Autore Topic: Progressioni verticali. Successione di leggi o ampliamento e proroga?  (Letto 205 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vito Mirizzi

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 3
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Progressioni verticali. Successione di leggi o ampliamento e proroga?
« Risposta #3 il: 16 Agosto 2020, 11:32:24 »
Convengo. Una pronuncia, in realtà, già ci sarebbe, ma la Corte dei Conti Basilicata non si esprime in maniera così «chiara», rimettendo al Comune istante di agire secondo le determinazioni legislative, anche se il quesito era molto specifico. Allego qui la sentenza citata dove ho evidenziato quanto riferito. Attendo contributi. Grazie.

Il mille proroghe non ha sostituito il triennio ma ampliato la facoltà di utilizzo di tale istituto....fermo restando il limite del 30% delle assunzioni previste per la medesima categoria nel piano dei fabbisogni. Siamo in attesa di eventuali pronunce della corte dei conti per la questione che hai posto...

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Progressioni verticali. Successione di leggi o ampliamento e proroga?
« Risposta #3 il: 16 Agosto 2020, 11:32:24 »

 


Offline andrea.bufarale

  • Membro Senior
  • ****
  • Post: 152
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Progressioni verticali. Successione di leggi o ampliamento e proroga?
« Risposta #2 il: 15 Agosto 2020, 23:20:29 »
Il mille proroghe non ha sostituito il triennio ma ampliato la facoltà di utilizzo di tale istituto....fermo restando il limite del 30% delle assunzioni previste per la medesima categoria nel piano dei fabbisogni. Siamo in attesa di eventuali pronunce della corte dei conti per la questione che hai posto...

Offline Vito Mirizzi

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 3
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Progressioni verticali. Successione di leggi o ampliamento e proroga?
« Risposta #1 il: 15 Agosto 2020, 11:25:12 »
Un ente locale ha programmato per il triennio 2018-2020 tre progressioni verticali utilizzando il 20%. L'ultima programmazione triennale, ricognitiva e confermativa anche delle progressioni già programmate per il 2018-2020, è stata adottata dopo l'entrata in vigore della conversione in legge dell'ultimo cd. «Milleproroghe».  Qualcuno sostiene che dette progressioni siano andate perse (?!) in quanto il Milleproroghe ha «sostituito» il 2018-2020 con il triennio 2020-2022 aumentando al 30% la facoltà delle progressioni verticali, mettendo nel nulla le progressioni programmate nel triennio precedente e non completate (anche se siamo ancora nel 2020, ovvero l'ultimo degli anni del primo triennio) .... Sembra inverosimile che si «perdano». Quale sarebbe la giusta interpretazione?