Forum del Portale Omniavis.it

News:

News

Guarda i nostri servizi per la PUBBLICA AMMINISTRAZIONE su http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-12

Autore Topic: Calcolo punteggio anzianità per assegnazione posteggio fiera  (Letto 374 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fabiomich

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 43
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Risposta #6 il: 01 Aprile 2019, 09:57:48
E' stato chiarissimo, la ringrazio molto!
Cordiali saluti



Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.314
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Premetto che adesso potresti anche non considerare tutta quella “selva“ di norme regolamentari regionali di derivazione Bolkestein: art. 70 del d.lgs. n. 59/2010 e Intesa della CU del 05/07/2012. Tuttavia, se ha pubblicato il bando, questo è, come si dice, “lex specialis” e la regola è che “lex specialis derogat generali”, almeno fino ad un eventuale annullamento in sede giudiziale.

Tornando alla tua domanda, le interpretazioni dell’epoca portarono a ritenere:
- il soggetto titolare al momento della partecipazione è chi esercita l’attività (proprietario o affittuario che sia)

- l’anzianità di iscrizione al RI è riferita al solo commercio su AAPP (magari Tizio dal 1990 al 1995 aveva un negozio e poi nel 96 ha avviato il ramo d’azienda commercio su AAPP)

- l’anzianità da considerare è la somma in giorni oppure mesi oppure anni (da decidere sugli arrotondamenti ma con gli scaglioni puoi permetterti conteggi grossolani) di iscrizione al RI con la specifica “impresa attiva”. Quindi sono da sottrarre gli eventuali periodi di iscrizione ma con la qualifica di “impresa inattiva”.

- per il dante causa mi fermerei al solo ultimo dante causa e prenderei l’anzianità fino al momento del subingresso. La vita dell’impresa successiva al subingresso non può influire sulla condizione dell’avente causa. Tizio avvia nel 1980, nel 2000 vende a Caio un posteggio, Caio partecipa al tuo bando. Tizio continua a lavorare nel commercio su AAPP ed è tutt’ora attivo. In questo caso prenderai l’anzianità di Caio alla quale sommerai quella di Tizio dal 1980 al 2000.

* * * * *
Dott. Mario Maccantelli - collaboratore OV
* * * * *
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
http://buff.ly/254YT2F - http://buff.ly/254YIV4 - http://buff.ly/1TKy2B3 - http://buff.ly/1YHPD0G
http://buff.ly/1XE4T0e - http://buff.ly/1OD3y2q - http://buff.ly/1OD3VK4 - https://telegram.me/omniavis


Offline fabiomich

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 43
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Buongiorno, riprendo questo mio precedente quesito, innanzitutto ringraziando per le risposte fornite e per chiedere un ulteriore chiarimento in proposito: posto che ad oggi il bando (che abbiamo riproposto annualmente a partire dal 2017 ad oggi mantenendolo pressochè inalterato), prevede, sulla scorta del modello fornito dalla Regione Lombardia e approvato con il decreto n. 7240 del 22/07/2016, che una parte del punteggio da assegnare (max 60 punti) sia dato dall'"anzianità dell’esercizio dell’impresa, comprovata dalla durata dell’iscrizione nel registro delle imprese, quale impresa attiva per il commercio su aree pubbliche; l’anzianità è riferita a quella del soggetto titolare al momento della partecipazione al bando sommata a quella dell’eventuale dante causa", senza ulteriori specificazioni o chiarimenti, come ritenete che debba agire nell'assegnazione dei punteggi dati dall'anzianità di iscrizione al registro imprese? L'azienda subentrante A avrebbe solo 40 punti di anzianità di iscrizione, ma se dovessi considerare anche quella del dante causa B (che era iscritto dal 1995 e che ora risulta cessato), dovrei invece assegnarne 60. Più in generale, dato quanto dice il bando attuale approvato per il 2019 e riportante la dicitura sopra indicata, come comportarsi in caso di subentri nel calcolo del punteggio ai fini della graduatoria? Ringrazio in anticipo per l'aiuto e mi scuso per l'ulteriore richiesta di chiarimenti.



Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.314
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Risposta #3 il: 16 Febbraio 2019, 09:09:31
Confermo quello che dice Simone. Nel caso di assegnazioni di concessioni temporanee che nascono e muoiono con l’evento, diventa artificioso andare a vedere i rapporti fra operatori. Qual è la regola?

Se A acquista l’azienda di B, dove B ha partecipato alla fiera solo una volta 5 anni fa, che cosa succede? A prende l’anzianità di B? E se B ha cessato l’attività già da un paio di anni? E se anche A ha presenze nella fiera? E se A ha acquistato anche l’azienda di C dove C ha presenze nella fiera?

I particolari andrebbero specificati bene nel bando, in assenza di regole e specificazioni, la tendenza è quella di sommare l’anzianità del dante causa fino al momento del subingresso e, da lì, proseguire con l’anzianità dell’avente causa.

* * * * *
Dott. Mario Maccantelli - collaboratore OV
* * * * *
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
http://buff.ly/254YT2F - http://buff.ly/254YIV4 - http://buff.ly/1TKy2B3 - http://buff.ly/1YHPD0G
http://buff.ly/1XE4T0e - http://buff.ly/1OD3y2q - http://buff.ly/1OD3VK4 - https://telegram.me/omniavis


Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 17.810
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Risposta #2 il: 16 Febbraio 2019, 08:42:47
Buongiorno, per l'assegnazione di posteggi per l'edizione della fiera è stato approvato un bando valido solo per l'anno in corso: si prevede l'attribuzione di un max di 60 punti in base all'anzianità di iscrizione al registro imprese del richiedente sommata a quella dell'eventuale dante causa ed un max di 40 per le presenze sul posteggio richiesto.
Il mio dubbio è questo: nel caso di un subingresso (attività iscritta come ditta individuale da X passata per donazione alla ditta individuale Y, con X che ora risulta cessato), come va calcolata l'anzianità di iscrizione al registro imprese? Nel caso in questione, la ditta individuale a nome del subentrante Y risulta attiva dal 2018 (cioè dalla donazione), mentre quella intestata ad X era attiva dal 1995: andrà considerata l'anzianità di X (quindi 60 punti) o quella di Y (quindi 40 punti)?
Grazie mille e cordiali saluti

E' dubbio che si possa procedere a subingresso in caso di assegnazione annuale. In questo caso infatti si altera la PAR CONDICIO e di fatto si consente all'operatore vincente di disporre NON di un ramo di azienda, ma di una potenzialità commerciale.
Va approfondito ... e dovresti escludere esplicitamente nei prossimi avvisi

* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli
simone.chiarelli@gmail.com
tel. 3337663638


Offline fabiomich

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 43
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Risposta #1 il: 14 Febbraio 2019, 09:38:41
Buongiorno, per l'assegnazione di posteggi per l'edizione della fiera è stato approvato un bando valido solo per l'anno in corso: si prevede l'attribuzione di un max di 60 punti in base all'anzianità di iscrizione al registro imprese del richiedente sommata a quella dell'eventuale dante causa ed un max di 40 per le presenze sul posteggio richiesto.
Il mio dubbio è questo: nel caso di un subingresso (attività iscritta come ditta individuale da X passata per donazione alla ditta individuale Y, con X che ora risulta cessato), come va calcolata l'anzianità di iscrizione al registro imprese? Nel caso in questione, la ditta individuale a nome del subentrante Y risulta attiva dal 2018 (cioè dalla donazione), mentre quella intestata ad X era attiva dal 1995: andrà considerata l'anzianità di X (quindi 60 punti) o quella di Y (quindi 40 punti)?
Grazie mille e cordiali saluti