Autore Topic: poltrona cabina in affitto  (Letto 26831 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.294
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #33 il: 26 Ottobre 2016, 19:40:38 »
L’esercizio congiunto o coworking, per dirla nella lingua di quei paesi dove i problemi non sussisterebbero, è una possibilità di esercizio generalmente legittima. Tale modalità può essere declinata in moti modi diversi (affitto di poltrona – affido di reparto, ecc) ma sempre legittima è e le sfumatire fra l'na e l'altra sub-divisione non sono tracciabili in modo netto.
E’ logico che occorre comunque stare attenti affinché non ci siano incompatibilità contingenti (un macellaio che va ad esercitare dentro ad una toilette per cani) o ricavabili da specifiche disposizioni. Per contro non si rileva una legge (norma avente valore di legge non parlo di regolamenti comunali di dubbia legittimità) che regola in modo restrittivo l’affitto di poltrona o simili.

Ai sensi del codice civile Tizio può affittare (l’affitto è una specifica tipologia di locazione che ha ad oggetto un quid di produttivo) uno spazio e delle attrezzature considerati nel loro complesso per un tempo prestabilito a Caio.

Detto questo il soggetto affittuario potrà godere dello spazio/attrezzature e presentare SCIA per esercizio dell’attività. Le rilevanze igienico sanitarie o sulla sicurezza (81/2008) condizionano l’attività ma non la vietano, quindi starà ai gestori fare in modo che quando arriverà la ASL questa rilevi una situazione di fatto compatibile con la sicurezza del settore. Per il resto non vedo problemi né per la declinaizone dell'affitto di poletrona né per quella dell'affidamento di reparto.

Spesso, con l’affidamento di reparto, il soggetto affidante continua ad emettere scontrini in suo nome anche per prodotti o servizi offerti da chi gestisce il reparto e, successivamente versa i corrispettivi a quello (affidatario). In questo senso l’affidatario diventa committente: in pratica chi gestisce il reparto commissiona al titolare dell’attività (affidante), la vendita del bene o del servizio al cliente finale in suo nome. Il titolare, poi, si trattiene una provvigione unita al canone per l’affidamento.

Vedi anche qua:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=29897.msg56453#msg56453
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=35224.msg66881#msg66881
« Ultima modifica: 26 Luglio 2018, 17:41:04 da Mario Maccantelli »

Forum del Portale Omniavis.it

Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #33 il: 26 Ottobre 2016, 19:40:38 »

 


Offline nity

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 53
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #32 il: 26 Ottobre 2016, 13:25:57 »
dubbio: affitto di cabina/poltrona è la stessa cosa di affidamento in gestione di reparto? secondo me no, ma su alcuni regolamenti vengono parificati

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.880
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #31 il: 01 Marzo 2016, 15:55:41 »
Parere 8 febbraio 2016 (prot.32215) al Comune di Roma - Affitto di poltrona e cabina per acconciatori ed estetisti

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=32612.0
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.880
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #30 il: 01 Marzo 2016, 15:55:30 »
Parere 8 febbraio 2016 (prot.32215) al Comune di Roma - Affitto di poltrona e cabina per acconciatori ed estetisti

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=32612.0
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #29 il: 15 Giugno 2013, 19:09:49 »
L'avvocato chiederà senz'altro la SOSPENSIVA del provvedimento che potrà essere concessa anche "ante causam" (cioè rapidamente).
nel frattempo tu dovresti chiudere. Dovresti nel senso che se tieni aperto ti esponi a nuovi provvedimenti 8che comunque impugnerai) e a nuove sanzioni, che comunque impugnerai.

Quindi se poi vincerai le cause tutto sarà annullato.

MOLTI preferiscono NON CHIUDERE ed aspettare quantomeno l'esito del giudizio cautelare.

Ma come detto: FATTI CONSIGLIARE DALL'AVVOCATO!!! Lo paghi anche per questo!!!!
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #28 il: 14 Giugno 2013, 09:19:35 »
Ribadiamo il consiglio di farsi assistere da un legale di fiducia che potrà prospettarvi le varie soluzioni.
Un ricorso al Tar con richiesta di sospensiva è valutato in pochi giorni (30-90) e può portare alla momentanea sospensione degli atti fino alla decisione nel merito di primo grado (1-3 anni).

Ma nel frattempo che il ricorso viene valutato dal tar, posso chiederne la sospensione o devo chiudere lo stesso?
Metti che siano solo 30 giorni, ma in quel lasso perderemmo tutti i clienti che ci siamo fatti con duro lavoro.
Sai la gente fa in fretta a farsi dei film in testa, valle a spiegare il motivo per cui si è dovuto arrivare a questo, sarebbe lo stesso un suicidio, senza contare il danno economico!
Il nostro legale ha un modo per poter mettere in stand bay il provvedimento da subito?
Ti faccio una domanda quasi impossibile da rispondere ::) Hai idea perchè questi dell'asl di comportino così, credimi abbiamo tutto quello che ci deve essere e se solo avessi un mezzo dubbio non perderei tempo a giustificarmi e a trovare scusanti!
Grazie scusa o sfogo

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #27 il: 14 Giugno 2013, 07:08:44 »
Salve
Scusate la latitanza, ma questo calvario non finisce più!
Eravamo rimasti che ci doveva essere un confronto tra un rappresentante della comunità montana in cui apparteniamo e uno dei responsabili asl provinciali, per discutere dei vari casini che combina il distaccamento asl di nostra appartenenza, tra cui il mio caso.
Questo confronto è andato bene e sono state emanate nuove linee guida al quale gli ispettori asl dovevano attenersi, nel mio caso specifico che non dovevo avere bagno, entrata separata e sala da aspetto in quanto erano in comune con la parrucchiera.
Come scritto negli altri post la scia è stata fatta per lavorare in locali comuni (praticamente affitto della poltrona).
Quindi dopo che hanno chiarito questi aspetti gli ispettori avrebbero dovuto fare un altro sopralluogo, intanto il tempo passa ma non esce nessuno perchè a loro dire le nuove disposizioni erano così recenti che non avevano ancora gli aspetti pratici a disposizione (tipo, la richiesta di un nuovo sopraluogo!).
Quindi la mia commercialista ha inoltrato una nuova richiesta di sopralluogo con ulteriore esborso di circa €83.
Il giorno dopo gli stessi ispettori si sono presentati in negozio con la solita arroganza, cercando il pelo nell'uovo e attaccandosi alla mancanza di un magazzino ad uso esclusivo, che tra l'altro a noi nemmeno serve, ad armadietti da tenere nello spogliatoio (non abbiamo dipendenti, e a mia moglie basta mettere un camice tra l'altro negllo spogliatoio della parrucchiera), contestando la mancanza nel lavandino dela cabina del rubinetto con fotocellula o a pedale! (non è mica un gabinetto accidenti!!) e attaccandosi ancora alla storia del gabinettoa uso esclusivo!
Figuratevi ero li ma non ci ho capito nulla di quello che volevano!
Morale della favola hanno detto che avrebbero redatto il verbale e che sarebbe stato il loro responsabile a decidere!
Da premettere che la parrucchiera propietaria dell'immobile, possiede già le precedenti autorizzazioni rilasciate dall'asl per l'attività sia di parrucchiera che di estetista!
Noi adesso stiamo aspettando con inpazienza e paura questo verbale, ma la sensazione è come se non ci vogliono fare tenere aperti, anche se spero di sbagliarmi.
Sto pensando a tutte le possibili cause, ritorsioni per la prima figuraccia che hanno fatto, razzismo visto che mia moglie è Peruviana o che magari diamo fastidio a qualcuno?
Adesso quando arriverà il verbale se si tratta di scemate esaudiremo le loro richieste, ma se si riallacciano alla prima vicenda e saremo costretti a chiudere che facciamo??
Fare loro una contestazione o un ricorso cosa comporterebbe?
Andare per vie legali come da voi consigliato cosa comporterebbe e sopratutto avrebbe il potere di sospendere la chiusura dell'estetica fino a quando non verrà fatta chiarezza?
Solitamente i tempi per risolvere un contezioso del genere come sono?
La nostra paura è di dover chiudere il tutto in attesa si risolvi tutto, siamo convinti di essere nel giusto per questo vogliamo andare avanti, chiediamo solo di lavorare nel rispetto delle leggi, ma sembra che in questo paese non sia possibile! :'( :'( :'(
Grazie per l'attenzione saluti

Ribadiamo il consiglio di farsi assistere da un legale di fiducia che potrà prospettarvi le varie soluzioni.
Un ricorso al Tar con richiesta di sospensiva è valutato in pochi giorni (30-90) e può portare alla momentanea sospensione degli atti fino alla decisione nel merito di primo grado (1-3 anni).
Se si tratta di un verbale di sola sanzione pecuniaria potrete presentare scritti difensivi e contro l'eventuale ordinanza ingiunzione (che potrà arrivare anche dopo anni) fare ricorso entro 30 giorni. Ma anche in questo caso fatevi assistere perchè nel frattempo, ogni settimana, potreste avere un verbale!!!

* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #26 il: 14 Giugno 2013, 05:23:19 »
Salve
Scusate la latitanza, ma questo calvario non finisce più!
Eravamo rimasti che ci doveva essere un confronto tra un rappresentante della comunità montana in cui apparteniamo e uno dei responsabili asl provinciali, per discutere dei vari casini che combina il distaccamento asl di nostra appartenenza, tra cui il mio caso.
Questo confronto è andato bene e sono state emanate nuove linee guida al quale gli ispettori asl dovevano attenersi, nel mio caso specifico che non dovevo avere bagno, entrata separata e sala da aspetto in quanto erano in comune con la parrucchiera.
Come scritto negli altri post la scia è stata fatta per lavorare in locali comuni (praticamente affitto della poltrona).
Quindi dopo che hanno chiarito questi aspetti gli ispettori avrebbero dovuto fare un altro sopralluogo, intanto il tempo passa ma non esce nessuno perchè a loro dire le nuove disposizioni erano così recenti che non avevano ancora gli aspetti pratici a disposizione (tipo, la richiesta di un nuovo sopraluogo!).
Quindi la mia commercialista ha inoltrato una nuova richiesta di sopralluogo con ulteriore esborso di circa €83.
Il giorno dopo gli stessi ispettori si sono presentati in negozio con la solita arroganza, cercando il pelo nell'uovo e attaccandosi alla mancanza di un magazzino ad uso esclusivo, che tra l'altro a noi nemmeno serve, ad armadietti da tenere nello spogliatoio (non abbiamo dipendenti, e a mia moglie basta mettere un camice tra l'altro negllo spogliatoio della parrucchiera), contestando la mancanza nel lavandino dela cabina del rubinetto con fotocellula o a pedale! (non è mica un gabinetto accidenti!!) e attaccandosi ancora alla storia del gabinettoa uso esclusivo!
Figuratevi ero li ma non ci ho capito nulla di quello che volevano!
Morale della favola hanno detto che avrebbero redatto il verbale e che sarebbe stato il loro responsabile a decidere!
Da premettere che la parrucchiera propietaria dell'immobile, possiede già le precedenti autorizzazioni rilasciate dall'asl per l'attività sia di parrucchiera che di estetista!
Noi adesso stiamo aspettando con inpazienza e paura questo verbale, ma la sensazione è come se non ci vogliono fare tenere aperti, anche se spero di sbagliarmi.
Sto pensando a tutte le possibili cause, ritorsioni per la prima figuraccia che hanno fatto, razzismo visto che mia moglie è Peruviana o che magari diamo fastidio a qualcuno?
Adesso quando arriverà il verbale se si tratta di scemate esaudiremo le loro richieste, ma se si riallacciano alla prima vicenda e saremo costretti a chiudere che facciamo??
Fare loro una contestazione o un ricorso cosa comporterebbe?
Andare per vie legali come da voi consigliato cosa comporterebbe e sopratutto avrebbe il potere di sospendere la chiusura dell'estetica fino a quando non verrà fatta chiarezza?
Solitamente i tempi per risolvere un contezioso del genere come sono?
La nostra paura è di dover chiudere il tutto in attesa si risolvi tutto, siamo convinti di essere nel giusto per questo vogliamo andare avanti, chiediamo solo di lavorare nel rispetto delle leggi, ma sembra che in questo paese non sia possibile! :'( :'( :'(
Grazie per l'attenzione saluti


 

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #25 il: 08 Maggio 2013, 15:48:26 »
Grazie delle dritte siete grandi!!
Adesso sembra che si sia mosso qualcosa da parte delle alte sfere. Settimana prossima vi faccio sapere come si evolve!
Agli scienziati dell'asl mi piacerebbe chiedere questo...
Come mai anche in un grandissimo centro commerciale nella nostra zona ( E QUESTO PER FARE UN ESEMPIO, VISTO CHE TUTTI SONO COSì) con numerosi negozi ,negozietti  e supermercati al suo interno ci sono solo 2 bagni uno a centinaia di metri dall'altro, e noi in un negozio di circa 70 metri quadri ne dovremmo avere 2 distinti??
Chissà cosa risponderebbero???? ::) ::) ::)

bene, sono contento che si siano mosse le alte sfere.
Attento però a non far girare troppo le alte sfere  :o :o :o :o :o ;D ;D ;D ;D ;D ;D

Ciao e attendiamo notizia dell'esito, che speriamo favorevole, della vicenda.
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #24 il: 08 Maggio 2013, 14:13:56 »
Grazie delle dritte siete grandi!!
Adesso sembra che si sia mosso qualcosa da parte delle alte sfere. Settimana prossima vi faccio sapere come si evolve!
Agli scienziati dell'asl mi piacerebbe chiedere questo...
Come mai anche in un grandissimo centro commerciale nella nostra zona ( E QUESTO PER FARE UN ESEMPIO, VISTO CHE TUTTI SONO COSì) con numerosi negozi ,negozietti  e supermercati al suo interno ci sono solo 2 bagni uno a centinaia di metri dall'altro, e noi in un negozio di circa 70 metri quadri ne dovremmo avere 2 distinti??
Chissà cosa risponderebbero???? ::) ::) ::)

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #23 il: 08 Maggio 2013, 14:00:15 »
salve, il commercialista diceva che siccome é un parrucchiere e non un centro estetico,loro si appelleranno al fatto che sono 2 imprese diverse,stessa cosa mi ha detto l'asl domanda esiste e se si una sentenza o un qualcosa che dimostri che il fatto che sia un parrucchiere ad affittare non cambia?

IN BASE A QUESTA DISPOSIZIONE CHE TI RIPORTO ESTETISTI, PARRUCCHIERI, COMMERCIANTI, CANI E PORCI POSSONO OPERARE SVOLGENDO PIU' ATTIVITA' NELLO STESSO LOCALE OPPURE PIU' IMPRESE DISTINTE POSSONO OPERARE NEGLI STESSI LOCALI.

NEL NOSTRO ORDINAMENTO NON SI DEVONO CERCARE LE NORME CHE CONSENTONO DI FARE QUALCHE COSA (ANCHE SE AD ESEMPIO IN QUESTO CASO ESISTONO ESPRESSAMENTE), MA QUELLE CHE LO VIETANO.
LA COMPRESENZA DI PIU' IMPRESE NEGLI STESSI LOCALI NON E' VIETATA, NON E' STATA MAI VIETATA DA NESSUNA LEGGE:

Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n.59  "Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno"
Art. 35 (Attività multidisciplinari)
1. I prestatori possono essere assoggettati a requisiti che li obblighino ad esercitare esclusivamente una determinata attività specifica o che limitino l'esercizio, congiunto o in associazione, di attività diverse solo nei casi seguenti:
    a) professioni regolamentate, nella misura in cui ciò sia giustificato per garantire il rispetto di norme di deontologia diverse in ragione della specificità di ciascuna professione, di cui e' necessario garantire l'indipendenza e l'imparzialità;
    b) prestatori che forniscono servizi di certificazione, di omologazione, di controllo, prova o collaudo tecnici, nella misura in cui ciò sia giustificato per assicurarne l'indipendenza e l'imparzialità.

2. Nei casi in cui e' consentito lo svolgimento delle attività multidisciplinari di cui al comma 1:
    a) sono evitati i conflitti di interesse e le incompatibilità tra determinate attività;
    b) sono garantite l'indipendenza e l'imparzialità che talune attività richiedono;
    c) e' assicurata la compatibilità delle regole di deontologia professionale e di condotta relative alle diverse attività, soprattutto in materia di segreto professionale.
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #22 il: 08 Maggio 2013, 11:23:50 »
salve, il commercialista diceva che siccome é un parrucchiere e non un centro estetico,loro si appelleranno al fatto che sono 2 imprese diverse,stessa cosa mi ha detto l'asl domanda esiste e se si una sentenza o un qualcosa che dimostri che il fatto che sia un parrucchiere ad affittare non cambia?

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #21 il: 07 Maggio 2013, 22:35:20 »
buona sera, il commercialista dice che in questo caso comanda l'asl, mi è venuta un idea ma non so se vaneggio:se faccio domanda come manicurista truccatrice e massaggiatrice cambia qualcosa?

Cosa significa comanda la ASL?
Nel nostro ordinamento comanda la LEGGE che deve essere correttamente applicata dalle Amministrazioni Pubbliche interessate.
L'ente titolare in via principale, nel caso di specie, NON è nemmeno la ASL ma il Comune e spetta a lui, in via principale, applicare le citate disposizioni.
Se sbaglia PAGA.

Se Lei ritiene di assecondare un comportamento non corretto allora è libero di farlo ..... altrimenti potrà reagire con gli strumenti che il diritto Le mette a disposizione:
1) scritti difensivi
2) ricorso giurisdizionale

Consiglio queste letture prima di mollare:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=11216.new#new

Ulteriori spunti su:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=9607.msg18636#msg18636
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=8734.msg17171#msg17171
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=4250.msg9459#msg9459
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=3517.msg7876#msg7876
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=3895.msg9535#msg9535
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=8454.msg17104#msg17104
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=3327.msg9461#msg9461
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=2940.msg9463#msg9463
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #20 il: 07 Maggio 2013, 20:12:36 »
buona sera, il commercialista dice che in questo caso comanda l'asl, mi è venuta un idea ma non so se vaneggio:se faccio domanda come manicurista truccatrice e massaggiatrice cambia qualcosa?

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.880
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #19 il: 07 Maggio 2013, 19:33:44 »
Ormai ci hanno dichiarato guerra, ho ancora 30 giorni e poi ci fanno chiudere.
Come posso fare a fare valere i nostri diritti con questi parassiti?
Il commercialista nella sede asl che ha in mano il caso non lo ascoltano e vanno avanti con la loro teoria, adesso ha spostato il caso alla sede provinciale dell'asl, ma ho paura, secondo me pur di non perdere la faccia faranno di tutto per portare avanti la loro assurda teoria.
Cosa mi consigli di fare, qual'è il modo più rapido e meno doloroso per fare valere i nostri diritti?
Grazie

Salve,
suggerisco di contattare quanto prima un bravo avvocato (se vuoi ti mando per email i riferimenti di un amministrativista esperto, altrimenti puoi trovarne uno in zona).
In alternativa puoi incaricare la Omniavis di predisporre una relazione articolata da inviare agli Enti con sentenze, norme ecc... per prevenire interventi interdittivi e sanzionatori. Se interessa invia una mail a staff@omniavis.it indicando il caso e possibilmente trasmettendo la documentazione tramite mail o al fax 05593931177

In ogni caso IN BOCCA AL LUPO
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #18 il: 07 Maggio 2013, 14:35:10 »
Ormai ci hanno dichiarato guerra, ho ancora 30 giorni e poi ci fanno chiudere.
Come posso fare a fare valere i nostri diritti con questi parassiti?
Il commercialista nella sede asl che ha in mano il caso non lo ascoltano e vanno avanti con la loro teoria, adesso ha spostato il caso alla sede provinciale dell'asl, ma ho paura, secondo me pur di non perdere la faccia faranno di tutto per portare avanti la loro assurda teoria.
Cosa mi consigli di fare, qual'è il modo più rapido e meno doloroso per fare valere i nostri diritti?
Grazie

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #17 il: 06 Maggio 2013, 17:16:21 »
Questo è il mio parere basato sulla normativa in essere. Qualora si ritenga negato un proprio diritto è utile opporsi, in prima istanza appellandosi, prassi alla mano, al buon senso ed al dialogo con i diretti interlocutori ed eventualmente impugnando i provvedimenti restrittivi presso le sedi opportune.
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #16 il: 06 Maggio 2013, 14:48:08 »
ringrazio anche io per il supporto avuto, domani vado dal mio commercialista, posterò quello che mi dice.grazie ancora

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #15 il: 06 Maggio 2013, 14:32:16 »
Grazie gdonato

Però non ho capito bene, Mia moglie (estetista) è in possesso di qualifica professionale, le cabine affittate all'interno della parrucchiera sono completamente indipendenti, con impianto elettrico e sanitario a norma, le cabine estetiche hanno attrezzature proprie, lei opera non in società ma con propria partita iva.
Quello che l'asl contesta sono il fatto di avere, bagno , entrata e sala di aspetto in comune e non solo a uso esclusivo dell'estetica. Lo spogliatoio è presente ma i geni dell'asl non ci hanno nemmeno fatto caso e ne contestano la mancanza.
Secondo vi ci sono i presupposti di poter lavorare legalmente così o l'asl ha ragione a contestare queste cose?

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #14 il: 06 Maggio 2013, 14:18:50 »
  art. 2 L. 174/2005 - 7. L’attività professionale di acconciatore può essere svolta unitamente a quella di estetista anche in forma di imprese esercitate nella medesima sede ovvero mediante la costituzione di una società. È in ogni caso necessario il possesso dei requisiti richiesti per lo svolgimento delle distinte attività. Le imprese di acconciatura, oltre ai trattamenti e ai servizi indicati al comma 1, possono svolgere esclusivamente prestazioni semplici di manicure e pedicure estetico.
Come spesso capita, ognuno da l'interpretazione della norma come più gli compiace. Il possesso dei requisiti richiesti per lo svolgimento delle distinte attività non significa avere 2 volte gli stessi requisiti bensì che i requisiti specifici delle distinte attività, compatibili ma diverse, siano comunque assolti; ovvero bagni e spogliatoi hanno sicuramente caratteristiche comuni mentre il requisito professionale deve essere specifico inoltre cabine e suppellettili possono richiedere attrezzature proprie. E poi il primo periodo è comunque chiaro "anche in forma di imprese esercitate nella medesima sede".
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------

Offline claudio

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #13 il: 05 Maggio 2013, 01:43:09 »
Salve

Stesso problema per mia moglie...
3 mesi fa ha preso in affitto una cabina estetica presso una parrucchiera della provincia di Varese,
ci siamo rivolti dallo stesso commercialista della parrucchiera che ha aperto la partita iva e inviato la scia e fatto tutta la documentazione necessaria per potere aprire.
Solo quando il commercialista ci ha dato il benestare dicendo che era tutto a posto abbiamo aperto.
Dopo meno di un mese sono venuti 2 ispettori dell'asl, sono entrati in negozio in modo arrogante non curandosi dei clienti presenti, dicendo che eravamo abusivi, contestando che non avevamo un entrata separata, ne spogliatoio e ne un bagno separato (trattasi di un piccolo negozio, seppur rispettando tutti i criteri e requisiti per affittare una poltrona o cabina), da premettere che nella cabina estetica tutti i vari impianti sono a norma, c'è tanto di spogliatoio anche se mia moglie non ha dipendenti e il bagno in comune a norma per l'uso da parte di persone disabili, ma loro  non hanno nemmeno messo il naso nella cabina estetica per controllare, hanno detto che se  fosse stata  fatta una società andava tutto bene ma con la partita iva bisognava avere entrata sala d'aspetto bagno e spogliatoio separato! Il tutto appellandosi alla legge 17 agosto 2005 n. 174 comma 7 articolo 2 . E questa dove la mettiamo? http://pieronuciari.it/2012/03/12/l%E2%80%99affitto-della-poltrona-da-estetiste-e-parrucchieri/ , dopodichè se ne sono andati senza nemmeno rilasciare il verbale che hanno portato solo dopo qualche giorno!
Ci siamo attivati con il commercialista per poter risolvere la questione, ma anche lui sbatteva su muri di gomma  rimbalzato tra asl e comunità montana, fino a quando anche con l'aiuto delle precedenti documentazioni di 2 estetiste che avevano già lavorato li, la polizia locale ci ha rilasciato il permesso per poter svolgere l'attività!
Solo che oggi dopo un mese di tranquillità ha telefonato un funzionario della polizia locale, dicendo che visto che l'asl non rilasciava l'abilitazione viene settimana prossima a ritirarci il permesso!
Adesso mi chiedo... appena vengono a ritirare il permesso dobbiamo chiudere subito bottega o abbiamo diritto a un lasso di tempo per poter risolvere la questione?
Tra tutte queste leggi e cavilli chi ha ragione? Questo famoso affitto della poltrona esiste oppure è solo un utopia?
Come possiamo fare per tutelarci? perchè con società si e con partita iva no, cosa le cambia all'asl?
Eravamo sereni, quando abbiamo aperto il commercialista ci ha detto che con questa crisi eravamo una rarità, tantissimi chiudono e noi apriamo, facendoci venire tanti dubbi, ma mia moglie lavora bene e questo ci ha portato a tentare,  dopo tanti anni dopo essere stata sottopagata e sfruttata  tutto stava procedendo per il meglio, e adesso questa doccia fredda!
Cosa mi consigliate di fare?
Vi ringrazio per la cortese attenzione, scusate lo sfogo! :(
Cordiali saluti Claudio e Belda
« Ultima modifica: 05 Maggio 2013, 06:47:22 da claudio »

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.776
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #12 il: 01 Maggio 2013, 21:25:04 »
buon giorno, sono stata all'asl di montichiari (bs)e mi hanno detto che se voglio aprire una cabina estetica in un salone di parrucchiere devo avere 2 bagni uno per attività, mi ha mostrato un regolamento del 2009 sull'attività di estetica, secondo lei?quasi nessuno ha 2 bagni!

Concordo con le osservazioni di Donato.
La norma regolamentare si pone in contrasto con l'atrt. 35 del Dlgs 59/2010 ed a mio avviso deve ritenersi ABROGATA nella parte in cui prevede requisiti aggiuntivi (2 bagni).
Se occorre assistenza invii una mail a staff@omniavis.it indicando il Comune di riferimento e maggiori dettagli sull'attiità (mq, dipendenti ecc...)
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #11 il: 01 Maggio 2013, 18:02:41 »
l'affitto di una poltrona non deve essere considerata come duplicazione di un esercizio bensì come aggiunta di un servizio presso un esercizio esistente. il numero di bagni deve essere proporzionale al numero di dipendenti/operatori presenti nell'esercizio. qualora l'esercizio preveda multipostazioni il numero di ipotetici dipendenti può essere commisurato al numero di postazioni. infine penso sia una forzatura inserire nel regolamento per gli estetisti dei requisiti igienico sanitari diversi rispetto a quelli indicati dal regolamento d'igiene oltre che una limitazione al libero esercizio della delle attività economiche.
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #10 il: 30 Aprile 2013, 10:41:41 »
buon giorno, sono stata all'asl di montichiari (bs)e mi hanno detto che se voglio aprire una cabina estetica in un salone di parrucchiere devo avere 2 bagni uno per attività, mi ha mostrato un regolamento del 2009 sull'attività di estetica, secondo lei?quasi nessuno ha 2 bagni!

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #9 il: 27 Marzo 2013, 13:53:47 »
grazie mille ora é tutto piu chiaro

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #8 il: 27 Marzo 2013, 13:52:35 »
Il presupposto è che la parrucchiera apra l'esercizio verificando preventivamente che siano rispettati i requisiti strutturali ed igienico sanitari compatibili anche con l'attività estetica. Naturalmente, salvo che si eserciti in orari differenti, è opportuno che via siano più postazioni/cabine. Consiglio di sentire l'ASL per un parere informale. Infine l'estetista procede come da post precedente.
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #7 il: 27 Marzo 2013, 13:07:31 »
scusa non sono stata per niente chiara, una parrucchiera vorrebbe aprire dove fino ad un mese fa c'era un salone di parrucchieri, ma per far fronte alle spese voleva affittare a me una stanza, ho chiamato il cna che mi ha detto che e possibile ma devo chiedere al comune se lo permette, ho chiamato il comune che mi ha detto che loro  mi possono dare la modulistica dgli ambienti a norma per estetisti, ma che é un accordo privato tra le parti. quindi?non vorrei far aprire alla parrucchiera e poi mi dicono no .
grazie

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #6 il: 27 Marzo 2013, 12:12:44 »
non ho ben capito la domanda. ci provo.
un acconciatore (non più un estetista) vuole iniziare una attività autonoma presso un acconciatore esistente affittando una cabina. bene, presenta la SCIA (mod. A) al Comune dichiarando nella sezione A3 che l'attività si svolgerà all'interno di altra struttura/attività.
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------

dianac

  • Visitatore
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #5 il: 27 Marzo 2013, 11:02:03 »
mi viene da ridere il cna di brescia dice che e possibile ma bisogna vedere il comune ,il comune mi dice che e un accordo privatistico, e che mi puo dare la modulistica per gli ambienti e le autorizzazioni per aprire un attività, domanda se il parrucchiere non è ancora esistente ma conta di aprire affittando la cabina?

Offline gdonato

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 898
    • Mostra profilo
    • Omniavis
Re:poltrona cabina in affitto
« Risposta #4 il: 27 Marzo 2013, 09:30:25 »
L'art. 35 del D. Lgs 59/2010 consente attività multidisciplinari congiunte. La condizione è che vengano rispettati i requisiti strutturali ed igienico sanitari oltre naturalmente agli ulteriori aspetti di carattere fiscale e di autonomia professionale.
****************
Donato Guerini
Consulente Omniavis per la Lombardia
****************

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

******************
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

----------------------
Segreteria della Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 05593931177
--------------