Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Mrct

Pagine: 1 2 3 [4] 5
91
Polizia locale / Re:ZTL E RICHIESTA AUTORIZZAZIONE
« il: 02 Maggio 2018, 12:06:59 »
Buongiorno riapro questo post per caso simile.
Disco orario (senza pagamento).
L'amministrazione vorrebbe concedere dei pass ai residenti per esonerarli dall'apposizione del disco orario (residenti che non abbiano posto auto).
Però non vorrebbe darlo a tutti ma sono a che, ad esempio, ha bambini piccoli etc.
Ho detto che secondo me è iniquo e sarebbe illegittimo.
Secondo Voi c'è possibilità di differenziare in qualche modo il rilascio dei pass senza concederli a tutti?
(esempio chi non ha auto intestate etc)?

92
Varie ed eventuali / Calcolo interessi occupazione suolo pubblico
« il: 28 Aprile 2018, 13:37:29 »
Buongiorno.
Dal 2010 ad oggi quali sono gli interessi da applicare se un commerciante non paga l'occupazione del suolo pubblico? Grazie

93
Pubblico spettacolo / precedenti penali e pubblico spettacolo
« il: 28 Aprile 2018, 10:36:28 »
Buongiorno.
Ho dubbi se una persona che ha questi precedenti possa organizzare pubblici spettacoli:
1. 12.02.1985 violazione TULPS art. 110 R.D. n. 773/1931. Arresto mesi 1 ammenda £. 24.000. Non
    menzione. Sospensione condizionale della pena.
2. 12.10.1994 trasporti abusivi art. 46 l. n. 298/74. reato depenalizzato/abrogato.
3. 13.04.1995 violazione delle norme per la repressione dell'evasione in materia di imposte sui redditi e
    sul valore aggiunto art. 4 l.n. 516/1982. Multa £. 2.000.000
4. 10.04.1996 ricettazione art. 648 c.p. circostanza art. 62 bis c.p. reclusione mesi 3 multa £.
    2.500.000. 19.02.2008 applicato indulto ai sensi l.n. 241/2006
5. 29.05.1996 furto continuato art. 81, 624 c.p. circostanze art. 625 n. 2 ipotesi 1 c.p. , art. 62 bis c.p..
    reclusione mesi 4 multa £. 400.000. Non menzione e sospensione condizionale della pena.
    19.02.2008 applicato indulto ai sensi l.n. 241/2006
6. furto art. 624 c.p. circostanze art. 625  n. 2 c.p., art. 62 bis c.p. recidiva art. 99 co . 1 c.p. reclusione
    gg. 15  multa £. 6.950.000
7. 01.04.1999 vendita di cose con impronte contraffatte di una pubblica autenticazione tentato art. 56,
    470 c.p. recidiva art. 99 co. 2 n. 1 e 2 c.p. reclusione tre mesi e multa £. 6.950.000
8. 10.07.2001 ricettazione art. 648 c.p. (irrevocabile) reclusione mesi due multa £. 200.000.
    Provvedimenti successivi emessi durante l'esecuzione del provvedimento: 18.10.2001 disposta
    sospensione condizionale della pena (art. 656 co. 5 c.p.p. - l. 165/98). 04.03.2003 disposto
    l'affidamento in prova ai S.S.. 14.10.2003 dichiarata estinta la pena ed ogni altro effetto penale per
    l'esito positivo dell'affidamento in prova.  19.02.2008 applicato indulto ai sensi l.n. 241/2006.
CERTIFICATO CARICHI PENDENTI:
A). sentenza (appello ordinario) del 26.02.2018 condanna reclusione 1 (previsto deposito motivazione il 28.05.2018). Reato: art. 10 ter l.n. 74/2000;
B). sentenza (citazione diretta a giudizio) del 22.02.2018 condanna reclusione mesi  5 e multa € 500,00 (previsto deposito motivazione il 23.05.2018). Reato: D.L. 463/1983  art. 2 co. 1 bis - art. 81 c.p. commesso dal 16.01.2011 al 16.01.2012
NON MI PARE CHE  I PROVVEDIMENTI DI CUI AI PUNTI A e B SIANO DEFINITIVI VISTO CHE MANCANO ANCORA LE MOTIVAZIONI
SECONDO LEI SI PUO' RILASCIARE AUTORIZZAZIONE DI POLIZIA A QUESTA PERSONA?



94
Pubblico spettacolo / Re:concerto in struttura tensostatica
« il: 26 Aprile 2018, 15:56:25 »
Grazie. Una precisazione. Il parere ex art. 80 della CCVPS è del 2006.
Occorre fare altro con riguardo alle misure di sicurezza della circolare Gabrieli?
Mi deve essere presentato un piano di sicurezza sulla safety e security?
Quali adempimenti dobbiamo fare come Ufficio considerato che il Commissario di P.S. ha dubbbi che si possa fare tale evento senza nuovamente convocare la CCVPS?
Grazie

95
Pubblico spettacolo / concerto in struttura tensostatica
« il: 20 Aprile 2018, 14:44:32 »
In una struttura tensostatica vogliono organizzare il concertone del primo maggio.
La C.C.V.P.S. ha rilasciato parere favorevole allo svolgimento di manifestazioni pubbliche ed intrattenimenti SPAZIO TEATRALE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' CULTURALI, SOCIALI E DI LABORATORIO.
la capirenza è 134 seduti per un totale affollamento 295 persone.
Secondo Voi possono svolgere il concertone?
Grazie

96
Varie ed eventuali / Re:Passo carrabile. sanatoria
« il: 16 Aprile 2018, 09:58:22 »
Grazie Dott. Chiarelli.
Scusi ancora ma ora ho ricevuto lettera del legale per questa situazione che insiste sulla preesistenza dell'accesso, di cui al regolamento comunale.
DIFATTI IL REGOLAMENTO, COME BEN RICORDA PREVEDE, PREVEDE:A) ACCESSI ESISTENTI: 1. Gli accessi esistente, benchè non autorizzati, saranno validi.
Per l'avvocato devo autorizzare, benché la destinazione urbanistica del locale non è garage  o box. Per lui è sufficiente che l'area sia idonea al deposito del veicolo indipendentemente dalla destinazione.
Ho spulciato il Codice e l'unica giustificazione ad una previsione così "assurda" nel regolamento comunale, l'ho trovata nell'art. 46 co. 6, del regolamento esecuzione CdS nel quale si legge: i comuni hanno la facoltà di autorizzare distanze inferiori a quelle fissate al comma 2 lett.a) per i passi carrabili già esistenti alla data di entrata in vigore del presente regolamento, nel caso in cui sia tecnicamente impossibile procedere all'adeguamento di cui all'art. 22 comma 2 del codice. 
Le domande, e scusi ancora, sono le seguenti:
1. secondo Lei il predetto art. 3 del regolamento comunale può essere interpretato alla luce del predetto art. 46 del regolamento esecuzione CdS?
2. Se non è così secondo Lei come va interpretato questo "benedetto" art. 3 del regolamento? Come di ce l'avvocato?
SCUSI ANCORA MA L'INTERPRETAZIONE CHE VIENE DATA MI STA MANDANDO IN CONFUSIONE

97
Varie ed eventuali / Re:Passo carrabile. sanatoria
« il: 14 Aprile 2018, 09:07:11 »
Grazie Dott. Chiarelli.
Ancora un dubbio, considerato che la situazione sta prendendo un piega spiacevole.
Il fatto che il locale sia commerciale è certo, mentre che fosse adibito a vendita veicoli è una mia supposizione considerato che sul marciapiede è stato realizzato uno scivolo.
Le domande sono le seguenti:
1. Nel codice della strada e regolamento non ho trovato riferimento alla destinazione urbanistica del locale (box o garage). Mi può aiutare?
2. nel caso in cui tale destinazione nel codice della strada non ci sia come potrei ad esempio applicare l'art. 2 del regolamento comunale relativo alla destinazione del locale e disapplicare l'art. 3 relativo agli accessi esistenti?
NON VORREI ESSERE DENUNCIATO PER ABUSO DI POTERE
GRAZIE
 

98
SUAP / diritti segreteria SUAP assenti
« il: 13 Aprile 2018, 10:50:48 »
Egregio dottore, nel mio Comune per le pratiche SUAP (inizio attività etc) non vengono pagati diritti di segreteria. L'amministrazione non vuole. Secondo Lei la Corte dei Conti potrebbe obiettare tale scelta oppure è una scelta "politica" giusta?

99
Sale giochi e ludopatia / Trasferimento sala giochi
« il: 13 Aprile 2018, 10:45:26 »
Regione Puglia.
Sala giochi con slot machine nel 2012 inizia attività.
Nel 2013 viene pubblicata legge regionale n. 43 che vieta slot machine a  meno di 500 mt da luoghi sensibili e "congela" per 5 anni le situazioni preesistenti.
La predetta sala giochi è a meno di 500mt da diversi loghi sensibili (scuola, oratorio, parco giochi)
Per sopravvenuta inagibilità del locale chiede trasferimento, in locale a meno di 500 mt SOLO da una struttura sanitaria assistenziale (per disabili ed anziani).
Ho concesso il nulla osta con obbligo di cessazione delle slot machine a dicembre 2018 (termine ultimo concesso dalla L.R.) anche perché in questo modo ho allontanato la sala giochi dai predetti luoghi sensibili (a mio modo di vedere sensibilissimi, considerato che dalla struttura sanitaria anziani e disabili NON possono uscire da soli).
Ora vedo che molte sentenze TAR "vietano" tali trasferimenti. MA IL MIO NULLA OSTA E' COMUNQUE CONDIZIONATO ALLA CESSAZIONE A DICEMBRE 2018.
Ora i Carabinieri hanno elevato sanzione ai sensi dell'art. 7 della L.R. non reputando il mio nulla osta valido.
Come mi devo comportare? Come archiviare la sanzione? Ovviamente se elevo la sanzione sono passibile di richiesta risarcimento danni.

100
Varie ed eventuali / Re:Passo carrabile. sanatoria
« il: 13 Aprile 2018, 09:05:09 »
Grazie.
Mi rimane un solo dubbio.
Come interpretare il successivo art. 3 del regolamento comunale) che prevede: . . . A) ACCESSI ESISTENTI: 1. Gli accessi esistente, benchè non autorizzati, saranno validi previo rilascio dell'atto autorizzatorio ed alle condizioni nello stesso riportate. A tal fine: 1. nel caso in cui non debbano essere eseguiti interventi di modifica della situazione esistente, nè sulla proprietà privata, nè sulla pubblica, è suficiente presentare istanza presso l'Ufficio di Polizia Municipale, che procederà all'istruttoria ed al rilascio della relativa autorizzazione".
PARTIAMO DAL PRESUPPOSTO CHE IL LOCALE DELL'ISTANTE, NEL QUALE RICOVERA I VEICOLI E' DOTATO DI UNO SCIVOLO IN CEMENTO REALIZZATO DA TEMPO ED HA DESTINAZIONE URBANISTICA COMMERCIALE. L'ISTANTE DICE CHE IL PRECEDENTE ART. 2 A LUI NON DEVE ESSERE APPLICATO PERCHE' IL SUCCESSIVO ARTICOLO 3 SANA LA SUA SITUAZIONE E CHE PARCHEGGIA IL SUO VEICOLO IN QUEL LOCALE GIA' DA MOLTO TEMPO PRIMA DELL'APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE (SCIVOLO REALIZZATO FORSE PERCHE' ERA UN RIVENDITORE DI AUTO).
Cosa significa secondo Voi?
1) Accesso preesistente benchè non autorizzato sarà valido.
2) nel caso in cui non debbano essere eseguiti interventi di modifica della situazione esistente, nè sulla proprietà privata, nè sulla pubblica, è suficiente presentare istanza . . . .
L'ISTANTE AL MIO DINIEGO MI HA RISPOSTO: A) IL MIO ACCESSO E' PREESISTENTE AL REGOLAMENTO COMUNALE E C'E' LO SCIVOLO SUL MARCIAPIEDE REGOLARMENTE AUTORIZZATO, NON DEVO FARE ALCUN CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO PERCHE' L'AR. 3 E' CHIARO. SE NON MI AUTORIZZI MI RIVOLGO AD UN LEGALE.
Io credo che il regolamento vada letto nel suo contesto e che l'art. 2 vada applicato.
3) come mi devo comportare?

101
Varie ed eventuali / Passo carrabile. sanatoria
« il: 12 Aprile 2018, 11:46:37 »
Regolamento passi carrabili
L'art. 2 prevede: I locali e le aree che potranno essere oggetto di passi carrabili devono essere autorizzati urbanisticamente a tale uso ai sensi delle disposizioni di legge (PRG, Regolamento Edilizio Comunale - legge 122/1989
Il successivo art. 3 prevede: . . . A) ACCESSI ESISTENTI: 1. Gli accessi esistente, benchè non autorizzati, saranno validi previo rilascio dell'atto autorizzatorio ed alle condizioni nello stesso riportate. A tal fine: 1. nel caso in cui non debbano essere eseguiti interventi di modifica della situazione esistente, nè sulla proprietà privata, nè sulla pubblica, è suficiente presentare istanza presso l'Ufficio di Polizia Municipale, che procederà all'istruttoria ed al rilascio della relativa autorizzazione"

Ora presso il Comando si è presentata una persona, che vuole il passo carrabile e che di fato ha questa situazione:
1. esistenza di uno scivolo (realizzato in cemento) davanti ad un portone;
2. il fabbricato davanti al quale è stato realizzato lo scivolo ha destinazione urbanistica "locale commerciale" (ma da diversi anni non vi è alcuna attività all'interno dello stesso perchè "sfitto").
La persona, dichiarando di aver sempre parcheggiato i veicoli all'interno di tale locale, appellandosi a tale lettera A dice che essendo accesso preesistente, benchè non autorizzato, ha diritto al passo carrabile senza dover "trasformare" la destinazione del locale così come previsto dal precedente articolo 2.
Io ritengo, invece, che potrà essere autorizzato ad utilizzare lo scivolo e al passo carrabile previa "trasformazione" della destinazione urbanistica del locale in box auto.
Secondo Lei come va intepretato tale regolamento considerato che, a mio parere, "cozza" con l'art. 22 CDS?
Grazie

102
Varie ed eventuali / occupazione abusiva box mercato
« il: 04 Aprile 2018, 08:52:44 »
Una persona ha occupato un box del mercato.
Dobbiamo ancora controllare se ha ha autorizzazione commercio.
Intanto è stato denunciato.
Perfavore potete chiarirmi:
1. chi deve emettere il provvedimento di sgombero (sindaco o dirigente ufficio commercio)?
2. che tipo di provedimento bisogna emettere (ordinanza, decreto etc)?
3. nel caso in cui non abbia autorizzazione al commercio occorrerà sequestrare la merce. Il serquestro a questo punto (essendoci anche un corelato reato) sarà penale o amministrativo?
4. la merce (vestiti) una volta sequestrati, se trattasi di sequestro amministrativo, come potremo sbarazzarli (consegnandoli alla caritas ad esempio)?
Grazie

103
Polizia locale / Re:Istanza autorizzazione alla sosta in deroga
« il: 04 Aprile 2018, 08:46:46 »
La ringrazio Dottore.
Ma se ad esempio alla stessa nota volesse rispondere l'amministrazione comunale negando tale possibilità per evitare "parcheggi personalizzati" o per altri motivi come ad esempio  la necessità della possibilità di far trovare sempre parchegio a chi si deve recare nei P.E., chiese e Comune di come, secondo Lei si potrebbe rispondere?
A questa nota la sottoascrive il Sindaco o un dirigente?

104
Polizia locale / Istanza autorizzazione alla sosta in deroga
« il: 30 Marzo 2018, 14:32:02 »
Alcuni cittadini residenti hanno presentato istanza per il rilascio di autorizzazione permanente per la sosta in deroga alle limitazioni di orario (obbligo di disco orario ogni 60 minuti) nei parcheggi antistanti le rispettive abitazioni.
Chiedono, altresì, ai sensi dell'art. 241/1990 di rispondere nei termini di legge, in modo espreso e motivato.
L'amministrazione non ha intenzione di rilasciare pas perchè si realizzerebbe una sorta di "parcheggio personalizzato" su pubblica strada.
Secondo Voi come si potrebbe rispondere alla predetta nota considerata l'intenzione dell'amministrazione, evitando strascichi? Grazie

105
Sicurezza, polizia e sanità / edificio in rovina
« il: 10 Settembre 2017, 12:01:11 »
per un edificio in rovina in evidente stato di abbandono si vuole contestare art 677 c.p depenalizzato a seguito dell'entrata in vigore del d lgs 507/1993. La sanzione amministrativa pecunaria naturalmente sarà applicata secondo i dettami della legge 689/1991. Il dirigente tecnico provvederà a emettere ordinanza di ripristino stato dei luoghi. E' corretta tale procedura?

106
Il titolare di un agriturismo (regione puglia) è proprietario di un capannone nelle immediate vicinanze della citata struttura. Intende avviare in quest'ultimo una nuova attività (con diversa partita iva) ricettiva (b&b o affittacamere) data l'impossibilità di ampliamento dell'agriturismo esistente.
E' possibile tale procedura? cosa occorre fare?

107
Agricoltura, industria e artigianato / Consegna patente guida
« il: 03 Febbraio 2017, 17:08:36 »
Si può avere un FAC simile verbale per consegna patente a seguito di sospensione da parte del Prefetto?

108
alla data odierna è da considerarsi la procedura in essere come virtualmente sospesa o è preferibile proseguire nella procedura, dato che alcune regioni ( es. Puglia) prevede il rinnovo delle concessioni in scadenza con pubblicazione dei bandi entro il 31 dicembre p.v.

109
TAXI, NCC / richiesta nulla osta
« il: 04 Dicembre 2016, 08:19:25 »
Un cittadino ha avanzato richiesta di rilascio nulla osta per l'avvio dell'attività di ncc con autobus, allegando la documentazione sui requisiti professionali. tale richiesta, mi pare di capire, sia sottesa a quanto riferito dalla camera di commercio territoriale, che insiste a richiedere autorizzazioni, licenze ed attestazioni varie per le attività avviate con scia.  E' mia intenzione comunicare al soggetto che l'attività è avviabile mediante apposita procedura suap e che la scia sia a tutti gli effetti il titolo autorizzativo. Corretto?

110
Sono tutti per assegnazione posteggi liberi. Per rinnovo concessioni in scadenza ancora non ne risultano pubblicati in regione?

111
Puglia / Atto recepimento regione Puglia
« il: 16 Settembre 2016, 18:22:57 »
Risulta esserci un atto formale di recepimento da parte della regione Puglia relativamente alle recenti linee guida della conferenza stato regioni, in merito ad assegnazione posteggi sulle aree pubbliche? Documenti di riferimento in merito ?

112
Turismo e attività ricettive / Re:Piscina in b&b
« il: 18 Agosto 2016, 15:38:39 »
In realtà la regione Puglia ha disciplinato la materia con legge regionale  15 dicembre 2008 n.35, secondo la quale una piscina ad uso indifferenziato del pubblico, categoria A- gruppo A1, rimane assoggettata ad autorizzazione ex art 86 tulps ed agibilità ex 80. Si potrebbe procedere a un controllo, con identificazione dei presenti, raccolta sommare informazioni ex art 13 legge 688/81 per poi procedere alle sanzioni di cui al tulps e informativa di reato all' autorità giudiziaria?

113
Turismo e attività ricettive / Piscina in b&b
« il: 16 Agosto 2016, 23:54:29 »


Mostra profilo  E-mail  Messaggio
Pongo il seguente quesito:
All'interno di una struttura (B&B) è presente una piscina, teoricamente a disposizione della clientela della struttura ricettiva.
Alcune segnalazioni informano che tale piscina è in realtà aperta al pubblico, dove tutti possono accedervi ed utilizzarla. sempre da informazioni risulta che il proprietario non rilascia alcuna ricevuta di pagamento per poter dimostrare l'apertura al pubblico.
Si sottolinea che tale piscina non è munita di nessuna autorizzazione Tulps.
Si chide pertanto quale siano le modalità di inetrvanto, dal punto di vista procedurale e della normativa sanzionatoria  di riferimento.
Grazie
Regione Puglia

114
Toscana / Ccnl comparto regioni autonomie locali
« il: 21 Luglio 2016, 15:19:43 »
si chiede di conoscere nel dettaglio quale sia la normativa fi natura contrattualistica attualmente in vigore per quanto concerne il personale degli enti locali.
Grazie

115
Polizia locale / Contestazione differita
« il: 05 Ottobre 2015, 01:46:29 »
Durante servizio di viabilità nei pressi di una rotatoria, un conducente di un veicolo nell'arrestare la sosta a causa della fermata del veicolo che lo precedeva, a sua volta impegnato a dare precedenza al passaggio di alcuni pedoni,  faceva uso sconsiderato del dispositivo di segnalazione sonora per inveire contro il conducente che lo precedeva , e nella ripartenza oltre ad imprecare, faceva slittare più volte le ruote anteriori del veicolo in accelerazione. Naturalmente , causa servizio appiedato, non risultava possibile la contestazione immediata, ma si e' riusciti a segnare la targa del veicolo. Vorremmo contestare ora le violazioni degli artt. 155, commi 1e5, e 156, commi 1e 5. E' corretto tale accertamento? Necessario indicare che in fase di redazione non si conoscevano gli estremi del trasgressore ? Grazie

116
Piemonte / Re:Impianto sportivo
« il: 23 Settembre 2015, 16:10:36 »
Dottor Maccantelli, potrebbe approfondire la questione del DL 1/2015 di abrogazione artt 121 123 tulps? La ringrazio

117
Polizia locale / Parcheggi a pagamento
« il: 22 Settembre 2015, 19:52:01 »
Su area di sosta a pagamento su una pubblica via viene sanzionata la sosta con ticket scaduto. Sanzione di euro 25 prevista dall' art 7 CDS _ sosta oltre l'orario stabilito. E' lecita tale applicazione o si dovrebbe far pagare solo la differenza tra l' orario di oscadenza del ticket e l'orario dell'accertamento,come previsto da recente parere ministeriale? Se si come giustificare  e riscuotere il pagamento della somma?

118
Lazio / Re:Bar tabacchi
« il: 22 Settembre 2015, 18:16:43 »
Certamente prova a dare uni sguardo al modello scia per avvio attività pubblico ne servizio somministrazione e vedrai gli adempimenti necessari.

119
Lazio / Re:Bar tabacchi
« il: 22 Settembre 2015, 16:05:30 »
L' attività' di somministrazione è soggetta ad una corposa normativa disciplinante. Necessitano requisiti morali e professionali , art 71 d.lgs 59/2010 e successive modifiche 147/12 e relativa legge regionale,, mentre la legge 287/91  prevede le tipologie di attività di somministrazione , ancora,  i requisiti dei locali come il certificato di agibilità che certifichi la corretta destinazione d'uso,  i requisiti di sorvegliabilita' dei locali DM 564/1992,  i requisiti igienico sanitari previsti dal regolamento CE 852/04, il regolamento igiene comunale,regolamento edilizio. Ti consiglio di fare un salto presso ufficio attività produttive del comune dove intendi aprire tale attività e soprattutto, se già avviata, verificare come sia configurata a livello amministrativo.

120
Turismo e attività ricettive / Re:casa vacanze e affittacamere
« il: 20 Settembre 2015, 14:08:58 »
I servizi offerti non costituiscono una discriminante tra l'attivita svolta in modo imprenditoriale o familiare. La differenza sostanziale e' generalmente costituita dal volume di profitto prodotto dall,'attività svolta. Ad ogni modo e' consigliabile consultare la normativa regionale.

Pagine: 1 2 3 [4] 5