Autore Topic: Spettacoli pubblici.  (Letto 121 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.205
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Spettacoli pubblici.
« Risposta #2 il: 18 Settembre 2020, 17:27:43 »
Sì, lo abbiamo già sottolineato sul forum in altre occasioni. Le disposizioni anti covid fanno sì che le situazioni di fatto che si vanno a creare entrino nel campo applicativo dell’art. 80 TULPS proprio per il motivo che hai spiegato.
il DPCM recita (allegato “CINEMA E SPETTACOLI DAL VIVO”): … I posti a sedere (comprese, se consentite, postazioni prive di una seduta fisica vera e propria) dovranno prevedere un distanziamento minimo, tra uno spettatore…

Le postazioni prive di seduta fisica potrebbero essere dei segni sul terreno sui quali deve rimanere ferma la persona (in piedi o seduta in terra). In un caso del genere non accadrebbe quello che hai detto.

Qua trovi un commento a caldo sull’art. 38-bis del DL n. 76/2020: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=55784.0

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Spettacoli pubblici.
« Risposta #2 il: 18 Settembre 2020, 17:27:43 »

 


Offline LoMax

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 55
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
Spettacoli pubblici.
« Risposta #1 il: 17 Settembre 2020, 21:39:18 »
Buonasera.
Per spettacoli al chiuso, il numero massimo di spettatori è 200, per quelli all’aperto il numero massimo di spettatori è 1000, installando le strutture per lo stazionamento del pubblico nella loro più ampia modulazione. Le Regioni e le Province Autonome possono stabilire un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi.(Così recita il dpcm 07.08.2020 e lo stesso vale per quello successivo).
Si è sempre detto che se vi sono strutture per lo stazionamento del pubblico (comprese semplici sedie), scattano le verifiche sull'agibilità di cui all'art. 80 TULPS.
Ciò vuol dire che in tempo covid, non si può organizzare uno spettacolo pubblico, se non si ottiene anche l'autorizzazione di cui all'art. 80 TULPS?
Grazie per le risposte.
« Ultima modifica: 17 Settembre 2020, 21:40:20 da LoMax »