Autore Topic: Affidamento diretto  (Letto 358 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18.813
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Affidamento diretto
« Risposta #2 il: 14 Luglio 2019, 15:07:50 »
In caso di affidamento diretto ho acquisito la dichiarazione da parte della ditta sull'assenza dei casi di esclusione previsti dall'art. 80 del D.Lgs n. 50/2016. Posso procedere direttamente con l'aggiudicazione definitiva?

Stando alle linee guida anac 4 puoi procedere se sei entro i 5.000 euro a condizione che non vi siano requisiti specifici da verificare prima della stipula:
Per lavori, servizi e forniture di importo fino a 5.000,00 euro, in caso di affidamento
diretto, la stazione appaltante ha facoltà di procedere alla stipula del contratto sulla base
di un’apposita autodichiarazione resa dall’operatore economico ai sensi e per gli effetti
del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, anche secondo il
modello del documento di gara unico europeo, dalla quale risulti il possesso dei requisiti
di carattere generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici e speciale, ove
previsti. In tal caso la stazione appaltante procede comunque, prima della stipula del
contratto, da effettuarsi nelle forme di cui all’articolo 32, comma 14, del Codice dei
contratti pubblici, alla consultazione del casellario ANAC, alla verifica del documento
unico di regolarità contributiva (DURC), nonché della sussistenza dei requisiti speciali
ove previsti e delle condizioni soggettive che la legge stabilisce per l’esercizio di
particolari professioni o dell’idoneità a contrarre con la P.A. in relazione a specifiche
attività (ad esempio ex articolo 1, comma 52, legge n. 190/2012). Il contratto deve in ogni
caso contenere espresse, specifiche clausole, che prevedano, in caso di successivo
accertamento del difetto del possesso dei requisiti prescritti: la risoluzione dello stesso ed
il pagamento in tal caso del corrispettivo pattuito solo con riferimento alle prestazioni già
eseguite e nei limiti dell’utilità ricevuta; l’incameramento della cauzione definitiva ove
richiesta o, in alternativa, l’applicazione di una penale in misura non inferiore al 10 per
cento del valore del contratto. Sulle autodichiarazioni rese dagli operatori economici ai
fini dell’affidamento diretto di cui al presente paragrafo, le stazioni appaltanti sono
tenute ad effettuare idonei controlli ai sensi dell’articolo 71, comma 1, del Decreto del
Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; a tal fine le stesse si dotano di
apposito regolamento, od altro atto equivalente, nel quale sono definite una quota
significativa minima di controlli a campione da effettuarsi in ciascun anno solare in
relazione agli affidamenti diretti operati, nonché le modalità di assoggettamento al
controllo e di effettuazione dello stesso.


Se sei fra 5 e 20 mila devi comunque fare un minimo di verifiche:
Per lavori, servizi e forniture di importo superiore a 5.000,00 euro e non superiore a
20.000,00 euro, in caso di affidamento diretto, la stazione appaltante ha facoltà di
procedere alla stipula del contratto sulla base di un’apposita autodichiarazione resa
dall’operatore economico ai sensi e per gli effetti del Decreto del Presidente della
Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, secondo il modello del documento di gara unico
europeo, dalla quale risulti il possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’articolo
80 del Codice dei contratti pubblici e speciale, ove previsti. In tal caso la stazione
appaltante procede comunque, prima della stipula del contratto da effettuarsi nelle forme
di cui all’articolo 32, comma 14, del Codice dei contratti pubblici, alla consultazione del
casellario ANAC, alla verifica della sussistenza dei requisiti di cui all’articolo 80, commi
1, 4 e 5, lettera b) del Codice dei contratti pubblici e dei requisiti speciali ove previsti,
nonché delle condizioni soggettive che la legge stabilisce per l’esercizio di particolari
professioni o dell’idoneità a contrarre con la P.A. in relazione a specifiche attività (ad
esempio ex articolo 1, comma 52, legge n. 190/2012). Il contratto deve in ogni caso
contenere espresse, specifiche, clausole, che prevedano, in caso di successivo
accertamento del difetto del possesso dei requisiti prescritti: la risoluzione dello stesso ed
il pagamento in tal caso del corrispettivo pattuito solo con riferimento alle prestazioni già
eseguite e nei limiti dell’utilità ricevuta; l’incameramento della cauzione definitiva ove
richiesta o, in alternativa, l’applicazione di una penale in misura non inferiore al 10 per
cento del valore del contratto. Sulle autodichiarazioni rese dagli operatori economici ai
fini dell’affidamento diretto di cui al presente paragrafo, le stazioni appaltanti sono
tenute ad effettuare idonei controlli ai sensi dell’articolo 71, comma 1, del Decreto del
Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; a tal fine le stesse si dotano di
apposito regolamento, od altro atto equivalente, nel quale sono definite una quota
significativa minima di controlli a campione da effettuarsi in ciascun anno solare in
relazione agli affidamenti diretti operati, nonché le modalità di assoggettamento al
controllo e di effettuazione dello stesso.


Fra 20 e 40 si complica
Per importi superiori a 20.000,00 euro, nel caso di affidamento diretto la stazione
appaltante, prima di stipulare il contratto, nelle forme di cui all’articolo 32, comma 14, del
Codice dei contratti pubblici, procede alle verifiche del possesso dei requisiti di carattere
generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici e di quelli speciali, se
previsti, nonché delle condizioni soggettive che la legge stabilisce per l’esercizio di
particolari professioni o l’idoneità a contrarre con la P.A. in relazione a specifiche attività
(es. articolo 1, comma 52, legge n.190/2012).


https://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/MenuServizio/FAQ/ContrattiPubblici/_FAQLineeGuida4

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Affidamento diretto
« Risposta #2 il: 14 Luglio 2019, 15:07:50 »

 


Offline Mic

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 151
    • Mostra profilo
    • E-mail
Affidamento diretto
« Risposta #1 il: 13 Luglio 2019, 18:38:37 »
In caso di affidamento diretto ho acquisito la dichiarazione da parte della ditta sull'assenza dei casi di esclusione previsti dall'art. 80 del D.Lgs n. 50/2016. Posso procedere direttamente con l'aggiudicazione definitiva?