Autore Topic: requisito professionale  (Letto 95 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.011
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:requisito professionale
« Risposta #2 il: 27 Luglio 2020, 15:28:29 »
Difficile dare una risposta precisa.
La ratio dell’art. 71 del d.lgs. n. 59/2010 e dell’art. 12 della LR 62/2018 è quella di vedere come acquisiti i requisiti in capo
- al TITOLARE di impresa nel settore alimentare o nel settore della somministrazione
- al lavoratore subordinato qualificato addetto alla vendita o all'amministrazione o alla preparazione degli alimenti
- al socio lavoratore

A parere mio, non ci sarebbero stati problemi se il soggetto fosse stato inquadrato come SOCIO LAVORATORE di cooperativa. Tuttavia, visto che la norma dispone “o in altre posizioni equivalenti”, hai margine per considerare la posizione del “socio lavoratore” essenzialmente da un punto di vista sostanziale oppure, da altro punto di vista, di considerarlo come titolare/legale rappresentante.
Deve comunque risultare in modo certo che il soggetto ha effettivamente svolto l’attività che descrive oppure che la coop è, nei fatti, un’impresa alimentare (questo se si va verso la strada nel considerarlo titolare/legale rappresentante).

Tieni conto che l’agente di commercio o simili non matura i requisiti. Anche in questo caso occorre vedere la cosa da un punto di vista sostanziale: se faceva il procacciatore di affari per conto della coop non ha maturato i requisiti in ogni caso.

Detto questo, e per non cadere nell’arbitrarietà, ti puoi agganciare alla ratio della risoluzione MiSE che ti allego e chiudere il cerchio (vedi pag. 2)

Forum del Portale Omniavis.it

Re:requisito professionale
« Risposta #2 il: 27 Luglio 2020, 15:28:29 »

 


Offline wwwwww

  • Esperto
  • ***
  • Post: 103
    • Mostra profilo
    • E-mail
requisito professionale
« Risposta #1 il: 24 Luglio 2020, 13:33:08 »
Sono a chiedere un Vs parere in riferimento alla presunta acquisizione del requisito professionale del vicepresidente di una cooperativa di cui aveva le deleghe in materia di vendita di merci del settore alimentare, in considerazione che i poteri sono stati esercitati per un periodo superiore ai 2 anni. Sottolineo che non si tratta di socio lavoratore.
Ma è possibile? Allego estratto dei poteri:
A.13. PRESTARE SERVIZI, VENDERE, ANCHE CON CONTRATTI CONTINUATIVI, PERMUTARE,ESPORTARE MERCI, PRODOTTI E SERVIZI RELATIVI ALLE ATTIVITA' PREVISTEDALL?OGGETTO SOCIALE, FISSANDO PREZZI, TERMINI E CONDIZIONI E CONCEDENDO, SEDEL CASO, ABBUONI E SCONTI.
Grazie
Antonella ::)