Autore Topic: Provvedimento amm.vo non firmato - la storia continua  (Letto 217 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline BLU

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 17
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Provvedimento amm.vo non firmato - la storia continua
« Risposta #3 il: 23 Gennaio 2020, 14:01:20 »
Sono pienamente d'accordo.. ma questo Responsabile continua con il metodo descritto.
Ringrazio di aver confermato la mia teoria.

Offline Staff Omniavis

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 32.883
  • Lo Staff Omniavis
    • Mostra profilo
    • Omniavis.it
    • E-mail
Re:Provvedimento amm.vo non firmato - la storia continua
« Risposta #2 il: 23 Gennaio 2020, 06:44:41 »
A proposito del post aperto da Maria Donata Ferrante e delle risposte date vorrei aggiungere che nell'A.P. dove lavoro, un  Responsabile di Settore  è solito "firmare" i documenti con un timbro che ricalca la propria firma (con riprodotto anche lo stemma del Comune). Non appone firma autografa nè tantomeno firma digitale e nei documenti  digitali "copia e incolla" questo timbro scansionato.  Se fossi un cittadino con un mano un provvedimento che ha in calce una firma timbrata penserei di avere in mano carta straccia. Dalle risposte date sembra, invece, che se l'atto è riconducibile all'Ente pubblico allora è valido. Purtroppo è successo che lo stesso Responsabile abbia disconosciuto questa "firma" appellandosi al fatto che il timbro - firma  è alla portata di tutti i dipendenti.  Io rimango dell'idea che un provvedimento deve essere firmato dal Responsabile con firma autografa o digitale.

La prassi indicata è ABERRANTE (secondo noi anche da responsabilità contabile per aver comprato un timbro così stupido!).
Ciò detto la procedura della "firma autografa omessa" è legittima ma deve essere ben organizzata e tracciata
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FORMAZIONE: https://formazione.omniavis.com/
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/dirittoamm
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
LIBRO:https://libro.omniavis.com/

Offline BLU

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 17
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Provvedimento amm.vo non firmato - la storia continua
« Risposta #1 il: 20 Gennaio 2020, 21:53:45 »
A proposito del post aperto da Maria Donata Ferrante e delle risposte date vorrei aggiungere che nell'A.P. dove lavoro, un  Responsabile di Settore  è solito "firmare" i documenti con un timbro che ricalca la propria firma (con riprodotto anche lo stemma del Comune). Non appone firma autografa nè tantomeno firma digitale e nei documenti  digitali "copia e incolla" questo timbro scansionato.  Se fossi un cittadino con un mano un provvedimento che ha in calce una firma timbrata penserei di avere in mano carta straccia. Dalle risposte date sembra, invece, che se l'atto è riconducibile all'Ente pubblico allora è valido. Purtroppo è successo che lo stesso Responsabile abbia disconosciuto questa "firma" appellandosi al fatto che il timbro - firma  è alla portata di tutti i dipendenti.  Io rimango dell'idea che un provvedimento deve essere firmato dal Responsabile con firma autografa o digitale.