Autore Topic: Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014  (Letto 7699 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18.649
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
« Risposta #6 il: 18 Febbraio 2018, 06:21:19 »
Somministrazione non assistita con posate di metallo e bicchieri di vetro

Arriva l'OK di CONFERMA del Ministero con la Risoluzione n. 59196 del 9 febbraio 2018

https://buff.ly/2o9B8Zu

******************
COMMERCIO: risoluzioni del MINISTERO pubblicate a febbraio 2018 (video commento del dott. Simone Chiarelli del 18 febbraio 2018)

https://youtu.be/xSW-CzpoZ1Y

Il precedente videocommento: https://www.youtube.com/watch?v=5Kqz_mJ9034&feature=youtu.be

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
« Risposta #6 il: 18 Febbraio 2018, 06:21:19 »

 


Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.459
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
« Risposta #5 il: 16 Novembre 2017, 08:26:08 »
APPROFONDIREMO LA QUESTIONE

Seminari di Formazione - 14 dicembre 2017

LINK: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=42513.0



Attività ricettive, professioni del turismo, agriturismo e locazioni: normativa, giurisprudenza e prassi

Firenze,  14 dicembre 2017 ore 9,30-13,00

PROGRAMMA

D.lgs. n. 79/2011
- principi in materia di turismo
- locazione turistica, differenze e analogie con le strutture extra-alberghiere
LR 86/2016
- strutture ricettive alberghiere e dell’ospitalità collettiva
- strutture extra-alberghiere, la nuova disciplina su B&B e Affittacamere
- CAV e servizi collettivi
- la situazione sulle guide turistiche
- le competenze amministrative in materia di turismo
- attività di servizio e commercio congiunte alla ricezione
LR 30/2003
- le attività agrituristiche e la nuova classificazione – adempimenti entro il 31/12/2017
- la SCIA agrituristica, contenuti e competenze
LR 8/2006
- Piscine: problematiche applicative per le strutture extra-alberghiere
Quesiti e risposte


Commercio su AAPP, NCC, sale giochi, servizi alla persona e somministrazione non assistita

Firenze, 14 dicembre 2017 ore 14,00 -17,00

PROGRAMMA

Commercio su aree pubbliche:
- stato della normativa, pianificazione e regolamentazione comunale
- itineranti: modalità di controllo e disciplina
- manifestazioni temporanee commerciali e non (hobbisti, produttori, giostre ecc...)
- DURC e controlli

Approfondimenti su specifiche tematiche:
- NCC, TAXI, rimessaggio e noleggio senza conducente: normativa e criticità
- Sale gioco: regolamentazione, vigilanza e controllo
- Installazione dei giochi negli esercizi commerciali
- Acconciatori, estetisti, attività del benessere: principali criticità
- Palestre ed attività motorie professionali, in circoli e libero professionali
- Somministrazione non assistita: normativa e giurisprudenza
-Quesiti e risposte

E' POSSIBILE ISCRIVERSI AD UNO SOLO DEI SEMINARI O AD ENTRAMBI


Per info e costi, SCARICA LA BROCHURE
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=42513.0

Per ulteriori informazioni contattateci telefonicamente al numero 055/6236286 o all'indirizzo e-mail info@omniavis.it
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.459
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
« Risposta #4 il: 24 Dicembre 2016, 07:16:36 »
Somministrazione NON ASSISTITA senza vincoli anche per Ministero - Ris. 372321

Ministero dello Sviluppo Economico
Risoluzione n. 372321 del 28 novembre 2016 - Quesito in materia di consumo sul posto di prodotti di gastronomia all’interno degli esercizi di vicinato
http://buff.ly/2in1DJA

AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO
AS1316 – DISTORSIONI CONCORRENZIALI NEL SETTORE DELLA VENDITA DI ALIMENTI E BEVANDE CON CONSUMO SUL POSTO
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37716.0
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.459
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Somministrazione non assistita - Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
« Risposta #3 il: 07 Dicembre 2016, 12:55:17 »
Somministrazione non assistita - liberalizzazione piena per l'ANTITRUST

L'ANTITRUST prende chiara e puntuale posizione sulla legittimità della SOMMINISTRAZIONE NON ASSISTITA e sulla illegittimità di interpretazioni restrittive anche se fondate sulle circolari del Ministero dello Sviluppo Economico.

Scarica la risposta AGCM pubblicata il 5 dicembre 2016:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37716.0

Abbiamo affrontato la questione in numerose occasioni. Ecco una selezione dei nostri post:
https://www.google.it/search?q=site%3Aomniavis.it%2Fweb%2Fforum+somministrazione+non+assistita&oq=site%3Aomniavis.it%2Fweb%2Fforum+somministrazione+non+assistita&aqs=chrome..69i57j69i58.960j0j9&sourceid=chrome&es_sm=122&ie=UTF-8

Buona lettura
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.459
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
SOMMINISTRAZIONE NON ASSISTITA è legittima anche per cioccolata calda in tazza

TAR TOSCANA, SEZ. II – sentenza 27 luglio 2016 n. 1284

In buona sostanza, dall’esame della legislazione nazionale e regionale sopra effettuato emerge un contesto complessivo in cui negli esercizi di vicinato abilitati alla vendita di prodotti alimentari sono consentiti la vendita ed il consumo immediato dei medesimi prodotti, (anche) utilizzando i locali e gli arredi dell’azienda, ma a condizione che non venga effettuato il servizio di somministrazione assistita; servizio di somministrazione assistita che deve essere ovviamente individuato, sulla base della legislazione regionale, nel servizio svolto in ambiti “appositamente attrezzat(i) per essere utilizzat(i) per la somministrazione…(come) l’area occupata da banchi, scaffalature, tavoli, sedie, panche e simili, nonché lo spazio funzionale esistente tra dette strutture. Non vi rientra l’area occupata da magazzini, depositi, locali di lavorazione, cucine, uffici e servizi” (art. 41, 1° comma lett. b) della l.r. 7 febbraio 2005, n. 28; praticamente nello stesso senso, si veda la più generica previsione dell’art. 1, 1° comma della 25 agosto 1991, n. 287).

http://buff.ly/2aiQWBB
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.459
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014 - Attività di vendita con il consumo sul posto – Richiesta parere

*****************************

Ministero dello Sviluppo Economico
DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, I CONSUMATORI,LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA
DIVISIONE IV Promozione della concorrenza
Via Sallustiana, 53 – 00187 Roma
tel. +39 06 47055416 – fax +39 06 47055491
e-mail daniela.paradisi@mise.gov.it
www.sviluppoeconomico.gov.it
Risoluzione n. 146342 del 19 agosto 2014
Oggetto: Attività di vendita con il consumo sul posto – Richiesta parere
Con e-mail del 4 luglio u.s. codesto Ispettorato ha inoltrato alla scrivente Direzione
un quesito in materia di disciplina del consumo sul posto sollevato dall’interessato che legge
per conoscenza.
Il soggetto in parola, titolare di una piccola attività di commercio e artigianato per
la vendita di pizze, frullati e bibite, riferisce di aver chiesto al comune l’autorizzazione ad
installare un piccolo dehor dove posizionare qualche tavolino con sedie, al fine di far
accomodare i clienti del locale, evitando comunque il servizio di somministrazione.
Il diniego, da parte del comune, è stato repentino in quanto tale possibilità non è
ammessa dalle attuali disposizioni comunali.
Chiede, pertanto, di poter avere tale opportunità in quanto molti comuni della
regione (…) sembrerebbero agevolare le attività commerciali ed artigianali.
Al riguardo la scrivente, in via preliminare, in materia di consumo sul posto,
rappresenta quanto segue.
L’art. 3, comma 1, lettera f-bis) del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito,
con modificazioni, nella legge 4 agosto 2006, n. 248, ha introdotto il principio in base al
quale negli esercizi di vicinato, nel solo caso in cui siano legittimati alla vendita dei prodotti
appartenenti al settore merceologico alimentare, il consumo sul posto di prodotti di
gastronomia non può essere vietato o limitato se svolto alle condizioni espressamente
previste dalla nuova disposizione, ovvero la presenza di arredi nei locali dell’azienda ed
esclusione del servizio assistito di somministrazione.
L’articolo 4, comma 2-bis, dello stesso decreto consente il consumo sul posto anche
ai titolari di impianti di panificazione con le stesse modalità applicative cui devono
sottostare i titolari di esercizi di vicinato.
Tale fattispecie, pertanto, non può essere estesa alle attività artigianali, quali
gelaterie, pizzeria al taglio, e così via, in quanto non prevista dalla disciplina normativa
nazionale di riferimento.
Con riferimento alle modalità applicative di cui sopra, esse sono ampiamente
definite al punto 8.1 della circolare esplicativa 3603/C del 28-9-2006: il consumo sul posto
dei prodotti di gastronomia da parte degli esercizi di vicinato, ovviamente solo nel caso in
cui siano legittimati alla vendita dei prodotti alimentari “… non può essere vietato o limitato
se svolto alle condizioni espressamente previste dalla nuova disposizione. Le condizioni
concernono la presenza di arredi nei locali dell’azienda e l’esclusione del servizio assistito 2
di somministrazione. Per quanto riguarda gli arredi (…) è di tutta evenienza che i medesimi
devono essere correlati all’attività consentita, che nel caso di specie è la vendita per
asporto dei prodotti alimentari e il consumo sul posto dei prodotti di gastronomia. In ogni
caso, però, la norma che consente negli esercizi di vicinato il consumo sul posto non
prevede una modalità analoga a quella consentita negli esercizi di somministrazione di
alimenti e bevande di cui alla legge 25 agosto 1991, n. 287”.
Detta legge, infatti, nel disciplinare l’attività di somministrazione, stabilisce
all’articolo 1, comma 1 che “per somministrazione si intende la vendita per il consumo sul
posto” che si esplicita in “ tutti i casi in cui gli acquirenti consumano i prodotti nei locali
dell’esercizio o in una superficie aperta al pubblico, all’uopo attrezzati”.
L’elemento di distinzione tra l’attività di somministrazione e l’attività di vendita è
la presenza di una attrezzatura in grado di consentire che i prodotti oggetto della vendita,
ossia gli alimenti e le bevande, possano essere consumati dagli acquirenti “nei locali
dell’esercizio o in una superficie aperta al pubblico” a tal fine attrezzati. Pertanto si può
parlare di somministrazione di alimenti e bevande in senso proprio, soltanto nel caso in cui
la vendita del prodotto avvenga in locali dotati di una attrezzatura idonea a consentire la
consumazione sul posto.
Nei locali degli esercizi di vicinato, quindi, gli arredi richiamati dalla disposizione
non possono coincidere con le attrezzature tradizionalmente utilizzate negli esercizi di
somministrazione, quali ad esempio le apparecchiature per le bevande alla spina, tavoli e
sedie così come macchine industriali per il caffè, né può essere ammesso, in quanto
espressamente vietato dalla norma, il servizio assistito.
Per garantire le condizioni minime di fruizione è stato infatti ritenuto ammissibile
solo l’utilizzo di piani di appoggio di dimensioni congrue all’ampiezza ed alla capacità
ricettiva del locale nonché la fornitura di stoviglie e posate a perdere.
Appare utile richiamare il parere n. 75893 dell’8-5-2013, che si allega, con il quale
è stata prevista la possibilità di consentire la presenza di un limitato numero di panchine o
altre sedute non abbinabili ad eventuali piani di appoggio.
Fermo quanto sopra, la scrivente Direzione evidenzia che, qualora l’attività svolta
sia riconducibile ad esercizio di commercio al dettaglio presso un esercizio di vicinato o ad
attività di panificazione, il consumo sul posto è possibile alle condizioni espressamente
previste ampliamente illustrate; al contrario, nel caso di attività artigianali, come già
esplicitato in premessa, tale fattispecie non è prevista dal citato dettato normativo e quindi
non estensibile a tali attività.
 IL DIRETTORE GENERALE
 (Gianfrancesco Vecchio)

******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0