Autore Topic: Locale commerciale o artigianale  (Letto 4449 volte)

Offline laos

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Locale commerciale o artigianale
« il: Aprile 12, 2012, 04:27:06 pm »
Devo chiedere l’agibilità di un fabbricato con permesso di costruire
del 08/1975, accatastato categoria C1 in quanto inquadrato come locale
barberia (bottega). Il fabbricato sito in centro storico, è costituito
da locale barberia e bagno, conforme al progetto e alla pratica
catastale.
Il parere ASL è favorevole, ma l’ufficio tecnico comunale chiede la
realizzazione dell’antibagno.
Chiedo tre cose:
1) Secondo voi è un locale artigianale o commerciale?
2) Sono obbligato alla realizzazione dell’antibagno?
3) Un eventuale cambio di destinazione d’uso da artigianale a
commerciale senza opere è una ristrutturazione edilizia?

Anticipatamente ringrazio

Offline Massimo Puggioni

  • Dott. Massimo Puggioni
  • Moderator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 451
  • Karma: +28/-0
  • Dott. Massimo Puggioni
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Re:Locale commerciale o artigianale
« Risposta #1 il: Aprile 13, 2012, 08:40:51 am »
Se il locale è stato realizzato conformemente al progetto approvato, non concordo sul fatto di chiedere oggi un adeguamento per l'agibilità: il Comune o la ASL avrebbero dovuto imporre una simile prescrizione prima del rilascio della licenza edilizia del 1975.
Ancora altro discorso sono i requisiti igienico sanitari per l'esercizio di una  specifica attività, che non inficiano l'agibilità: in altre parole, il locale può essere agibile ma non essere idoneo all'esercizio di un'attività specifica (come quella del barbiere). I due aspetti dovrebbero essere tenuti distinti.
Quanto ai quesiti proposti:
1) Il locale è artigianale o commerciale a seconda di come è stato approvato nel 1975;
2) A parer mio, non c'è alcun obbligo di realizzare l'antibagno per l'agibilità; potrebbe essere invece legittimamente imposto per l'esercizio dell'attività di barbiere;
3) No, è un cambio di destinazione d'uso soggetto ad autorizzazione edilizia secondo la norma settoriale regionale (oggi DUAAP).

Offline laos

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Locale commerciale o artigianale
« Risposta #2 il: Aprile 13, 2012, 12:05:23 pm »
Grazie, preciso che il locale è stato approvato come barberia e accatastato come C1 in quanto la barberia risultava come bottega, quindi artigianale o commerciale?
Secondo l’ufficio tecnico il locale è artigianale in quanto l’attività di barberia è artigianale.
Allo stato attuale il locale è di una persona fisica che vuole ottenere l’agibilità del locale per poi eventualmente affittarlo. Puntualizzo:
1)   Secondo l’ufficio tecnico, la pratica di agibilità segue la  procedura ordinaria, in quanto la richiesta è fatta da un privato cittadino  per un locale artigianale/commerciale, dove non si esercita alcuna attività. (condivido)
2)   Secondo l’ufficio tecnico l’eventuale cambio di destinazione d’uso da artigianale a commerciale senza opere, (influisce sui parametri urbanistici quali,  standard parcheggi), è una ristrutturazione edilizia, quindi non basta la visitabilità condizionata (campanello etc. etc.) ma devo garantire l’accessibilità (scivoli etc. etc.), che non posso realizzare perché il locale, ad esclusione del bagno,  è di 15 mq.
Cosa ne pensa?

Sul punto 2 si è già espresso, ma se ha qualcosa da aggiungere …… è sempre gradito.

Grazie