Autore Topic: SCIA Ingrosso + SCIA Prevenzione incendi (attività 69.2.b)  (Letto 92 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.188
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:SCIA Ingrosso + SCIA Prevenzione incendi (attività 69.2.b)
« Risposta #2 il: 10 Ottobre 2020, 17:43:48 »
 La SCIA è unica è quando il privato decide di presentare due SCIA in modo contestuale, se è il privato scegliere di presentare in momenti diversi resteranno SCIA semplici. Nel tuo caso, direi che prima della SCIA di prevenzione incendi c’è l’esame progetto (perché siamo sopra a 600 mq).
Quindi, nel caso sarebbe una SCIA condizionata: SCIA ingrosso + procedimento di esame progetto. Poi la SCIA di prevenzione incendi una volta ottenuto il nulla osta sul progetto.

Al di là di questo, posso dirti che sulla prevenzione incendi non c’è una regola ferrea su chi debba presentare le pratiche. Nei distributori di carburante al 99% la prevenzione incidenti è cosa del proprietario dell’impianto (ENI; ESSO, ecc.) e non del gestore. Bisognerebbe vedere cosa c’è scritto sui vari contratti: chi fa che cosa. Quindi, alla fine, posso dirti che la situazione che ti ha prospettato il privato ci può stare. Se il comando VVF non ha rilevato illegittimità, io non mi opporrei

Forum del Portale Omniavis.it

Re:SCIA Ingrosso + SCIA Prevenzione incendi (attività 69.2.b)
« Risposta #2 il: 10 Ottobre 2020, 17:43:48 »

 


Offline Warrior2020

  • Esperto
  • ***
  • Post: 79
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
SCIA Ingrosso + SCIA Prevenzione incendi (attività 69.2.b)
« Risposta #1 il: 07 Ottobre 2020, 18:47:23 »
Sottopongo una questione relativa a caso già affrontato in questo Forum sotto diversi aspetti.
Una società di capitali, T****A SPA, la quale è una controllata della società più grande L*****A SPA, ha un deposito fiscale di tabacchi e generi di monopolio nel mio territorio. Il deposito fiscale è gestito materialmente da un'altra società, la S****N Srl, in virtù di un contratto di appalto di servizio sottoscritto con la T****A SPA.

Orbene la T****A SPA ora ha presentato una SCIA di commercio all'ingrosso di prodotti non alimentari consistenti in generi affini a quelli di monopolio esclusi i tabacchi (accendini, accendisigari, tagliasigari, cartine etc...)  con superficie lorda superiore a 600 mq.

La questione è questa: T****a SPA ritiene che la SCIA prevenzione incendi (attività 69.2.B) vada peresentata dalla S****N Srl in qualità di gestore materiale dell'attività in virtù del contratto di appalto di servizi.
In pratica T****A Spa ritiene che la SCIA ingrosso vada presentata da lei, mentre la SCIA prevenzione incendi da S****N Srl, in quanto non è presente materialmente sul luogo gestito materialmente dalla seconda.
Io ritengo al contrario che, trattandosi di SCIA Unica (ingrosso + prevenzione incendi) vada presentata dallo stesso soggetto che segnala di avviare l'attività di commercio all'ingrosso.
Chi ha ragione? E' possibile che le due SCIA vengano presentate da soggetti e imprese diverse? A me sembre così strano.
A chi spetta di norma presentare la SCIA prevenzione incendi?
E se avessi ragione io, di conseguenza non dovrei ritenere valida neppure la VALUTAZIONE PROGETTO favorevole presentata da S****N Srl?
Alle mie perplessità hanno risposto che in tutta Italia fanno così (si tratta di note aziende nel campo della distribuzione di generi di monopolio)
Grazie.
« Ultima modifica: 07 Ottobre 2020, 18:50:26 da Warrior2020 »
Warrior