Autore Topic: SCIA COMMERCIO ELETTRONICO PRODOTTI ALIMENTARI  (Letto 84 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mario Maccantelli

  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 5.287
    • Mostra profilo
    • http://www.omniavis.it/web/forum/
    • E-mail
Re:SCIA COMMERCIO ELETTRONICO PRODOTTI ALIMENTARI
« Risposta #2 il: 20 Novembre 2020, 13:28:33 »
L’impresa potrebbe avere “n” depositi sparsi in tutta Italia. Non mi sembra un problema, anzi è una fattispecie ricorrente.

Giustamente la SCIA per il commercio tramite sistemi di comunicazione DEVE essere presentata la comune nel quale si avvia l’attività (principio di derivazione d.lgs. n. 59/2010). In pratica, trattandosi di commercio on-line potrebbe essere qualunque comune italiano. Va da sé che quasi sempre finisce con l’essere identificato con il comune della sede legale.

Gli “n” depositi sparsi in tutta Italia saranno sottoposti, ognuno, alla notifica ex Reg. CE 852/04. Questa sarà presentata al SUAP del comune competente per territorio.

L’art. 6 del Reg. CE 852/04 dispone:
… ogni operatore del settore alimentare notifica all'opportuna autorità competente, secondo le modalità prescritte  dalla  stessa,  ciascuno  stabilimento  posto  sotto  il  suo  controllo  che  esegua una qualsiasi delle fasi di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti ai fini della registrazione del suddetto stabilimento

Nelle definizioni di cui al Reg. CE 178/02 si legge:
fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione», qualsiasi fase, importazione compresa, a partire dalla produzione primaria di un alimento inclusa fino al magazzinaggio, al trasporto, alla vendita o erogazione al consumatore finale inclusi e, ove pertinente, l'importazione, la produzione, la lavorazione, il magazzinaggio, il trasporto, la distribuzione, la vendita e l'erogazione dei mangimi;

Se il portale regionale non consente questo, allora il soggetto allegherà una relazione sul portale dicendo che: dato che non si può selezionare solo “notifica sanitaria” ma occorre spuntare un’attività del commercio, dichiaro che la presente pratica consiste solamente nella presentazione della notifica 852/04 riguardante il deposito alimenti ubicato… ai sensi dell'art. 6... (vedi quanto ho scritto sopra).

Forum del Portale Omniavis.it

Re:SCIA COMMERCIO ELETTRONICO PRODOTTI ALIMENTARI
« Risposta #2 il: 20 Novembre 2020, 13:28:33 »

 


Offline Cutigliano Forum

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 10
  • Nuovo iscritto
    • Mostra profilo
    • E-mail
SCIA COMMERCIO ELETTRONICO PRODOTTI ALIMENTARI
« Risposta #1 il: 19 Novembre 2020, 10:08:00 »

Buongiorno,
Una ditta che ha la sede legale nel nostro Comune ha inviato tramite portale Regionale STAR una pratica di SCIA COMMERCIO ELETTRONICO PRODOTTI ALIMENTARI  comprensiva di notifica ai fini della registrazione art. 6 Reg. CE 852/2004 -   47.91.01R - Commercio al dettaglio per corrispondenza, telefono, radio e televisione /internet. COD. Ateco cod47.91.10 - Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet.

Nel modello di SCIA che si viene a formare on-line , viene indicato come indirizzo del magazzino l’indirizzo della sede legale della ditta in questione - star evidenzia quanto segue:
INDIRIZZO DEL MAGAZZINO
Attenzione: il comune in cui si svolge l'attività deve essere uguale al comune dello sportello SUAP a cui si sta inviando la pratica!

Alla pratica viene allegata una dichiarazione della Ditta dove viene indicato che il magazzino si TROVA IN ALTRO COMUNE E SOTTO ALTRA USL DI COMPETENZA di altra Provincia.

Il SUAP del COMUNE X dove è ubicato il magazzino sostiene di non essere competente al ricevimento della pratica perché secondo loro l’avvio deve essere fatto dove è la sede legale della Ditta – anche se il magazzino è ubicato nel loro Comune e nel caso in cui la ditta in questione presenti la SCIA al loro SUAP questa verrà dichiarata IRRICEVIBILE.
E’ per questo motivo che la ditta in ha presentato la SCIA nel nostro Comune evidenziando con una relazione allegata che il magazzino si trova in altro Comune e altra Provincia.
 
L’ Art. 75 del codice del Commercio riporta che la scia va presentata al SUAP competente per il territorio nel quale si intende avviare l’attività.  NON PARLA DI SEDE LEGALE

Come possiamo gestire questa pratica, considerato che tramite portale Regionale –con flusso dati – verrà inoltrata ad una Usl non competente territorialmente???? Potete darci un consiglio su quali indicazioni dare alla ditta in questione???

Funzione Suap
UNIONE DEI COMUNI MONTANI
APPENNINO PISTOIESE
51028 San Marcello Piteglio
Tel. 0573 639660 – 65151