Forum del Portale Omniavis.it

News:

News

Visita il gruppo Facebook dedicato al GDPR e trattamento dati personali:
https://www.facebook.com/groups/569951550054710/

Autore Topic: somministrazione alcolici e superalcolici orari  (Letto 2530 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 28.813
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it
    • E-mail
Risposta #3 il: 24 Dicembre 2016, 06:59:50
Orari esercizi somministrazione LIBERALIZZATI con alcuni vincoli Ris. 294246

Ministero dello Sviluppo Economico

- permane l’obbligo per gli esercenti di comunicare preventivamente al comune l’orario adottato e di renderlo noto al pubblico con l’esposizione di apposito cartello, ben visibile
- le disposizioni sulle liberalizzazioni degli orari non si applicano agli esercizi di cui all’articolo 3, comma 6, della citata legge n. 287 del 1991
- permane l’obbligo, per gli esercenti, di rendere noti i turni al pubblico mediante l’esposizione, con anticipo di almeno venti giorni, di un apposito cartello ben visibile. Il sindaco, infatti, al fine di assicurare all’utenza, specie nei mesi estivi, idonei livelli di servizio, può predisporre programmi di apertura per turno degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.


http://buff.ly/2hlHC67


Offline Marco Massavelli Omniavis

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 407
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Risposta #2 il: 09 Ottobre 2013, 21:31:19
Dalla normativa citata nel quesito, debitamente modificata e aggiornata, si evince che:


Titolari e gestori degli esercizi muniti della licenza prevista dai commi 1 e 2 dell'articolo 86 TULPS hanno il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche dopo le ore 3 e il divieto di riprenderla nelle tre ore successive, salvo che sia diversamente disposto dal questore in considerazione di particolari esigenze di sicurezza.

Inoltre, tutti i titolari e i gestori di locali ove si svolgono, con qualsiasi modalita' e in qualsiasi orario, spettacoli o altre forme di intrattenimento, congiuntamente all'attivita' di vendita e di somministrazione di bevande alcoliche, devono assicurarsi che all'uscita del locale sia possibile effettuare, in maniera volontaria da parte dei clienti, una rilevazione del tasso alcolemico; inoltre devono esporre all'entrata, all'interno e all'uscita dei locali apposite tabelle che riproducano:
a) la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell'aria alveolare espirata;
b) le quantita', espresse in centimetri cubici, delle bevande alcoliche piu' comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per litro, da determinare anche sulla base del peso corporeo.



Il DL 117/2007 conv nella 160/2007 impone non gli orari di somministrazione ma detta norme per la tutela e l'informazione a quei soggetti che frequentano a tarda sera bar pizzerie ecc e che possono bere oltre il normale (cartelli nel locale,strumento di misurazione tasso alcolico a disposizione ecc)

La legge 125/2001 artt 14bis e ter dice che dalla 24 alle 7 gli esercizi ex art 86 TULPS quindi bar ristoranti possono in pratica somministrare alcolici (non superalcolici) dalle 24 alle 7 (lo possono fare solo loro in modo esclusivo)

Ritengo che nelle pizzerie,kebab,paninoteche ecc dove in genere si va dopo la discoteca a mangiare qualcosa e a bere una birra la somministrazione della stessa possa essere effettuata (solo alcolici e non superalcolici) per l'intera notte dalle 24 alle 7 e che il gestore debba munirsi degli appositi accorgimenti stabiliti dalle norme di cui sopra (160/2007 nuovo codice della strada)

condividi il tutto oppure ho preso un granchio?


Bientina

  • Visitatore
Risposta #1 il: 09 Ottobre 2013, 08:58:34
Il DL 117/2007 conv nella 160/2007 impone non gli orari di somministrazione ma detta norme per la tutela e l'informazione a quei soggetti che frequentano a tarda sera bar pizzerie ecc e che possono bere oltre il normale (cartelli nel locale,strumento di misurazione tasso alcolico a disposizione ecc)

La legge 125/2001 artt 14bis e ter dice che dalla 24 alle 7 gli esercizi ex art 86 TULPS quindi bar ristoranti possono in pratica somministrare alcolici (non superalcolici) dalle 24 alle 7 (lo possono fare solo loro in modo esclusivo)

Ritengo che nelle pizzerie,kebab,paninoteche ecc dove in genere si va dopo la discoteca a mangiare qualcosa e a bere una birra la somministrazione della stessa possa essere effettuata (solo alcolici e non superalcolici) per l'intera notte dalle 24 alle 7 e che il gestore debba munirsi degli appositi accorgimenti stabiliti dalle norme di cui sopra (160/2007 nuovo codice della strada)

condividi il tutto oppure ho preso un granchio?