Autore Topic: variante in corso d'opera  (Letto 38 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 20.033
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:variante in corso d'opera
« Risposta #2 il: 18 Maggio 2020, 17:49:03 »
A mio avviso il limite è il 20% ma valuterei un eventuale nuovo affidamento, anche diretto (se sotto i 40 mila) motivando in relazione alle caratteristiche ed evoluzioni specifiche se si deve comunque superare il limite del 20%.
In alternativa (lo suggerisco) è opportuno procedere con nuovo affidamento.

Forum del Portale Omniavis.it

Re:variante in corso d'opera
« Risposta #2 il: 18 Maggio 2020, 17:49:03 »

 


Offline pierlorenzo.scacciafratte

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 1
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
variante in corso d'opera
« Risposta #1 il: 18 Maggio 2020, 17:00:30 »
Nel caso in cui il valore dell'appalto relativo a diversi interventi per la realizzazione di lavori relativi al Sisma 2016 sia cresciuto e non ho avviato ancora le procedure di affidamento dei lavori, in via d'urgenza, avevo selezionato i servizi di progettazione e direzione lavori, ma nei contratti sottoscritti non erano regolamentate le modalità da seguire nel caso di aumento  del valore dei lavori e conseguentemente del valore dei servizi di progettazione e di direzione lavori, nel caso che l'Ente voglia mantenere lo stesso contraente, perchè per lo stesso ente sarebbe troppo costoso e impraticabile, soprattutto per l'urgenza di realizzazione dei lavori, riavviare una procedura per affidare la progettazione e la direzione dei lavori che si sono aggiunti, tenendo conto anche che gli affidatari hanno già fornito la progettazione per lavori il cui valore è incrementato, chiedo quale sia il valore massimo per il quale  l'Ente possa richiedere al contraente originario prestazione per un servizio di progettazione e direzione di un lavoro che sia cresciuto nel valore,......... posso assumere il valore massimo del 20% previsto dall'art 106 c. 12 dlgs 50/2016 ?

....12. La stazione appaltante, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non può far valere il diritto alla risoluzione del contratto.

....oppure arrivare anche al 50% del valore o altro maggior valore.

In attesa di ricevere una risposta ringrazio anticipatamente.


Pierlorenzo Scacciafratte