Autore Topic: Procedura SUAP art. 5 DPR 447  (Letto 4173 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 20.771
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re: Procedura SUAP art. 5 DPR 447
« Risposta #2 il: 04 Agosto 2011, 21:26:20 »
alcune indicazioni:
1) la CdS ex art. 5 dpr 447/1998 non ha un parterre di enti predefiniti. Quindi si tenderà a convocare gli enti principalmente coinvolti nei successivi procedimenti abilitativi al fine di garantire che la variante, se approvata, possa avere un ragionevole successo al momento dell'autorizzazione finale
2) la CdS non si pronuncia nè all'unanimità nè a maggioranza ma il SUAp tiene conto delle posizioni emerse in sede di conferenza,
3) il parere negativo di un ente a tutela di interessi forti (ambiente, paesaggio) è ostativo ma non lo è la mancata partecipazione e l'acquisizione in fase di permesso di costruire del relativo parere/atto

QUINDI
Puoi concludere positivamente la variante dando atto che l'autorizzazione paesaggistica sarà valutata in fase di permesso a costruire (che dovrà essere richiesto DOPO la conclusione dell'iter di variante)

Forum del Portale Omniavis.it

Re: Procedura SUAP art. 5 DPR 447
« Risposta #2 il: 04 Agosto 2011, 21:26:20 »

 


Offline danbuc

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 9
    • Mostra profilo
    • E-mail
Procedura SUAP art. 5 DPR 447
« Risposta #1 il: 04 Agosto 2011, 18:18:31 »
In sede di conferenza di servizi per una procedura che comportava variante allo strumento urbanistico sono stati acquisiti tutti i pareri necessari ad esclusione di quello paesaggistico con relativo nulla osta della soprintendenza.

Detti pareri sono stati acquisiti successivamente, in autonomia, dall’ufficio edilizia prima del rilascio del relativo permesso di costruire.

Può essere considerata comunque valida la variante urbanistica ottenuta con il SUAP?

In caso di risposta negativa dobbiamo riproporre la procedura con una nuova conferenza?