Forum del Portale Omniavis.it

News:

News

Se vuoi far parte del nostro TEAM di esperti e consulenti CHIAMA allo 055 6236286 o SCRIVI a info@omniavis.it inviando il tuo curriculum

Autore Topic: ESTETISTA : USO A TERZI DI CABINA E MACCHINARIO  (Letto 388 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.159
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Risposta #2 il: 12 Ottobre 2018, 12:37:50
Mi pare il classico caso di "affitto di cabina". Nelle attività artigianali di acconciatura ed estetica è una prassi frequente. Tendenzialmente la fattispecie riguarda, ad esempio, un'estetista che affitta una postazione ad un'altra estetista. La legge non disciplina in modo specifico l'affitto di poltrona ma è chiaro che se l'affittuario esercita l'attività in modo autonomo (quindi non è riconducibile ad un rapporto subordinato con il dante causa) allora deve presentare una SCIA per l'esercizio dell'attività indicando i requisiti morali e professionali necessari. Taluni comuni (vedi Milano) vogliono una dichiarazione congiunta da parte di entrambe le parti.

Relativamente ai massaggi olistici, essendo una disciplina del benessere di libero esercizio, il problema è solo di natura privatistica dato che non sono previste procedure abilitative da inviare/richiedere al SUAP

Vedi una fra le tante guide sul tema:
http://www.cnapadova.it/public/allegati/2016/195-guida_affitto_poltrona_cabina.pdf

* * * * *
Dott. Mario Maccantelli - collaboratore OV
* * * * *
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
http://buff.ly/254YT2F - http://buff.ly/254YIV4 - http://buff.ly/1TKy2B3 - http://buff.ly/1YHPD0G
http://buff.ly/1XE4T0e - http://buff.ly/1OD3y2q - http://buff.ly/1OD3VK4 - https://telegram.me/omniavis


Offline studio.bitossi@gmail.com

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 1
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Risposta #1 il: 02 Ottobre 2018, 17:43:58
Salve, vorrei una vostra opinione.
Un'estetista artigiana (A) , titolare di un centro estetico, intende, in contemporanea alla propria e tipica attività (per la quale è in possesso di regolare autorizzazione comunale)  :
1. concedere in affitto, dietro corresponsione di canone mensile, una cabina ad un massaggiatore olistico specializzato il quale abbia diretti rapporti con la clientela; in sostanza emetta il conduttore le proprie ricevute fiscali;
2. concedere l'uso di un macchinario specifico, oltre all'apposita cabina, dietro corresponsione di apposito corrispettivo, ad altra estetista, la quale abbia diretti rapporti con la clientela; in sostanza emetta l'utilizzatrice le proprie ricevute fiscali;
L'estetista (A) in sostanza continuerà a svolgere la propria attività in contemporanea ed in modo autonomo alle due sopra dette fattispecie.
Quali eventuali autorizzazioni amministrative servono ? Chi deve attivarsi, l'estetista (A) o il massaggiatore e/o l'utilizzatore ?
Sperando di essere stato chiaro ringrazio in anticipo