Autore Topic: ATTIVITA' AUTONOMA SERVIZIO DOMESTICO DI BABY SITTING E ASSISTENZA BAMBINI  (Letto 6092 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline DavideF

  • Esperto
  • ***
  • Post: 65
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Grazie mille ancora!!!

Forum del Portale Omniavis.it

 


Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19.966
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Grazie mille Simone

Mi vien da dire....va da sé che requisiti professionali non ce ne sono!

Confermi?

Grazie.

Da quanto posso vedere nella disciplina REGIONALE non risultano requisiti previsti per queste attività:
http://www.regione.veneto.it/web/rete-degli-urp-del-veneto/servizi-per-infanzia-attivazione

Offline DavideF

  • Esperto
  • ***
  • Post: 65
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Grazie mille Simone

Mi vien da dire....va da sé che requisiti professionali non ce ne sono!

Confermi?

Grazie.

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19.966
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Buongiorno
Volevo domandare un'opinione per quanto riguarda l'attività con partita iva di servizio d'assistenza ai bambini, nel senso di lavoro come baby sitter c/o le abitazioni dei privati o eventualmente c/o asili nido.
Qui ci troviamo in Veneto. Ho a che fare con una ragazza che ha anche un diploma di tecnico dei servizi sociali nonché un attestato della Regione Veneto di "esperto in attività ludico epressive".
Ma credo che non servano particolari requisiti professionali per aprire un'attività di questo tipo.
Da escludere la figura del cosiddetto nido famiglia da fare a casa propria perché sembra ci siano un sacco di autorizzazioni da ottenere.....
Ma per farlo c/o privati o asili credo serva aprire partita iva (direi con codice 96.09.09). Iscriversi poi alla gestione separata inps e sottoscrivere una polizza per responsabilità civile.
Credo che la SCIA non sia obbligatoria e chiaramente tantomeno non occorre l'iscrizione in CCIAA.
Qualcuno può confermarmi se dico bene?
Mi sfugge qualcosa sui requisiti o altri adempimenti cui sottostare?

Grazie mille per la collaborazione.

Cordiali saluti.

DAVIDE F.

L'attività di BABY SITTER non è soggetta ad alcun adempimento amministrativo se svolta non nell'ambito di una impresa propria (quindi se svolta senza una organizzazione di mezzi specifica). In questo caso si opera come libero professionista con o senza partita iva (a seconda che si ricada o meno nel relativo campo di applicazione).

Offline DavideF

  • Esperto
  • ***
  • Post: 65
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
ATTIVITA' AUTONOMA SERVIZIO DOMESTICO DI BABY SITTING E ASSISTENZA BAMBINI
« Risposta #1 il: 23 Novembre 2016, 12:42:45 »
Buongiorno
Volevo domandare un'opinione per quanto riguarda l'attività con partita iva di servizio d'assistenza ai bambini, nel senso di lavoro come baby sitter c/o le abitazioni dei privati o eventualmente c/o asili nido.
Qui ci troviamo in Veneto. Ho a che fare con una ragazza che ha anche un diploma di tecnico dei servizi sociali nonché un attestato della Regione Veneto di "esperto in attività ludico epressive".
Ma credo che non servano particolari requisiti professionali per aprire un'attività di questo tipo.
Da escludere la figura del cosiddetto nido famiglia da fare a casa propria perché sembra ci siano un sacco di autorizzazioni da ottenere.....
Ma per farlo c/o privati o asili credo serva aprire partita iva (direi con codice 96.09.09). Iscriversi poi alla gestione separata inps e sottoscrivere una polizza per responsabilità civile.
Credo che la SCIA non sia obbligatoria e chiaramente tantomeno non occorre l'iscrizione in CCIAA.
Qualcuno può confermarmi se dico bene?
Mi sfugge qualcosa sui requisiti o altri adempimenti cui sottostare?

Grazie mille per la collaborazione.

Cordiali saluti.

DAVIDE F.