Autore Topic: richieste situazioni debitorie ufficio tributi  (Letto 174 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18.948
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:richieste situazioni debitorie ufficio tributi
« Risposta #2 il: 08 Dicembre 2019, 04:10:56 »
Buongiorno,
spesso negli uffici tributi pervengono delle richieste di "posizioni debitorie", in cui il cittadino chiede un resoconto della sua posizione fiscale.
L'ufficio tributi, normalmente, provvede a rispondere fornendo una serie di dati: la situazione patrimoniale, le dichiarazioni, i versamenti eseguiti od omessi, confermandone o meno la regolarità, nonché l'esistenza di avvisi di accertamento, ingiunzioni fiscali, pignoramenti, ecc.. indicando, ovviamente, per ogni atto il numero di protocollo, la data di notifica, ecc..
Può essere visto come "accesso agli atti"? Deve essere inserito nel registro degli accessi?
NO, formalmente se un cittadino chiede informazioni su come attivare determinate procedure, anche se ciò comporta la verifica e riferimento di dati personali, non costituisce necessariamente accesso ai documenti. Questo a condizione che non si tratti di documenti contenenti dati personali di terzi.
Al limite potrà essere qualificato come ACCESSO INFORMALE (comunque non da registrare) ai sensi del dpr 184/2006


Inoltre, spesso queste richieste vengono presentante in seguito a successioni, in cui uno degli eredi (ad es. il figlio) chiede la posizione debitoria del de cuius. In questo caso, gli altri coeredi (che rispondono solidarmente dei debiti del de cuius), sono da ritenersi co-interessati, e quindi con obbligo di notifica nei loro confronti?
Sì, in questo caso non è ammesso accesso informale e si tratta di accesso documentale a tutti gli effetti
Grazie per le risposte.
Grazie a te

Forum del Portale Omniavis.it

Re:richieste situazioni debitorie ufficio tributi
« Risposta #2 il: 08 Dicembre 2019, 04:10:56 »

 


Offline ddavide79

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 1
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
richieste situazioni debitorie ufficio tributi
« Risposta #1 il: 06 Dicembre 2019, 13:32:35 »
Buongiorno,
spesso negli uffici tributi pervengono delle richieste di "posizioni debitorie", in cui il cittadino chiede un resoconto della sua posizione fiscale.
L'ufficio tributi, normalmente, provvede a rispondere fornendo una serie di dati: la situazione patrimoniale, le dichiarazioni, i versamenti eseguiti od omessi, confermandone o meno la regolarità, nonché l'esistenza di avvisi di accertamento, ingiunzioni fiscali, pignoramenti, ecc.. indicando, ovviamente, per ogni atto il numero di protocollo, la data di notifica, ecc..
Può essere visto come "accesso agli atti"? Deve essere inserito nel registro degli accessi?

Inoltre, spesso queste richieste vengono presentante in seguito a successioni, in cui uno degli eredi (ad es. il figlio) chiede la posizione debitoria del de cuius. In questo caso, gli altri coeredi (che rispondono solidarmente dei debiti del de cuius), sono da ritenersi co-interessati, e quindi con obbligo di notifica nei loro confronti?

Grazie per le risposte.