Autore Topic: Whistleblowing: ANAC applica la prima sanzione  (Letto 2241 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.414
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Whistleblowing: ANAC applica la prima sanzione
« Risposta #3 il: 28 Settembre 2019, 10:42:12 »

 


Offline zitello

  • Membro Super
  • *****
  • Post: 547
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Whistleblowing: ANAC applica la prima sanzione
« Risposta #2 il: 27 Settembre 2019, 08:23:14 »
Se uno denuncia un'organizzazione criminale, prima di tutto se ne dissocia.
Ma trattandosi del lavoro si è costretti a rimanere nello stesso ambiente corrotto.
Il responsabile interno tenderà spontaneamente a proteggere il vertice che lo ha scelto come fiduciario, e probabilmente è il principale autore della corruzione, non riducibile a piccole deviazioni. Comunque la mancata analisi esplicita si può facilmente aggirare con un'analisi farsa.
Torniamo al vecchio Segretario comunale, pagato dal Comune ma dipendente dello Stato. Ma stavolta lo facciamo dipendere direttamente dall'Anticorruzione, in modo che controlli soltanto il buon andamento senza attentare all'autonomia federalista, peraltro non più di moda dopo la crisi

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.876
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Whistleblowing: ANAC applica la prima sanzione
« Risposta #1 il: 27 Settembre 2019, 06:57:19 »
Whistleblowing: ANAC applica la prima sanzione - Ritorsioni verso un segnalante di illeciti: 5mila euro di sanzione Anac al responsabile. È la prima dall’approvazione della legge. Sono 706 le segnalazioni nel 2019, 41 inviate in Procura



All’esito di una lunga istruttoria, l’Autorità nazionale anticorruzione ha irrogato una sanzione da 5mila euro al responsabile di provvedimenti ritorsivi attuati nei confronti di un whistleblower. È la prima multa comminata dall’Anac da quanto è stata approvata la legge 179/2017, che tutela da misure discriminatorie chi segnala illeciti sul luogo di lavoro.

Il whistleblower, operante in un comune campano, aveva denunciato per abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio i componenti dell’Ufficio procedimenti disciplinari, di cui lui stesso faceva parte. Nelle settimane successive alla denuncia sporta presso l’Autorità giudiziaria, il dirigente era stato sospeso dal servizio per 10 giorni e in seguito per altri 12 giorni, in entrambi i casi con la contestuale privazione della retribuzione.

Dopo un accurato esame della vicenda e l’audizione di due componenti dell’Ufficio procedimenti disciplinari, l’Anac ha ritenuto pretestuose e ritorsive le motivazioni alla base delle contestazioni, sanzionando il firmatario dei provvedimenti.

La legge 179/2017, che ha affidato all’Autorità nazionale anticorruzione il compito di verificare eventuali misure discriminatorie verso i whistleblower, prevede la possibilità di irrogare sanzioni da 5.000 a 30.000 euro nei confronti degli autori delle misure ritorsive e da 10.000 a 50.000 euro in caso di mancata analisi delle segnalazioni ricevute. Le segnalazioni di whistleblowing possono infatti essere inviate, oltre che all’Anac, anche al Responsabile per la prevenzione della corruzione (Rpct) interno all’amministrazione. Dall’istituzione della legge, l’Autorità ha avviato 17 procedimenti sanzionatori; di questi, 10 sono tuttora in corso.

Dall’inizio del 2019 a oggi sono 706 le segnalazioni pervenute. Di queste, dopo gli approfondimenti del caso, 41 sono state trasmesse alla Procura della Repubblica e 35 alla Corte dei Conti per valutare la sussistenza di profili penali ed erariali.

http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Comunicazione/News/_news?id=6cea7f470a7780422ef20e78232e0363
« Ultima modifica: 27 Settembre 2019, 07:01:58 da Staff Omniavis »
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0