Autore Topic: Obbligo o meno di presentazione SCIA e NOIS  (Letto 90 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saso

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Re:Obbligo o meno di presentazione SCIA e NOIS
« Risposta #3 il: 18 Novembre 2020, 20:40:44 »
Grazie tante è stato chiaro ed esaustivo.
Proverò a vedere se c'è qualcosa di specifico sulle leggi regionali e mi informerò sui disciplinari CONI.
Il CPI credo proprio che dobbiamo farlo fare in quanto superiamo i 200mq di superficie.

Grazia ancora.

Forum del Portale Omniavis.it

Re:Obbligo o meno di presentazione SCIA e NOIS
« Risposta #3 il: 18 Novembre 2020, 20:40:44 »

 


Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.287
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:Obbligo o meno di presentazione SCIA e NOIS
« Risposta #2 il: 11 Novembre 2020, 17:58:38 »
La SCIA non è una procedura da applicare quando non sappiano cosa fare. La SCIA ha la stessa valenza di un’autorizzazione. SCIA e autorizzazione possono essere applicate se una norma di legge prevede la necessità di un titolo abilitativo. In sintesi, ho possiamo citare un preciso comma di legge che prevedere SCIA/autorizzazione oppure l’attività è esente da procedure abilitative. Nel tuo caso occorre vedere una eventuale legge regionale prevede la SCIA per attività di palestra e se, prima di tutto, si tratta di palestra o di impianto sportivo. Se si tratta di impianto sportivo dove si esercito discipline riconosciute CONI allora si applicano i disciplinari CONI e basta. Se l’impianto sportivo prevede pubblico allora si applicano le abilitazioni di sicurezza TULSP vedi DM 18/03/96 (ma non mi pare il tuo caso).
il NOIS non è una procedura abilitativa e non è un atto obbligatorio. I fabbricati, se godono di agibilità, significa che possono essere usati per una funzione compatibile con la loro destinazione d’uso. In taluni casi, quando non si possono rispettare le misure tipiche degli ambienti di lavoro (vedi d.lgs. n. 81/2008), si può chiedere parere alla ASL per deroghe di utilizzo ma fuori da questi casi il NOIS non esiste.

Sulla prevenzione incendi si applica la voce 65 dell’allegato al DPR 151/2011. Qua cosa è oggettiva e la verifica si fa con un tecnico di fiducia, planimetrie alla mano (da quello che dici direi che si applica, per sapere se SCIA semplice o esame progetto + SCIA occorre una valutaizone tecnica)
Vedi qua fra i tanti contributi che puoi trovare in rete:
http://www.vigilfuoco.it/sitiVVF/ascolipiceno/downloadFile.aspx?s=85&f=12264

Offline Saso

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
Obbligo o meno di presentazione SCIA e NOIS
« Risposta #1 il: 10 Novembre 2020, 17:55:38 »
Salve, sono il responsabile di un'ASD calabrese che si occupa di tenere dei corsi di ginnastica artistica, calisthenics e ginnastica a corpo libero per i propri associati. E' da qualche anno che facciamo attività presso una capannone di circa 500mq. Documentandoci un pò e chiedendo a vari tecnici ma con pareri discordanti, non è ben chiaro se la nostra associazione per svolgere l'attività sportiva prevista dallo statuto deve inviare una SCIA al comune oppure è esente da tale obbligo. Non serviamo alimenti e/o bevande se non solo quelle delle macchinette automatiche e non vendiamo nulla ai nostri associati (al massimo acquistiamo noi le divise e le diamo agli associati dietro pagamento del prezzo di acquisto e ricevuta). Stessa problematica vale per il Nulla Osta Igienico Sanitario e per il CPI da VVFF, non riusciamo a capire se siamo obbligati a richiederli o meno. Per riassumere di seguito elenco le miei domande:
1- Vista la situazione sopra descritta siamo tenuti a redigere una SCIA?
2- Dobbiamo richiedere il NOIS o comunque consegnare qualcosa all'ASP di competenza?
3- Dobbiamo fare SCIA dai VVFF per il CPI?

Grazie infinite per il vostro supporto.