Autore Topic: Riordino mercato e O.M.Sanità 3.4.2002  (Letto 186 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.375
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Riordino mercato e O.M.Sanità 3.4.2002
« Risposta #3 il: 05 Ottobre 2020, 19:40:31 »
Anche io ritengo che l'ordinanza del 2002 assuma i caratteri di una linea guida. Tutte deve essere contemperato con la postestà normativa regionale sul commercio ma, soprattuto. con i successivi principi di cui al "pacchetto igiene" europeo, vedi,in particolare, il Reg. CE 852/04 e 853/04, e l'882/04
******************
Dott. Mario Maccantelli - esperto OV
******************

https://formazione.omniavis.com/
info@omniavis.it


Seguici sui social:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
TWITTER: https://twitter.com/omniavis
LINKEDIN: https://twitter.com/omniavis
YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/omniavis
TELEGRAM: https://telegram.me/omniavis
SEZIONE ABBONATI: http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=24906.0

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 22.082
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Chiarelli Simone
    • E-mail
Re:Riordino mercato e O.M.Sanità 3.4.2002
« Risposta #2 il: 04 Ottobre 2020, 15:58:41 »
Salve, il ns. Comune pur avendo un mercato settimanale istituito con delibera consiliare negli anni '50 non ha mai approvato il piano del commercio su aree pubbliche come prevede la L.R.V. n. 10/2001. Ora l'Amministrazione ha iniziato l'iter (per approvarlo in C.C. e farlo riconoscere dalla Regione) e poiché è necessario un riordino dei posteggi, gli ambulanti chiedono che il Comune, in base all'ordinanza ministeriale 3.4.2002, metta a loro disposizione luce e acqua. Siamo obbligati oppure no,  trattandosi di un mercato che esisteva prima dell'entrata in vigore della L.R.V. e dell'ordinanza ministeriale?  Non riusciamo a trovare una risposta precisa in merito e chiediamo un aiuto ai Vs. esperti. Tra l'altro dalla lettura delle norme non si riesce a capire se dobbiamo chiedere un parere all'ULSS oppure no . Quale è la procedura corretta secondo Voi?Grazie in anticipo. Saluti cordiali

L'applicabilità dell'ordinanza del Ministero della Sanità è dubbia in una materia riservata alla disciplina regionale (in parte) e comunale.
Mentre non vi sono dubbi sulle misure di sicurezza (accesso ambulanze e mezzi di soccorso) sui servizi igienici a supporto della collettività esistono valide motivazioni per derogare per le stesse motivazioni di natura sanitaria (garanzia di igienicità e oggi le misure anti covid)
* * * * * * * * * *
Dott. Simone Chiarelli - simone.chiarelli@gmail.com - tel. 3337663638
* * * * * * * * * *
https://libro.omniavis.com/          https://www.youtube.com/user/simonechiarelli

Offline BLU

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 17
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Riordino mercato e O.M.Sanità 3.4.2002
« Risposta #1 il: 03 Ottobre 2020, 15:29:41 »
Salve, il ns. Comune pur avendo un mercato settimanale istituito con delibera consiliare negli anni '50 non ha mai approvato il piano del commercio su aree pubbliche come prevede la L.R.V. n. 10/2001. Ora l'Amministrazione ha iniziato l'iter (per approvarlo in C.C. e farlo riconoscere dalla Regione) e poiché è necessario un riordino dei posteggi, gli ambulanti chiedono che il Comune, in base all'ordinanza ministeriale 3.4.2002, metta a loro disposizione luce e acqua. Siamo obbligati oppure no,  trattandosi di un mercato che esisteva prima dell'entrata in vigore della L.R.V. e dell'ordinanza ministeriale?  Non riusciamo a trovare una risposta precisa in merito e chiediamo un aiuto ai Vs. esperti. Tra l'altro dalla lettura delle norme non si riesce a capire se dobbiamo chiedere un parere all'ULSS oppure no . Quale è la procedura corretta secondo Voi?Grazie in anticipo. Saluti cordiali