Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Staff Omniavis

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 923
61
Lazio / Re:Agricoltori
« il: 09 Gennaio 2020, 17:44:13 »
Salve,
gli agricoltori che sono in possesso della ex Dia per vendita prodotti agricoli, possono fare la spunta al mercato?
Grazie

Solo per posteggi riservati o per posteggi previsti dal regolamento comunale.
Occorre vedere la normativa locale.

62
Lazio / Re:Media struttura
« il: 09 Gennaio 2020, 17:43:28 »
Salve,
ad istanza di media struttura, abbiamo sospeso il procedimento come da
nuova normativa.
Questo significa che è tutto fermo fino alla data stabilita dalla legge oppure il procedimento amministrativo va comunque espletato? (conferenza servizi ecc)

Grazie

SONO SOSPESI I PROCEDIMENTI (quindi non dovete andare avanti nella istruttoria)

4. Fino alla data di entrata in vigore del regolamento di cui all’articolo 19 e, comunque, per non oltre sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge sono sospesi i procedimenti relativi alle domande di autorizzazione presentate successivamente a tale ultima data per l’apertura, il trasferimento e l’ampliamento di medie e grandi strutture di vendita di cui agli articoli 25, 26 e 28.

63
Lazio / Re:SUBINGRESSI INDUSTRIA FARMACEUTICA
« il: 09 Gennaio 2020, 15:49:30 »

Salve,
nella comunicazione di subingresso di una Industria di produzione farmaci, cosa va dichiarato ed allegato?
I requisiti professionali quali sono?
Occorre notifica sanitaria?
Grazie

La procedura non è SUAP:
http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/nuove-autorizzazioni-alla-produzioneimportazione-di-medicinali-e-certificati-di-conformit%C3%A0-a

65
Toscana / Re:rivendita tabacchi
« il: 09 Gennaio 2020, 15:45:27 »
Buongiorno.

Una rivendita di tabacchi può esistere senza altra licenza come ad esempio commercio al minuto?

grazie

Dipende da AAMS. Di regola viene richiesto l'abbinamento ad una attività commerciale per garantire un adeguato afflusso e remineratività del punto. Non dipende dal Comune.

66
TAXI, NCC / Re:stalli di sosta ncc
« il: 09 Gennaio 2020, 15:32:13 »
Salve, è possibile che un esercente di attività aconomica, quale ad esempio un'agenzia di viaggi, possa chiedere al Comune (chi?) di avere uno stallo per ncc davanti l'attività? In generale, la definizione degli stalli di sosta (numero e luogo) che iter segue nel comune?
grazie

E' possibile prevedere stalli di sosta per attività particolari (di solito per strutture ricettive).
NON appare ragionevole la previsione per una agenzia di viaggi, che non ha le esigenze di servizio al pubblico di una struttura ricettiva.


67
Le chiedo se, ai fini del rinnovo di varie autorizzazioni ncc facenti capo ad un unico soggetto giuridico, si può presentare  un unica istanza con bollo, oppure occorre diversificarle e pertanto presentare un  istanza di rinnovo per ciascuna autorizzazione da rinnovare ed apporre, quindi,  in ogni istanza,  la marca da bollo  da € 16,00.
Grazie anticipatamente

Il RINNOVO non esiste nella disciplina legislativa. Vi consiglio di abrogare la disposizione regolamentare comunale (se lo prevede). Se non la prevede è prassi ... da interrompere.
In caso di regolamento che lo prevede se non diversamente stabilito è ragionevole far presentare una SCIA (senza bollo) a cui eventualmente segue un aggiornamento d'ufficio (senza bollo)

68
Chiedo informazioni su come poter applicare questo articolo.

regolamento apposito, inserire in uno già esistente? In materia di commercio non ho un regolamento comunale, quindi potrebbe per esempio essere inserito in quello dei tributi locali?

vale anche per le scia oltre che per le autorizzazioni? cioè ad esempio si potrebbe sospendere una scia di inizio attività previa verifica eventuale irregolarita' situazione tributi locali?

Meglio ancora si potrebbe applicare direttamente? ma mi pare che l'articolo stesso parla di norma regolamentare

Grazie

SERVE UN REGOLAMENTO.
Abbiamo elaborato una traccia:
https://docs.google.com/document/d/1tKJrTtmzqZmTonRy7n0gsvZ7-Jbz0AO2RgGu-3_ncSM/edit?usp=sharing

Si veda anche:
Bozza di Delibera sulla "Regolarità Tributaria Locale" (7/8/2019)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50745

69
Buongiorno,
un dirigente nominato  "ad interim"  in sostituzione di un altro posto dirigenziale vacante per il quale la procedura selettiva è in corso, in che tipo di responsabilità potrebbe incorrere qualora il PEG non venisse firmato entro i termini?
grazie

Il PEG viene approvato dalla Giunta. L'inosservanza del termine non è immeidatamente sanzionata ma, ovviamente, chi ha concorso al ritardo nel risponde a prescindere dall'interim.
L'interim potrebbe costituire una diminuzione di responsabilità se si dimostra il carico di lavoro eccessivo ... ma è dura!

70
Salve,
devo costituire APS, settore musica, affiliata ACSI in provincia di Prato, Toscana. Sto valutando dei locali dove fare dei corsi di musica. Ho visto un locale C2 e un locale che è in parte C1 e in parte C6. Il geometra dice che sarebbe meglio un C1. Il suap dice che non essendoci somministrazione non faranno controlli e quindi non importa. Il tecnico suap non l'ho ancora sentito. Vorrei avere chiarezza in merito: 1. Quale categoria va bene? 2. Se creo associazione con p.iva posso usare lo stesso locale(con categoria c2 o c1/c6?).
Grazie a chi risponderà

C1, C2, C6 sono categorie CATASTALI e non edilizie.
Occorre verificare la compatibilità urbanistico-edilizia e di destinazione d'uso. Se c'è quella poi l'immobile verrà accatastato di conseguenza.


Destinazione d'uso e classificazione catastale (12/10/2019)
https://www.facebook.com/simone.chiarelli/videos/10221480363347748/

71
Buongiorno,
con la presente volevamo sapere come procedere per inviare una pratica di conferimento di azienda, per un attività di pasticceria ATECO 10.72.00.
In quanto la ditta individuale, si è costituita in un  srl conferendo i propri bene alla società e le licenze.
Il titolare della ditta individuale è diventato l'amministratore unico della nuova società.
Sul portale accedendo con il codice ateco 10.72.00 mi apre solo gli adempimenti tecnici.
In attesa cordiali saluti

Certo, una pasticceria NON ha pratiche amministrative in quanto artigiano. Quindi ci sono solo:
- NOTIFICA SANITARIA (subingresso)
- eventuali emissioni e scarichi (rari)
e gli adempimenti conseguenti in CCIAA

72
ci sono novità per le autorizzazioni in scadenza al 31 dicembre 2020? Occorerà procedere con i bandi? autonomamente o attendendo linee guida regione?

Grazie

OCCORRE ATTENDERE la conferenza Stato-Regioni e le nuove norme regionali.
Vista la tornata elettorale ... ipotizziamo non prima di Settembre

73
9 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone del giorno: Chiamami ancora amore (Roberto Vecchioni)
Per il poeta che non può cantare
Per l'operaio che ha perso il suo lavoro
Per chi ha vent'anni e se ne sta a morire
In un deserto come in un porcile
E per tutti i ragazzi e le ragazze
Che difendono un libro, un libro vero
Così belli a gridare nelle piazze
Perché stanno uccidendo il pensiero
Per il bastardo che sta sempre al sole
Per il vigliacco che nasconde il cuore
Per la nostra memoria gettata al vento
Da questi signori del dolore
Chiamami ancora amore
https://www.youtube.com/watch?v=0Ug3mkIK720&list=RDjT3feFhaywc&index=17

 Assegnazione dei posteggi nei mercati settimanali - criteri di priorità.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=25931.0

Approvazione degli indici sintetici di affidabilita' fiscale relativi ad attivita' economiche dei comparti dell'agricoltura, delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attivita' professionali e di approvazione delle territorialita' specifiche. (19A08142) (GU Serie Generale n.5 del 08-01-2020 - Suppl. Ordinario n. 1)
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/01/08/19A08142/sg

MACRO LOTTI – LEGITTIMITÀ – ESTESO AMBITO TERRITORIALE – DISCREZIONALITÀ DELLA STAZIONE APPALTANTE – SINDACABILITÀ – LIMITI (ART. 51 D.LGS. N. 50/2016) - Consiglio di Stato, sez. VI, 02.01.2020 n. 25
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/08/macro-lotti-legittimita-esteso-ambito-territoriale-discrezionalita-della-stazione-appaltante-sindacabilita-limiti-art-51-d-lgs-n-50-2016/

Il regionalismo italiano ancora alla ricerca del 'modello plurale' delineato in Costituzione
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40846&content=Il%2Bregionalismo%2Bitaliano%2Bancora%2Balla%2Bricerca%2Bdel%2B%27modello%2Bplurale%27%2Bdelineato%2Bin%2BCostituzione&content_author=%3Cb%3EAnnamaria%2BPoggi%3C%2Fb%3E

Progressioni orizzontali, P.O., ferie e altri chiarimenti dell’ARAN
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/09-01-2020-progressioni-orizzontali-p-o-ferie-e-altri-chiarimenti-dell2019aran

La decadenza dal beneficio ottenuto mediante la falsa dichiarazione non è automatica - Tar Molise 28 dicembre 2019, n.478
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/la-decadenza-dal-beneficio-ottenuto-mediante-la-falsa-dichiarazione-non-e-automatica

Le soglie negli appalti dal 1/1/2020 (31/12/2019)
https://youtu.be/1kc0rhUkvi4

AVVALIMENTO OPERATIVO DI UN PROGETTISTA – ESECUZIONE DIRETTA DELLE PRESTAZIONI – DIFFERENZA CON IL SUBAPPALTO – RILEVANZA AI SOLI FINI DELLA QUALIFICAZIONE NON ANCHE DEL PUNTEGGIO (ART. 89 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Napoli, 03.01.2020 n. 12
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/08/avvalimento-operativo-di-un-progettista-esecuzione-diretta-delle-prestazioni-differenza-con-il-subappalto-rilevanza-ai-soli-fini-della-qualificazione-non-anche-del-punteggio-art-89-d-lgs-n/

Definizione, forme, caratteristiche e modalita' di attuazione dei Progetti utili alla collettivita' (PUC). (20A00100) (GU Serie Generale n.5 del 08-01-2020)
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/01/08/20A00100/sg

Tutela cautelare monocratica e doppio grado di giudizio
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40841&content=Tutela%2Bcautelare%2Bmonocratica%2Be%2Bdoppio%2Bgrado%2Bdi%2Bgiudizio&content_author=%3Cb%3EAmbrogio%2BDe%2BSiano%3C%2Fb%3E

CONTINGIBILE ED URGENTE legittima anche per "prevenzione incendi".
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37116.0

La sentenza del Tar Sardegna, sez. II, 2 gennaio 2020, n. 8, sull'inapplicabilità del principio di "rotazione degli inviti" nelle procedure di gara precedute da avviso pubblico per la manifestazione di interesse
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6445

Il regime delle distanze tra costruzioni come limite al diritto di proprietà
https://www.diritto.it/il-regime-delle-distanze-tra-costruzioni-come-limite-al-diritto-di-proprieta/

Il decreto fiscale 2020 convertito nella L. 157/2019: principali novità (25/12/2019)
https://youtu.be/IJzSeJFHeZ8

Scorrimento Graduatorie: con la Legge di Bilancio 2020 cosa cambia?
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/09-01-2020-scorrimento-graduatorie-con-la-legge-di-bilancio-2020-cosa-cambia

Garante privacy: Newsletter su email aziendali e whistleblower (20/12/2019)
https://youtu.be/OA44q62iU2w

l’imposta di bollo sui documenti informatici.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=39291.0

Il “consumo” del territorio e le sue limitazioni. La 'rigenerazione urbana'
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40843&content=Il%2B%E2%80%9Cconsumo%E2%80%9D%2Bdel%2Bterritorio%2Be%2Ble%2Bsue%2Blimitazioni%2E%2BLa%2B%27rigenerazione%2Burbana%27&content_author=%3Cb%3EPaolo%2BCarpentieri%3C%2Fb%3E

ESECUZIONE – CONSEGNA ANTICIPATA, PARZIALE E SOTTO RISERVA – SUCCESSIVO INADEMPIMENTO DELL’AFFIDATARIO – REVOCA DELL’AGGIUDICAZIONE E SCORRIMENTO IN FAVORE DELL’IMPRESA SECONDA CLASSIFICATA IN GARA – GIURISDIZIONE DEL GIUDICE ORDINARIO (ART. 32 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Bari, 03.01.2020 n. 6
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/08/appalto-consegna-anticipata-parziale-e-sotto-riserva-successivo-inadempimento-dellaffidatario-revoca-dellaggiudicazione-e-scorrimento-in-favore-dellimpresa-seconda-classificata-in/

Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici
https://polizialocale-mase.blogspot.com/2020/01/20122019-funzioni-locali-assenze-per.html

Aggiornamento del Catasto Terreni: Online la procedura Pregeo 10.6.1
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/CATASTO/23057/Aggiornamento-del-Catasto-Terreni-Online-la-procedura-Pregeo-10-6-1

Privacy: 410 milioni di multe in Europa nel 2019, Italia prima
http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/01/07/privacy-in-2019-410-mln-multe-in-europa-italia-prima_ad58fc31-e4a6-434b-aac2-d1448bd84fa8.html

Condominio: il proprietario può vietare all'inquilino di tenere un cane?
https://www.studiocataldi.it/articoli/36956-condominio-il-proprietario-puo-vietare-all-inquilino-di-tenere-un-cane.asp

MOBILITÀ LAVORATIVA IN EUROPA OSTACOLATA DALLE DIFFERENZE CONTRATTUALI
https://www.cnel.it/Comunicazione-e-Stampa/Notizie/ArtMID/694/ArticleID/987/MOBILIT192-LAVORATIVA-IN-EUROPA-OSTACOLATA-DALLE-DIFFERENZE-CONTRATTUALI

Limiti dell'attività del geometra alla progettazione, direzione e vigilanza di modeste costruzioni civili.
http://www.avvocatocassazionista.it/contenuto.php?id=16506

Avviati nove procedimenti nei confronti di società di calcio di serie A per clausole vessatorie nei contratti di acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite
https://www.agcm.it/media/comunicati-stampa/2020/1/CV191-CV200-CV202-CV203-CV204-CV207-CV208-CV209-CV210

Condominio: l'attività ispettiva del Garante privacy
https://www.studiocataldi.it/articoli/36959-condominio-l-attivita-ispettiva-del-garante-privacy.asp

Indicazioni relative all’obbligo di acquisizione del CIG, di trasmissione dei dati e di pagamento del contributo in favore dell’Autorità per i regimi particolari di appalto di cui alla Parte II, Titolo VI, del codice dei contratti pubblici.
http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?ca=7659

Gli atti impugnabili nel contenzioso su appalti e contratti pubblici
https://www.diritto.it/gli-atti-impugnabili-nel-contenzioso-su-appalti-e-contratti-pubblici/

Le sanzioni amministrative pecuniarie nella L. 689/1981 in breve (18/12/2019) ***Jogginar
https://youtu.be/LppPW36Jel4

La tutela costituzionale della persona disabile
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40836&content=La%2Btutela%2Bcostituzionale%2Bdella%2Bpersona%2Bdisabile&content_author=%3Cb%3EFabio%2BMasci%3C%2Fb%3E

Verifica e validazione del progetto: e le riserve?
https://www.spreaker.com/user/10545771/verifica-e-validazione-del-progetto-e-le

"Reato del gestore di club privato che, senza autorizzazione, “fa entrare tutti”".
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=35057.0

Il controinteressato nell'ACCESSO AGLI ATTI nel procedimento e nel processo
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52913

Antitrust: gare per i servizi di vigilanza, sanzione di oltre 30 milioni di euro per intesa restrittiva della concorrenza
https://www.agcm.it/media/comunicati-stampa/2019/12/I821

20/12/2019 -CFL65- [Funzioni locali] Nuova disciplina delle posizioni organizzative
https://polizialocale-mase.blogspot.com/2020/01/nuova-disciplina-delle-posizioni.html

Gli incarichi esterni di patrocinio o consulenza legale e il principio di autosufficienza, dopo le linee guida ANAC
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2019-gli-incarichi-esterni-di-patrocinio-o-consulenza-legale-e-il-principio-di-autosufficienza-dopo-le-linee-guida-anac

Il Garante: "80 app spia per ogni smartphone. Serve uno scudo digitale" - Intervista ad Antonello Soro
https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9232501

Graduatorie concorsuali: le novità della legge di bilancio 2020
https://www.self-entilocali.it/2020/01/08/graduatorie-concorsuali-le-novita-della-legge-di-bilancio-2020/

Raccolta sistematica e costantemente aggiornata della principale giurisprudenza in materia di accesso civico generalizzato - Sentenze
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/09-01-2020-raccolta-sistematica-e-costantemente-aggiornata-della-principale-giurisprudenza-in-materia-di-accesso-civico-generalizzato-sentenze-tar
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/09-01-2020-raccolta-sistematica-e-costantemente-aggiornata-della-principale-giurisprudenza-in-materia-di-accesso-civico-generalizzato-sentenze-consiglio-di-stato
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/09-01-2020-raccolta-sistematica-e-costantemente-aggiornata-della-principale-giurisprudenza-in-materia-di-accesso-civico-generalizzato-corte-di-giustizia-ue

L’amministrazione europea e la crisi dello Stato di diritto: la codificazione del procedimento amministrativo europeo è davvero necessaria?
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40839&content=L%E2%80%99amministrazione%2Beuropea%2Be%2Bla%2Bcrisi%2Bdello%2BStato%2Bdi%2Bdiritto%3A%2Bla%2Bcodificazione%2Bdel%2Bprocedimento%2Bamministrativo%2Beuropeo%2B%C3%A8%2Bdavvero%2Bnecessaria%3F&content_author=%3Cb%3EAlessandro%2BDi%2BMartino%3C%2Fb%3E

PRINCIPIO DI EQUIVALENZA – LIMITI – CONTENUTO – RATIO (ART. 68 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Roma, 07.01.2020 n. 77
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/08/principio-di-equivalenza-limiti-contenuto-ratio-art-68-d-lgs-n-50-2016/

Partite IVA con laboratori artigianali in abitazione.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=49127.0

La sentenza del Tar Veneto, sez. III, 16 dicembre 2019, n. 1364, sull'applicabilità del divieto di rinnovo tacito dei contratti pubblici scaduti agli affidamenti delle società in house.
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6444

Potere di ordinanza, custodia animali e regole di condotta sulle deiezioni liquide
http://www.mauriziolucca.com/custodia-animali-e-regole-di-condotta-sulle-deiezioni-liquide/

Leggi provvedimento: natura, rimedi e criticità
https://www.diritto.it/leggi-provvedimento-natura-rimedi-e-criticita/

Indicatori di valutazione e buon andamento amministrativo nella performance dei pubblici dipendenti
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40835&content=Indicatori%2Bdi%2Bvalutazione%2Be%2Bbuon%2Bandamento%2Bamministrativo%2Bnella%2Bperformance%2Bdei%2Bpubblici%2Bdipendenti&content_author=%3Cb%3EGiovanna%2BIacovone%3C%2Fb%3E

Gravi illeciti professionali - omessa indicazione porta a esclusione - CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 70/2020
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52919

Classroom - Amm. I - Lez. 02 "Interesse legittimo e diritto soggettivo" (08/01/2020)
https://youtu.be/g84Uob66jSw

74
Gravi illeciti professionali - omessa indicazione porta a esclusione

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – sentenza 7 gennaio 2020 n. 70

FATTO e DIRITTO

Con ricorso al Tribunale amministrativo della Calabria, la Costruzioni XXXX s.r.l. ed il Consorzio Stabile YYYY Italia s.p.a. – rispettivamente mandataria e mandante di un costituendo raggruppamento di imprese risultato aggiudicatario della procedura aperta per l’affidamento dei lavori di restauro e risanamento conservativo per la rifunzionalizzazione del complesso immobiliare denominato “Ex Ospedale Militare” in Catanzaro – impugnavano la determinazione di revoca dell’aggiudicazione ex art. 80 comma 5 d.lgs. n. 50 del 2016 per dichiarazioni non veritiere, nonché l’aggiudicazione successivamente disposta in favore del secondo classificato in graduatoria, ZZZZ Consorzio Stabile s.c.a.r.l.

Le ricorrenti contestavano diversi profili di violazione di legge e di eccesso di potere, assumendo in particolare il presunto difetto delle garanzie partecipative di legge, di motivazione e di istruttoria nella decisione di revoca, nonché l’omessa valutazione, in concreto, della rilevanza dei precedenti pregiudizi penali ai fini dell’integrità ed affidabilità dell’operatore economico, essendo i provvedimenti giudiziali riconducibili esclusivamente alla pregressa attività imprenditoriale del legale rappresentante della società – ora dimessosi – comunque risalenti e non indicati nel casellario giudiziale poiché estinti e non rientranti tra le ipotesi di cui all’art. 80 comma 5 lett. a ) e c).

Costituitesi in giudizio, l’Agenzia del demanio ed ZZZZ Consorzio Stabile s.c.a.r.l., chiedevano il rigetto del ricorso, siccome infondato.

Con sentenza 1° aprile 2019, n. 656, resa in forma semplificata, il giudice adito respingeva il ricorso, sul presupposto che se è vero siano risalenti le condotte criminose (anni 2001-2010), ciò non toglie che esse debbano comunque essere dichiarate, per poi essere valutate dall’amministrazione nella loro rilevanza, anche in ragione della loro risalenza temporale.

Avverso tale decisione le ricorrenti proponevano appello, deducendo i seguenti motivi di impugnazione:

1) Errores in procedendo e in iudicando per: violazione e/o falsa applicazione dell’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016; violazione e/o falsa applicazione dell’art. 57, paragrafo 7, della Direttiva 2014/24/UE; violazione e/o falsa applicazione delle Linee Guida ANAC n. 6 adottate con delibera n. 1293 del 16.11.2016; violazione e/o falsa applicazione degli artt. 3 e 7 della Legge n. 241/1990; omessa, contraddittoria motivazione; travisamento dei fatti; difetto di congrua istruttoria e valutazione degli elementi caratterizzanti il caso di specie; illogicità manifesta.

2) Errores in procedendo e in iudicando per: violazione e/o falsa applicazione dell’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016; omessa, contraddittoria motivazione; travisamento dei fatti; difetto di congrua istruttoria, valutazione e apprezzamento delle circostanze caratterizzanti la fattispecie concreta; illogicità manifesta.

3) Errores in procedendo e in iudicando per: violazione e/o falsa applicazione dell’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016; violazione dell’art. 57, paragrafo 7, della Direttiva 2014/24/UE; violazione del principio di proporzionalità, violazione del principio di legittimo affidamento; eccesso di potere per le seguenti figure sintomatiche: difetto di istruttoria, travisamento dei fatti, difetto assoluto dei presupposti, manifesta e macroscopica illogicità, incongruità e irragionevolezza della valutazione compiuta, ingiustizia manifesta, sviamento di potere.

Costituitosi in giudizio, ZZZZ Consorzio Stabile s.c.a.r.l. concludeva per l’infondatezza dell’appello, chiedendone la reiezione.

Con ordinanza 21 giugno 2019, n. 3182, la Sezione respingeva l’istanza cautelare formulata dalle imprese appellanti, per difetto di presupposti.

Successivamente le parti ulteriormente precisavano, con apposite memorie, le proprie rispettive tesi difensive ed all’udienza del 14 novembre 2019, dopo la rituale discussione, la causa veniva trattenuta in decisione.

Con il primo motivo di appello si eccepisce l’erroneità della sentenza impugnata nella parte in cui, nel rigettare il primo motivo di ricorso, ha affermato che “risulta infondato il motivo di difetto di motivazione essendo chiaramente esplicitati nel provvedimento le ragioni di fatto (omessa dichiarazione dei precedenti del legale rappresentante del consorzio) ed il disposto normativo (art. 80 co. 5 lett. F bis) fondanti l’esclusione”.

Ad avviso delle appellanti, invece, il provvedimento impugnato sarebbe stato del tutto generico e carente nell’indicare le esatte ragioni dell’esclusione: invero, la Determina direttoriale prot. n. 18784 del 9 novembre 2018, con la quale era stata disposta la revoca dell’aggiudicazione definitiva, si limitava ad affermare che “[…] dal casellario giudiziale sono emersi, sei provvedimenti giudiziali che sarebbero dovuti essere dichiarati in sede di presentazione dell’offerta, onde consentire alla stazione appaltante una completa valutazione sulla moralità professionale del concorrente”, senza però indicare la natura e il contenuto dei citati “sei provvedimenti giudiziali” emersi dal casellario, né il destinatario degli stessi.

Né a giustificare tali carenze avrebbero potuto allegarsi esigenze di protezione di dati personali e sensibili (così come eccepito dall’amministrazione nel precedente grado di giudizio), atteso che le stesse ben avrebbero potuto essere soddisfatte adottando, come di consueto, l’oscuramento degli stessi mediante “omissis”.

Sotto altro profilo, l’esclusione della Costruzioni XXXX s.r.l. sarebbe frutto di un illegittimo automatismo valutativo, in virtù del quale l’asserita omessa dichiarazione di sussistenza delle ipotesi di cui all’art. 80, comma 5, lett. a) e c) del d.lgs. n. 50 del 2016 integrerebbe ipso facto un’ipotesi di dichiarazione inveritiera sanzionabile ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. f-bis) del medesimo decreto.

L’amministrazione, invece, una volta presa conoscenza dei precedenti in questione, avrebbe dovuto valutarne l’effettiva rilevanza in ordine all’affidabilità, nel caso in esame, dell’operatore economico e comunque motivare puntualmente al riguardo (nel caso in cui si fosse in ipotesi determinata per l’esclusione dalla procedura); ciò anche in ossequio ai principi evincibili dalle linee-guida ANAC n. 6, adottate con delibera n. 1293 del 16 novembre 2016.

Il motivo non è fondato.

Va innanzitutto ricordato che, secondo giurisprudenza consolidata, la previsione dell’art. 80, comma 5 lett. c) del d.lgs. n. 50 del 2016 non ha carattere tassativo: non contempla cioè un numero chiuso di illeciti professionali, bensì un’elencazione di natura esemplificativa, comprendente ogni vicenda oggettivamente riconducibile alla fattispecie astratta del grave illecito professionale (ex multis, Cons. Stato, V, 20 marzo 2019, n. 1846; V, 2 marzo 2018 n. 1299; III, 5 settembre 2017, n. 4192).

In particolare, nell’ambito di applicazione della lett. c) rientrano sicuramente le condanne per reati diversi da quelli che comportano l’automatica esclusione ai sensi del comma 1 dell’art. 80 (Cons. Stato, V, 5 marzo 2019, n. 6443; V, 12 marzo 2019, n. 1649), laddove nel caso di specie i precedenti non dichiarati consistevano, tra l’altro, in una condanna per truffa e tre per violazione della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Premesso quanto sopra, va confermato l’orientamento – dal quale non vi è ragione di discostarsi, nel caso di specie, per cui (Cons. Stato, V, n. 1649 del 2019, cit.), l’esclusione della concorrente dalla gara trova la propria causa non nella ritenuta rilevanza, ai fini dell’art. 80, comma 5, lettera c) del d.lgs. n. 50 del 2016, della condanna penale irrogata, bensì nella mancata indicazione di detta condanna, costituente di per sé autonoma causa di esclusione, comportando l’impossibilità della stazione appaltante di valutare consapevolmente l’affidabilità del concorrente.

Va quindi confermato il principio per cui qualsiasi condotta contra legem, ove collegata all’esercizio dell’attività professionale, è di per sé potenzialmente idonea ad incidere con il processo decisionale rimesso alle stazioni appaltanti sull’accreditamento dei concorrenti come operatori complessivamente affidabili (Cons. Stato, III, 29 novembre 2018, n. 6787; V, 13 giugno 2018, n. 3628; V, 25 febbraio 2016, n. 761).

Deve infatti riconoscersi, in capo alla stazione appaltante, un potere di apprezzamento discrezionale in ordine alla sussistenza dei requisiti di “integrità o affidabilità” dei concorrenti: per l’effetto, proprio al fine di rendere possibile il corretto esercizio di tale potere, questi ultimi sono tenuti a dichiarare qualunque circostanza che possa ragionevolmente avere influenza sul processo valutativo demandato all’amministrazione (ex multis, Cons. Stato, V, 24 settembre 2018, n. 5500).

In termini, sempre di recente, Cons. St., V, n. 6443 del 2019 (cit.) ha precisato che una dichiarazione inaffidabile, in virtù del fatto che – al di là dell’elemento soggettivo sottostante – è falsa o incompleta, deve ritenersi di per sé stessa lesiva degli interessi considerati dalla norma, a prescindere dal fatto che l’impresa meriti sostanzialmente di partecipare. Invero, “l’omessa dichiarazione da parte del concorrente […] ne comporta senz’altro l’esclusione dalla gara, essendo impedito alla stazione appaltante di valutarne la gravità. La valutazione circa la sussistenza dei gravi illeciti professionali rilevanti ai fini dell’esclusione dalla gara è infatti interamente rimessa alla discrezionalità della stazione appaltante, chiamata ad analizzare in concreto l’incidenza dei singoli fatti indicati dall’operatore economico: a tal fine, la stessa deve essere posta nella condizione di conoscere tutti i comportamenti astrattamente idonei ad integrare la causa di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del d.lgs. n. 50 del 2016, che devono essere pertanto indicati in sede di dichiarazione”.

Contrariamente a quanto dedotto dalle appellanti, nel caso di omessa dichiarazione è legittimo il provvedimento di esclusione, non sussistendo in capo alla stazione appaltante l’ulteriore obbligo di vagliare la gravità del precedente di cui è stata omessa la dichiarazione, conseguendo il provvedimento espulsivo all’omissione della prescritta dichiarazione, che invece deve essere resa completa ai fini dell’attestazione del possesso dei requisiti di ordine generale e deve contenere tutte le sentenze di condanna subite, a prescindere dalla gravità del reato e dalla sua connessione con il requisito della moralità professionale, la cui valutazione compete esclusivamente alla stazione appaltante (ex plurimis, Cons. Stato, V, 2 marzo 2018, n. 1299; III, 13 giugno 2018, n. 3628; III, 29 novembre 2018, n. 6787; V, 25 febbraio 2016, n. 761; V, 28 settembre 2015, n. 4511; III, 29 novembre 2018, n. 6787).

Deve quindi concludersi, alla luce dei rilievi che precedono, che siano state adeguatamente indicate, nel provvedimento impugnato, le ragioni di fatto alla base dell’esclusione, consistenti nell’omessa dichiarazione dei precedenti penali di un legale rappresentante del Consorzio, nonché le ragioni di diritto di cui all’art. art. 80 comma 5 lett. f-bis) cit. poste a fondamento della determinazione avversata.

Risulta infatti dagli atti che, all’esito delle doverose verifiche ex art. 80 d.lgs. n. 50 del 2016, erano emersi sei provvedimenti definitivi di condanna non dichiarati da uno dei soggetti apicali di YYYY (mandante del raggruppamento ricorrente), che viceversa avrebbero dovuto senz’altro essere indicati per consentire alla stazione appaltante di svolgere una completa valutazione sull’affidabilità professionale del raggruppamento aggiudicatario.

Invero, nel provvedimento di esclusione è stata indicata la sussistenza di una dichiarazione non veritiera, laddove “in sede di gara l’operatore economico ha dichiarato di non versare nelle ipotesi di cui all’art. 80, comma 5, lettere a) e c)”: la fattispecie descritta nella prima si riferisce infatti alle violazioni debitamente accertate in materia di sicurezza sul lavoro (ipotesi rispetto ai quali rilevano evidentemente le condanne per violazione delle norme a tutela della sicurezza sul lavoro), mentre la seconda (sub lett. “c”) attiene alla figura dell’illecito professionale, rispetto alla quale rileva, in primo luogo, proprio la condanna per truffa.

In termini più ampi, va inoltre ricordato che l’art. 80, comma 5, lett. c), del d.lgs. n. 50 del 2016 ha innovato la disciplina contenuta nel precedente Codice dei contratti pubblici, individuando una nozione di illecito professionale che “abbraccia molteplici fattispecie, anche diverse dall’errore o negligenza, e include condotte che intervengono non solo in fase di esecuzione contrattuale, come si riteneva nella disciplina previgente (Cons. St., V, 21.7.2015 n. 3595), ma anche in fase di gara” (in termini, Cons. Stato, V, 4 dicembre 2017, n. 5704).

Nel caso di specie la mandante YYYY dichiarava consapevolmente di non versare in alcuna delle ipotesi di cui all’art. 80, comma 5, lett. a) e c) del d.lgs. n. 50 del 2016.

La stazione appaltante, una volta preso atto (nel contraddittorio con le parti) sia della mancata comunicazione di tali significativi precedenti, sia dell’assenza di una ragione giustificativa di ciò, data dall’eventuale formale estinzione degli effetti delle condanne a seguito di riabilitazione, correttamente faceva applicazione della causa di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. f-bis) del d.lgs. n. 50 del 2016, a mente del quale è escluso dalla gara “l’operatore economico che presenti nella procedura di gara in corso […] dichiarazioni non veritiere”.

Con il secondo motivo di appello la sentenza di primo grado viene invece censurata per aver respinto la doglianza relativa alla dedotta inidoneità dei provvedimenti penali riscontrati nel casellario giudiziale a fondare un giudizio di esclusione ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. a) e c), del d.lgs. n. 50 del 2016. Ad avviso delle appellanti, infatti, le cause di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, del d.lgs. n. 50 del 2016 devono riferirsi necessariamente solo all’operatore economico e non anche agli organi dello stesso.

Nel caso di specie, però, i provvedimenti penali contestati dall’Agenzia del demanio e posti a fondamento del provvedimento di esclusione scaturivano tutti dalla pregressa attività professionale del soggetto apicale della YYYY in questione, di talché in alcun modo sarebbero stati riferibili a quest’ultimo e, quindi, mai avrebbero potuto fondare un giudizio negativo sulla sua affidabilità imprenditoriale (in particolare, si sarebbe trattato di fatti commessi nel periodo in cui lo stesso era amministratore unico di altra società).

Neppure questo motivo può essere accolto.

Va infatti confermato il principio espresso con il precedente di Cons. Stato, V, 12 marzo 2019, n. 1649, secondo cui “tra le condanne rilevanti ai sensi dell’art. 80, comma 3, del Codice dei Contratti, ai fini dell’esclusione dalla gara, vanno incluse non solo quelle specificamente elencate ai commi 1 e 2 della norma, ma anche quelle comunque incidenti, ai sensi del successivo comma 5, sull’affidabilità dell’impresa. Condanne che […] non potranno che essere riferite agli esponenti dell’impresa per mezzo dei quali la stessa agisce sul mercato o comunque tenuti, in ragione dei propri poteri di controllo, ad assicurare che la relativa attività si svolga nel rispetto delle norme di diritto vigenti”.

In questi termini, non rileva la circostanza che le condanne siano state irrogate ad un soggetto per fatti ed in epoche in cui lo stesso era soggetto apicale di altra società atteso che “non è corretta la pretesa delle appellanti di distinguere concettualmente l’impresa (in quanto tale, un’entità puramente giuridica) dai soggetti – di cui all’art. 80 comma 3 – per il tramite dei quali, in ragione delle loro funzioni di amministrazione e controllo, la medesima impresa concretamente opera sul mercato.

La tesi delle appellanti, per contro, produrrebbe l’effetto aberrante di escludere la rilevanza di qualsiasi sentenza di condanna ai fini della valutazione di affidabilità sottesa al precetto dell’art. 80, comma 5, lett. c) del d.lgs. n. 50 del 2016, dal momento che nel vigente sistema normativo la responsabilità penale riguarda direttamente le sole persone fisiche e non anche le imprese, ritenendo invece il Collegio di dover confermare il generale principio (ex multis, Cons. Stato, V, 22 ottobre 2018, n. 6016) secondo cui tra le condanne rilevanti ai sensi dell’art. 80, comma 3, del Codice dei Contratti, ai fini dell’esclusione dalla gara, vanno incluse non solo quelle specificamente elencate ai commi 1 e 2 della norma, ma anche quelle comunque incidenti, ai sensi del successivo comma 5, sull’affidabilità dell’impresa.

Condanne che, per le ragioni sovra ricordate, non potranno che essere riferite agli esponenti dell’impresa per mezzo dei quali la stessa agisce sul mercato o comunque tenuti, in ragione dei propri poteri di controllo, ad assicurare che la relativa attività si svolga nel rispetto delle norme di diritto vigenti, tra i quali sicuramente rientrava la sig.ra Bianchi che – come correttamente nota il primo giudice – era “soggetto riconducibile alla società che, in qualità di membro di organi con funzioni di controllo, in base al disciplinare di gara, art. 20.1 – pag. 32, avrebbe dovuto rendere la dichiarazione sull’assenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del Codice appalti”.

Deve quindi considerarsi l’intera esperienza professionale dei soggetti apicali mediante i quali la società opera, atteso che sono necessariamente questi a determinare il concreto comportamento dell’impresa sul mercato, pena l’elusione delle finalità di tutela pubblicistica perseguite dalla norma di legge. Invero, come correttamente evidenzia l’Agenzia del demanio, le dichiarazioni non veritiere in relazione ai precedenti penali riguardanti di un soggetto che ricopre la carica di Vicepresidente del Consiglio di amministrazione del Consorzio non possono non rilevare nella verifica dei requisiti di integrità e affidabilità dell’operatore economico partecipante alla gara.

Del resto, va ribadito – come chiarito nella sentenza appellata – che l’esclusione del concorrente dalla gara trova la propria causa non nella ritenuta rilevanza – ai fini dell’art. 80, comma 5, lettera c) del d.lgs. n. 50 del 2016 – delle condanne penali irrogate a carico di un soggetto venuto successivamente a ricoprire cariche apicali presso il Consorzio YYYY, bensì nella mancata indicazione di dette condanne, costituente di per sé autonoma causa di esclusione, comportando l’impossibilità della stazione appaltante di valutare consapevolmente l’affidabilità del concorrente (che, per tale, altrimenti non opera che tramite i suoi organi). D’altro canto, secondo giurisprudenza costante “il concorrente non può operare alcun filtro nell’individuazione dei precedenti penali valutando esso stesso la loro rilevanza ai fini dell’ammissione alla procedura di gara in quanto tale potere spetta esclusivamente alla stazione appaltante” (ex multis, Cons. Stato, V, 5 settembre 2017, n. 4192; V, 11 aprile 2016, n. 1412).

Conferma di tale generale principio si evince nel più generale sistema tracciato dall’art. 80 del vigente Codice dei contatti pubblici, nel quale assumo rilievo anche le pregresse condanne riportate dai soggetti cessati dalla carica, tra i quali devono annoverarsi i vertici delle società dalle quali il concorrente ha acquisito complessi aziendali o rami d’azienda, sebbene gli stessi siano del tutto estranei alla governance societaria del concorrente medesimo.

Con il terzo motivo di appello, infine, si censura la sentenza impugnata nella parte in cui ha rigettato il terzo vizio-motivo proposto dalla Costruzioni XXXX s.r.l. nel ricorso introduttivo, evidenziando:

– l’impossibilità di attribuire all’operatore economico il potere di “valutare autonomamente la rilevanza dei procedimenti penali da comunicare alla stazione appaltante”;

– l’irrilevanza della “risalenza temporale” delle condotte criminose;

– l’infondatezza dei rilievi svolti dalle odierni appellanti in merito alla intervenuta “estinzione dei reati per effetto del trascorrere del tempo”, nonché alla insussistenza dell’elemento soggettivo in capo al dichiarante.

In ispecie, le appellanti deducono che nessuna “cosciente o strumentale omissione” dichiarativa sia stata consumata, avendo il soggetto apicale di cui trattasi “rispettato non solo il preciso perimetro normativo delineato dal D.Lgs. n. 50/2016, quanto agito in coerenza con le risultanze del proprio casellario giudiziale, il quale risultava (e risulta ancora) «immacolato»”.

In ogni caso, i provvedimenti penali contestati sarebbero comunque estinti, non risultando essere stata revocata la sospensione condizionale della pena a suo tempo concessa, né il beneficio della non menzione nel casellario giudiziale.

Anche questo motivo non è fondato.

Non può in primo luogo condividersi l’argomentazione secondo cui dall’(eventuale) assenza di coscienza e volontà da parte dell’interessato nell’omissione dichiarativa deriverebbe l’insussistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 cit.: in effetti, ai fini della sussistenza o meno della fattispecie di cui all’art. 80, comma 5, lett. f-bis del d.lgs. n. 50 del 2016, rileva esclusivamente il fatto materiale ed oggettivo del falso, a prescindere dunque dall’animus soggettivo che l’ha ispirato.

Il legislatore, d’altro canto, ha attribuito rilevanza di dolo o colpa ai soli fini dell’ulteriore adozione, da parte dell’ANAC, di sanzioni di carattere interdittivo.

In materia, vale ricordare, non trovano applicazione gli istituti – di derivazione penalistica – del falso innocuo e del falso inutile (ex multis, Cons. Stato, IV, 7 luglio 2016, n. 3014), la completezza delle dichiarazioni costituendo, in materia di pubblici appalti, un autonomo valore da perseguire, in quanto strumentale alla celere decisione in ordine all’ammissione dell’operatore economico alla procedura: in questi termini si spiega il concetto, già ribadito in precedenza, per cui una dichiarazione falsa o incompleta è di per sé inaffidabile al di là delle effettive intenzioni del suo autore.

Sotto altro profilo, non è persuasiva la tesi dell’appellante, secondo cui l’organo di vertice del Consorzio avrebbe a suo tempo legittimamente fatto affidamento sul contenuto del proprio casellario giudiziale, dal quale non risultava alcun precedente: invero, la presentazione del certificato del casellario giudiziale non assolve appieno all’obbligo dichiarativo del legale rappresentante, il quale ha l’obbligo di fornire alle stazioni appaltanti tutte le informazioni non rilevabili dal certificato giudiziario, a maggior ragione nel caso di specie, nel quale certo non poteva ignorare l’esistenza e la natura dei propri precedenti penali.

Alla luce dei rilievi che precedono, l’appello va dunque respinto.

La particolarità delle questioni controverse giustifica peraltro, ad avviso del Collegio, l’integrale compensazione, tra le parti, delle spese di lite del grado di giudizio.

P.Q.M.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta), definitivamente pronunciando sull’appello, come in epigrafe proposto, lo respinge.

75
In controinteressato nell'ACCESSO AGLI ATTI nel procedimento e nel processo

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 2 gennaio 2020 n. 30

DIRITTO

1. In via pregiudiziale, attenendo alla corretta instaurazione del contraddittorio processuale -presupposto di validità del giudizio, necessario per poter esaminare il merito della controversia – occorre pronunciare sul capo di sentenza con cui il Tar, escludendo che il XXXX rivestisse la qualità di contoininteressato, ha (implicitamente) ritenuto ammissibile il ricorso di prime cure: trattasi di statuizione censurata sia dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con il primo motivo di appello, sia dal XXXX con il primo motivo di opposizione di terzo, valevole altresì come atto di intervento ex art. 109, comma 2, c.p.a.

In subiecta materia, anche ai sensi dell’art. 88, comma 2, lettera d), del codice del processo amministrativo, il Collegio intende dare continuità all’indirizzo giurisprudenziale (cfr. da ultimo Consiglio di Stato, sez. IV, 4 ottobre 2019, n. 6719), in forza del quale:

– la nozione di controinteressato all’accesso è data dall’art. 22, comma 1, lett. c) l. 7 agosto 1990, n. 241, per il quale sono ‘controinteressati’ ‘tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall’esercizio dell’accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza’; il che avviene quando vi sia un soggetto titolare di un diritto alla riservatezza dei dati racchiusi nel documento;

– l’Amministrazione deve valutare l’esistenza di controinteressati ai sensi dell’art. 3 del d.P.R. 12 aprile 2006, n. 184, per il quale, “fermo quanto previsto dall’articolo 5, la pubblica amministrazione cui è indirizzata la richiesta di accesso, se individua soggetti controinteressati, di cui all’articolo 22, comma 1, lettera c), della legge, è tenuta a dare comunicazione agli stessi, mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento, o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione”;

– se, nel procedimento avviato dall’istanza di accesso ai documenti, l’Amministrazione individua un controinteressato, a quel soggetto dovrà essere notificato l’eventuale ricorso proposto dall’istante avverso il rifiuto all’accesso adottato dall’amministrazione (ovvero avverso il silenzio); per converso, nel caso in cui l’Amministrazione non abbia in sede procedimentale individuato alcun controinteressato, l’istante non sarà onerato a notificare il ricorso, a pena di sua inammissibilità, ad alcun controinteressato;

– qualora l’amministrazione, in sede procedimentale, non ravvisi posizioni di controinteresse rispetto alla domanda di accesso e, dunque, l’istante non sia tenuto a notificare il ricorso ad altri oltre all’Amministrazione, il giudice adito deve valutare comunque, anche d’ufficio, l’esistenza di controinteressati e imporre la notifica del ricorso di primo grado ai fini dell’integrazione del contraddittorio;

– dall’art. 3, comma 1, del d.P.R. 12 aprile 2006, n. 184 emerge che, in sede giurisdizionale, non può essere dichiarato inammissibile il ricorso per l’accesso, per mancata notifica al controinteressato, quando l’Amministrazione, in sede procedimentale, non abbia consentito la partecipazione di altri soggetti suscettibili di essere pregiudicati dall’accoglimento dell’istanza di accesso, che acquisterebbero la qualifica di controinteressati nel caso di impugnazione del conseguente diniego: in tali ipotesi -ove ravvisi posizioni di controinteresse – il giudice adito è tenuto a imporre la notifica del ricorso di primo grado alla parte controinteressata, al fine di integrare il relativo contraddittorio processuale.

Alla stregua di tali coordinate ermeneutiche, preliminarmente, occorre verificare se nella specie sia corretta la decisione del Tar di non ritenere il XXXX parte controinteressata nel presente giudizio; in caso di riscontrata erroneità della relativa statuizione, sarà necessario verificare se l’omessa evocazione in primo grado del XXXX abbia comportato l’inammissibilità del ricorso, come dedotto dal Miur e dal XXXX, ovvero abbia determinato la violazione del contraddittorio processuale, fattispecie rilevante ai fini della rimessione della causa al primo giudice ai sensi dell’art. 105 c.p.a.

2. Con riferimento al primo profilo di indagine, il Collegio ritiene che il XXXX sia da considerare parte controinteressata in relazione al ricorso ex art. 116 c.p.a. proposto in prime cure.

In via generalizzata, la parte controinteressata viene individuata nel soggetto, individuato o facilmente individuabile sulla base del provvedimento impugnato, titolare di un interesse eguale e contrario a quello azionato dal ricorrente principale – e, quindi, di un interesse al mantenimento della situazione esistente, messa in forse dal ricorso, fonte di una posizione qualificata meritevole di tutela conservativa – suscettibile di essere pregiudicato dall’eventuale emissione di una sentenza di accoglimento del ricorso (cfr. Consiglio di Stato, sez. V, 6 giugno 2019, n. 3911).

Come osservato, con riferimento alla materia dell’accesso ai documenti amministrativi deve, in particolare, ritenersi ‘controinteressato’ colui che vedrebbe compromesso il proprio diritto alla riservatezza dall’ostensione del documento richiesto.

Trattasi di nozione ricavabile:

– dall’art. 22, comma 1, lett. c) l. 7 agosto 1990, n. 241, secondo cui i controinteressati devono individuarsi in tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall’esercizio dell’accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza;

– dall’art. 5 bis D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 che, in materia di accesso civico, prevede tra gli interessi qualificati, in funzione ostativa all’accesso, la protezione dei dati personali, la libertà e la segretezza della corrispondenza, nonché gli interessi economici e commerciali del singolo, suscettibili di essere pregiudicati dall’ostensione del documento oggetto di accesso;

– dall’art. 53, comma 5, lett. a), D. Lgs. n. 50/16 che, in materia di appalti pubblici, accorda tutela alle informazioni fornite nell’ambito dell’offerta o a giustificazione della medesima che costituiscano, secondo motivata e comprovata dichiarazione dell’offerente, segreti tecnici o commerciali.

A prescindere dai rapporti intercorrenti fra le esigenze di trasparenza amministrativa e di tutela giuridica degli istanti, sottese all’istanza di accesso, e le esigenze di tutela della riservatezza, poste a garanzia della posizione del controinteressato – variamente ricostruibili a seconda del regime giuridico di accesso concretamente rilevante (nella specie, la parte appellata ha comunque fatto riferimento, in primo grado, sia all’accesso documentale ex art. 22 e ss. L. n. 241/90, sia all’accesso civico ex art. 5 D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33) – in ogni caso, deve riconoscersi una posizione di controinteresse in capo a colui che, in quanto titolare di dati personali ovvero di segreti commerciali o tecnici suscettibili di essere disvelati dall’ostensione del documento richiesto, dall’accoglimento dell’istanza di accesso subirebbe un pregiudizio nella propria sfera giuridica, sub specie di diritto alla riservatezza di dati racchiusi nel relativo documento.

Trattasi, pertanto, di posizione qualificata e differenziata, in quanto, da un lato, presa in considerazione dal legislatore nel regolare la materia dell’accesso ai documenti amministrativi, dall’altro, imputabile ad un soggetto direttamente inciso dall’azione amministrativa, titolare di una situazione giuridica soggettiva attiva (diritto alla riservatezza) correlata allo specifico documento oggetto di accesso.

Alla stregua di tali premesse esegetiche, il Collegio ritiene di riconoscere in capo a XXXX – Consorzio Universitario una posizione di controinteresse all’ostensione di quanto richiesto dall’odierna parte appellata.

In particolare, nel caso in esame risulta che:

– la parte ricorrente in primo grado ha agito in giudizio per ottenere l’accesso al “codice sorgente” ovvero all’ “algoritmo di calcolo del software che ha gestito le prove scritte del concorso per la selezione dei dirigenti scolastici e del programma utilizzato in occasione della prova svoltasi in data 18 ottobre 2018” (cfr. conclusioni ricorso in primo grado);

– l’algoritmo oggetto di accesso risulta di titolarità del Consorzio intimato in grado di appello, tenuto conto che, da un lato, la riconducibilità a XXXX del software utilizzato in occasione della prova scritta del 18.10.2018 è affermata nella stessa perizia sub doc. 5.4 prodotta dall’appellata, in cui si fa riferimento ad un “applicativo realizzato dal Consorzio XXXX”, dall’altro, l’affermazione del XXXX di essere il titolare del software (il cui algoritmo è oggetto dell’istanza di accesso per cui si controverte nella presente sede – “il Consorzio ha elaborato e sviluppato il software utilizzato per lo svolgimento del concorso suddetto (e, quindi, il codice sorgente su cui è basato siffatto programma informatico, oggi posto ad oggetto della richiesta di accesso agli atti di cui è causa), e ne è il titolare” – pag. 8 memoria del 19.11.2019) è rimasta non contestata agli effetti istruttori ex art. 64, comma 2, c.p.a.

Ne deriva che l’istanza di accesso per cui è controversia ha ad oggetto un algoritmo di cui è titolare il XXXX, ovverossia, come già precisato dalla Sezione (sentenza n. 2270/19), una “sequenza ordinata di operazioni di calcolo” attraverso cui opera il programma: si è, quindi, in presenza di una regola tecnica, frutto dell’attività creativa del programmatore, non nota e comunque non facilmente accessibile agli esperti ed agli operatori del settore, protetta dal suo titolare e suscettibile di valutazione economica.

Dalla documentazione acquisita al giudizio emerge, infatti, da un lato, che la parte appellata ha manifestato la persistenza dell’interesse all’accesso anche (sulla base di e) all’esito di tre perizie tecniche allegate alla memoria difensiva depositata nel presente grado di appello, a dimostrazione di come detto algoritmo, protetto in punto di riservatezza dal suo titolare, non sia allo stato noto non solo alla parte appellata, ma anche agli esperti ed agli operatori del settore consultati dai ricorrenti in primo grado; dall’altro, che l’algoritmo de quo è stato ideato dal XXXX ed utilizzato dal Miur nello svolgimento della procedura concorsuale, avendo costituito, quindi, oggetto di commercio giuridico, significativo della rilevanza economica del prodotto realizzato dall’odierno interveniente.

Pertanto, a prescindere dal merito della controversia -e, quindi, dalla possibilità sia di qualificare l’algoritmo quale documento amministrativo suscettibile di accesso, sia di accordare prevalenza alle esigenze di trasparenza amministrativa rispetto a quelle di riservatezza della parte controinteressata-, emerge, in via pregiudiziale, la necessità di qualificare l’ideatore di un algoritmo oggetto di istanza di accesso come parte controinteressata all’ostensione, potendo questi, in caso di esibizione, vedere compromesso il diritto a mantenere segreta la regola tecnica in cui si sostanzia la propria creazione.

Alla luce di tali considerazioni, il Tar avrebbe dovuto ritenere il XXXX controinteressato rispetto al ricorso ex art. 116 c.p.a. proposto in primo grado, essendosi in presenza di un soggetto che, avendo elaborato e sviluppato il software utilizzato per la prova pratica del 18.10.2018 e, quindi, l’algoritmo di calcolo oggetto di accesso, avrebbe potuto essere pregiudicato dall’accoglimento del ricorso in primo grado, in conseguenza dell’ostensione di segreti tecnici, suscettibili di valutazione economica, frutto della propria attività creativa.

Né a diversa conclusione potrebbe pervenirsi in ragione della natura giuridica del XXXX o delle modalità di gestione della prova scritta cui si riferisce l’algoritmo di calcolo oggetto di giudizio; elementi pure valorizzati dalla parte appellata per escludere la possibilità di qualificare il XXXX parte controinteressata.

Come esposto nella parte narrativa della presente sentenza, a giudizio dell’appellata, il XXXX non sarebbe qualificabile come controinteressato all’accesso documentale, sia perché nella specie la prova concorsuale cui si riferisce il codice sorgente oggetto di accesso risultava gestita direttamente dal Miur, senza, peraltro, che l’affidamento della relativa prova rientrasse tra i servizi strumentali; sia perché il Miur eserciterebbe comunque sul XXXX un controllo analogo (congiuntamente ad altre Amministrazioni consorziate) a quello svolto sui propri servizi; con la conseguente necessità di ritenere che il controllo effettivo sui codici fosse nella specie svolto dal Ministero e che l’attività del XXXX fosse priva di qualsiasi rilevanza esterna, facendosi questione di un soggetto assimilabile ad un organo o ufficio ministeriale privo di sostanziale autonomia decisionale.

Le argomentazioni svolte dall’appellata a sostegno della sentenza di primo grado non risultano fondate.

Difatti, quanto alle modalità di gestione della prova concorsuale, esse sono irrilevanti ai fini dell’individuazione di posizioni di controinteresse: la presenza di parti controinteressate deve valutarsi in ragione di quanto forma oggetto dell’istanza di accesso, mentre l’afferenza o meno del documento richiesto ad attività direttamente gestita dall’Amministrazione costituisce un profilo da esaminare per verificare se si sia in presenza di un documento amministrativo accessibile (arg. ex art. 22, comma 2, lett. d), L. n. 241/90).

Pertanto, la circostanza per cui nella specie il Ministero appellante abbia direttamente gestito la prova scritta a svolgimento “computerizzato” – attraverso l’uso di un programma, avente come codice sorgente l’algoritmo rilevante nel presente giudizio – non influisce sulla necessità di ricercare sulla base del documento oggetto di accesso la sussistenza di eventuali parti controinteressate, ben potendo sussistere controinteressati anche qualora il documento sia impiegato nell’ambito di attività direttamente gestite dall’Amministrazione.

Si conferma, dunque, che, in base a quanto forma oggetto di accesso, il XXXX risulta qualificabile come parte controinteressata all’ostensione, essendo titolare dell’algoritmo richiesto dalla parte appellata.

Parimenti, la natura giuridica del XXXX – ritenuto dall’appellata un soggetto giuridico assimilabile ad un organo od ufficio del Miur, in ragione di un controllo svolto dal Ministero appellante analogo a quello esercitato sui propri servizi – non risulta rilevante al fine di escludere l’autonomia soggettiva del XXXX e, quindi, la possibilità di configurare un soggetto, distinto dall’Amministrazione resistente, controinteressato all’accesso, come tale legittimato a resistere in sede giurisdizionale.

L’eventuale sussistenza di un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi, nella specie neanche dimostrata dalla parte appellata, se assume rilevanza (unitamente agli ulteriori presupposti dell’in house providing) al fine di legittimare l’affidamento diretto di contratti pubblici senza l’osservanza delle regole proprie dell’evidenza pubblica (art. 5 D. Lgs. n. 50/16 e art. 16 D. Lgs. n. 175/16), non impedisce, tuttavia, di configurare il soggetto controllato come un autonomo soggetto di diritto, titolare di una propria capacità di agire (sul piano sostanziale) e di stare in giudizio (sul piano processuale) e, quindi, di un patrimonio distinto da quello ascrivibile all’ente controllante, composto di situazioni soggettive e rapporti giuridici direttamente riferibili al controllato, da questi tutelabile sul piano sostanziale e processuale.

Pertanto, pure nell’ipotesi in cui fosse configurabile un controllo del Miur sul XXXX analogo a quello esercitato sui servizi ministeriali – deduzione, si ripete, non dimostrata in atti – in ogni caso non si sarebbe in presenza di circostanza ostativa alla configurazione del XXXX come autonomo soggetto di diritto (in specie, consorzio interuniversitario con personalità giuridica ex d.P.R. n. 1106/1969), titolare di un proprio patrimonio, comprensivo del diritto alla riservatezza sui segreti commerciali e tecnici frutto della propria attività creativa, tutelabile in nome e per conto proprio, in sede sostanziale e processuale.

Si conferma, dunque, che il XXXX, in quanto titolare dell’algoritmo oggetto dell’istanza di accesso, si configura come parte controinteressata all’ostensione, potendo subire dall’esibizione del documento richiesto una compromissione del diritto alla riservatezza sui prodotti segreti frutto della propria attività creativa.

3. L’errore in cui è incorso il Tar nel negare la qualificazione del XXXX come parte controinteressata non conduce, tuttavia, come richiesto dal Miur e dal XXXX, alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso in primo grado.

Come osservato supra, alla stregua di quanto previsto dall’art. 3, comma 1, del d.P.R. 12 aprile 2006, n. 184, non può essere dichiarato inammissibile il ricorso per l’accesso, per mancata notifica al controinteressato, quando l’Amministrazione non abbia consentito, in sede procedimentale, la partecipazione di altri soggetti che avrebbero potuto subire un pregiudizio dall’accoglimento della istanza di accesso e che avrebbero conseguentemente acquisito la qualifica di controinteressati nel caso di impugnazione del conseguente diniego: il giudice adito è, dunque, in tali ipotesi -ove ravvisi posizioni di controinteresse – tenuto a imporre la notifica del ricorso di primo grado alla parte controinteressata, ai fini dell’integrazione del contraddittorio processuale.

In particolare, ai sensi dell’art. 3, comma 1, d.P.R. n. 184/2006, “Fermo quanto previsto dall’articolo 5, la pubblica amministrazione cui è indirizzata la richiesta di accesso, se individua soggetti controinteressati, di cui all’articolo 22, comma 1, lettera c), della legge, è tenuta a dare comunicazione agli stessi, mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento, o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione. I soggetti controinteressati sono individuati tenuto anche conto del contenuto degli atti connessi, di cui all’articolo 7, comma 2.”.

Nel caso di specie non risulta che l’Amministrazione, richiesta dell’accesso all’algoritmo per cui è controversia, abbia individuato un soggetto, controinteressato sul piano sostanziale, inviandogli apposita comunicazione al fine di consentire la formulazione di una motivata opposizione ai sensi dell’art. 3, comma 2, d.P.R. n. 184/06.

In particolare, dagli atti acquisiti al giudizio risulta che:

– con nota del 22.2.2019, n. 7500 (all. 3 appello– all. 3 deposito Miur di primo grado del 30.5.2019) l’Amministrazione ha chiesto alla parte istante l’invio della documentazione comprovante la legittimazione ad accedere alla documentazione richiesta (copia dei documenti di riconoscimento degli istanti e dei mandati conferiti al difensore);

– con nota del 25.2.2019 il XXXX ha dichiarato “che il codice sorgente dell’applicativo che è stato utilizzato per la somministrazione delle prove del 13 dicembre e del 18 ottobre è il medesimo, compilato in data 19 ottobre 2018. Le uniche differenze fra i due applicativi risiedono nelle domande contenute e nella impostazione della password, poiché i due applicativi dovevano avere domande e password differenti” (all. 4 appello– all. 4 deposito Miur di primo grado del 30.5.2019);

– con nota del 4.3.2019, n. 8729 (all. 2 appello– all. 2 deposito Miur di primo grado del 30.5.2019) l’Amministrazione ha riscontrato l’istanza di accesso presentata dall’odierna parte appellata, trasmettendo, per quanto più interessa ai fini del presente giudizio, “la nota del 25.2.2019 acquisita al prot. 7815 del 26.2.2019 con cui il XXXX ha dichiarato che in entrambe le sessioni è stato utilizzato lo stesso codice sorgente”;

– con nota del 20.3.2019, n. 10837 il Miur ha ribadito le proprie determinazioni recate nella nota del 4.3.2019, n. 8279 (all. 1 appello – all. 1 deposito Miur di primo grado del 30.5.2019).

Emerge, dunque, che l’unico documento utilmente valutabile al fine di verificare se l’Amministrazione, sul piano sostanziale, abbia individuato soggetti controinteressati, da notiziare ai fini della partecipazione al procedimento amministrativo, sia la nota XXXX del 25.2.2019, richiamata nello stesso provvedimento ministeriale impugnato (4.3.2019, n. 8279).

Da tale nota, tuttavia, non si evince che il XXXX sia stato notiziato della pendenza del procedimento quale soggetto controinteressato, bensì soltanto che il Miur abbia acquisito dal XXXX un elemento istruttorio, utile per riscontrare l’istanza di accesso, circa l’utilizzo del medesimo codice sorgente in entrambe le sessioni concorsuali del 18.10.2018 e del 13.12.2018.

Tanto risulta con evidenza dalla stessa nota di riscontro del XXXX, avente un oggetto limitato a fornire il chiarimento richiesto, senza alcuna presa di posizione in ordine all’ammissibilità e alla fondatezza dell’istanza di accesso, costituente il contenuto tipico dell’opposizione del controinteressato ai sensi dell’art. 3, comma 2, d.P.R. n. 184/06.

Pertanto, non risultando documentata la fase procedimentale prevista dall’art. 3 del d.P.R. 12 aprile 2006, n. 184 e, quindi, l’individuazione ad opera dell’Amministrazione procedente, sul piano sostanziale, di parti controinteressate destinatarie della comunicazione di cui all’art. 3, comma 2, d.P.R. n. 184/06, non poteva configurarsi in capo alla parte ricorrente un onere, a pena di inammissibilità del ricorso, di notificare il ricorso per l’accesso ad almeno un controinteressato, come pure imposto dall’art. 41 c.p.a. e dall’art. 116 c.p.a.

L’omessa notificazione del ricorso alla parte controinteressata, di conseguenza, non ha determinato l’inammissibilità del ricorso in primo grado, bensì ha integrato una violazione del contraddittorio processuale, non avendo consentito al XXXX – in ragione della sua mancata evocazione in giudizio – di esercitare il proprio diritto di difesa sin dal primo grado di giudizio.

In tale situazione, la qualificazione del XXXX quale controinteressato e, quindi, parte necessaria pretermessa in sede di notificazione del ricorso in primo grado, avrebbe richiesto l’integrazione del contraddittorio in primo grado nei confronti dello stesso XXXX.

Pertanto, il vizio denunciato dal Miur e dal XXXX con il primo motivo di impugnazione dei rispettivi atti (di appello e di opposizione di interzo, valevole altresì come intervento nel presente processo) configura il vizio di mancata integrazione del contraddittorio ex art. 105, comma 1, c.p.a., suscettibile di determinare l’annullamento della sentenza gravata e la rimessione della causa al primo giudice -con assorbimento delle altre censure, riguardanti il merito della vertenza- in maniera che il processo possa celebrarsi, fin dal primo grado di giudizio, nel contraddittorio (altresì) con il XXXX.

4. La natura di mero rito della presente pronuncia giustifica l’integrale compensazione delle spese del doppio grado di giudizio.

P.Q.M.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta), accoglie, nei limiti di cui in motivazione, l’appello indicato in epigrafe e, per l’effetto, annulla la sentenza impugnata e rinvia la causa al primo giudice, Tar Lazio, Roma.

76
7-8 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone del giorno: Guccini "Cirano"
https://www.youtube.com/watch?v=7M7wDqZGq94&list=RDjT3feFhaywc&index=4

APPALTI - la “procedura tipo” illustrata nei vari passaggi (23/12/2019)
https://youtu.be/V9CGYNTUD54

SOSPENSIONE SANZIONI PER OBBLIGHI DI TRASPARENZA DEI DIRIGENTI PUBBLICI
https://www.legislazionetecnica.it/6003153/news-edilizia-appalti-professioni-tecniche-sicurezza-ambiente/sospensione-sanzioni-obblighi-trasparenza-dei-dirigenti-pubblici

SENTENZE APPALTI: LA PRIMA EDIZIONE IN LIBRERIA
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/06/sentenze-appalti-la-prima-edizione-in-libreria/

TELELAVORO - "Un lavoratore in meno nel traffico fa bene a tutti”.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=32528.0

Tutti i video di diritto gratuiti
https://www.youtube.com/playlist?list=PLnc9N-ztTF5eC7PxWgOomj-0hM-Lxti3D

Sanzioni amministrative (art. 15 L. 689/1981) - (07/01/2020)
https://youtu.be/DcxcFVOPB-U

Appalti e contratti nella PA
https://www.facebook.com/groups/appalti/

Offerta economica non sottoscritta? Esclusione!
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/offerta-economica-non-sottoscritta-esclusione/

EDPS Opinion - Preliminary Opinion on data protection and scientific research
https://edps.europa.eu/press-publications/press-news/news/2020_en

Cedolare secca 2020: cos'è e le novità della Legge di Bilancio
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/FINANZA-E-FISCO/23054/Cedolare-secca-2020-cos-e-le-novit-della-Legge-di-Bilancio

Dirigenti, illegittima la proroga di un contratto scaduto .
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51321.0

Regime forfetario 2020: nuovi limiti e requisiti di accesso per imprese e liberi professionisti
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/FINANZA-E-FISCO/23052/Regime-forfetario-2020-nuovi-limiti-e-requisiti-di-accesso-per-imprese-e-liberi-professionisti

Il divieto di accanimento terapeutico nella sfera del diritto penale: obblighi di garanzia del medico, autodeterminazione del paziente e rischio consentito
http://www.giurcost.org/studi/tigano.pdf

L'ISEE 2020 porta con sè diverse novità, tra cui l'ISEE precompilato e nuove indicazioni per la sua compilazione, come chiarito dall'INPS
https://www.studiocataldi.it/articoli/36932-isee-2020.asp

requisiti somministrazione lavoro part-time.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=41585.0

Misure da adottare nel caso di indagini penali a carico di propri dipendenti
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/07-01-2020-misure-da-adottare-nel-caso-di-indagini-penali-a-carico-di-propri-dipendenti

L’attivazione del potere istruttorio tra forme consolidate e scelte innovative Riflessioni a margine della sentenza costituzionale n. 197 del 2019
https://www.osservatorioaic.it/it/osservatorio/ultimi-contributi-pubblicati/giada-ragone/l-attivazione-del-potere-istruttorio-tra-forme-consolidate-e-scelte-innovative-riflessioni-a-margine-della-sentenza-costituzionale-n-197-del-2019

La mensa scolastica tra pretese individuali ed esigenze collettive. Note a margine della sentenza del TAR Liguria, 19 settembre 2019, n. 722
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-la-mensa-scolastica-tra-pretese-individuali-ed-esigenze-collettive-note-a-margine-della-sentenza-del-tar-liguria-19-settembre-2019-n-722

PROCEDURA NEGOZIATA “SOTTO SOGLIA” – PREVIO AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE E SENZA RESTRIZIONE DEGLI INVITI – EQUIVALE A PROCEDURA APERTA – PRINCIPIO DI ROTAZIONE – NON OPERA (ART. 36 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Cagliari, 02.01.2020 n. 8
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/06/procedura-negoziata-sotto-soglia-previo-avviso-pubblico-per-manifestazione-di-interesse-e-senza-restrizione-degli-inviti-equivale-a-procedura-aperta-principio-di-rotazione-non-opera-art/

Dati patrimoniali dei dirigenti pubblici: il buonsenso prevale sul voyeurismo
https://luigioliveri.blogspot.com/2020/01/dati-patrimoniali-dei-dirigenti.html

Lavoro: se il datore di lavoro ha violato un obbligo di prevenzione, la condotta incauta del lavoratore infortunato non comporta la riduzione del risarcimento del danno - Corte di cassazione, sezione lavoro, 25 novembre 2019, n. 30679
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/754

Casi in cui non opera il principio di rotazione negli appalti
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/07-01-2020-casi-in-cui-non-opera-il-principio-di-rotazione-negli-appalti

La sentenza del TAR Molise, 10 dicembre 2019, n. 437, sulla procura alle liti nel processo telematico.
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6439

Non è consentito all’azienda mantenere l’account mail di un ex dipendente
https://www.accademiaitalianaprivacy.it/dettaglioNews.asp?id=281

Il Consiglio superiore della magistratura nel sistema costituzionale
https://www.osservatorioaic.it/it/osservatorio/ultimi-contributi-pubblicati/massimo-luciani/il-consiglio-superiore-della-magistratura-nel-sistema-costituzionale

Richiesta di fatturato e obbligo di motivazione
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-richiesta-di-fatturato-e-obbligo-di-motivazione

Constitutional Roots of Democracy
http://www.costituzionalismo.it/articoli/718/

SUAP (Sportello Unico Attività produttive)
https://www.facebook.com/groups/sportellounico/

Responsabilità amministrativa: risponde del danno all'erario il Sindaco che nomina dirigente un soggetto non laureato - Corte dei conti, s.g. Veneto, 20 novembre 2019, n. 182
https://www.eius.it/giurisprudenza/2019/753

Sei mesi di proroga per il sistema PagoPa
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-sei-mesi-di-proroga-per-il-sistema-pagopa

TAR Toscana: Il punteggio relativo all’offerta economica va indicato negli atti di gara
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/LAVORI-PUBBLICI/23049/TAR-Toscana-Il-punteggio-relativo-all-offerta-economica-va-indicato-negli-atti-di-gara

Le guardie Giurate non possono fare controllo del territorio.Nuova Circolare Ministero dell'Interno
https://polizialocale-mase.blogspot.com/2020/01/le-guardie-giurate-non-possono-fare.html

Pubblicazione provvedimenti attributivi vantaggi economici su “Amministrazione trasparente”
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-pubblicazione-provvedimenti-attributivi-vantaggi-economici-su-201camministrazione-trasparente201d

Esecuzione del giudicato ed effettività della tutela nella più recente evoluzione giurisprudenziale
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/quadri-esecuzione-del-giudicato-ed-effettivita-della-tutela-nella-piu-recente-evoluzione-giurisprudenziale

Illegittima chiusura ristorante per piccole irregolarità fiscali - SENTENZA.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=20801.0

Sull'applicabilità del divieto di rinnovo tacito dei contratti pubblici scaduti agli affidamenti delle società in house
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6444

Sconto in fattura 2020 per interventi di riqualificazione energetica (ecobonus)
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/EDILIZIA/23055/Sconto-in-fattura-2020-per-interventi-di-riqualificazione-energetica-ecobonus-

La mensa scolastica tra pretese individuali ed esigenze collettive. Note a margine della sentenza del TAR Liguria, 19 settembre 2019, n. 722
https://www.osservatorioaic.it/it/osservatorio/ultimi-contributi-pubblicati/roberto-medda/la-mensa-scolastica-tra-pretese-individuali-ed-esigenze-collettive-note-a-margine-della-sentenza-del-tar-liguria-19-settembre-2019-n-722

E’ legittimo che al piano di assorbimento del personale non sia attribuito alcun punteggio. Tar Toscana, Sez. II, 31/ 12/ 2019, n.1772.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/legittimo-piano-assorbimento-personale-non-attribuito-punteggio/

PARCHEGGIO CENTRO COMMERCIALE.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=28897.0

Brevi considerazioni sul rapporto fra tutela sostanziale dei diritti (fondamentali) e rispetto delle forme processuali: la Corte costituzionale  e gli “animali fantastici”. The final cut
http://www.giurcost.org/studi/dimaria2.pdf

La revoca dell’aggiudicazione va motivata e deve essere evidenziato l’interesse pubblico!
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/revoca-aggiudicazione-va-motivata/

Appalti: il calcolo del valore stimato nel documento ITACA (06/01/2020)
https://youtu.be/hVawOh4Ve0U

Gli oneri per la sepoltura delle persone indigenti non residenti spettano al Comune in cui è avvenuto il decesso
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-gli-oneri-per-la-sepoltura-delle-persone-indigenti-non-residenti-spettano-al-comune-in-cui-e-avvenuto-il-decesso

Sanzioni formalmente amministrative esostanzialmente penali: i problemi procedurali connessi all’applicazione delle sanzioni Consob in materia di market abuse (e alcune soluzioni)
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/deodato-sanzioni-formalmente-amministrative-esostanzialmente-penali-i-problemi-procedurali-connessi-all-applicazione-delle-sanzioni-consob-in-materia-

Safety & Security - Servizio di "stewarding".
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=43465.0

Enti non obbligati a finanziare la previdenza complementare della polizia locale
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-enti-non-obbligati-a-finanziare-la-previdenza-complementare-della-polizia-locale

Bonus Casa 2020: le detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie, riqualificazione energetica e mobili
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/EDILIZIA/23053/Bonus-Casa-2020-le-detrazioni-fiscali-per-ristrutturazioni-edilizie-riqualificazione-energetica-e-mobili

Avvocati: l'intensa attività lavorativa non scrimina il dovere di formazione
https://www.studiocataldi.it/articoli/36957-avvocati-l-intensa-attivita-lavorativa-non-scrimina-il-dovere-di-formazione.asp

Danno erariale per il comodato gratuito di un immobile senza criteri predefiniti
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-danno-erariale-per-il-comodato-gratuito-di-un-immobile-senza-criteri-predefiniti

Legge di bilancio 2020: una prima lettura (31/12/2019)
https://www.youtube.com/watch?v=2pDd3Ez9rDI&list=PLnc9N-ztTF5eC7PxWgOomj-0hM-Lxti3D

Condanne non dichiarate ( risalenti al periodo 2001-2010). Esclusione!
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/condanne-non-dichiarate-esclusione/

Appalti: manuale MIUR per le procedure - videocommento (27/12/2019)
https://youtu.be/EubJQqelaP4

 Il TAR si pronuncia sul silenzio-rifiuto dell'ANAC relativamente alla richiesta di accesso agli atti del ricorrente in caso di "whistleblowing"
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/08-01-2020-il-tar-si-pronuncia-sul-silenzio-rifiuto-dellanac-relativamente-alla-richiesta-di-accesso-agli-atti-del-ricorrente-in-caso-di-whistleblowing

SUAP: la disciplina del DPR 160/2010 (07/01/2020)
https://youtu.be/ce0gDHDt4w4

77
6 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

La canzone del giorno: CANTI TRADIZIONALI PER L'EPIFANIA
https://www.youtube.com/playlist?list=PLhFub4L9cl1FWOnV7o-_HAtiLc5zkHKnj

PORTICATO chiuso con vetri - NUOVO LOCALE e AUMENTO VOLUMETRIA.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=34657.0

1) OFFERTA CONDIZIONATA – NOZIONE – PREVIO RILASCIO DI TITOLI ABILITATIVI DA PARTE DI ALTRA AMMINISTRAZIONE – AMMISSIBILITÀ; 2) OFFERTE MIGLIORATIVE – VARIANTI PROGETTUALI – DIFFERENZA; 3) NOLO A FREDDO – SUBAPPALTO – NON SUSSISTE – DIFFERENZA CON NOLO A CALDO (ART. 83 , ART. 95 , ART. 105 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Salerno, 27.12.2019 n. 2272
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/05/1-offerta-condizionata-nozione-previo-rilascio-di-titoli-abilitativi-da-parte-di-altra-amministrazione-ammissibilita-2-offerte-migliorative-varianti-progettuali-differenza-3-nolo-a-fred/

Le date dei saldi invernali, regione per regione e prospetto sanzioni
https://polizialocale-mase.blogspot.com/2020/01/le-date-dei-saldi-invernali-regione-per.html

Scuola e privacy: breve guida in 15 punti
https://www.accademiaitalianaprivacy.it/dettaglioNews.asp?id=280

La responsabilità contrattuale del professionista tecnico dopo il superamento della concezione per mezzi e risultati
https://www.studiolegalesquassoni.it/blog/la-responsabilita-contrattuale-del-professionista-tecnico-dopo-il-superamento-della-concezione-per-mezzi-e-risultati/

Giurisdizione del rapporto negoziale con la P.A.
http://www.mauriziolucca.com/giurisdizione-del-rapporto-negoziale-con-la-p-a/

Il perimetro di cibernetica e le novità (guai a invarianza di spesa?) per le pubbliche amministrazioni
https://iusmanagement.org/2020/01/02/il-perimetro-di-cibernetica-e-le-novita-guai-a-invarianza-di-spesa-per-le-pubbliche-amministrazioni/

Lo strumento dell’accordo quadro per l’affidamento di lavori, servizi e forniture
https://www.youtube.com/watch?v=6g1JxpgDQHs

Decadenza posteggio mercato (?).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=15734.0

TASI: la semplificazione impossibile
https://www.commercialistatelematico.com/articoli/2020/01/semplificazione-tasi-impossibile.html?fbclid=IwAR27FQozf4YvWugmnCEy5gb-3JcqJjZEEV_u8VPXqozGxSAU-2jnH_anE_E

Nomina di rappresentante legale negli esercizi per la somministrazione.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=39416.0

NOTE, CIRCOLARI & COMUNICATI
http://ptpl.altervista.org/pagine/note_circolari_comunicati.htm

APPALTI - la “procedura tipo” illustrata nei vari passaggi (23/12/2019)
https://youtu.be/V9CGYNTUD54

The Public Administration and the Citizens Privacy Protection
https://www.academia.edu/38013218/G._Mannocci_-_The_Public_Administration_and_the_Citizens_Privacy_Protection._A_Comparison_Between_European_Union_and_Japan?email_work_card=thumbnail

I nostri dati personali sono realmente la nuova moneta disponibile? (05/01/2020)
https://youtu.be/pf0eQuSQQH8

Alla PEC va allegata la fotocopia del documento e la procura speciale (SENTENZA).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=21549.0

Classroom - Amm. I - Lez. 01 "Ordinamento e fonti del diritto" (04/01/2020)
https://youtu.be/mb3qZWdtYqQ

Casi in cui non opera il PRINCIPIO DI ROTAZIONE negli appalti.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52816.0

Scia e autotutela: quel potere di annullamento che in realtà non esiste
https://www.studiolegalesquassoni.it/blog/scia-e-autotutela-quel-potere-di-annullamento-che-in-realta-non-esiste/

Accesso agli atti, civico e generalizzato in due recenti sentenze (29/12/2019)
https://youtu.be/Nu2X4O15EzQ

Cartella di pagamento: valida la notifica via pec della copia per immagine
https://polizialocale-mase.blogspot.com/2020/01/cartella-di-pagamento-valida-la.html?m=1

Appalti dei Comuni e criticità di ANAC - videocommento (15/11/2019).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52426.0

Appalti: il calcolo del valore stimato nel documento ITACA (06/01/2020)
https://youtu.be/hVawOh4Ve0U

78
5 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

La canzone del giorno: Red Hot Chili Peppers - The Adventures of Rain Dance Maggie
https://www.youtube.com/watch?v=RtBbinpK5XI&list=RDRtBbinpK5XI&start_radio=1

MODULISTICA aggiornata al GDPR (scaricabile gratuitamente).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=44768.0

Un (sommario) inquadramento comparatistico della disciplina della prostituzione
http://www.giurcost.org/studi/passaglia8.pdf

Appalti: requisiti speciali di partecipazione - approfondimento (04/01/2020)
https://youtu.be/tmaqw_sulTI

ITINERANTE: legittime limitazioni nel centro storico (CdS 3/4/2018).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=44591.0

RELAZIONE CONCLUSIVA DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE ANTIMAFIA (XVII LEGISLATURA)
http://www.osservatorioappalti.unitn.it/viewFile.do?id=1578066922070&dataId=12808&filename=Testo.pdf

LE IMPRESE DESTINATARIE DI INTERDITTIVE ANTIMAFIA (2014-2018)
http://www.osservatorioappalti.unitn.it/viewFile.do?id=1568880968626&dataId=12553&filename=Testo.pdf

Appalti e contratti nella PA
https://www.facebook.com/groups/appalti/

I nostri dati personali sono realmente la nuova moneta disponibile? (05/01/2020)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52888

INFO REQUISITI SERVIZI IGIENICI LOCALE COMMERCIALE.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=48755.0

Decadenza dall’aggiudicazione di un pubblico appalto. Competenza del Giudice Ordinario! Tar Puglia, Bari, Sez. I, 03/ 01/ 2020, n.6.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/decadenza-aggiudicazione-competenza-giudice-ordinario/

dossier AGIBILITA'
http://www.ptpl.altervista.org/dossier/dossier_agibilita.htm

Il nodo (allo stato, irrisolto) del danno da perdita di chance
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/viola-il-nodo-allo-stato-irrisolto-del-danno-da-perdita-di-chance

Servizi di avvocati: appalti o incarichi professionali? TAR 11/7/2019.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50304.0

SUAP (Sportello Unico Attività produttive)
https://www.facebook.com/groups/sportellounico/?ref=bookmarks

Il GARANTE EUROPEO pubblica nuove linee guida sulla proporzionalità volte a semplificare l'elaborazione di politiche rispettose della privacy
https://edps.europa.eu/press-publications/press-news/press-releases/2019/edps-publishes-new-proportionality-guidelines_fr

L’avvalimento non può tramutarsi in uno strumento volto a conseguire una più elevata valutazione dell’offerta! Tar Campania, Napoli, Sez. I, 03/ 01/ 2020, n.12.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/avvalimento-non-e-strumento-per-conseguire-maggiore-punteggio/

Ordini di anonimato permanente: funzionano ancora nell'era dei social media?
https://theconversation.com/lifelong-anonymity-orders-do-they-still-work-in-the-social-media-age-121279

Performance: linee guida aggiornate dalla Funzione Pubblica - videocommento (03/01/2020)
https://youtu.be/hrrgarK-3DQ

Limiti alle Linee guida ANAC dal Consiglio di Stato (28/12/2019)
https://youtu.be/VdKGYDjSDto

APPALTI - Cessione di ramo d'azienda - Cessione di contratto.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=22690.0

Consip lancia due nuove gare per la digitalizzazione della PA
https://www.tomshw.it/business/consip-lancia-due-nuove-gare-per-la-digitalizzazione-della-pa/

Classroom - Diritto amministrativo I - la PLAYLIST
https://www.youtube.com/playlist?list=PLnc9N-ztTF5evZLI3_qDWrRyQR99Ncwve

79
I nostri dati personali sono realmente la nuova moneta disponibile?



Il videocommento in diretta il 5 gennaio 2020: https://youtu.be/pf0eQuSQQH8

Scarica le slides: https://drive.google.com/open?id=1GVpDeBs8sqpflciEHWAblIXT2YSZB327

I contributi di Lorenzo Tamos (elenco aggiornato)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52768.0

I contributi di Simone Chiarelli (elenco aggiornato)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=50676.0

GDPR, trattamento dati e Privacy
https://www.facebook.com/groups/gdpr679/

GDPR, trattamento dati e Privacy
https://t.me/privacyGDPR

GDPR, trattamento dati e Privacy
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?board=172.0

80
APPROFONDIMENTI GIURISPRUDENZIALI sul tema "Veg"

T.R.G.A. Trentino-Alto Adige Bolzano, 31/01/2018, n. 35
La richiesta in ordine all'erogazione di pasti vegani ad una minore all'interno di una mensa scolastica, in un istituto d'istruzione pubblico, benchè legittima in sede di riconoscimento del diritto di consumare alimenti confacenti alle proprie convinzioni etico-religiose, non ha valore assoluto, atteso il necessario contemperamento dello stesso con i principi di economicità dell'azione amministrativa e della normativa di settore vigente ratione temporis, oltre che l'esistenza di un'offerta di per sé già veriegata, previa valutazione della carenza di lesività del diritto alla salute dei richiedenti. L'amministrazione può legittimamente respingere la richiesta dei genitori di un alunno di un asilo nido di usufruire di un menù personalizzato e, in particolare, di avere un pasto vegano. Ciò in quanto i principi costituzionali di uguaglianza sostanziale e di proporzionalità si frappongono alla possibilità di assecondare ciascuna, singola richiesta di dieta personalizzata, quando la stessa non sia motivata da ragioni di salute ovvero non si iscriva nel novero delle quattro tipologie di menù alternativi maggiormente richiesti.

Trib. Minorenni Cagliari Decr., 09/06/2017
Non sussistono violazioni dei doveri inerenti alla responsabilità genitoriale da parte dei genitori che scelgano una dieta vegana per il figlio minore, ove questa sia correttamente eseguita secondo le indicazioni degli specialisti, sì da non creare alcun pregiudizio per la crescita del bambino.

Tribunale Monza Sez. IV Decr., 05/07/2016
L'ente affidatario del minore può essere autorizzato dal Giudice a comunicare all'istituto scolastico frequentato dal bambino che quest'ultimo può seguire anche a scuola una dieta vegana con le integrazioni e i controlli medici periodici raccomandati dal C.T.U.

T.A.R. Trentino-Alto Adige Bolzano, 24/07/2015, n. 245
E' illegittimo il provvedimento con cui il comune, dopo aver messo a disposizione degli utenti dell'asilo nido un modulo prestampato per la scelta della dieta, comprendente anche quella vegana, ha invitato un genitore che aveva optato in tal senso a consegnare un'attestazione del pediatra di libera scelta da cui risultasse lo stato clinico del bambino e l'assenza di carenze nutrizionali, disponendo che in mancanza di detta attestazione il bambino non avrebbe più potuto frequentare la struttura.

Cass. pen. Sez. I Sent., 25/09/2013, n. 41474 (rv. 257254)
A fronte di reclamo di un detenuto che lamenti la lesione di un diritto conseguente ad un comportamento dell'amministrazione penitenziaria, il Magistrato di sorveglianza deve procedere con le forme e con le garanzie della procedura giurisdizionale prevista dall'art. 14 ter Ord. pen. e non può limitarsi a comunicare al ricorrente, all'esito di una procedura informale, la ritenuta non afferenza della richiesta a diritti costituzionalmente garantiti. (Fattispecie relativa a reclamo di un detenuto che denunciava lesione del diritto alla propria libertà di culto, in relazione al negato ingresso presso la struttura penitenziaria di un maestro buddista "zen" ed alla mancata somministrazione di cibo vegetariano, nella quale il giudice di sorveglianza si era limitato a comunicare una relazione dell'amministrazione in merito alla non inclusione dei maestri buddisti "zen" nel novero dei ministri di culto abilitati all'ingresso nelle strutture penitenziarie e a riportarsi a un precedente provvedimento adottato, in materia di vitto, su reclamo di altro detenuto). (Annulla senza rinvio, Mag. sorv. Novara, 15/11/2012)

81
Veganesimo è come religione: la sentenza inglese - Il tribunale di Norwich ha stabilito che il veganesimo etico è come una religione. Per cui i suoi seguaci non possono essere sottoposti a discriminazione



https://www.studiocataldi.it/articoli/36933-veganesimo-e-come-religione-la-sentenza-inglese.asp

Il tribunale del lavoro del Regno Unito, come riportato dalla Stampa, è andato a favore dell'uomo sostenendo che il veganesimo etico ha tutti i requisiti per essere considerato un credo filosofico e religioso e dunque protetto dall'Equality Act del 2010, per cui i suoi seguaci non possono essere sottoposti a discriminazione sulla base delle loro convinzioni.

82
3-4 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

La canzone del giorno: Pierangelo Bertoli & Fiorella Mannoia - Pescatore
https://www.youtube.com/watch?v=f1sc0V1rKrU

Classroom - Diritto amministrativo I - presentazione (2/1/2020)
https://youtu.be/jQ5pyBIfswk

Trasparenza: anno zero
https://iusmanagement.org/2020/01/03/trasparenza-anno-zero/

internet point, phone center (attività principale).
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=7348.0

Assunzioni, la mobilità neutrale va in soffitta
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-01-2020-assunzioni-la-mobilita-neutrale-va-in-soffitta

PA digitale: quali novità dalla legge di bilancio 2020 e dal decreto milleproroghe?
https://www.spreaker.com/user/lapadigitale/pa-digitale-novita-2020

Procedura negoziata preceduta da manifestazione di interesse. Non opera la rotazione! Tar Sardegna, Sez. II, 02/ 01/ 2020, n.8.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/procedura-negoziata-preceduta-da-manifestazione-interesse-non-opera-rotazione/

Riforma prescrizione in vigore: cosa prevede e cosa cambia
https://www.money.it/Riforma-prescrizione-cosa-cambia?fbclid=IwAR1weMQ9pAl5hvSy0GyH1euXKStkRIblJDsvUsIMxuM8q82qbzNa-Nvch7Q

CORTE DEI CONTI ha un sindacato ampio sulla legittimità dell'azione PA.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=39378.0

LE PIU’ RECENTI INDICAZIONI DELLA CORTE DI CASSAZIONE
http://www.cmgoceano.it/images/dnl/ci/2019_12_08_42.pdf

Istanza congiunta di accesso documentale e generalizzato
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-01-2020-istanza-congiunta-di-accesso-documentale-e-generalizzato

In Svizzera il tragitto casa-ufficio rientra ufficialmente nell’orario di lavoro se si utilizzano i mezzi pubblici
https://www.greenme.it/vivere/lavoro-e-ufficio/svizzera-tragitto-casa-ufficio-orario-di-lavoro-dipendenti-pubbilci/?fbclid=IwAR1wbLJXKEyUNJejcB0D3_O1MxbIeSYpEtGuOQG_eAN4c7Gwpmr99__GKK4

Gli immobili in Italia 2019
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/gli-immobili-in-italia-2019

Richiesta chiarimenti SCIA.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=979.0

IL TETTO ALLE ASSUNZIONI PER I COMUNI
http://www.cmgoceano.it/images/dnl/ci/2019_12_15_43.pdf

Il presidente del consiglio valuta caso per caso. Necessario un regolamento - Paletti alle registrazioni - Non esiste un diritto a filmare le sedute
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-01-2020-paletti-alle-registrazioni-non-esiste-un-diritto-a-filmare-le-sedute

Lavoro autonomo: Indicazioni dall'Agenzia delle Entrate sulla tassazione dei compensi
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/FINANZA-E-FISCO/23037/Lavoro-autonomo-Indicazioni-dall-Agenzia-delle-Entrate-sulla-tassazione-dei-compensi

Re:Incarichi a pensionati
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52865.0;topicseen

Banche dati del Catasto terreni: Pubblicati gli aggiornamenti 2019
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/CATASTO/23045/Banche-dati-del-Catasto-terreni-Pubblicati-gli-aggiornamenti-2019

Legge di bilancio per il 2020: Le novità sulla cedolare secca
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/FINANZA-E-FISCO/23034/Legge-di-bilancio-per-il-2020-Le-novit-sulla-cedolare-secca

Quante tasse pagheranno nel 2020 imprese e professionisti
https://www.laleggepertutti.it/352619_quante-tasse-pagheranno-nel-2020-imprese-e-professionisti?fbclid=IwAR2KyjtUUBobr7TSupgWfNg1G3alNLMuccV9ZX6BrmOl26zP8JTF1H3Amxg

Cosa cambia dopo il via libera della Stato-città al dm attuativo del decreto Crescita - Negli enti virtuosi, assunzioni sganciate dalle cessazioni
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-01-2020-negli-enti-virtuosi-assunzioni-sganciate-dalle-cessazioni

Legge di bilancio 2020: una prima lettura (31/12/2019)
https://www.youtube.com/watch?v=2pDd3Ez9rDI&list=PLnc9N-ztTF5eC7PxWgOomj-0hM-Lxti3D

Auto sostituiva gratuita presso carrozzeria - chiarimenti..
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=6975.0

Stop a 10 mila lavoratori autonomi a forfait
https://www.italiaoggi.it/news/stop-a-10-mila-lavoratori-autonomi-a-forfait-2414340

STATO DEI LUOGHI – DIFFORMITÀ RISPETTO AL PROGETTO ESECUTIVO – RIFIUTO DELL’IMPRESA DI ESEGUIRE I LAVORI – LEGITTIMITÀ – SOPRALLUOGO PRELIMINARE – IRRILEVANZA – RESPONSABILITÀ PRECONTRATTUALE – SUSSISTE – RISARCIMENTO DANNI (ART. 23 D.LGS. N. 50/2016) - Consiglio di Stato, sez. V, 23.12.2019 n. 8731
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/03/stato-dei-luoghi-difformita-rispetto-al-progetto-esecutivo-rifiuto-dellimpresa-di-eseguire-i-lavori-legittimita-sopralluogo-preliminare-irrilevanza-responsabilita-precontrattuale-sussi/

LE NORME SUL PERSONALE: CONSUNTIVO DEL 2019 E PROSPETTIVE PER IL 2020
http://www.cmgoceano.it/images/dnl/ci/2019_12_22_44.pdf

Bonus facciate 2020: cos'è, come funziona e quali interventi comprende
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/EDILIZIA/23041/Bonus-facciate-2020-cos-come-funziona-e-quali-interventi-comprende

L’autostrada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni di revoca
https://phastidio.net/2020/01/03/lautostrada-per-linferno-e-lastricata-di-buone-intenzioni-di-revoca/

CGARS: i rapporti parentali non valgono di per sé soli a integrare un sintomo di legame con la criminalità organizzata di stampo mafioso.
https://www.ildirittoamministrativo.it/CGARS-rapporti-parentali-non-valgono-di-per-s%C3%A9-soli-integrare-sintomo-legame-criminalit%C3%A0-organizzata-stampo-mafioso/ult986

Dizionario giuridico: istituti con la lettera M ... videocommento (31/12/2019)
https://youtu.be/pfLD3SOG6YU

Progressioni orizzontali: basta il CCI entro l’anno
http://www.gianlucabertagna.it/2020/01/02/progressioni-orizzontali-basta-il-cci-entro-lanno/

VENDITA OCCASIONALE DI TORTE FATTE IN CASA A PRIVATI.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=16484.0

Mancata indicazione costi manodopera e oneri sicurezza: è sempre colpa di chi partecipa alla gara?
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/LAVORI-PUBBLICI/23044/Mancata-indicazione-costi-manodopera-e-oneri-sicurezza-sempre-colpa-di-chi-partecipa-alla-gara-

AGENZIA POMPE FUNEBRI.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=12887.0

 La responsabilità civile per mancato rispetto del GDPR
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40769&content=La%2Bresponsabilit%C3%A0%2Bcivile%2Bper%2Bmancato%2Brispetto%2Bdel%2BGDPR&content_author=%3Cb%3EDimitri%2BDe%2BRada%3C%2Fb%3E

Distanza dai luoghi sensibili delle sale da gioco.
https://www.ildirittoamministrativo.it/Distanza-dai-luoghi-sensibili-delle-sale-da-gioco/ult988

E’ danno erariale l’incarico ad un “esperto” per attività che rientrano nelle competenze proprie degli organi dell’ente
https://iusmanagement.org/2020/01/02/e-danno-erariale-lincarico-ad-un-esperto-per-attivita-che-rientrano-nelle-competenze-proprie-degli-organi-dellente/

Milleproroghe ricco per la p.a. - Notifiche digitali, PagoPa, Spid, più assunti nelle province
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/03-01-2020-milleproroghe-ricco-per-la-p-a-notifiche-digitali-pagopa-spid-piu-assunti-nelle-province

Alla ricerca del metodo nel diritto pubblico
https://www.youtube.com/watch?list=PL4m_lPJvO4eRkIqmAih3GgGVBl2tRRVeS&v=JE62ng_51_4&feature=emb_title

Le soglie negli appalti dal 1/1/2020 (31/12/2019)
https://youtu.be/1kc0rhUkvi4

La gestione dei servizi pubblici locali in prospettiva nazionale ed europea
http://www.amministrazioneincammino.luiss.it/2019/12/28/la-gestione-dei-servizi-pubblici-locali-in-prospettiva-nazionale-ed-europea-2/

Diniego di inserimento in un Centro diurno previsto dal Piano individualizzato - Cons. St., sez. III, 2 gennaio 2020, n. 1
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/diniego-di-inserimento-in-un-centro-diurno-previsto-dal-piano-individualizzato

Anomalia offerta e richiesta fatture quietanziate per comprovare i prezzi: legittimo? Tar Lombardia, Milano, I, 02 gennaio 2020, n. 9
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/anomalia-offerta-e-richiesta-fatture-quietanziate-per-comprovare-i-prezzi-legittimo/

La demenziale gestione del personale pubblico: un altro anno sprecato
https://phastidio.net/2020/01/02/la-demenziale-gestione-del-personale-pubblico-un-altro-anno-sprecato/

Fatture a cavallo d’anno, occhio alla detrazione
https://www.italiaoggi.it/news/fatture-a-cavallo-d-anno-occhio-alla-detrazione-2414354

Il licenziamento disciplinare può essere comminato utilizzando gli atti del processo penale prescritto
https://iusmanagement.org/2020/01/03/il-licenziamento-disciplinare-puo-essere-comminato-utilizzando-gli-atti-del-processo-penale-prescritto/

Le sanzioni amministrative pecuniarie nella L. 689/1981 in breve (18/12/2019) ***Jogginar
https://youtu.be/LppPW36Jel4

 L’ANAC e gli obblighi di trasparenza dopo la sentenza n. 20 del 2019
https://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?Artid=40768&content=L%E2%80%99ANAC%2Be%2Bgli%2Bobblighi%2Bdi%2Btrasparenza%2Bdopo%2Bla%2Bsentenza%2Bn%2E%2B20%2Bdel%2B2019&content_author=%3Cb%3EMarina%2BChiarelli%3C%2Fb%3E

CLAUSOLA SOCIALE – INTERPRETAZIONE FLESSIBILE – CONFORMITÀ AL FAVOR PARTECIPATIONIS – OBBLIGO PER L’IMPRESA AGGIUDICATARIA DI ASSUMERE A TEMPO INDETERMINATO ED IN FORMA AUTOMATICA E GENERALIZZATA TUTTO IL PERSONALE – NON SUSSISTE (ART. 32, ART. 50 D.LGS. N. 50/2016) - TAR Roma, 23.12.2019 n. 14796
https://www.sentenzeappalti.it/2020/01/03/clausola-sociale-interpretazione-flessibile-conformita-al-favor-partecipationis-obbligo-per-limpresa-aggiudicataria-di-assumere-a-tempo-indeterminato-ed-in-forma/

Performance: linee guida aggiornate dalla Funzione Pubblica - videocommento (3/1/2020)
https://youtu.be/PU_lntM-jPs

Veganesimo è come religione: la sentenza inglese - Il tribunale di Norwich ha stabilito che il veganesimo etico è come una religione. Per cui i suoi seguaci non possono essere sottoposti a discriminazione
https://www.studiocataldi.it/articoli/36933-veganesimo-e-come-religione-la-sentenza-inglese.asp

83
Distanza dai luoghi sensibili delle sale da gioco - Cons. St., sez. III, 19 dicembre 2019, n. 8563
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/distanza-dai-luoghi-sensibili-delle-sale-da-gioco

  Ai fini della individuazione della distanza imposta alle sale da gioco dai luoghi sensibili il metodo del distanziometro  rappresenta uno degli strumenti cui è affidata la tutela di fasce della popolazione particolarmente esposte al rischio di dipendenza da gioco (1).

 
(1) Le disposizioni sui limiti di distanza imposti alle sale da gioco dai luoghi sensibili siano dirette al perseguimento di finalità, anzitutto, di carattere “socio-sanitario” e anche di finalità attinenti al “governo del territorio”, sotto i profili della salvaguardia del contesto urbano.

I poteri in questione incidono, dunque, in netta prevalenza, in materie oggetto di potestà legislativa concorrente, nelle quali la Regione, ai sensi dell'art. 117, terzo comma, Cost., può legiferare nel rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale.

Dalla legislazione nazionale si ricava il principio della necessaria pianificazione della distribuzione sul territorio delle sale da gioco, allo scopo di contenere e contrastare il fenomeno della ludopatia.

L'art. 7, comma 10, d.l. 13 settembre 2012, n. 158 (Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute), convertito, con modificazioni, in legge 8 novembre 2012, n. 189, ha previsto la progressiva ricollocazione dei punti della rete fisica di raccolta del gioco praticato mediante slot machines, ubicate in prossimità di luoghi sensibili, individuati negli istituti di istruzione primaria e secondaria, nelle strutture sanitarie e ospedaliere, nei luoghi di culto e nei centri socio-ricreativi e sportivi.

L'art. 14, l. 11 marzo 2014, n. 23 (Delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita) ha conferito al Governo la delega legislativa per il riordino in un codice delle disposizioni vigenti in materia di giochi pubblici, prevedendo, tra i criteri di delega - assieme a quello dell'adeguamento della normativa «all'esigenza di prevenire i fenomeni di ludopatia ovvero di gioco d'azzardo patologico e di gioco minorile» (lettera a del comma 2) - l'altro della fissazione «di parametri di distanza dai luoghi sensibili validi per l'intero territorio nazionale», ma con espressa garanzia della «salvaguardia delle discipline regolatorie nel frattempo emanate a livello locale», che risultassero coerenti con i principi stabiliti dal decreto delegato (lettera e del comma 2). Ciò a dimostrazione del fatto che simili discipline potevano essere medio tempore adottate anche in assenza della pianificazione prevista dal d.l. n. 158 del 2012 (Corte cost. 11 maggio 2017, n. 108).

La giurisprudenza della Corte Costituzionale e del giudice amministrativo ha individuato lo spazio di intervento del legislatore regionale, pur nell’assenza delle norme esecutive nazionali, nel rispetto dei principi fondamentali desumibili dalla legislazione statale, nella possibilità di individuare sia distanze minime da rispettare, sia ulteriori spazi collettivi, espressione di analoghe esigenze di tutela, rispetto a quelle già insite nelle strutture di aggregazione indicate dal legislatore nazionale

Per quanto riguarda, specificamente, i criteri per la distribuzione e concentrazione territoriale dei punti di vendita ove si raccoglie gioco pubblico, la l. 28 dicembre 2015, n. 208, recante «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)», all'art. l, comma 936, ha attribuito alla Conferenza unificata il compito di definirne le caratteristiche, con lo scopo di garantire i migliori livelli di sicurezza per la tutela della salute, dell'ordine pubblico e della pubblica fede dei giocatori e di prevenire il rischio di accesso dei minori di età.

Con l’Intesa del 7 settembre 2017, la Conferenza ha rimesso alle Regioni e agli enti locali l'adozione di criteri che consentano una equilibrata pianificazione e distribuzione nel territorio, stabilendo che «le disposizioni specifiche in materia, previste in ogni Regione o Provincia autonoma, se prevedono una tutela maggiore, continueranno comunque ad esplicare la loro efficacia». Inoltre, le Regioni e le Province autonome, ai fini del contrasto del gioco d'azzardo patologico, potranno stabilire in futuro forme maggiori di tutela per la popolazione.

Sebbene tuttora non recepita dal decreto del Ministro dell'economia e delle finanze previsto dalla l. n. 208 del 2015, tale Intesa è stata espressamente richiamata dalla successiva l. 27 dicembre 2017, n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020), che all'art. 1, comma 1049, stabilisce che le Regioni adeguino la propria legislazione a quanto sancito dalla stessa.



84
2 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone del giorno: L'inquilino di Cochi e Renato
E quei che navigan in Internet/passen la vita a cercar i tett/a la matina quand leven su/cerchen il mouse e sel troven in del...
Puli puli puli pu fa il tacchino - pric prac pric prac - fa il purgante - buttami giù l'inquilino - e di noi che cosa sarà.
E quei che gan il cellulare/che parlen sempre con l'auricolare/a la matina quand leven su/el GSM se le pichen in del...
Puli puli puli pu fa il tacchino - qua qua qua quà l'ochetta - voglio affittar l'inquilino - e di noi che cosa sarà.

https://www.youtube.com/watch?v=kpWXhRxeQKo&list=PLTJYlMNjyGfFVaqW0IQciF6udleOuBaYd&index=3

I sistemi di videosorveglianza devono rispettare i principi di privacy by design e privacy by default
https://federprivacy.org/informazione/punto-di-vista/item/1188-i-sistemi-di-videosorveglianza-devono-rispettare-i-principi-di-privacy-by-design-e-privacy-by-default

Rassegna dell'Arma dei Carabinieri - Sfoglia la Rassegna
http://www.carabinieri.it/Internet/ImageStore/Magazines/Rassegna/Rassegna%202019-3/mobile/index.html

Appalti: manuale MIUR per le procedure - videocommento (27/12/2019)
https://youtu.be/EubJQqelaP4

Proroga o affidamento servizi informatici
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52838.0

Luci ed ombre della riforma sblocca cantieri sul codice degli appalti pubblici
http://amministrativamente.com/index.php/formez/article/view/13133

TOSCANA - Legge regionale 23 dicembre 2019, n. 79 "Disposizioni di carattere finanziario. Collegato alla legge di stabilità per l'anno 2020"
http://raccoltanormativa.consiglio.regione.toscana.it/articolo?urndoc=urn:nir:regione.toscana:legge:2019-12-23;79&pr=idx,0;artic,1;articparziale,0

Sanzioni per abbandono rifiuti
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52854.0

  Il risarcimento del danno: modalità e tecniche di liquidazione nel settore delle pubbliche gare.
https://www.ildirittoamministrativo.it/Il-risarcimento-del-danno-modalit%C3%A0-e-tecniche-di-liquidazione-nel-settore-delle-pubbliche-gare/ult976

Dizionario giuridico
https://www.youtube.com/playlist?list=PLnc9N-ztTF5eNpVclzbkLh0-Al8XRZ-Ei

Gas naturale: aggiudicata la gara per rinnovare l’offerta Consip alle PA
http://www.consip.it/media/news-e-comunicati/gas-naturale-aggiudicata-la-gara-per-rinnovare-l-offerta-consip-alle-pa

Limiti alle Linee guida ANAC dal Consiglio di Stato (28/12/2019)
https://youtu.be/VdKGYDjSDto

Abbandono di rifiuti
http://www.carabinieri.it/Internet/ImageStore/Magazines/Rassegna/Rassegna%202019-3/mobile/index.html#p=133

Partecipate, 1.367 fuori legge - Non rispettano il Tusp e andrebbero razionalizzate
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2020-partecipate-1-367-fuori-legge-non-rispettano-il-tusp-e-andrebbero-razionalizzate

La sentenza della Corte di giustizia europea, Sez. III, 11 dicembre 2019, n. C-708/18, sul trattamento di dati personali mediante il ricorso a sistemi di videosorveglianza.
http://www.dirittodeiservizipubblici.it/sentenze/sentenza.asp?sezione=dettsentenza&id=6431

Archivio dei quesiti (5000 domande e risposte) per la preparazione ai concorsi
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51213

Reddito di cittadinanza e lavoro. La stampa generalista ancora non capisce che il lavoro si trova se c'è
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2020-reddito-di-cittadinanza-e-lavoro-la-stampa-generalista-ancora-non-capisce-che-il-lavoro-si-trova-se-ce

Costi chilometrici: Tabelle nazionali elaborate dall'ACI per il 2020
https://www.lavoripubblici.it/news/2020/01/MERCATI/23033/Costi-chilometrici-Tabelle-nazionali-elaborate-dall-ACI-per-il-2020

Luna Park/parco divertimenti su area privata.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=16180.0

La casella PEC va tenuta libera: gli obblighi di legge
https://www.pmi.it/pubblica-amministrazione/servizi-online/271502/la-casella-pec-va-tenuta-libera.html

Il soccorso istruttorio. Evoluzione dell’istituto e principali problematiche ancora aperte.
http://amministrativamente.com/index.php/formez/article/view/13131

Se il vigile urbano timbra per il suo comandante è colpevole anche di danno d’immagine
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2019-se-il-vigile-urbano-timbra-per-il-suo-comandante-e-colpevole-anche-di-danno-d2019immagine

Accesso agli atti, civico e generalizzato in due recenti sentenze (29/12/2019)
https://youtu.be/Nu2X4O15EzQ

I contributi di Giovanni Fontana (elenco aggiornato)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52511

Scontrino elettronico: cosa cambia per il cliente
https://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/318204/scontrino-elettronico-cosa-cambia-per-il-cliente.html

MEPA: L’abilitazione del Punto ordinante
https://www.youtube.com/watch?v=ox1JiYRugQM

Agevolazioni obbligatorie per riaperture o ampliamento delle attività.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51542.0

Fiscalizzazione abusi edilizi: applicabile solo per difformità a permesso di costruire
https://www.studiotecnicopagliai.it/fiscalizzazione-abusi-edilizi-difformita-permesso-di-costruire/

Rinvio al 2021 dell’accantonamento obbligatorio al FGDC e allineamento della PCC
https://www.fondazioneifel.it/ifelinforma-news/item/9967-rinvio-al-2021-dell-accantonamento-obbligatorio-al-fgdc-e-allineamento-della-pcc

Prestazioni socio-riabilitative e concorso alla spesa da parte dell’utente del servizio.
https://www.ildirittoamministrativo.it/Prestazioni-socio-riabilitative-concorso-alla-spesa-da-parte-utente-del-servizio/ult981

La clausola “claims made” dopo il vaglio delle S.U., i problemi ancora aperti e i possibili risvolti in tema di responsabilità della P.A.
http://amministrativamente.com/index.php/formez/article/view/13132

GLI ORGANISMI PARTECIPATI DAGLI ENTI TERRITORIALI E SANITARI
https://www.corteconti.it/Download?id=227fcf93-0e62-4e16-b8d2-aa113690d8dc

Potere di revoca dell'aggiudicazione - contenuti e possibilità.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51594.0

La rovina dell'edificio. Quando si configura la responsabilità penale dell'amministratore di condominio?
https://www.condominioweb.com/crollo-edificio-responsabilita-amministratore.16547

Modulistica unificata e standardizzata
http://www.italiasemplice.gov.it/modulistica/modulistica-unificata-e-standardizzata/

Dal 1 gennaio 2020 la legge di Bilancio introduce la deroga del “legittimo interesse fiscale” come limitazione alla protezione dei dati e la “parifica” al modello di controllo globale USA della “sicurezza nazionale”
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2020-dal-1-gennaio-2020-la-legge-di-bilancio-introduce-la-deroga-del-201clegittimo-interesse-fiscale201d-come-limitazione-alla-protezione-dei-dati-e-la-201cparifica201d-al-modello-di-controllo-globale-usa-della-201csicurezza-nazionale201d

LA RENDICONTAZIONE DEL 5 PER MILLE
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52858.0%3btopicseen

Banca dati delle prove di esame - aggiornamento continuo
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51213

Piccole modifiche al CODICE APPALTI nella Manovra 2020
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52859

Opere abusive, multe carissime - Irrilevante che al rogito non si individuino irregolarità
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2020-opere-abusive-multe-carissime-irrilevante-che-al-rogito-non-si-individuino-irregolarita

I contributi suggeriti di altri autori/commentatori
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=51622.0

Convenzioni accessive a provvedimenti amministrativi ampliativi in materia edilizia e scomputo del costo di costruzione - Cons. St., sez. IV, 31 dicembre 2019, n. 8919
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/convenzioni-accessive-a-provvedimenti-amministrativi-ampliativi-in-materia-edilizia-e-scomputo-del-costo-di-costruzione

volevo chiederle un info.... una ditta individuale NCC conferita in una Cooperativa, intestataria di una licenza ncc in un comune, con voltura, puo avere due license nello stesso comune?
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52860.0%3btopicseen

Legge di bilancio 2020: una prima lettura (31/12/2019)
https://www.youtube.com/watch?v=2pDd3Ez9rDI&list=PLnc9N-ztTF5eC7PxWgOomj-0hM-Lxti3D

Opere pubbliche: Il codice dei contratti va applicato anche se realizzate a spese del privato
https://www.segretaricomunalivighenzi.it/02-01-2020-opere-pubbliche-il-codice-dei-contratti-va-applicato-anche-se-realizzate-a-spese-del-privato

Legge di bilancio 2020. Nota sintetica sulle principali novità
https://www.fondazioneifel.it/documenti-e-pubblicazioni/item/download/3512_d55ae662a83a0cfc6a996711401a2a7e

Distanza dai luoghi sensibili delle sale da gioco - Cons. St., sez. III, 19 dicembre 2019, n. 8563
https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/-/distanza-dai-luoghi-sensibili-delle-sale-da-gioco

Dolo, false dichiarazioni ed esclusione - Comunicato ANAC 3/2/2016.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=32254.0

Video pubblici a cura di Simone Chiarelli (diritto)
https://www.youtube.com/playlist?list=PLnc9N-ztTF5eC7PxWgOomj-0hM-Lxti3D

Accesso Registro Elettronico Scuola ragazzi di 14 e 13 anni..
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=47098.0

Costi standard rifiuti 2020. Nota di approfondimento IFEL e applicativo di simulazione
https://www.fondazioneifel.it/ifelinforma-news/item/9964-costi-standard-rifiuti-2020-nota-di-approfondimento-ifel-e-applicativo-di-simulazione

Le soglie negli appalti dal 1/1/2020 (31/12/2019)
https://youtu.be/1kc0rhUkvi4

Corso (base) di diritto amministrativo (GRATUITO su Classroom)
AVVISO: per il corso di DIRITTO AMMINISTRATIVO (corso base gratuito fruibile su CLASSROOM è possibile iscriversi ad una delle altre sezioni diverse dalla A (il programma sarà lo stesso per tutte le sezioni) utilizzando il codice corso indicato.
Quindi:
1) accedete a https://classroom.google.com/ (preferibilmente con account GMAIL)
2) cliccate in alto a dx su "iscriviti al corso"
3) digitale uno dei codici delle sezioni (se compare errore significa che la sezione è piena - digitate altro codice)
Ci vediamo in aula!
https://classroom.google.com/[/b]

85
Archivio dei quesiti (5000 domande e risposte) per la preparazione ai concorsi



Fonte: Pubblico concorso, per esami, a 30 posti di Consigliere parlamentare della professionalità generale (codice C01)


86
1 gennaio 2020 - Le notizie del giorno



Il gruppo: https://www.facebook.com/groups/rassegnagiuridica/

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Canzone di oggi: Abba - Happy New Year
https://www.youtube.com/watch?v=3Uo0JAUWijM

Messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
https://www.youtube.com/watch?v=mjHsJFrF0EI

DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2019, n. 161 Modifiche urgenti alla disciplina delle intercettazioni di conversazioni o comunicazioni. (19G00169) (GU Serie Generale n.305 del 31-12-2019)note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2020
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/12/31/19G00169/sg

Diritto alla discrezione e informazioni sensibili: approfondimenti del Consiglio di Stato (francese)
https://www.cnil.fr/fr/droit-au-dereferencement-et-informations-sensibles-les-eclairages-du-conseil-detat

Videosorveglianza, attivata a Firenze la millesima telecamera
https://www.gonews.it/2019/12/30/videosorveglianza-attivata-firenze-la-millesima-telecamera/

DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2019, n. 162 Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonche' di innovazione tecnologica. (19G00171) (GU Serie Generale n.305 del 31-12-2019)note: Entrata in vigore del provvedimento: 31/12/2019
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/12/31/19G00171/sg

Dal 1° gennaio 2020 la Tasi viene cancellata per confluire nella nuova IMU che sarà l'unica imposta comunale sugli immobili
https://www.studiocataldi.it/articoli/36905-tasi-eliminata.asp?=telegram

Offerta ICT Consip, il bilancio 2019 e le previsioni per l’anno nuovo
https://www.agendadigitale.eu/procurement/offerta-ict-consip-il-bilancio-2019-e-le-previsioni-per-lanno-nuovo/

Responsabili per la transizione digitale (RTD)
https://www.facebook.com/groups/ResponsabileTD/

I controlli nel settore alimentare tra dimensione locale e mercati globali
https://www.youtube.com/watch?v=ZCjwnuM2DsA&feature=emb_logo

Tutti gli incentivi per chi paga col Pos
https://www.studiocataldi.it/articoli/36809-tutti-gli-incentivi-per-chi-paga-col-pos.asp?=telegram

Due chip hanno comunicato a distanza con il teletrasporto quantistico
https://tech.fanpage.it/due-chip-hanno-comunicato-a-distanza-con-il-teletrasporto-quantistico/

Le soglie negli appalti dal 1/1/2020 (31/12/2019)
VIDEO: https://buff.ly/2rH3hw1

E’ legittimo che al piano di assorbimento del personale non sia attribuito alcun punteggio. Tar Toscana, Sez. II, 31/ 12/ 2019, n.1772.
https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/legittimo-piano-assorbimento-personale-non-attribuito-punteggio/

estetista con vendita prodotti.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=48933.0

Trasparenza amministrativa e diritto alla privacy
https://www.youtube.com/watch?list=PL4m_lPJvO4eRtCNK365fLe-RXurgSmDIt&v=Lvr8rBD_1QM&feature=emb_logo

RUMORE: limiti di zona riferiti ai recettori sensibili disturbati - SENTENZA.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=28061.0

I. Pubblica amministrazione e terzo settore
https://www.youtube.com/watch?list=PL4m_lPJvO4eRy8kFAob-7VF5RM5sKVyYv&v=amb2QM0u8FQ&feature=emb_logo

Chiedi agli esperti (servizio gratuito)
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?board=182.0

La manovra 2020 sancisce l'operatività dal prossimo anno dell'imposta sui servizi digitali (Web Tax) e ne chiarisce le modalità applicative
https://www.studiocataldi.it/articoli/36901-web-tax.asp?=telegram

Contingentamento newslot. Esclusiva competenza del sindaco la revoca.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=6968.0

Spostamento posteggio pochi metri a seguito ristrutturazione..
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=20103.0

Accomandatario titolare di ditta individuale.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=34144.0

Destinazione d'uso per autorimessa - direzionale o commerciale.
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=41650.0

Legge di bilancio 2020: una prima lettura (31/12/2019)
https://www.youtube.com/watch?v=2pDd3Ez9rDI

88
Buongiorno,per un impianto pubblico stradale di distribuzione di carburanti,
nel caso in cui il gestore(intestatario licenza fiscale ag.dogane), che sia anche intestatario della Autorizzazione comunale all'esercizio dell'impianto, abbia restituito la licenza fiscale alla Ag.delle Dogane ma non abbia fatto la cessazione dell'attività presso il Suap, la compagnia petrolifera deve fare il subingresso ai sensi della lr62/2018 art.90 se vuole mantenere in vita l'autorizzazione e anche chiedere una sospensione della attività per avere il tempo di cercare un nuovo gestore?E' corretto?
CORRETTO!
Se il gestore presenta al Suap la comunicaziione di cessazione della attività ai sensi dell'art.95 l.r.62/2018 il successivo gestore o la compagnia petrolifera dovranno richiedere una nuova autorizzazione ai sensi dell'art.64 l.r.62/2018?
CORRETTO!

89
La ringrazio per la risposta. Avrei un altro piccolo quesito: iniziare questo tipo di vendita diretta preclude una Scia integrativa? Considerando che in azienda o esiste già un locale adibito a vendita diretta ma senza la possibilità di consumare in loco i prodotti e che i due locali sono distaccati tra loro, distanti circa 20 mt e nello stesso complesso aziendale.

ASSOLUTAMENTE NO, potete iniziare in un modo e variare in futuro a piacimento

90
Piccole modifiche al CODICE APPALTI nella Manovra 2020

Testo del decreto-legge 26 ottobre 2019, n.124, coordinato con la legge di conversione 19 dicembre 2019, n. 157, recante: «Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili». (GU Serie Generale n.301 del 24-12-2019)
La legge 19 dicembre 2019, n. 157 di conversione del decreto-legge 26 ottobre 2019, n.124 (c.d. decreto fiscale), ha introdotto all’articolo 49 il comma 1-bis che modifica il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (codice dei contratti pubblici) come segue:

“1-bis. Al codice dei contratti pubblici, di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all’articolo 83, comma 10, terzo periodo, dopo le parole:
«L’ANAC definisce i requisiti reputazionali e i criteri di valutazione degli stessi» sono inserite le seguenti: «e i criteri relativi alla valutazione dell’impatto generato di cui all’articolo 1, comma 382, lettera b), della legge 28 dicembre 2015, n. 208, anche qualora l’offerente sia un soggetto diverso dalle societa’ benefit,»;
b) all’articolo 95, il comma 13 e’ sostituito dal seguente:
« 13. Compatibilmente con il diritto dell’Unione europea e con i principi di parita’ di trattamento, non discriminazione, trasparenza e proporzionalita’, le amministrazioni aggiudicatrici indicano nel bando di gara, nell’avviso o nell’invito i criteri premiali che intendono applicare alla valutazione dell’offerta in relazione al maggiore rating di legalita’ e di impresa, alla valutazione dell’impatto generato di cui all’articolo 1, comma 382, lettera b), della legge 28 dicembre 2015, n. 208, anche qualora l’offerente sia un soggetto diverso dalle societa’ benefit, nonche’ per agevolare la partecipazione delle micro, piccole e medie imprese, dei giovani professionisti e delle imprese di nuova costituzione alle procedure di affidamento. Indicano altresi’ il maggiore punteggio relativo all’offerta concernente beni, lavori o servizi che presentano un minore impatto sulla salute e sull’ambiente, ivi compresi i beni o i prodotti da filiera corta o a chilometro zero.”

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 923