Autore Topic: CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA  (Letto 2068 volte)

Offline STEFANO

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA
« il: Ottobre 09, 2012, 12:36:08 am »
Grazie in anticipo per l'aiuto.
Mi è stato detto che un socio di una snc che intende cedere le quote e uscire dalla società, resta comunque responsabile, in caso di inadempienza da parte dei nuovi soci, verso la società affittuaria, fino al termine del contratto di affitto.
Questa notizia mi ha non poco sorpreso in quanto mi sembra strano che per ogni adempimento, anche fiscale, il socio uscente viene automaticamente sollevato da responsabilità, ma rimane responsabile solo verso la società affittuaria?
Spero si ricevere delucidazioni in merito.
Grazie.


Offline Morena Leonelli

  • Moderator
  • Membro Junior
  • *****
  • Post: 58
  • Karma: +6/-0
  • Dott.ssa Maria Morena Leonelli
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Re:CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA
« Risposta #1 il: Ottobre 09, 2012, 01:34:09 pm »
In genere il contratto d’affitto prevedere un divieto di subaffitto o di cessione dell’affitto senza il consenso del proprietario (art 1624 c.c.). Per superare questa condizione il locatore/proprietario potrebbe aver richiesto un condizione particolare.
Occorre far riferimento al contratto d’affitto originale, oltre normalmente alla norme del codice civile.
********************
Dott.ssa Maria Morena Leonelli

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

* * * * * * * * * * * * * *
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

* * * * * * * * * * * * * *
Segreteria Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 055 93931177

Offline STEFANO

  • Nuovi iscritti
  • *
  • Post: 2
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA
« Risposta #2 il: Ottobre 09, 2012, 05:27:52 pm »
Grazie Dott.ssa Leonelli,
preciso che si tratta di un "AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA" di una 'snc' con scadenza tra circa 2 anni, e che nel contratto ci sono varie clausole con obblighi e penali, ma non c'è alcun riferimento specifico per una responsabilità del socio uscente nel caso che gli altri soci non rispettino gli accordi verso la società locatrice.
Se necessario non ho alcuna difficoltà ad inviarle copia del contratto via mail.
E' un punto molto importante sul quale ho avuto pareri discordanti.
Grazie.

Offline Morena Leonelli

  • Moderator
  • Membro Junior
  • *****
  • Post: 58
  • Karma: +6/-0
  • Dott.ssa Maria Morena Leonelli
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Re:CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA
« Risposta #3 il: Ottobre 11, 2012, 02:51:47 pm »
Le mie competenze sul tema non sono specifiche, quindi la mia risposta non vuole e non può essere risolutiva. Facendo riferimento alle norme (il regime di responsabilità del socio per le obbligazioni contratte dalla società è regolato dagli articoli 2269 e 2290 c.c.,) e alla giurisprudenza mi sono convinta che i creditori sociali che vogliono soddisfare le proprie pretese devono, rivolgersi, in prima istanza, alla società, che risponde col proprio patrimonio..
Si ritiene che il creditore sociale assolva all’onere di preventiva escussione quando accerta l’insufficienza o l’incapienza del patrimonio con una delle due seguenti modalità:
- ottenendo una sentenza di condanna nei confronti della società e tale sentenza sia seguita da una infruttuosa azione esecutiva;
- quando, indipendentemente dall’esercizio di un’azione esecutiva, provi in modo certo l’inesistenza o l’insufficienza del patrimonio sociale al soddisfacimento integrale o anche parziale del credito. Per uscire dalla società il socio cedente non è quindi tenuto a pagare i creditori pro quota; quasi fosse una condizione per poter uscire efficacemente dalla società. Significa, però, che egli, e, dopo di lui, i suoi eredi, sarà sempre tenuto a rispondere alle richieste di adempimento delle obbligazioni sociali sorte fino al giorno in cui è uscito della società. Questo per il principio della responsabilità illimitata del socio di società personali.  Se così non fosse, infatti, l'uscita dalla società del socio si trasformerebbe in un utile strumento per autoridursi la responsabilità, in evidente danno per i creditori oltre che per gli altri soci.

********************
Dott.ssa Maria Morena Leonelli

* * * * * * * * * * * * * *
Per assistenza personalizzata:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-07-13/normativa-e-giurisprudenza
Video e formazione:
http://www.omniavis.com/index.php/2013-11-10-07-05-48/video-formativi

* * * * * * * * * * * * * *
Sito: www.omniavis.it
Facebook: https://www.facebook.com/groups/omniavisnews/
Twitter: https://twitter.com/omniavis
Youtube: http://www.youtube.com/user/omniavis
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Diritto-Amministrativo-Enti-Locali-SUAP-3899521?trk=myg_ugrp_ovr
Blog: http://www.omniavis.it/blog/

Per contatti diretti: staff@omniavis.it

* * * * * * * * * * * * * *
Segreteria Omniavis srl
staff@omniavis.it
Tel. 055 6236286
Fax 055 93931177

Online Simone Chiarelli

  • Dott. Simone Chiarelli
  • Administrator
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 10629
  • Karma: +150/-10
  • Dott. Simone Chiarelli
    • Mostra profilo
    • Omniavis srl
    • E-mail
Re:CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA
« Risposta #4 il: Ottobre 11, 2012, 05:51:46 pm »
Grazie Dott.ssa Leonelli,
preciso che si tratta di un "AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA" di una 'snc' con scadenza tra circa 2 anni, e che nel contratto ci sono varie clausole con obblighi e penali, ma non c'è alcun riferimento specifico per una responsabilità del socio uscente nel caso che gli altri soci non rispettino gli accordi verso la società locatrice.
Se necessario non ho alcuna difficoltà ad inviarle copia del contratto via mail.
E' un punto molto importante sul quale ho avuto pareri discordanti.
Grazie.

Con la sentenza 2 febbraio 2007, n. 2283, la Corte di Cassazione ha ribadito che la responsabilità del socio uscente, illimitatamente responsabile (come è per tutti i soci nel caso di società in nome collettivo), si estende a tutte le obbligazioni sociali sorte prima del recesso, comprese quelle tributarie.
Tuttavia va precisato che tale responsabilità ha un carattere sussidiario, pertanto, la pretesa di pagamento nei confronti del socio deve essere preceduta dall'escussione del patrimonio sociale.