Autore Topic: Trasferimento licenza NCC  (Letto 212 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.570
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Trasferimento licenza NCC
« Risposta #4 il: 17 Luglio 2019, 15:19:03 »
la norma prevede un elenco TASSATIVO di condizioni.
Se Tizio cessa l'attività prima dei 5 anni non può vendere. come suol dirsi: riconsegnerà la licenza in comune
******************
Dott. Mario Maccantelli - esperto OV
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Trasferimento licenza NCC
« Risposta #4 il: 17 Luglio 2019, 15:19:03 »

 


Offline tony73

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 13
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Trasferimento licenza NCC
« Risposta #3 il: 17 Luglio 2019, 12:52:19 »
Grazie.
Il cedente ha riferito che la licenza è stata venduta perché la società è in liquidazione e sta dimettendo tutte le licenze. Vale anche in questo caso?
Grazie ancora e buona giornata.

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18.734
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Trasferimento licenza NCC
« Risposta #2 il: 17 Luglio 2019, 06:39:27 »
Buongiorno,
il titolare di una licenza NCC ha acquistato la licenza dal precedente proprietario con atto rilasciato dal Comune a novembre del 2015. In questi giorni, il suddetto titolare ha ceduto la licenza ad altro soggetto, e abbiamo ricevuto comunicazione al SUAP a cose fatte, con atto notarile. Il nuovo titolare ha richiesto il nullaosta per immatricolare il suo veicolo a nome suo. Vorrei sapere se il trasferimento è un atto legittimo, perché da quanto si può apprendere dalla legge, il cedente deve aver avuto la licenza per un periodo di almeno 5 anni. Il cedente interpellato sostiene invece che non può partecipare per 5 anni ad altri bandi e che poteva cederla. Chi ha ragione? E nel caso in cui la cessione non poteva avvenire, il Comune quale atti deve fare? Un Diniego? Grazie.

La legge 21/1992 è chiara
La licenza per l'esercizio del servizio di taxi e l'autorizzazione per l'esercizio del servizio di noleggio con conducente sono trasferite, su richiesta del titolare, a persona dallo stesso designata, purché iscritta nel ruolo di cui all'articolo 6 ed in possesso dei requisiti prescritti, quando il titolare stesso si trovi in una delle seguenti condizioni:
a) sia titolare di licenza o di autorizzazione da cinque anni; ...


Quindi se il soggetto è titolare da meno di 5 anni non può cedere a terzi. RIGETTA LA RICHIESTA DI VOLTURA (previa comunicazione di motivi ostativi 10 bis)

Prima dei 5 anni è ammesso solo in uno degli altri casi:
b) abbia raggiunto il sessantesimo anno di età;

c) sia divenuto permanentemente inabile o inidoneo al servizio per malattia, infortunio o per ritiro definitivo della patente di guida.


Offline tony73

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 13
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Trasferimento licenza NCC
« Risposta #1 il: 16 Luglio 2019, 11:07:50 »
Buongiorno,
il titolare di una licenza NCC ha acquistato la licenza dal precedente proprietario con atto rilasciato dal Comune a novembre del 2015. In questi giorni, il suddetto titolare ha ceduto la licenza ad altro soggetto, e abbiamo ricevuto comunicazione al SUAP a cose fatte, con atto notarile. Il nuovo titolare ha richiesto il nullaosta per immatricolare il suo veicolo a nome suo. Vorrei sapere se il trasferimento è un atto legittimo, perché da quanto si può apprendere dalla legge, il cedente deve aver avuto la licenza per un periodo di almeno 5 anni. Il cedente interpellato sostiene invece che non può partecipare per 5 anni ad altri bandi e che poteva cederla. Chi ha ragione? E nel caso in cui la cessione non poteva avvenire, il Comune quale atti deve fare? Un Diniego? Grazie.