Autore Topic: Richiesta parere nuovo distributore di carburanti ad uso privato.  (Letto 167 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 20.767
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Richiesta parere nuovo distributore di carburanti ad uso privato.
« Risposta #2 il: 06 Gennaio 2020, 13:08:25 »
Buongiorno, avrei necessità di un Vostro autorevole parere sul procedimento  relativo all’autorizzazione per la realizzazione di un nuovo impianto di distribuzione carburanti ad uso privato.
Il Suap ha ricevuto la richiesta di autorizzazione per la realizzazione di impianto di rifornimento carburante ad uso privato con contestuale richiesta di permesso a costruire e autorizzazione allo scarico delle acque di prima pioggia.
In sede di presentazione della richiesta la ditta ha allegato parere favorevole rilasciato dai Vigili del Fuoco in merito alla conformità del progetto alle disposizioni della normativa di prevenzione incendi.
Il Responsabile del Suap ha indetto e convocato Conferenza dei servizi decisoria in forma semplificata e in modalità asincrona  trasmettendola agli enti interessati ( Ufficio Tecnico comunale, Provincia Servizio autorizzazione scarichi, Comando provinciale Vigili del Fuoco, Agenzia delle Dogane, Asl, Arpa), con allegata tutta la documentazione presentata dalla ditta ( progetti, relazioni tecniche, elaborati, autorizzazione Genio Civile, impianti elettrici etc).
Nel termine assegnato ( 15gg) non sono pervenute, da parte delle amministrazioni coinvolte, richieste di integrazioni documentali o chiarimenti.
Tra pochi giorni scade il termine entro le quali le amministrazioni coinvolte devono rendere le proprie determinazioni.
L’ufficio Tecnico ha predisposto il permesso a costruire.
Alla scadenza del termine della conferenza, qualora non siano pervenuti dissensi da parte delle amministrazioni coinvolte, il Suap può adottare atto di conclusione positiva della conferenza anche se qualche ente non ha fatto pervenire alcuna comunicazione?
Formalmente devi svolgere la conferenza SINCRONA (indetta già con la convocazione di quella asincrona).
Se non lo hai fatto ti suggerisco di farlo prima possibile.
Se anche in quella sede non vi sono pareri negativi (sono positivi i pareri degli enti assenti) procedi al rilascio


L’atto con cui si conclude positivamente la conferenza dei Servizi in forma semplificata ed in modalità asincrona costituisce conclusione del procedimento che sostituisce ad ogni effetto tutti gli atti di assenso di competenza delle amministrazioni coinvolte?
NO, si tratta di conferenza istruttoria

 Nell’atto di conclusione positiva della conferenza dovranno essere allegati quali parte integrante: il permesso a costruire, la determinazione della Provincia per l’autorizzazione allo scarico delle acque di prima pioggia e gli altri pareri espressi dagli enti interessati?
Anche solo nell'atto finale che comunque farai

Le mie domande sono:
l’atto conclusivo positivo della Conferenza con allegati  i pareri, nulla osta trasmessi dagli enti interessati,  abilita la ditta ad effettuare i lavori per la realizzazione dell’impianto di distribuzione di carburanti?
NO, considerala ISTRUTTORIA; fai atto finale

A lavori ultimati è necessario ulteriore atto del Suap  ( rilascio autorizzazione  all’installazione del distributore di carburanti ad uso privato)?
NO, solo autocollaudo dell'interessato

Oppure il provvedimento di conclusione positiva della Conferenza dei Servizi è Provvedimento unico che comprende anche l’autorizzazione per l’installazione e l’esercizio del nuovo impianto di distribuzione di carburanti?
Comprende entrambi

Fermo restando che, in ogni caso, prima che l’impianto sia posto in esercizio, la ditta dovrà, tramite professionista abilitato, procedere all’autocollaudo ai sensi dell’art. 10 DPR 160/2010.
Certo, quello abilita all'esercizio
Potete indicarmi la procedura corretta?  Grazie per la disponibilità.
Cordiali saluti.
Vedi sopra .. saluti

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Richiesta parere nuovo distributore di carburanti ad uso privato.
« Risposta #2 il: 06 Gennaio 2020, 13:08:25 »

 


Offline felicetta

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 22
    • Mostra profilo
Richiesta parere nuovo distributore di carburanti ad uso privato.
« Risposta #1 il: 06 Gennaio 2020, 11:16:23 »
Buongiorno, avrei necessità di un Vostro autorevole parere sul procedimento  relativo all’autorizzazione per la realizzazione di un nuovo impianto di distribuzione carburanti ad uso privato.
Il Suap ha ricevuto la richiesta di autorizzazione per la realizzazione di impianto di rifornimento carburante ad uso privato con contestuale richiesta di permesso a costruire e autorizzazione allo scarico delle acque di prima pioggia.
In sede di presentazione della richiesta la ditta ha allegato parere favorevole rilasciato dai Vigili del Fuoco in merito alla conformità del progetto alle disposizioni della normativa di prevenzione incendi.
Il Responsabile del Suap ha indetto e convocato Conferenza dei servizi decisoria in forma semplificata e in modalità asincrona  trasmettendola agli enti interessati ( Ufficio Tecnico comunale, Provincia Servizio autorizzazione scarichi, Comando provinciale Vigili del Fuoco, Agenzia delle Dogane, Asl, Arpa), con allegata tutta la documentazione presentata dalla ditta ( progetti, relazioni tecniche, elaborati, autorizzazione Genio Civile, impianti elettrici etc).
Nel termine assegnato ( 15gg) non sono pervenute, da parte delle amministrazioni coinvolte, richieste di integrazioni documentali o chiarimenti.
Tra pochi giorni scade il termine entro le quali le amministrazioni coinvolte devono rendere le proprie determinazioni.
L’ufficio Tecnico ha predisposto il permesso a costruire.
Alla scadenza del termine della conferenza, qualora non siano pervenuti dissensi da parte delle amministrazioni coinvolte, il Suap può adottare atto di conclusione positiva della conferenza anche se qualche ente non ha fatto pervenire alcuna comunicazione?
L’atto con cui si conclude positivamente la conferenza dei Servizi in forma semplificata ed in modalità asincrona costituisce conclusione del procedimento che sostituisce ad ogni effetto tutti gli atti di assenso di competenza delle amministrazioni coinvolte? Nell’atto di conclusione positiva della conferenza dovranno essere allegati quali parte integrante: il permesso a costruire, la determinazione della Provincia per l’autorizzazione allo scarico delle acque di prima pioggia e gli altri pareri espressi dagli enti interessati?
Le mie domande sono:
l’atto conclusivo positivo della Conferenza con allegati  i pareri, nulla osta trasmessi dagli enti interessati,  abilita la ditta ad effettuare i lavori per la realizzazione dell’impianto di distribuzione di carburanti?
A lavori ultimati è necessario ulteriore atto del Suap  ( rilascio autorizzazione  all’installazione del distributore di carburanti ad uso privato)?
Oppure il provvedimento di conclusione positiva della Conferenza dei Servizi è Provvedimento unico che comprende anche l’autorizzazione per l’installazione e l’esercizio del nuovo impianto di distribuzione di carburanti?
Fermo restando che, in ogni caso, prima che l’impianto sia posto in esercizio, la ditta dovrà, tramite professionista abilitato, procedere all’autocollaudo ai sensi dell’art. 10 DPR 160/2010.
Potete indicarmi la procedura corretta?  Grazie per la disponibilità.
Cordiali saluti.