Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - GIUR78

Pagine: [1]
1
Buongiorno, Vi chiedo un aiuto a proposito dei locali di pubblico esercizio: fino a qualche anno fa se volevano effettuare somministrazione ai tavoli, in area esterna, i titolari dovevano presentare una pratica al Comune e aggiornare l'autorizzazione sanitaria all'Ulss. Mi sembra non sia più cosi ma non trovo il riferimento normativo.
Data l'emergenza Covid tutti i pubblici esercizi di somministrazione si stanno organizzando per ampliare l'attività in esterno ma continuano a chiederci se devono presentare una pratica al Suap (+ Ulss).
Grazie. Cordiali saluti

2
Chiedi agli esperti (servizio gratuito) / Anagrafe tributaria
« il: 16 Aprile 2020, 17:40:39 »
Salve, il termine del 30 aprile per l'invio dei dati all'Anagrafe Tributaria da parte dei Comuni è prorogato al 15 maggio oppure resta al 30 aprile 2020? Grazie. Cordiali saluti

3
Salve, ritorno sulla questione gelateria artigianale e macchinetta del caffè. Mi sembra di capire che il titolare di una gelateria (artigianale) può- previa presentazione di scia di vicinato settore alimentare - vendere caffè, brioche ecc. (in modo non prevalente) senza diventare un pubblico esercizio in quanto non c'è somministrazione assistita. Nel nostro Comune un cittadino intende aprire tale attività, ma all'interno del locale vorrebbe mettere anche tavoli e sedie . Resta sempre una gelateria artigianale o, vista la presenza di questi arredi,  diventa un bar? Grazie mille della Vs. risposta.

4
SUAP / Provvedimento unico finale
« il: 02 Febbraio 2020, 19:42:22 »
Buonasera avrei bisogno di un chiarimento sull'iter dei procedimenti SUAP. Il Responsabile dell'Ufficio Commercio (diverso dal responsabile SUAP) dopo aver emesso e sottoscritto il proprio atto (esempio una nuova autorizzazione di commercio ambulante itinerante o una autorizzazione per fuochi d'artificio) lo invia, tramite portale "impresaingiorno.gov.it" al SUAP. A questo punto ritengo che il SUAP inoltri il provvedimento al richiedente e invece il Responsabile emette il provvedimento unico finale ai sensi del DPR 160 del 2010, richiedendo altre 2 marche da bollo. E' corretta questa procedura? Se Ufficio SUAP e Ufficio Commercio di un Comune hanno due distinti Responsabili perchè emettere due provvedimenti? Io sostengo che il provvedimento unico finale vada emesso solo se deve raggruppare più di una autorizzazione (esempio: per una sagra su suolo pubblico va emesso l'aut. OSAP,   l'aut. ai sensi del TULPS e quindi il provv.unico che cita entrambi) ma se l'atto proviene da un ufficio o da una sola Amministrazione non serve un ulteriore atto a firma del Responsabile SUAP. Mi date il Vs. parere? Vi ringrazio.

Pagine: [1]