Autore Topic: Art. 19-bis dL 113/2018 ed estensione art. 109 TULPS agli stabilimenti balneari  (Letto 400 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.435
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
A parere mio l'art. 19-bis si applica solo ai contratti che riguardano l'uso di immobili ai fini abitativi/turistici.
L'art. 109 TULPS riguarda solo le strutture ricettive, non altre imprese turistiche quindi l'art. 19-bis si riferisce a ciò che funge da ospitalità abitativa: le locazioni turistiche o comunque brevi
* * * * *
Dott. Mario Maccantelli - collaboratore OV
* * * * *
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
http://buff.ly/254YT2F - http://buff.ly/254YIV4 - http://buff.ly/1TKy2B3 - http://buff.ly/1YHPD0G
http://buff.ly/1XE4T0e - http://buff.ly/1OD3y2q - http://buff.ly/1OD3VK4 - https://telegram.me/omniavis

Forum del Portale Omniavis.it

 


Offline Giovanni Fontana

  • Esperto
  • ***
  • Post: 141
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Alla luce dell'interpretazione autentica di cui all'art. 19-bis del d.L. 113/2018, ritenete che anche il concessionario di stabilimento balneare sia tenuto a notificare all'Autorità di P.S. il nominativo di chi prende in locazione un punto ombra della spiaggia, per un perioro inferiore a trenta giorni?
Soprattutto in un periodo in cui gli stranieri non sono facilmente identificabili ne è pensabile che gli stessi abbiano al seguito il passaporto o altro documento di identità personale, tale disposizione sarebbe molto utile a facilitare l'identificazione dello straniero, avvalendosi della registrazione dello stesso presso la direzione del p.e.
Che ne pensate?