Autore Topic: Conferimento licenza NCC art. 7  (Letto 115 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.687
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #7 il: 17 Febbraio 2020, 16:05:22 »
Il tuo è un caso singolare che la legge non disciplina. Il comune dà un’interpretazione restrittiva ma non è irragionevole. Quindi non lo biasimo ma ci potrebbero essere i presupposti per operare in modo diverso.

La legge 21/92, all’art. 7, indica le forme giuridiche d’impresa tramite le quali è possibile esercitare l’attività. Aggiunge che, in caso di organismi collettivi (impresa societaria o coop), è consentito conferire l'autorizzazione a quelli e rientrare in possesso della stessa in caso di recesso, decadenza o esclusione dagli organismi medesimi.

Solo in caso di recesso dagli organismi collettivi, ai quali è stata conferita l’autorizzazione, la stessa autorizzazione non potrà essere ritrasferita al socio conferente se non sia trascorso almeno un anno dal recesso.
Quindi, se Tizio conferisce il titolo a una coop, tale titolo entra nel possesso di questa ai fini dello sfruttamento collettivo da parte di tutti i soci. Formalmente non c’è un trasferimento vero e proprio come, invece, nel caso di subingresso (vendita o affitto d’azienda). L’autorizzazione resta in capo al conferente. In genere il comune annota sull’autorizzazione che da una certa data tale titolo è stato conferito ma non muta la titolarità.

Detto questo il comune presuppone che il trasferimento d’azienda, quindi il trasferimento dell’autorizzazione da te a un altro soggetto, possa avvenire solo se l’autorizzazione è ritornata nel possesso esclusivo del titolare: questo è sicuramente vero se il titolare poi vende l’azienda ad altro soggetto non determinato. Nel tuo caso, infatti, il comune potrebbe rilevare che l’autorizzazione resta effettivamente nel possesso della coop non compiendosi un vero e proprio recesso (quindi non sarebbe da applicare la stringente condizione temporale di un anno). Il nuovo titolare si troverebbe un’altra autorizzazione sulla quale, comunque, graverebbe la condizione temporale qualora volesse uscire dalla coop. In sintesi, la sostituzione del soggetto titolare non muta le garanzie che la legge depone in favore della coop, per questo il comune potrebbe usare la discrezionalità che gli chiedi. La ratio della condizione (in caso di recesso...) è proprio quella di tutelare la coop e la totalità dei soci. Nel tuo caso la ratio della legge è fatta salva
******************
Dott. Mario Maccantelli - esperto OV
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #7 il: 17 Febbraio 2020, 16:05:22 »

 


Offline Pedroncc

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #6 il: 17 Febbraio 2020, 09:34:00 »
Ringrazio pel l attenzione .
La responsabile degli interventi economici é di pare opposto e quindoi mi vieta il trasferimento a quale articolo di legge é possibile appellarsi o se esiste un caso già conclamato da portare come esempio per la pratica di trasferimento?
Io vorrei lasciare la professione e cederla ad un giovane che inizia

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19.239
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #5 il: 17 Febbraio 2020, 06:03:06 »
Buongiorno, mi trovo un dilemma importante sono titolare di una licenza ncc conferita ad una cooperativa, vorrei trasferire la licenza ad altro socio della medesima cooperativa , il comune mi ha riposto che non é possibile il traferimento salvo che non riapra un azienda individuale , trascorra un anno dal recesso dalla coop, traferire la licenza ad altra persona che dovra avere azienda indiividuale per poi riconferirla alla medisa coop.
Ritengo un assurdità tutti questi passaggi in quanto la licenza rimarrebbe nella stessa coop e si tratti solo  di trasferimento di titolarità.
Potreste indicarmi un percorso da suggerire al comune?
Grazie

La licenza conferita alla COOP è della COOP! e questi la può assegnare a qualunque socio.
Quindi non vedo la necessità di tutti questi passaggi. Ovviamente nell'assegnarlo ad altro lei la perde definitivamente!

Offline Pedroncc

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #4 il: 16 Febbraio 2020, 22:40:46 »
Buongiorno, mi trovo un dilemma importante sono titolare di una licenza ncc conferita ad una cooperativa, vorrei trasferire la licenza ad altro socio della medesima cooperativa , il comune mi ha riposto che non é possibile il traferimento salvo che non riapra un azienda individuale , trascorra un anno dal recesso dalla coop, traferire la licenza ad altra persona che dovra avere azienda indiividuale per poi riconferirla alla medisa coop.
Ritengo un assurdità tutti questi passaggi in quanto la licenza rimarrebbe nella stessa coop e si tratti solo  di trasferimento di titolarità.
Potreste indicarmi un percorso da suggerire al comune?
Grazie

Offline Claudia LR

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #3 il: 14 Febbraio 2020, 18:09:56 »
Grazie mille!
La sua risposta mi è stata molto utile.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 4.687
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #2 il: 12 Febbraio 2020, 22:16:12 »
Ai sensi dell’art. 8 della legge 21/92, la licenza per l'esercizio del servizio di taxi e l'autorizzazione per l'esercizio del servizio di noleggio con conducente sono rilasciate dalle amministrazioni comunali, attraverso bando di pubblico concorso, ai singoli che abbiano la proprietà o la disponibilità in leasing del veicolo o natante, che possono gestirle in forma singola o associata.

Le forme associative di cui all’art. 7, comma 1 citato, lettere b) e c), ma anche d) nel caso di società, rappresentano una modalità di gestione “in forma associata” delle autorizzazioni che l’art. 8 citato vuole che siano state rilasciate, in origine, ai singoli.
In questi casi, dunque, il comma 2 dell’art. 7 consente di conferire l’autorizzazione agli organismi ivi previsti. Dato che ai sensi dello stesso comma 2 (secondo periodo) è possibile, per il titolare, rientrare in possesso della licenza o dell’autorizzazione precedentemente conferita in caso di recesso, decadenza od esclusione dagli organismi medesimi, va da sé che non si perda il nesso di titolarità fra soggetto conferenze e autorizzazione conferita.  Ciò è compatibile solo con una gestione collettiva dell’autorizzazione tramite un “organismo” (soggetto articolato e plurimo) del quale va a far parte anche il soggetto conferente: nelle coop di lavoro, ad esempio, il soggetto conferente diventa lavoratore subordinato.

Vedi qua la ricostruzione del TAR Roma:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=49099.0
Qua cito un’altra sentenza del TAR Veneto su un conferimento ad una società di capitali:
http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=53231.0

Quindi, in conclusione, nel caso che citi direi che si tratta di un TRASFERIMENTO e non di un CONFERIMENTO, applicandosi l’art. 9 della legge con tutte le relative condizioni e conseguenze. In partica, si tratterebbe di un subingresso (affitto o vendita di azienda o di ramo di azienda) ad altro soggetto.

Ribadisco che il conferimento non presuppone un trasferimento a terzi ma uno sfruttamento collettivo. Nella collettività ricade il soggetto conferente che continua a lavorare. Nel trasferimento, invece, il dante causa si disfa del bene e continua a lavorare solo l’avente causa.
******************
Dott. Mario Maccantelli - esperto OV
******************
Omniavis srl - Firenze, Lungarno Colombo 44
info@omniavis.it - Tel. 055 6236286 - www.omniavis.it

Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Offline Claudia LR

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Conferimento licenza NCC art. 7
« Risposta #1 il: 11 Febbraio 2020, 14:27:27 »
Buongiorno a tutti,
avrei necessità di capire come funziona l'istituto del conferimento di una licenza NCC ai sensi dell'art. 7 della legge 21/1992.
Il caso è il seguente. Un titolare di licenza NCC ha chiesto di poter conferire la propria licenza ad un altro imprenditore privato (in possesso dei prescritti requisiti) ai sensi dell’art. 7, commi 1 e 2, della legge 21/1992.
Sostiene, infatti, che, sulla base del richiamo al comma 1 contenuto nel comma 2 del suddetto articolo 7, sarebbe legittimato, come imprenditore singolo, a conferire la licenza ad un altro imprenditore singolo, ricadendo entrambi nella fattispecie di cui alla lett. a) o d) (impresa artigiana o imprenditore privato). In buona sostanza ritiene che “tra gli organismi ivi previsti”, cui fa riferimento il comma 2, rientrino tutte le fattispecie del comma 1, dalla a) alla d).
Secondo me, invece, “gli organismi ivi previsti” di cui al comma 2 sono solo quelli delle lettere b) e c) ovvero cooperative e consorzi in quanto, per l’appunto, organismi collettivi. Pertanto, secondo me, i due soggetti dovrebbero prima costituirsi in consorzio o cooperativa e, a quel punto, sarebbe possibile fare il conferimento della licenza alla cooperativa o al consorzio.  Cosa potete dirmi al riguardo?
Spero di essere stata chiara.   
Grazie mille