Autore Topic: Variante ex art. 8 del 160/2010  (Letto 36 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.490
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Variante ex art. 8 del 160/2010
« Risposta #2 il: 12 Novembre 2019, 06:08:02 »
La Provincia mi lascia col cerino acceso!!!
Viene presentata richiesta di convocazione CDS per variante ex art. 8.
Trattasi di ampliamento di attività esistente.
La zona attuale è C da trasformare in D per permettere un indice di copertura del lotto pari al 50 %.
Acquisisco tutti pareri favorevoli.
La Provincia, invece, mi dice: il progetto è conforme ai piani sovracomunali.
Gli indici da rispettare devono essere quelli della zona D del PRG vigente, ma siccome siete competenti Voi del Comune spetta a voi decidere.
In linea di principio non mi sembra sia così. La Provincia deve dire si o no (e il no va motivato).
Ma se devo rispettare gli indici della zona D del PRG vigente perchè dovevo convocare la CDS per variare il PRG ai sensi dell'art. 8 del 160/2010?

In una procedura di VARIANTE rinviare agli indici è una "sciocchezza giuridica" ... la Provincia deve dire se gli indici della zona D sono dovuti in quanto misure minime per garantire gli interessi che tutela anche in caso di variante, non che la struttura deve rispettarli in quanto vigenti ... altrimenti non servirebbe la variante.

Scrivi:
"Si fa seguito al vs. parere del .... prot. ... che, in quanto non contenente adeguata motivazione deve intendersi quale parere FAVOREVOLE PRIVO DI PRESCRIZIONI ai sensi della L. 141/1990 e dpr 160/2010. Pertanto, qualora non pervenga un parere idoneo entro 5 giorni dal ricevimento della presente si procederà alla conclusione favorevole della procedura di variante. Rerstando ferme le responsabilità dell'Ente ai sensi della vigente normativa"
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Variante ex art. 8 del 160/2010
« Risposta #2 il: 12 Novembre 2019, 06:08:02 »

 


Offline iannece

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 37
    • Mostra profilo
    • E-mail
Variante ex art. 8 del 160/2010
« Risposta #1 il: 09 Novembre 2019, 00:33:34 »
La Provincia mi lascia col cerino acceso!!!
Viene presentata richiesta di convocazione CDS per variante ex art. 8.
Trattasi di ampliamento di attività esistente.
La zona attuale è C da trasformare in D per permettere un indice di copertura del lotto pari al 50 %.
Acquisisco tutti pareri favorevoli.
La Provincia, invece, mi dice: il progetto è conforme ai piani sovracomunali.
Gli indici da rispettare devono essere quelli della zona D del PRG vigente, ma siccome siete competenti Voi del Comune spetta a voi decidere.
In linea di principio non mi sembra sia così. La Provincia deve dire si o no (e il no va motivato).
Ma se devo rispettare gli indici della zona D del PRG vigente perchè dovevo convocare la CDS per variare il PRG ai sensi dell'art. 8 del 160/2010?
« Ultima modifica: 09 Novembre 2019, 12:38:50 da iannece »