Autore Topic: Acconciatore.  (Letto 3076 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.878
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Acconciatore.
« Risposta #6 il: 15 Novembre 2019, 18:06:17 »
Attività di estetista e di acconciatore: la disciplina normativa (12/12/2019)



SEDE: CESCOT - via Stoppiani, 6/8 - Arezzo - Piano terra
DATA/ORARIO: 12 dicembre 2019 ore 9:30-13:30

Programma e scheda di iscrizione nella brochure
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=52338.0
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Acconciatore.
« Risposta #6 il: 15 Novembre 2019, 18:06:17 »

 


Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.188
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Acconciatore.
« Risposta #5 il: 28 Luglio 2015, 17:09:47 »
Confermo quanto già detto (scusa se non avevamo visto il post). A parere mio non ha i requisiti. Se il soggetto non ha fatto in tempo a farsi riconoscere il requisito della sola esperienza prima del 14/09/2012 di fatto non ha i requisiti. Attualemente, o può vantare un riconoscimento ex legge 161/1963 prima del 2012 o deve aver superato un esame teorico-pratico ai sensi della legge 174. Chi si è trovato con la sola esperienza al 14/09/2012 è rimasto svantaggiato.

Puoi anche confrontarti con la CNA locale ma il succo è questo.
dal settembre 2012 è venuta meno la possibilità di riconoscere il requisito professionale basato sull’esperienza nei confronti di chi lo aveva già maturato, dato che è venuta meno la disposizione sul riconoscimento da parte della CCIAA e dato che è entrato in vigore l’obbligo dell’esame terorico-pratico della legge 174/05.
In ogni caso, la regione Puglia già dal 2008 aveva attivato i percorsi formativi della legge 174/05.
« Ultima modifica: 28 Luglio 2015, 17:13:01 da Mario Maccantelli »

Offline Roberto

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 192
    • Mostra profilo
Re:Acconciatore.
« Risposta #4 il: 28 Luglio 2015, 10:25:42 »
chi può aiutarmi?

Offline Roberto

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 192
    • Mostra profilo
Re:Acconciatore.
« Risposta #3 il: 21 Luglio 2015, 08:33:20 »
dalla lettura del mod. C/2 risulta:
apprendistato per oltre un anno con qualifica parrucchiere per signora;
dal 2006 al 2008 rapporto lavoro a tempo indeterminato con qualifica parrucchiere per signora;
dal 2009 al 2012 rapporto lavoro a tempo indeterminato con qualifica parrucchiere per signora;
dal 2013 al 2014 rapporto lavoro a tempo indeterminato con qualifica parrucchiere per signora;
attestato di servizio circa l'occupazione c/o una ditta dal 13.08.2013 al 13.09.2014 con la qualifica di parrucchiere per signora 3° livello del CCNL Acconciatura ed Estetica Aziende Artigiane.
Quanto sopra è da considerarsi in possesso di requisito?

Ti ringrazio

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.188
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Acconciatore.
« Risposta #2 il: 20 Luglio 2015, 21:25:19 »
Faccio sunto ad uso di tutti.
La materia dei requisiti professionali degli acconciatori è complicata. Se prima del 2012 vigevano sia i requisiti di cui alla legge 161/1963 che quelli della legge 174/2005, con il d.lgs. n. 147/2012 è stata abrogata la legge 161/1963 nella parte concernente i requisiti di accesso all'attività di acconciatore. All’epoca molte regioni hanno dettato delle disposizioni transitorie al fine di traghettare nel nuovo regime gli acconciatori che stavano per acquisire il requisito ai sensi della legge del 1963. Soprattutto è venuta meno la possibilità di acquisire il requisito con la sola esperienza.
Quindi, il 14/09/2012, è venuta meno la possibilità di riconoscere il requisito professionale basato sull’esperienza nei confronti di chi lo aveva già maturato, dato che è venuta meno la disposizione sul riconoscimento da parte della CCIAA e dato che è entrato in vigore l’obbligo dell’esame terorico-pratico della legge 174/2005.

Detto questo, da quanto hai scritto non comprendo bene i termini precisi del problema. Se con il modello C2 viene certificata solo l’esperienza lavorativa non è comunque un requisito valido. Se il problema è verificare il modello C2 allora, ai sensi dell’art. 43 del DPR 445/2000 puoi usare ogni mezzo e quindi risalire direttamente all’ente rilasciante.

Offline Roberto

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 192
    • Mostra profilo
Acconciatore.
« Risposta #1 il: 20 Luglio 2015, 08:09:43 »
Essendo stato abrogato l'art.2 della legge 161/1963, che prevedeva, oltre all'autorizzazione comunale, ormai pienamente sostituita dalla SCIA, l'accertamento della qualificazione professionale del titolare o del Responsabile Tecnico, da parte delle Commissioni provinciali per l'Artigianato.
La verifica del possesso dei requisiti professionali, salvi gli adempimenti e le verifiche di competenza delle Commissioni Prov.li dell'Artigianato o degli Uffici competenti a tal fine individuati dalla normativa regionale, relativamente e limitatamente all'eventuale riconoscimento della qualificazione artigiana, spetta ai Comuni.
L'artigiano, unitamente alla SCIA, ha allegato il Mod. C/2 storico rilasciato dal Centro per l'impiego ai fini del possesso del requisito.
Atteso che la verifica spetta a me (Comune-Suap), a chi mi devo rivolgere per sapere se quanto allegato è valido ai fini del possesso del requisito prof.le?
Ti ringrazio Simone.