Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - gemmato74

Pagine: [1]
1
Pubblico spettacolo / Re:Guerra simulata
« il: 14 Settembre 2019, 11:29:12 »
Grazie per la risposta sempre puntuale e precisa  :D,
si l'utilizzo è per una sola giornata e riservato ai soli soci..per un bando credo non ci sia la tempistica utile  :-\

2
Pubblico spettacolo / Guerra simulata
« il: 11 Settembre 2019, 10:50:25 »
Un’associazione sportiva dilettantistica ci ha richiesto l’utilizzo di alcuni terreni comunali per lo svolgimento di guerra simulata con l’utilizzo di repliche giocattolo di tipo aria compressa/elettrico (softair) caricate con pallini di materiale biodegradabile.
Questi eventi hanno bisogno di autorizzazioni dal punto di vista della sicurezza (TULPS) o possono essere legittimate semplicemente attraverso la concessione dell’area?
Il regolamento usi civici non prevede questo tipo di utilizzo per cui il nostro U.T.C è propenso a concedere una concessione di suolo pubblico con prescrizioni relativamente alla tutela dei beni comunali ivi presenti  e naturalmente della flora e fauna locale.
Grazie a chi vorrà darmi delucidazioni

3
Tutela degli animali / COLONIA FELINA
« il: 28 Agosto 2019, 12:37:12 »
Egregi colleghi,
Diversi cittadini ci hanno segnalato la  presenza di numerosi gatti randagi all’interno di un giardino privato e, vista l’abitudine stanziale degli animali in quel luogo, alcuni di loro hanno suggerito l’istituzione di una colonia felina.
Intervenuti sul posto ci siamo accorti che effettivamente nelle adiacenze  bivaccavano una ventina di felini che si introducevano liberamente nel giardino vista anche l’assenza di recinzioni e siepi divisorie con l’esterno, ed era lo stesso proprietario ad attirarli, piu o meno involontariamente, mentre dava il pasto quotidiano ai suo gatti.  Secondo quest’ultimo,la maggior parte di loro vi stanzierebbe gran parte del giorno tranne la notte quando alcuni si trasferiscono  dai vicini , fatto questo accertato da ulteriori ispezioni nelle case vicine, e che escluderebbe la  natura randagia di molti di loro.
Ammesso e non concesso lo status di randagi di questi gatti è’ possibile a vostro avviso istituire o riconoscere una colonia felina in area privata anche senza il consenso del proprietario e nel qual caso, fermo restando l’impossibilita del Comune per carenza di personale, la gestione della colonia a chi farebbe capo non essendoci al momento un associazione o volontari dichiaratisi disponibili ?
La normativa nazionale non chiarisce quale soggetto debba istituire la colonia felina (prob. il Comune) né se tale procedura debba essere attivata d’ufficio o su istanza motivata di privati. La legge Regionale 21/94 (Regione Sardegna)  a cui dovremmo far riferimento niente innova a riguardo se non le direttive applicative che, tra l’altro, dicono “i Comuni, tramite le Associazioni o cittadini volontari, devono censire e gestire le colonie feline; per impedire un incremento numerico dei felini concordano con le ASL appositi piani di sterilizzazione”.

Pagine: [1]