Approfondimenti di diritto > Commercio AAPP (aree pubbliche)

Subingresso mortis causa, rinnovo concessione commercio su area pubblica

(1/1)

Mario Maccantelli:
Il trasferimento aziendale per causa di morte ? sempre correlato alla legittima possibilit? della sospensione dell?attivit? di un anno. Questo, a parere mio, a prescindere che la cosa avvenga adesso, in corrispondenza dei rinnovi, oppure in altro momento. I 12 mesi sono previsti dalla legge come tempo appropriato affinch? gli eredi prendano una decisione e agiscano di conseguenza senza che questi, possano incorrere nelle conseguenze negative correlate all?assenza dei requisiti legali. Il DM 25/11/2020 prevede espressamente la successione mortis causa fra le cause di impedimento ma anche se non lo avesse previsto, ritengo che il favor verso gli eredi si sarebbe applicato ugualmente.

Io rilascerei il rinnovo anche perch?, ai sensi dell?art. 127, comma 1, lett. c-bis) puoi intervenire ugualmente una volta decorsi i 12 mesi.

Alessio Salatti:
Ho una situazione analoga. Però il chiostro era in affitto e la comunione ereditaria ha comunicato la reintestazione a seguito di disdetta del contratto di affitto. (la persona deceduta è la vecchia proprietaria)
La mia problematica è che, a detta del commercialista, la camera di commercio non gli registra la comunione ereditaria.

Alessio Felici:
Buongiorno, vi sottopongo il seguente quesito:

Regione Toscana; a novembre e' stata presentata una comunicazione di subingresso mortis causa ad una ditta individuale da parte dei figli che hanno costituito una comunione ereditaria. Al momento della presentazione della comunicazione l'atto di successione legittima era ancora in fase di registrazione.

Oggi siamo nella fase del rilascio dei rinnovi delle concessioni di commercio su area pubblica ai sensi del Decreto Legge 19/05/2020, n. 34, convertito con Legge 17/07/2020, n. 77 e della deliberazione della Giunta Regionale n. 1548 del 09/12/2020, con la quale vengono recepite le Linee Guida di cui al Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 25/11/2020.

La successione mortis causa in corso di definizione rientra fra le gravi e comprovate cause di impedimento per l'iscrizione ai registri camerali quale ditta attiva e al momento la comunione ereditaria non e? stata ancora registrata presso la CCIAA.

Ho effettuato la verifica contributiva ed il DURC della comunione ereditaria risulta regolare.
Positive anche le altre verifiche sui requisiti di onorabilita'.

Ad oggi non posso rilasciare il rinnovo della concessione non essendo la ditta registrata in CCIAA.
Il tempo ultimo per la registrazione in CCIAA rimane il 30/06/2021 oppure il termine viene differito?

Grazie.

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa