Autore Topic: Bando posteggi aree mercatali  (Letto 167 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.179
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Bando posteggi aree mercatali
« Risposta #2 il: 24 Agosto 2020, 15:57:53 »
La normativa pugliese, in effetti, non è molto chiara.
All’art. 11 del regolamento regionale indica la verifica obbligatoria della regolarità fiscale e contributiva. A questa disposizione, tuttavia, non ha fatto seguito altra disposizione che indichi le conseguenze e i rimedi in caso di verifica negativa. Detto questo, in ossequio al principio di legalità/tipicità, le conseguenze sanzionatorie in riferimento ad una commissione od omissione devono essere certe ed esplicitate in atto a contenuto generale. Tizio “non regolare” non può essere rimesso all’arbitrio dell’autorità competente.

Quindi, a parere mio, l’amministrazione comunale deve approvare una modifica al regolamento comunale (o atto simile), meglio se si cita anche il DL n. 34/2019, art. 15-ter, dove dispone le conseguenze. In assenza di questo passaggio eviterei di fare le verifiche al 31/03.

SOLO per esempio: In caso di esito negativo della verifica della regolarità … il comune provvede a dichiarare la decadenza/revoca delle abilitazioni decorsi centottanta giorni dall’avvio delle procedure di riscossione coattiva delle somme dovute o decorsi centottanta giorni dall’esito della verifica “durc”, qualora, nel frattempo, non sia intervenuta la regolarizzazione.

Tornando ai criteri, il reg. regionale indica l’attestazione di regolarità solo come criterio di priorità, quindi bene hai fatto a considerarla solo preferenza.

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Bando posteggi aree mercatali
« Risposta #2 il: 24 Agosto 2020, 15:57:53 »

 


Offline Suap Cellino SM

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 1
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Bando posteggi aree mercatali
« Risposta #1 il: 24 Agosto 2020, 10:14:46 »
Buongiorno, creo sia doveroso ringraziarvi per l'utilissimo contributo che ci fornite.
Ciò premesso mi trovo ad affrontare, a seguito di bando pubblico, l'assegnazione di un cospicuo numero di posteggi di un area mercatale. Le istanze (rese in forma di autocertificazione) non prevedevano nulla in merito alla regolarità contributiva (costituiva unicamente preferenza e non causa di esclusione). La mia domanda è:
a) All'atto della definitiva graduatoria devo comunque effettuare la verifica contributiva? Oppure assegno il posteggio e la verifica ai sensi dell'art. 11 del Regolamento regionale n° 4/2017 la posticipo entro il 31 marzo dell'anno prossimo?
b)  Cosa accade se dovessero risultare non in regola alcuni concessionari?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.