Forum del Portale Omniavis.it

News:

News

Autore Topic: Fattura o parcella?  (Letto 187 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 17.263
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Risposta #2 il: 14 Agosto 2018, 18:40:05
Buonasera,
che io sappia chi svolge una professione intellettuale, aldilà dell'esistenza o meno di un albo professionale, emette una "parcella" e NON una "fattura/ricevuta di pagamento". Sbaglio? Questo perché all'interno della parcella è contenuta la "ritenuta d'acconto"?

Ma se un lavoratore intellettuale offre il suo servizio a un privato, può emettere una ricevuta di pagamento?

Grazie

PARCELLA=NOTULA: è il giustificativo contabile dei professionisti e contiene le indicazioni (compenso lordo, ritenuta d'acconto, contributi cassa ecc....) che possono variare da professione a professione (https://www.libertycommerce.it/blog/2015/11/fattura-professionista-o-parcella/)

FATTURA: è un documento fiscale che si emette a carico di soggetti che possiedono una Partita Iva o, solo in alcuni casi, di privati che erogano un servizio o una fornitura di beni, indicando il codice fiscale.

RICEVUTA FISCALE: è un documento che viene emesso in sostituzione dello scontrino fiscale e in occasione di prestazione di servizi nei confronti di soggetti privati

Ulteriori spunti: https://www.consumatori.it/acquisti/abc-scontrini-ricevute-fatture/

QUINDI, tornando ai professionisti, questi possono emettere una RICEVUTA a fronte di un pagamento provvisorio o come "avviso di notula" nelle more di ricevere il pagamento della prestazione e procedere poi all'emissione della notula/parcella.

* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638


Offline demo

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 5
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Risposta #1 il: 11 Agosto 2018, 21:13:05
Buonasera,
che io sappia chi svolge una professione intellettuale, aldilà dell'esistenza o meno di un albo professionale, emette una "parcella" e NON una "fattura/ricevuta di pagamento". Sbaglio? Questo perché all'interno della parcella è contenuta la "ritenuta d'acconto"?

Ma se un lavoratore intellettuale offre il suo servizio a un privato, può emettere una ricevuta di pagamento?

Grazie