Autore Topic: Disponibilità dei locali  (Letto 268 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 21.415
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Disponibilità dei locali
« Risposta #2 il: 05 Agosto 2020, 11:35:05 »
Buongiorno
La modulistica nazionale unificata (fatta propria dalla scrivania Impresainungiorno) prevede, in relazione all’immobile, (a parte eccezioni legate ad es alle case vacanze o alle locazioni turistiche) la sola indicazione dei dati catastali, senza che l’operatore dichiari il titolo di disponibilità dell’immobile. La vecchia dgr VIII/6495 allegato A punto 3 lett g prevedeva che l’operatore economico allegasse alla pratica (allora istanza) documentazione idonea a comprovare la disponibilità del locale. In che termini il Suap può prevedere che alla Scia venga allegata dichiarazione comprovante la disponibilità dei locali? È strettamente necessaria o potrebbe costituire un “aggravio” del procedimento? In caso di subentro in pe (uso questo esempio perché il dlgs 114/1998 nemmeno prevede decadenza in caso di perdita della disponibilità dei locali quindi mi chiedo se risulti per il Suap la necessità di acquisirla...) per il quale viene prodotta una semplice comunicazione? E soprattutto l’eventuale mancata allegazione della dichiarazione sul titolo di disponibilità dei locali o dei relativi contratti ha ripercussioni sulla scia? Tra l’altro in caso di proprietà con l’accessibilità alle visite catastali si tratterebbe di dati già in possesso della Pa e in caso di contratti di locazione o comodato registrati il dato sarebbe in possesso di altra Pa... Grazie

1) aggravio del procedimento
2) rapporto fra le parti
3) quale è l'interesse pubblico?

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Disponibilità dei locali
« Risposta #2 il: 05 Agosto 2020, 11:35:05 »

 


Offline laura

  • Esperto
  • ***
  • Post: 80
    • Mostra profilo
    • E-mail
Disponibilità dei locali
« Risposta #1 il: 05 Agosto 2020, 06:48:02 »
Buongiorno
La modulistica nazionale unificata (fatta propria dalla scrivania Impresainungiorno) prevede, in relazione all’immobile, (a parte eccezioni legate ad es alle case vacanze o alle locazioni turistiche) la sola indicazione dei dati catastali, senza che l’operatore dichiari il titolo di disponibilità dell’immobile. La vecchia dgr VIII/6495 allegato A punto 3 lett g prevedeva che l’operatore economico allegasse alla pratica (allora istanza) documentazione idonea a comprovare la disponibilità del locale. In che termini il Suap può prevedere che alla Scia venga allegata dichiarazione comprovante la disponibilità dei locali? È strettamente necessaria o potrebbe costituire un “aggravio” del procedimento? In caso di subentro in pe (uso questo esempio perché il dlgs 114/1998 nemmeno prevede decadenza in caso di perdita della disponibilità dei locali quindi mi chiedo se risulti per il Suap la necessità di acquisirla...) per il quale viene prodotta una semplice comunicazione? E soprattutto l’eventuale mancata allegazione della dichiarazione sul titolo di disponibilità dei locali o dei relativi contratti ha ripercussioni sulla scia? Tra l’altro in caso di proprietà con l’accessibilità alle visite catastali si tratterebbe di dati già in possesso della Pa e in caso di contratti di locazione o comodato registrati il dato sarebbe in possesso di altra Pa... Grazie