano reso impossibile o assai più difficoltosa, seppure per poco tempo (ma tale da determinare un ritardo irrimediabilmente ostativo alla definitiva acquisizione telematica dell’offerta), l’operatività anche della piattaforma di gestione, con il conseguente rallentamento delle operazioni di caricamento, conclusesi solo dopo le ore 12:00 e, peraltro, con un modestissimo ritardo di nemmeno due minuti.

22.7. In presenza di persistenti dubbi circa il rapporto causale tra la chiusura delle connessioni TCP e il freeze del browser, che questo giudice ritiene, almeno con riferimento al caso di specie, non siano stati superati nemmeno dell’esito della verificazione, il malfunzionamento dell’intero sistema adottato dalla stazione appaltante nell’ultima ora utile per il caricamento dell’offerta economica, che peraltro risulta essere stata definitivamente inviata con appena due minuti di ritardo, non può che essere imputato, nel caso di specie, al sistema informatico in uso alla stazione appaltante, come ha ritenuto il primo giudice, con una statuizione che va immune dalle censure sollevate dall’Azienda.

23. Devono qui trovare applicazione i consolidati principî, affermati da questo Consiglio di Stato, secondo cui non può essere escluso dalla gara un concorrente che abbia curato il caricamento della documentazione di gara sulla piattaforma telematica entro l’orario fissato per tale operazione, ma non è riuscito a finalizzare l’invio a causa di un malfunzionamento del sistema, imputabile al gestore (v. di recente, per un caso non dissimile, Cons. St., sez. V, 20 novembre 2019, n. 7922 e anche la sentenza di questa sezione III, 7 luglio 2017, n. 3245, che però concerne un errore dell’impresa e non già un malfunzionamento del sistema).

23.1. Se rimane impossibile stabilire con certezza se vi sia stato un errore da parte del trasmittente o, piuttosto, la trasmissione sia stata danneggiata per un vizio del sistema, il pregiudizio ricade sull’ente che ha bandito, organizzato e gestito la gara (cfr., ex plurimis, Cons. St., sez. III, 25 gennaio 2013, n. 481).

23.2. Nel caso di specie, per le ragioni esposte, non si può escludere ragionevolmente che il malfunzionamento del sistema nel suo complesso anche con riferimento al portale, essendo l’accesso alla piattaforma per il caricamento dell’offerta consentito solo tramite il portale web, abbia reso più difficoltosa, se non impedito per qualche tempo, l’operazione di caricamento dell’offerta economica nell’ultima ora utile, con un lievissimo ritardo di soli due minuti nella sua definitiva acquisizione, risultata impossibile proprio per tale lievissimo ritardo dopo la scadenza delle ore 12:00.

24. Pertanto, anche sulla scorta dei rilievi appena svolti all’esito della verificazione e con assorbimento di ogni ulteriore questione, di fatto e di diritto, superflua ai fini del decidere, i quattro motivi di appello proposti dall’Azienda devono essere respinti in quanto, e in estrema sintesi:

a) con riferimento al primo motivo di appello (pp. 4-7 del ricorso), anzitutto, non si può escludere, per quanto detto, che le chiusure di connessione sul portale EmPulia abbiano interferito anche sul caricamento dell’offerta e che il malfunzionamento del sistema, nel suo complesso, abbia impedito o rallentato il caricamento dell’offerta tra le ore 11:04 e le ore 11:24 del 5 marzo 2018;

b) con riferimento al secondo motivo di appello (pp. 7-9 del ricorso), seppure è vero che le chiusure di connessione sono evenienze diverse dai blocchi di connessione, cionondimeno il verificarsi delle chiusure – e non già dei blocchi – può avere provocato un degrado delle prestazioni, per le ragioni sopra viste, e avere richiesto una nuova verifica dei dati caricati all’impresa prima di riprendere le operazioni di caricamento alle ore 11:24, sicché pare al Collegio ragionevole e non confutata l’ipotesi per cui un rallentamento o una maggiore, inaspettata, difficoltà nella trasmissione dell’offerta economica non si sarebbero verificati se non si fossero generate dal sistema le chiusure predette;

c) con riferimento al terzo motivo di appello (pp. 9-13 del ricorso), ancora, il primo giudice ha condivisibilmente stigmatizzato la circostanza che il disciplinare di gara, nell’imporre ai concorrenti di richiedere l’assistenza all’help desk tecnico almeno 48 prima dalla scadenza del termine per la presentazione delle offerte, non abbia previsto alcuna possibilità di intervento per i problemi che si fossero verificati in tali ultime 48 ore, con un vistoso limite, e rischio, per i concorrenti che, in questo modo, non avrebbero potuto ottenere alcuna immediata assistenza per i problemi verificatisi nelle ultime 48 ore, come si è verificato nel caso di specie, e la conseguente illegittimità di tale previsione, che esonera la stazione appaltante da qualsiasi assistenza per detti problemi e addossa ai concorrenti il rischio di risolvere da soli e, quindi, anche di non risolvere criticità derivanti, eventualmente, dal sistema informatico utilizzato dalla stessa stazione appaltante;

d) quanto al quarto motivo di appello (pp. 13-14 del ricorso), infine, proprio le ragioni sin qui esposte evidenziato la correttezza della sentenza impugnata, laddove ha rilevato l’eccesso di potere che affligge i provvedimenti annullati in primo grado per difetto di istruttoria laddove essi, senza attendere l’esito preventivo di una più accurata indagine sulle cause del malfunzionamento, avrebbero potuto pervenire ad una soluzione diversa, non essendosi al cospetto, comunque, di provvedimento vincolato ai sensi e per gli effetti dell’art. 21-octies, comma 2, della l. n. 241 del 1990 di fronte ad una vicenda tanto complessa, incerta, e bisognosa certamente di approfondimento istruttorio.

25. In conclusione, per tutte le ragioni esposte e anche alla luce delle considerazioni sopra svolte in esito alla verificazione, l’appello deve essere respinto nei suoi quattro motivi, con la piena conferma della sentenza impugnata e assorbimento di ogni ulteriore questione, superflua ai fini del decidere, per le ragioni, di fatto e di diritto, appunto sopra esposte.

26. Le spese di questo grado del giudizio, attesa la complessità tecnica del presente contenzioso che ha richiesto l’espletamento della verificazione, possono essere interamente compensate tra le parti.

27. Le spese della verificazione, ai sensi dell’art. 26 e dell’art. 66, comma 4, c.p.a., vanno poste definitivamente a carico dell’Azienda appellante.

27.1. Rimane definitivamente a carico dell’Azienda il contributo richiesto per la proposizione dell’appello.

P.Q.M.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza), definitivamente pronunciando sull’appello, proposto dall’Azienda Sanitaria Locale di Taranto, lo respinge e per l’effetto conferma, anche ai sensi di cui in motivazione, la sentenza impugnata.

23
Buongiorno,
dovendo acquistare un servizio di inferiore sotto i 1.000 euro (noleggio veicolo speciale per breve periodo) è possibile un affidamento diretto oppure è comunque necessaria una comparazione tra più preventivi? Grazie mille

Appalti - affidamento diretto e le principali criticità (2/12/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52597.0

24
SUAP / Re:noleggio senza conducente
« il: 09 Gennaio 2020, 18:42:46 »
Buongiorno,
un'attività di autoriparazione già esistente da anni vorrebbe contestualmente affiancare un'attività di noleggio senza conducente (breve e lungo termine, senza riscatto finale). La Scia che dovrà inviare al SUAP sarebbe già abilitativa oppure c'è bisogno di qualche autorizzazione? Va inoltrata anche a qualche ente competente oltre al Comune (forse in Prefettura?)?
Grazie

SCIA dpr 481/2001 nel Comune di riferimento che la manda per conoscenza a Prefettura

25
Varie ed eventuali / Re:piano
« il: 09 Gennaio 2020, 18:41:35 »
Nel mese di dicembre 2018 è stato approvato il Piano Triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza 2018/2020. L'Autorità Nazionale Anticorruzione, con deliberazione nr.1074 del 21 Novembre 2018, ha espresso la possibilità per i Comuni sotto i 5.000 abitanti, di confermare il piano triennale precedentemente approvato. Nel2019 la Giunta dell’Ente ha pertanto confermato il precedente piano anticorruzione. E' possibile confermare il precedente piano anche per quest'anno?

Si, ma suggeriamo comunque di fare una istruttoria che dia conto che niente è cambiato.. con ampia motivazione

26
Buongiorno,
la Società che gestisce un Parco Giochi vorrebbe dotarsi di un bus (non ha specificato di quanti posti)  e tramite accordi con le strutture ricettive presenti nel Comune e anche quelle dei Comuni limitrofi, intraprendere un servizio di prelievo dei clienti per portarli al Parco Giochi.
Vi risulta possibile attuare questo servizio? In caso affermativo con quali modalità?
Grazie e Buon Anno!

Se si tratta di bus oltre i 9 posti il problema non si pone. NCC autobus è liberalizzato. Prendera autorizzazione o scia nella Regione dove ha la sede legale ed opera lì

27
E' intenzione dell'Amministrazione procedere allo scorporo di alcune aree oggetto di convenzione con un'associazione calcistica (campetto da calcio, spogliatoi) per affidarle ad altra associazione che si prenda il compito di ristrutturarle e poi gestirle. Quale procedura devo seguire? Quella della concessione di servizi? Diritto d'uso? Locazione?

CONCESSIONE DI SERVIZI

Impianti sportivi comunali: GARE e GARANZIE (atto 12/7/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50474.0

28
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / Re:Ordinanze-ingiunzioni
« il: 09 Gennaio 2020, 18:38:18 »
Chiedo un Vs. autorevole parere per il seguente caso: nel 2019 il titolare di un bar, nell'arco di 10 mesi,  è stato sanzionato dal NAS Carabinieri per carenze igienico-sanitarie del locale (1^ violazione) e per mancanza elenco ingredienti e hccp (2^ violazione). Per entrambe le violazioni i NAS hanno applicato 1000 euro di multa. Il titolare del pubblico esercizio ha, entro i termini di legge, presentato al Comune gli scritti difensivi chiedendo l'annullamento e/o l'applicazione delle sanzioni nell'importo minimo (500 euro). Il mio Dirigente ritiene di accogliere, parzialmente, i ricorsi  emanando ordinanze di ingiunzioni (ex L. 689/81)  per 500 euro in entrambi i casi mentre lo scrivente ritiene di confermare quanto stabilito dal NAS (1000 + 1000) poichè il titolare è recidivo. Oppure si può applicare 500 euro nel primo caso e 1000 nel secondo? Cosa ne pensate?

Alcune precisazioni:
1) non si tratta di ricorso
2) non si conferma niente
3) la decisione sul quantum si adotta secondo criteri predefiniti.

CONSIGLIO di visionare:
https://youtu.be/LppPW36Jel4

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52579

29
Ho istituito un albo di operatori economici per varie categorie merceologiche, tra cui lavori edili stradali. L'Albo, in costante aggiornamento e sempre aperto, conta circa 38 ditte alcune del territorio ed altre provenienti da svariate località. Devo procedere con l'appalto per la manutenzione di strade bianche il cui importo è sotto i 40.000. Posso invitare su START tutte le ditte presenti (compresa quella uscente) tenuto conto che garantisco la concorrenzialità di tutte quelle che hanno manifestato il proprio interesse a lavorare per il Comune e quindi viene meno il principio della rotazione (anche sugli inviti)?

Secondo parte della giurisprudenza l'invito di tutti gli operatori con manifestazione di interesse fa venir meno la rotazione (https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/LAVORI-PUBBLICI/23050/Codice-dei-contratti-Sulla-rotazione-una-nuova-sentenza-del-2020-del-Tar-Sardegna).

Secondo me no!
Solo la procedura APERTA (https://www.lavoripubblici.it/news/2019/12/LAVORI-PUBBLICI/22936/Codice-dei-contratti-il-Principio-di-rotazione-non-si-applica-alle-procedure-aperte) consente di derogare. Altrimenti puoi invitare ed eventualmente applicare questo allegato
https://www.comune.scandicci.fi.it/provvedimenti/determine/allegati/1001626528/6

30
Lazio / Re:Agricoltori
« il: 09 Gennaio 2020, 17:44:13 »
Salve,
gli agricoltori che sono in possesso della ex Dia per vendita prodotti agricoli, possono fare la spunta al mercato?
Grazie

Solo per posteggi riservati o per posteggi previsti dal regolamento comunale.
Occorre vedere la normativa locale.

Pagine: [1] 2 3 ... 922