Autore Topic: Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127  (Letto 5947 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127
« Risposta #11 il: 14 Dicembre 2016, 10:35:59 »
CONFERENZA DI SERVIZI: Ente che dà OK non può poi adottare altri atti diversi

In definitiva, le norme di disciplina della materia impediscono ad un’amministrazione preposta alla tutela del paesaggio di fornire il proprio assenso nell’ambito della conferenza di servizi ai fini del rilascio dell’autorizzazione unica all’esercizio di impianti di energia elettrica da fonte rinnovabile e, contestualmente, dare avvio ad un procedimento, formalmente, diverso di dichiarazione dell’area di notevole interesse culturale il cui esito incide, sostanzialmente, sulla determinazione assunta all’esito dei lavori della conferenza, impedendo lo svolgimento dell’attività autorizzata.

Consiglio di Stato Sez. VI n.4676 del 11 novembre 2016

http://buff.ly/2hugazQ
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127
« Risposta #11 il: 14 Dicembre 2016, 10:35:59 »

 


Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127
« Risposta #10 il: 27 Novembre 2016, 14:39:47 »
Decreto SCIA 2: "una occasione persa" con alcune novità (Dlgs 222/2016)

APPROFONDIMENTI:

Il Decreto: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37493.0

Il VIDEO-COMMENTO del dott. Simone Chiarelli: https://www.youtube.com/watch?v=2azWzdtU4-E
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
SCIA 2 (elenco delle procedure) - Dlgs 222/2016 in vigore dal 11 dicembre
**************************
DECRETO LEGISLATIVO 25 novembre 2016, n. 222
Individuazione   di   procedimenti   oggetto    di    autorizzazione,
segnalazione certificata di  inizio  di  attivita'  (SCIA),  silenzio
assenso e comunicazione e di definizione  dei  regimi  amministrativi applicabili  a  determinate  attivita'  e  procedimenti,   ai   sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124.

(GU n.277 del 26-11-2016 - Suppl. Ordinario n. 52)

Vigente al: 11-12-2016   

http://buff.ly/2gK76d1
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Più decisioni espresse e meno silenzio assenso per gli atti della P.A.

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=37307.0
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Il nuovo diritto procedimentale nella riforma della p.A.: l'autotutela

Approfondimenti della dottrina:
http://buff.ly/2en3tKn
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
TRASMISSIONE SCIA - MODULO PER LA TRASMISSIONE AGLI ENTI COINVOLTI

Il modulo allegato è aggiornato alle disposizioni del Dlgs 126/2016 che, come detto a lezione, contengono termini precisi e perentori per l'espressione delle valutazioni degli Enti terzi in relazione alla scia presentata.
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
RICHIESTA DI PARERE - CONVOCAZIONE CONFERENZA SEMPLIFICATA

Come indicato la nuova normativa IMPONE l'attivazione della conferenza di servizi semplificata ASINCRONA (in luogo della mera richiesta di parere) e per questo vi abbiamo predisposto un modello.
SUGGERIAMO di inviare una breve nota a tutti gli Enti coinvolti nel procedimento SUAP di questo tenore:

La presente fa seguito all'entrata in vigore del D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 127 che modifica, significativamente, le procedure relative alla CONFERENZA DI SERVIZI prevedendo nuovi meccanismi di acquisizione dei pareri in modalità asincrona o sincrona.
A tal fine vi alleghiamo la bozza di richiesta di parere che questo ufficio intende utilizzare da oggi in poi per adeguarsi alle nuove disposizioni e rendere maggiormente chiara la tempistica ed i reciproci obblighi di comunicazione.
Siamo comunque a disposizione per ogni chiarimento.
Distinti saluti

******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
RICHIESTA INTEGRAZIONI DOCUMENTALI - MODELLO

In allegato il modello di richiesta di integrazioni documentali da utilizzare ESCLUSIVAMENTE, come detto a lezione, per i procedimenti AUTORIZZATIVI (non per scia o comunicazioni, MAI soggette ad integrazioni in senso tecnico).
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
COMUNICAZIONE MOTIVI OSTATIVI (10 BIS) - VERSIONE AGGIORNATA

In allegato la versione aggiornata della comunicazione ai sensi dell'art. 10 bis tenuto conto dell'evoluzione normativa approfondita a lezione.
Il documento è liberamente scaricabile e personalizzabile senza ulteriore necessità di autorizzazione della Omniavis srl.

Se ritenete opportuno inserire miglioramenti o personalizzazioni potrete allegare la Vs. versione direttamente in risposta a questo post.

Per completezza riportiamo le disposizioni di riferimento

L. 07/08/1990, n. 241
Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi.


Art. 10-bis Comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento dell'istanza (36)

1. Nei procedimenti ad istanza di parte il responsabile del procedimento o l'autorità competente, prima della formale adozione di un provvedimento negativo, comunica tempestivamente agli istanti i motivi che ostano all'accoglimento della domanda. Entro il termine di dieci giorni dal ricevimento della comunicazione, gli istanti hanno il diritto di presentare per iscritto le loro osservazioni, eventualmente corredate da documenti. La comunicazione di cui al primo periodo interrompe i termini per concludere il procedimento che iniziano nuovamente a decorrere dalla data di presentazione delle osservazioni o, in mancanza, dalla scadenza del termine di cui al secondo periodo. Dell'eventuale mancato accoglimento di tali osservazioni è data ragione nella motivazione del provvedimento finale. Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano alle procedure concorsuali e ai procedimenti in materia previdenziale e assistenziale sorti a seguito di istanza di parte e gestiti dagli enti previdenziali. Non possono essere addotti tra i motivi che ostano all'accoglimento della domanda inadempienze o ritardi attribuibili all'amministrazione. (37)
(36) Articolo inserito dall'art. 6, comma 1, L. 11 febbraio 2005, n. 15.
(37) Comma così modificato dall'art. 9, comma 3, L. 11 novembre 2011, n. 180, a decorrere dal 15 novembre 2011, ai sensi di quanto disposto dall'art. 21, comma 1 della medesima L. 180/2011.

Art. 14-bis Conferenza semplificata (54) (55) (56)

1. La conferenza decisoria di cui all'articolo 14, comma 2, si svolge in forma semplificata e in modalità asincrona, salvo i casi di cui ai commi 6 e 7. Le comunicazioni avvengono secondo le modalità previste dall'articolo 47 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.
2. La conferenza è indetta dall'amministrazione procedente entro cinque giorni lavorativi dall'inizio del procedimento d'ufficio o dal ricevimento della domanda, se il procedimento è ad iniziativa di parte. A tal fine l'amministrazione procedente comunica alle altre amministrazioni interessate:
a) l'oggetto della determinazione da assumere, l'istanza e la relativa documentazione ovvero le credenziali per l'accesso telematico alle informazioni e ai documenti utili ai fini dello svolgimento dell'istruttoria;
b) il termine perentorio, non superiore a quindici giorni, entro il quale le amministrazioni coinvolte possono richiedere, ai sensi dell'articolo 2, comma 7, integrazioni documentali o chiarimenti relativi a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni;
c) il termine perentorio, comunque non superiore a quarantacinque giorni, entro il quale le amministrazioni coinvolte devono rendere le proprie determinazioni relative alla decisione oggetto della conferenza, fermo restando l'obbligo di rispettare il termine finale di conclusione del procedimento. Se tra le suddette amministrazioni vi sono amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, dei beni culturali, o alla tutela della salute dei cittadini, ove disposizioni di legge o i provvedimenti di cui all'articolo 2 non prevedano un termine diverso, il suddetto termine è fissato in novanta giorni;
d) la data della eventuale riunione in modalità sincrona di cui all'articolo 14-ter, da tenersi entro dieci giorni dalla scadenza del termine di cui alla lettera c), fermo restando l'obbligo di rispettare il termine finale di conclusione del procedimento.
3. Entro il termine di cui al comma 2, lettera c), le amministrazioni coinvolte rendono le proprie determinazioni, relative alla decisione oggetto della conferenza. Tali determinazioni, congruamente motivate, sono formulate in termini di assenso o dissenso e indicano, ove possibile, le modifiche eventualmente necessarie ai fini dell'assenso. Le prescrizioni o condizioni eventualmente indicate ai fini dell'assenso o del superamento del dissenso sono espresse in modo chiaro e analitico e specificano se sono relative a un vincolo derivante da una disposizione normativa o da un atto amministrativo generale ovvero discrezionalmente apposte per la migliore tutela dell'interesse pubblico.
4. Fatti salvi i casi in cui disposizioni del diritto dell'Unione europea richiedono l'adozione di provvedimenti espressi, la mancata comunicazione della determinazione entro il termine di cui al comma 2, lettera c), ovvero la comunicazione di una determinazione priva dei requisiti previsti dal comma 3, equivalgono ad assenso senza condizioni. Restano ferme le responsabilità dell'amministrazione, nonché quelle dei singoli dipendenti nei confronti dell'amministrazione, per l'assenso reso, ancorché implicito.
5. Scaduto il termine di cui al comma 2, lettera c), l'amministrazione procedente adotta, entro cinque giorni lavorativi, la determinazione motivata di conclusione positiva della conferenza, con gli effetti di cui all'articolo 14-quater, qualora abbia acquisito esclusivamente atti di assenso non condizionato, anche implicito, ovvero qualora ritenga, sentiti i privati e le altre amministrazioni interessate, che le condizioni e prescrizioni eventualmente indicate dalle amministrazioni ai fini dell'assenso o del superamento del dissenso possano essere accolte senza necessità di apportare modifiche sostanziali alla decisione oggetto della conferenza. Qualora abbia acquisito uno o più atti di dissenso che non ritenga superabili, l'amministrazione procedente adotta, entro il medesimo termine, la determinazione di conclusione negativa della conferenza che produce l'effetto del rigetto della domanda. Nei procedimenti a istanza di parte la suddetta determinazione produce gli effetti della comunicazione di cui all'articolo 10-bis. L'amministrazione procedente trasmette alle altre amministrazioni coinvolte le eventuali osservazioni presentate nel termine di cui al suddetto articolo e procede ai sensi del comma 2. Dell'eventuale mancato accoglimento di tali osservazioni è data ragione nell'ulteriore determinazione di conclusione della conferenza.
6. Fuori dei casi di cui al comma 5, l'amministrazione procedente, ai fini dell'esame contestuale degli interessi coinvolti, svolge, nella data fissata ai sensi del comma 2, lettera d), la riunione della conferenza in modalità sincrona, ai sensi dell'articolo 14-ter.
7. Ove necessario, in relazione alla particolare complessità della determinazione da assumere, l'amministrazione procedente può comunque procedere direttamente in forma simultanea e in modalità sincrona, ai sensi dell'articolo 14-ter. In tal caso indice la conferenza comunicando alle altre amministrazioni le informazioni di cui alle lettere a) e b) del comma 2 e convocando la riunione entro i successivi quarantacinque giorni. L'amministrazione procedente può altresì procedere in forma simultanea e in modalità sincrona su richiesta motivata delle altre amministrazioni o del privato interessato avanzata entro il termine perentorio di cui al comma 2, lettera b). In tal caso la riunione è convocata nei successivi quarantacinque giorni 2.
(54) Articolo inserito dall'art. 17, comma 5, L. 15 maggio 1997, n. 127, sostituito dall'art. 10, comma 1, L. 24 novembre 2000, n. 340, modificato dagli artt. 9, comma 1, lett. a), nn. 1) e 2), b) e c), e 21, comma 1, lett. q), L. 11 febbraio 2005, n. 15 e dall'art. 3, comma 1, D.L. 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla L. 7 agosto 2012, n. 134. Successivamente il presente articolo è stato così sostituito dall'art. 1, comma 1, D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 127; per l'applicazione di tale ultima disposizione vedi l'art. 7, comma 1 del medesimo D.Lgs. n. 127/2016.
(55) A norma di quanto disposto dall'art. 8, comma 1, D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 127 i rinvii operati dalle disposizioni vigenti agli articoli da 14 a 14-quinquies della presente legge si intendono riferiti alle corrispondenti disposizioni degli articoli da 14 a 14-quinquies come sostituiti dal medesimo D.Lgs. n. 127/2016.
(56) Vedi, anche, l'art. 6, comma 1, D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 127.
« Ultima modifica: 21 Ottobre 2016, 11:36:23 da Staff Omniavis »
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.520
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Come concordato durante le attività formative ecco alcuni documenti, spunti ed approfondimenti utili:

IPOTESI DI RIFIUTO DI UN ENTE TERZO DI ACCETTARE LA SCIA IN LUOGO DELL'AUTORIZZAZIONE
In questi casi, come detto a lezione, suggeriamo da anni (si veda il post del 2011 http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=2658.0) di inviare una PEC all'Ente di questo tenore:

"Un utente dei nostri servizi che ha presentato una SCIA per avvio di attività di .......................... ed è stato respinto dai vostri uffici e non iscritto al registro delle imprese in quanto viene PRETESO il rilascio di un titolo autorizzativo espresso.
Tale comportamento risulta non conforme alla normativa e pertanto vi invitiamo a procedere alla iscrizione, se il soggetto possiede gli ulteriori requisiti, fermi eventuali controlli sulle autocertificazioni contenute nella SCIA.
Lo scrivente servizio si ritiene esonerato da ogni responsabilità civile, penale ed amministrativa in relazione ai comportamenti tenuti da codesta Camera"


Questo il modello di comunicazione per ATTIVITA' LIBERE per le quali l'Ente esterno (es. CCIAA) dovesse "pretendere" una scia o autorizzazione:
"Un utente dei nostri servizi ha chiesto informazioni per l'avvio di una attività di ...................... a seguito della quale richiesta lo scrivente ufficio ha confermato che l'attività non è soggetta a nessun procedimento amministrativo (nè di autorizzazione nè di scia) in quanto attività libera. Ci è giunta notizia che il soggetto è stato respinto dai vostri uffici e non iscritto al registro delle imprese in quanto viene PRETESO il rilascio di un titolo autorizzativo espresso o di una scia.
Tale comportamento risulta non conforme alla normativa e pertanto vi invitiamo a procedere alla iscrizione, se il soggetto possiede gli ulteriori requisiti, fermi eventuali controlli sulle autocertificazioni contenute nella SCIA.
Lo scrivente servizio si ritiene esonerato da ogni responsabilità civile, penale ed amministrativa in relazione ai comportamenti tenuti da codesta Camera"
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Marco Bartoli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 1.284
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127
« Risposta #1 il: 23 Settembre 2016, 10:02:09 »
Seminario: SCIA e Conferenza di servizi - Nuove norme dei decreti 126 e 127
Monte San Biagio (Lt) - 20 ottobre 2016




La nuova disciplina della SCIA (ore 10:00 - 13:15)
PROGRAMMA
- le modifiche all’art. 19 della L. 241/1990
- le nuove norme del Dlgs 126/2016
- la modulistica uniforme e norme di attuazione
- la protocollazione in tempo reale
- conformazione e “possibilità” di sospensione dell’attività
- il nuovo art. 19 bis “concentrazione di regimi amministrativi”
- gli adempimenti degli enti locali dal 28 luglio
- l’adeguamento degli enti locali entro il 1 gennaio 2017

La nuova conferenza di servizi (ore 13:15 - 16:15)
PROGRAMMA
- le modifiche introdotte dalDlgs 127/2016
- Conferenza sincrona e asincrona
- i rimedi per gli enti “inerti” o “dissenzienti”
- gli strumenti di tutela dell’interessato
- conferenza di servizi e SUAP
- conferenza di servizi e procedimenti speciali
- gli adempimenti degli enti locali dal 28 luglio
- l’adeguamento degli enti locali
- Risposte ai quesiti

Per info e costi, SCARICA LA BROCHURE
Per ulteriori informazioni contattateci telefonicamente al numero 055/6236286 o all'indirizzo e-mail info@omniavis.it

**************
Non puoi partecipare?

Valuta l'acquisto della VIDEOLEZIONE su

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=35149.0
« Ultima modifica: 23 Settembre 2016, 10:26:18 da Staff Omniavis »